1.     Mi trovi su: Homepage #6135104
    ahahaha ma è una ficata! lo comprerei subito! non mi sembra nemmeno politicamente scorretto,, la tratta degli schiavi è stato un fatto storico poderso, quindi un gioco del genere, se riuscisse a ricreare l'ambiente e i metodi nel dettaglio, sarebbe assai interessante e penso anche educativo.
  2. next  
        Mi trovi su: Homepage #6135185
    efus, come sempre è una questione di "modi". per fare un esempio, DEFCON è un gioco bellissimo dove vince chi riesce a sterminare più *miliardi* di persone, eppure nessuno l'ha mai additato come immorale. allo stesso tempo, basta una missione di CoD in cui puoi ammazzare qualche decina di civili inermi e zac, scatta la polemica. personalmente, trovo abbastanza raccapricciante il modo in cui viene proposto la tematica della schiavitù in questo caso specifico... ma ci sta tutta perché, di base, è una presa in giro.
  3.     Mi trovi su: Homepage #6135223
    babalotefus, come sempre è una questione di "modi". per fare un esempio, DEFCON è un gioco bellissimo dove vince chi riesce a sterminare più *miliardi* di persone, eppure nessuno l'ha mai additato come immorale. allo stesso tempo, basta una missione di CoD in cui puoi ammazzare qualche decina di civili inermi e zac, scatta la polemica. personalmente, trovo abbastanza raccapricciante il modo in cui viene proposto la tematica della schiavitù in questo caso specifico... ma ci sta tutta perché, di base, è una presa in giro.
    Ti dirò, invece a me, per quanto giocoso, è piaciuto molto anche il modo con il quale è stata esposta la tematica nel video. Quando dice "diventa il più ricco con la schiavitù" espirme esattamente l'obbiettivo del mercante di schiavi tipico, anche la scelta dei migliori metodi di repressione è significativamente veritiera. Risulta ironico nel complesso perchè a noi oggi pare assurdo immaginare una cosa del genere, ma per l'epoca era del tutto normale, che ne so, bastonare uno schiavo con una mazza chiodata per far stare buoni gli altri. il bellissimo defcon, certamente con la tematica molto più paurosa della guerra nucleare (ma il vantaggio di essere una situazione non verificatasi), era lui stesso intriso d'ironia dell'improbabile, sfogliando le pagine del manuale erano riassunte le istruzioni per sopravvivere al fallout nucleare, arricchite da una serie di commenti che suonavano molto buffi, ma che probabimente sarebbero adatti ad una situazione di quel genere. Insomma se Slavery fosse ambientato in un mondo di fantasia avrebbe certamente un effetto diverso pur mantenendo la stessa tematica di gioco.

  Notizia PC e sistemi Windows: Slavery The Game: solo uno scherzo?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina