1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6137372
    E si torna nuovamente in pista per un nuovo appuntamento del mondiale di F1.
    Dopo una breve sosta di cronaca, questo Week-end,direttamente da Monza, seguiremo il Gp d'Italia :D

    Presentazione a cura di: http://www.blogf1.it/
    Dici Monza e automaticamente colleghi con il Gran Premio d’Italia: lo storico autodromo situato all’interno del Parco di Monza è uno degli impianti più antichi al mondo. Realizzato in appena 110 giorni, l’autodromo di Monza viene inaugurato nel 1922 ed era il terzo autodromo permanente al mondo. Il tracciato originale misurava 10 km e comprendeva anche l’ovale ad alta velocità, quest’ultimo poi abbandonato alla fine degli anni ’50.

    Forse ancora pirma delle caratteristiche della pista, i piloti sono innamorati dell’atmosfera che il GP d’Italia regala. Correre a Monza è sempre una grande soddisfazione: il pubblico italiano è estremametne caloroso e quando la Ferrari vince qui, la festa rossa fa quasi venire la pelle d’oca.

    Ma una volta abbassata la visiera del casco, i piloti si concentrano sui quei quattro lunghi rettilinei che donano a Monza l’appellativo di “Tempio della velocità”. Solamente in questo tracciato le monoposto devono avere il minimo carico aerodinamico, giusto l’ideale per affrontare al meglio le due curve di Lesmo, la variante Ascari e la Parabolica. Proprio questa, con carico aerodinamico basso, diventa spesso teatro di errori da parte dei piloti: basta uscire fuori traiettoria anche di pochissimo per ritrovarsi sulla ghiaia.

    La Formula 1 arriva sul circuito italiano con una situazione in classifica piuttosto chiara. La Red Bull ha ipotecato seriamente il titolo con la doppietta ottenuta in Belgio, mentre gli altri giocano ad accaparrarsi le briciole, lasciando poco spazio ai pronostici. Di sicuro, però, sarà una corsa spettacolare. Ancora una volta, infatti, il meteo previsto per il weekend di gara è piuttosto instabile e, seppur sia ancora troppo presto per avere indicazioni precise, le prime previsioni danno forte probabilità di pioggia per la gara.

    In caso di pista asciutta, i sorpassi in pista saranno comunque garantiti dal DRS. La FIA, infatti, ha comunicato nei giorni scorsi che per Monza si avranno due DRS Zone autonome, ossia con altrettante detection point. La prima DRS Zone è quella del rettilineo di partenza ed il distacco tra i piloti verrà rilevato alla Parabolica. La seconda DRS Zone è stata fissata tra la seconda di Lesmo e la Variante Ascari, con il punto di rivelazione situato in mezzo alle due curve di Lesmo. Questo esperimento della Federazione sembra avere le carte in regola per poter creare abbastanza movimento in pista, dato che questo dovrebbe garantire la visione di qualche controsorpasso.

    INFO
    Lunghezza del circuito: 5,793 km
    Giri da percorrere: 53
    Distanza totale: 306,720 km
    Numero di curve: 11
    Senso di marcia: orario
    Mescole Pirelli: soffici/medie
    Apertura farfalla: 70% della percorrenza

    RECORD
    Giro prova: 1:20.089 – R Barrichello – Ferrari – 2004
    Giro gara: 1:21.046 – R Barrichello – Ferrari – 2004
    Distanza: 1h14:19.838 – M Schumacher – Ferrari – 2003
    Vittorie pilota: 5 – M Schumacher
    Vittorie team: 18 – Ferrari
    Pole pilota: 5 – J Fangio, A Senna
    Pole team: 19 – Ferrari
    Km in testa pilota: 1.386 – A Ascari
    Km in testa team: 7.224 – Ferrari
    Migliori giri pilota: 3 – P Hill, J Clark, C Regazzoni, A Senna, M Haikkinen, K Raikkonen
    Migliori giri team: 19 – Ferrari
    Podi pilota: 8 – M Schumacher
    Podi team: 61 – Ferrari

    ———-
    Albo d’oro
    01. 1921* J Goux – Ballot
    02. 1922* P Bordino – FIAT
    03. 1923* C Salamano – FIAT
    04. 1924* A Ascari – Alfa Romeo
    05. 1925* G Brilli-Peri – Alfa Romeo
    06. 1926* L Charavel – Bugatti
    07. 1927* R Benoist – Delage
    08. 1928* L Chiron – Bugatti
    09. 1931* G Campari, T Nuvolari – Alfa Romeo
    10. 1932* T Nuvolari – Alfa Romeo
    11. 1933* L Fagioli – Alfa Romeo
    12. 1934* L Fagioli, R Caracciola – Mercedes
    13. 1935* H Stuck – Auto Union
    14. 1936* B Rosemeyer – Auto Union
    15. 1937* R Caracciola – Mercedes
    16. 1938* T Nuvolari – Auto Union
    17. 1947* C Trossi – Alfa Romeo
    18. 1948* J Wimille – Alfa Romeo
    19. 1949* A Ascari – Ferrari
    20. 1950 N Farina – Alfa Romeo
    21. 1951 A Ascari – Ferrari
    22. 1952 A Ascari – Ferrari
    23. 1953 J Fangio – Maserati
    24. 1954 J Fangio – Mercedes
    25. 1955 J Fangio – Mercedes
    26. 1956 S Moss – Maserati
    27. 1957 S Moss – Vanwall
    28. 1958 T Brooks – Vanwall
    29. 1959 S Moss – Cooper Climax
    30. 1960 P Hill – Ferrari
    31. 1961 P Hill – Ferrari
    32. 1962 G Hill – BRM
    33. 1963 J Clark – Lotus Climax
    34. 1964 J Surtees – Ferrari
    35. 1965 J Stewart – BRM
    36. 1966 L Scarfiotti – Ferrari
    37. 1967 J Surtees – Honda
    38. 1968 D Hulme – McLaren Ford
    39. 1969 J Stewart – Matra Ford
    40. 1970 C Regazzoni – Ferrari
    41. 1971 P Gethin – BRM
    42. 1972 E Fittipaldi – Lotus Ford
    43. 1973 R Peterson – Lotus Ford
    44. 1974 R Peterson – Lotus Ford
    45. 1975 C Regazzoni – Ferrari
    46. 1976 R Peterson – March Ford
    47. 1977 M Andretti – Lotus Ford
    48. 1978 N Lauda – Brabham Alfa Romeo
    49. 1979 J Scheckter – Ferrari
    50. 1980 N Piquet – Brabham Ford
    51. 1981 A Prost – Renault
    52. 1982 R Arnoux – Renault
    53. 1983 N Piquet – Brabham BMW
    54. 1984 N Lauda – McLaren TAG
    55. 1985 A Prost – McLaren TAG
    56. 1986 N Piquet – Williams Honda
    57. 1987 N Piquet – Williams Honda
    58. 1988 G Berger – Ferrari
    59. 1989 A Prost – McLaren Honda
    60. 1990 A Senna – McLaren Honda
    61. 1991 N Mansell – Williams Renault
    62. 1992 A Senna – McLaren Honda
    63. 1993 D Hill – Williams Renault
    64. 1994 D Hill – Williams Renault
    65. 1995 J Herbert – Benetton Renault
    66. 1996 M Schumacher – Ferrari
    67. 1997 D Coulthard – McLaren Mercedes
    68. 1998 M Schumacher – Ferrari
    69. 1999 H Frentzen – Jordan Mugen Honda
    70. 2000 M Schumacher – Ferrari
    71. 2001 J Montoya – Williams BMW
    72. 2002 R Barrichello – Ferrari
    73. 2003 M Schumacher – Ferrari
    74. 2004 R Barrichello – Ferrari
    75. 2005 J Montoya – McLaren Mercedes
    76. 2006 M Schumacher – Ferrari
    77. 2007 F Alonso – McLaren Mercedes
    78. 2008 S Vettel – Toro Rosso Ferrari
    79. 2009 R Barrichello – Brawn GP Mercedes
    80. 2010 F Alonso – Ferrari

    *Edizioni non valide per il Campionato del Mondo di Formula 1


    ORARI TV:
    Venerdì 9 Settembre
    10:00-11:30 Prove Libere 1 – Rai Sport 1
    14:00-15:30 Prove Libere 2 – Rai Sport 1

    Sabato 10 Settembre
    11:00-12:00 Prove Libere 3 – Rai Sport 1
    14:00-15:00 Qualifiche – Rai Due

    Domenica 11 Settembre
    14:00 Gara – Rai Uno


    Il circuito (in allegato)
    (fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/)
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6137381
    Nuovi sponsor Renault. Senna: non pago per correre
    Post inserito da Redazione CircusF1 il 01/9/11
    La settimana che ha preceduto il Gran Premio del Belgio a Spa era stata caratterizzata dalla notizia del licenziamento da parte della Lotus Renault di Nick Heidfeld e il successivo ingaggio di Bruno Senna.

    E proprio in occasione del Gp poi vinto da Sebastian Vettel, sulla livrea nero-oro delle monoposto di Senna e Petrov sono comparsi due nuovi sponsor.

    Il primo (Gillette) sull’ala anteriore, in sostituzione della scritta Lotus che occupava uno spazio libero, non venduto. Il secondo (OGX) ai lati dell’abitabolo, in prossimita del casco dei piloti.

    Come riportato dal sito ‘yallaf1.com’, Gillette è un brand di proprietà di Procter & Gamble che ha una forte presenza sul mercato brasiliano. OGX invece è una società di combustibili di proprietà del milionario brasiliano Eike Batista.

    Un caso oppure gli sponsor sono legati al debutto di Bruno Senna? Il diretto interessato si era espresso in maniera un po’ ambigua, in Belgio: “Se si guarda al Team noterete che non ci sono nuovi loghi nè sulla macchina nè su di me”.


    Fonte: http://www.circusf1.com/
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6137389
    Calendario test F1 2012: Jerez, Barcellona, Mugello
    Post inserito da Redazione CircusF1 il 31/8/11
    La FIA ha diramato il calendario per i test pre campionato che si svolgeranno a inizio 2012.

    Sono previste quattro sessioni, ognuna di quattro giorni: le prime tre si disputeranno in Spagna tra febbraio e marzo e le sedi previste sono il circuito di Jerez de la Frontera e Montmelò (Barcellona).

    La quarta sessione si svolgerà invece a campionato già iniziato, sul circuito del Mugello dall’1 al 4 maggio.

    DATA Circuito (Paese)
    7-9 Febbraio 2012 Jerez de la Frontera (Jerez, Spagna)
    21-24 Febbraio 2012 Montmelò (Barcelona, Spagna)
    1-4 Marzo 2012 Montmelò (Barcelona, Spagna)
    1-4 Maggio 2012 Mugello (Firenze, Italia)

    ----------
    Calendario F1 2012: i 20 Gp del Mondiale di Formula 1
    Post inserito da Redazione CircusF1 il 01/9/11
    Il Campionato Mondiale 2012 di Formula 1 si disputerà su 20 circuiti. Il primo Gran Premio della stagione si correrà in Bahrain in 18 marzo, mentre il 25 novembre si terrà l’ultima gara in Brasile.

    Tra le novità in calendario, il ritorno il Gran Premio degli Stati Uniti che si correrà sul circuito di Austin. Esce di scena invece il Gp della Turchia.

    Qui sotto tutti i dettagli dei 20 appuntamenti con data, lunghezza del tracciato, giri, chilometri complessivi e gli orari in Italia per le qualifiche e la gara.

    CALENDARIO MONDIALE 2012 F1 (ancora provvisorio):

    Data Gran Premio Lungh. Giri km tot. Ora qual - gara
    18 Marzo GP Australia, Melbourne 5.303km 58 307.574km 7.00 - 8:00
    25 Marzo GP Malesia, Kuala Lumpur 5.543km 56 310.408km 10.00 - 10:00
    15 Aprile GP Cina, Shangai 5.451km 56 305.066km 8.00 - 9:00
    22 Aprile GP Bahrain, Sakhir 6.299km 49 308.405km 12:00 - 13.00
    13 Maggio GP Spagna, Barcellona 4.655km 66 307.104km 14.00 - 14:00
    27 Maggio GP Monaco 3.340km 78 260.520km 14:00 - 14.00
    10 Giugno GP Canada, Montreal 4.361km 70 305.270km 19:00 - 19.00
    24 Giugno GP Europa, Valencia 5.419km 57 308.883km 14:00 - 14.00
    8 Luglio GP G.Bretagna, Silverstone 5.901km 52 306.747km 14:00 - 14.00
    22 Luglio GP Germania, Nurburgring 4.574km 67 306.458km 14:00 - 14.00
    29 Luglio GP Ungheria, Budapest 4.381km 70 306.630km 14:00 - 14.00
    2 Settembre GP Belgio, Spa 7.004km 44 308.052km 14:00 - 14.00
    9 Settembre GP Italia, Monza 5.793km 53 306.720km 14:00 - 14.00
    23 Settembre GP Singapore 5.073km 61 309.316km 16:00 - 14.00
    7 Ottobre GP Giappone, Suzuka 5.807km 53 307.471km 7.00 - 8:00
    14 Ottobre GP Korea, Yeongam 5.621km 55 309.155km 7:00 - 8.00
    28 Ottobre GP India, Nuova Dheli 5.141km -- TBC km TBC - TBC
    4 Novembre GP Abu Dhabi 5.554km 55 305.355km 14:00 - 14.00
    18 Novembre GP USA, Austin -.---km -- TBC km TBC - TBC
    25 Novembre GP Brasile, San Paolo 4.309km 71 305.909km 17:00 - 17.00


    Fonte: http://www.circusf1.com/
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6137394
    Charlie Whiting ha espresso soddisfazione dopo l’ispezione del circuito di Nuova Delhi
    Charlie Whiting ha ispezionato il circuito indiano questo giovedì e ha dichiarato che questo circuito ospiterà il Gran Premio d’India il prossimo Ottobre.

    Quest’ispezione era un momento cruciale per questo circuito, ed è obbligatoria per ottenere l’omologazione da parte della FIA.

    The Times Of India ha riportato che Whiting ha espresso soddisfazione “per i progressi più che soddisfacenti e che hanno superato le sue aspettative rispetto all’ultima visita fatta al sito del tracciato”.

    La FIA ha espresso fiducia circa “il grande successo che avrà questo Gran Premio”.

    -----------
    Trulli ha già rinnovato il contratto per il 2012 con il Team Lotus
    Jarno Trulli ha ammesso di aver già firmato il rinnovo del contratto con il Team Lotus per il 2012.

    Il team di Norfolk deve ancora confermare questa notizia, ma il team principal Tony Fernandes ha ammesso qualche settimana fa che stavano già trattando per il rinnovo.

    “Sono felice di confermare che le negoziazioni sono in corso, non vediamo l’ora di rivelare i dettagli del nuovo accordo” ha detto Fernandes.

    Trulli, che assieme a Heikki Kovalainen corre con il Team Lotus sin dal debutto del team, ha detto che le trattative sono concluse e che tutto è già stato stabilito.

    “Abbiamo già risolto per l’anno prossimo” ha detto a Manipe F1 “Ne avevamo praticamente già discusso” riferendosi ai commenti di Fernandes. “E’ tutto stabilito per il 2012″.

    “Ho un contratto. Che il team non lo voglia annunciare ora, non è affar mio” ha concluso l’italiano.

    ---------
    Williams, Barrichello: “Un errore se saro’ sostituito per un pilota pagante”
    Rubens Barrichello crede che la Williams sbaglierà se deciderà di ingaggiare un pilota pagante più giovane come suo sostituto per il 2012.

    Il brasiliano spera di garantirsi un nuovo accordo per la prossima stagione, ma fonti suggeriscono che la Williams stia valutando i benefici commerciali nel prendere un pilota che ha fondi da sponsorizzazioni alle spalle.

    Ci sarebbero tre contendenti nella lista della Williams per il 2012, e sono Adrian Sutil, Bruno Senna e Giedo van der Garde.

    Barrichello ha detto che non ci sono stati recenti sviluppi in termini del suo futuro in Williams, e che è sta considerando altre opzioni nel caso in cui Williams decidesse di fare a meno di lui.

    “Ho altre opzioni in corso in F1, ed ho parlato con altre persone”, ha detto Barrichello sulla sua situazione futura.

    “La mia sensazione in questo momento è che in Williams abbiamo problemi di soldi, ma dovrebbero insistere con ciò che hanno in questo momento: un pilota di grande esperienza e molto motivato, con un giovane pilota da sviluppare.”

    “Avere due piloti junior per l’anno prossimo è una scelta sbagliata secondo me.”

    Il compagno di squadra di Barrichello, Pastor Maldonado, ha praticamente un posto garantito alla Williams, grazie al contratto di sponsorizzazione che la squadra ha con la compagnia petrolifera venezuelana PDVSA.

    Pur avendo una buona sponsorizzazione alle spalle, la squadra, però, avrà bisogno di rafforzare ulteriormente le proprie finanze, anche a causa del potenziale calo degli utili derivanti dai diritti televisivi se il team non migliora il suo posto nel campionato costruttori.

    Barrichello crede di avere ancora molto da offrire in F1, “Sono qui perché mi piace, perché amo quello che faccio”, ha detto. “Mi sento competitivo perché posso battere il mio compagno di squadra e fare bene. Se ho la possibilità di avere una buona macchina so di poter vincere.”


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6138828
    Karthikeyan conferma il suo ritorno nel Gran Premio di India grazie a un nuovo sponsor
    Il ritorno di Narain Karthikeyan in macchina con la HRT per il Gran Premio indiano è stato del tutto confermato, dopo che pilota e team hanno siglato un accordo di sponsorizzazione con Hero Motors per l’evento.

    Karthikeyan è stato sostituito dalla HRT con il protetto della Red Bull, Daniel Ricciardo, dal Gran Premio di Silverstone in poi, anche se era sempre stato anticipato che il pilota indiano avrebbe potuto disputare il GP inaugurale in India il 30 ottobre. Karthikeyan ha continuato a lavorare con il team come pilota del Venerdì anche dopo aver perso il suo seggio di gara.

    Hero Motors ha annunciato che sosterrà Karthikeyan e HRT per la gara in India – una mossa che Karthikeyan spera contribuirà a stimolare ulteriormente l’interesse per la Formula 1 nella sua nazione.

    “Oggi è un passo molto importante nella giusta direzione per gli sport motoristici nel paese”, ha detto. “Lo sport ha fatto molta strada dal giorno in cui ho iniziato a correre. L’audience è salito molto, e il supporto aziendale è ora più facile.”

    “La Formula 1 è nella sua fase nascente in India con un grande potenziale in attesa di essere esplorato. Spero che con il sostegno di Hero Motors saremo in grado di scalare nuove pietre miliari nei tempi a venire”.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    ----------
    Formula 1 - Domenicali "Alonso e Schumi, due leader"
    Stefano Domenicali rimanda Sebastian Vettel, un pilota bravo ma che ha bisogno di crescere. Secondo il Team Principal della Ferrari ci sono solo due leader veri nel Circus: Fernando Alonso e Michael Schumacher

    Stefano Domenicali non ha dubbi:, ci sono solo due leader nel Circus: Michael Schumacher e Fernando Alonso. Naturalmente non si sta parlando di leader della classifica ma di carisma e forza all'interno della squadra. Secondo Domenicali infatti il giovane tedesco, ormai bicampione del mondo, ha bisogno di tempo per maturare e aumentare e far crescere il suo carisma in Red Bull e nel mondo della Formula Uno.

    “In realtà, ci sono solo due leader in questo momento e sono Fernando Alonso e Michael Schumacher, non ne vedo altri Vettel ha vinto, vince ma non è ancora un leader. È su quella strada, ma non è come Michael e Fernando. Lui è troppo giovane e manca in esperienza”

    Queste le parole di Stefano Domenicali al giornale tedesco Bild am Sonntag alla vigilia ormai dell'attesissimo Gran Premio d'Italia.

    Vettel rimandato quindi e a questo punto non resta che passare in rassegna i punti di incontro tra l'ex ferrarista, leggenda vivente, Schumacher e lo spagnolo Fernando Alonso, ancora alla disperata ricerca della vittoria (sfiorata comunque nella passata stagione).

    "Michael e Fernando sono due lottatori nati. Due che sanno dove andare a mettere le mani e far sentire la propria voce. C'è bisogno di tempo e Alonso, come Schumacher, saprà come far crescere la squadra e farla arrivare al top"

    La settimana che porta al Gran Premio d'Italia si apre quindi con le parole di Stefano Domenicali. Sebastian Vettel talento puro ma dal naturale bisogno di crescere, Alonso in scia al mito Rosso Michael Schumacher anche se eguagliare i sette titoli vinti dal Kaiser non sarà certo impresa facile per l'asturiano.


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6145236
    Formula 1 - Alonso "No sicurezze per il 2012"
    Stefano Domenicali ha annunciato che l'obiettivo della Ferrari è quello di essere competitiva sin dall'inizio della prossima stagione: Alonso crede nel progetto, ma non può assicurare che la realtà possa poi rispecchiare i piani

    L’obiettivo della Ferrari per il 2012 è riuscire ad essere competitiva sin dalle prime gare: la scuderia di Maranello, conscia di aver seguito una linea eccessivamente conservativa in questa stagione, sta lavorando per progettare e costruire una macchina dal design più aggressivo. Lo dice Domenicali, lo conferma anche Fernando Alonso (nella foto Ap/LaPresse con il ds e Massa) che, da parte sua, non si sente però di mostrarsi troppo ottimista.

    “Stiamo lavorando duro per essere competitivi fin dalla prima gara - dice l’asturiano -, ma siamo consapevoli che sarà un lavoro difficile, da adesso fino a quando inizieremo a fare i test invernali che ci porteranno al primo Gran Premio. Abbiamo i mezzi, abbiamo il potenziale, abbiamo le persone giuste per potercela fare, ma è impossibile avere delle certezze in Formula 1, questo è uno sport molto complesso”.

    Le speranze di vincere il Mondiale sono virtualmente tramutate a Spa, dove Sebastian Vettel ha allargato a 102 punti la forbice rispetto ad Alonso: l’obiettivo della Ferrari per chiudere la stagione verrà dunque ritarato sui successi nei singoli Gran Premi. A cominciare da domenica a Monza, ovviamente, data che Alonso ha segnato con il circoletto rosso sul calendario già a inizio stagione.

    “Vogliamo vincere delle gare, ma siamo anche realisti. Sappiamo che non siamo stati competitivi negli ultimi due-tre GP e che le modifiche sulla macchina saranno minime. Monza è un circuito speciale. Ogni weekend diamo il massimo, ma qui la situazione è differente: c’è un’atmosfera e una motivazione speciale, che si avverte anche fra i meccanici e gli ingegneri. L'anno scorso è stato splendido arrivare qui per la prima volta nelle vesti di pilota Ferrari, e vivere la passione tutta italiana per la Ferrari. Il nostro obiettivo per questo fine settimana è offrire un grande spettacolo ai tifosi presenti sulle tribune. E' qualcosa di speciale per noi, perché molto personale Ferrari sarà tra il pubblico con le proprie famiglie. L’anno scorso è stato bellissimo vincere, e quest’anno l’obiettivo non può che essere lo stesso”.

    ------------
    Gran Premio d'Italia - Rosberg grande star al Fota Forum
    A ormai tre giorni dal Gran Premio d'Italia alla sede della Pirelli si è tenuto l'attesissimo Fota Fans Forum, incontro a tu per tu tra tifosi e protagonisti del Circus di Formula Uno. A rubare scena e applausi nel mercoledì milanese di viale Sarca il pilota della Mercedes Nico Rosberg
    Formula 1 2011 Mercedes GP Rosberg - 0

    LA BENZINA DI SPA? PREFERISCO NON PARLARE - Le domande erano dei tifosi, le risposte dei protagonisti della Formula Uno invitati al Fota Fans Forum di Milano. Dopo un paio di battute con Stefano Domenicali la parola è passata a Nico Rosberg. Una domanda secca, spietata, su quello strano suggerimento dai box nel Gran Premio di Spa. Nico ha dovuto rallentare per "problemi di consumo" ma a quanto pare in pochi hanno fin dal primo istante creduto a questa versione della Mercedes. Nonostante gli ordini di scuderia siano cosa permessa, i team sembrano mantenere un certo tipo di discrezione per le strategie di corsa e questa del consumo carburante è una delle scuse più utilizzate.

    "Preferisco non parlare. Sì, c'era qualche problema ma una volta ai box mi sono reso conto che la situazione non era poi così grave. Diciamo che le comunicazioni sono state un po' esagerate comunque Michael Schumacher mi avrebbe superato con gomme morbide, diciamo così dai.."

    Una piccola frecciatina che ha dato il là a un incontro fino a Rosberg abbastanza ingessato. Le domande dei tifosi sono tante e soprattutto rivolte agli unici due driver presenti: Rosberg appunto e Jarno Trulli.

    IO DORMO NEL CAMPER, NIENTE HOTEL - Sarà l'età, sarà la voglia di stemperare le tensioni a suon di buon cibo e amici ma Nico Rosberg non è certo uomo dalle mille pretese, anzi. Se vi aspettate la star da cinque stelle e letti continuamente rifatti dovete cambiare idea. Rosberg è uno da grigliata e camper.

    "Il week end di un Gran Premio è sicuramente impegnativo ma lo trascorro con la giusta tensione. Io dormo in camper. Soprattutto a Monza ho molti amici e organizzo una cena, l'autista del mio camper è un gran cuoco. L'ansia c'è, soprattutto la domenica ma devo dire di non soffrire eccessivamente. Dormo 8, 9 ore e mi sveglio come se fosse un giorno normale"

    LAVORARE CON SCHUMI? UN'ESPERIENZA! - L'ironia di Rosberg salta fuori soprattutto nelle domande rivolte al suo team e al suo illustre compagno di squadra. Lavorare al fianco di Schumacher? Rosberg risponde con un secco (e ironico): "Un'esperienza". Dopo la frecciatina però non manca il dovuto rispetto e la necessaria diplomazia.

    "Schumacher è un grande campione, ha vinto tanto e lavorare al suo fianco è sicuramente positivo. Finisco sempre davanti a lui? Beh, vuol dire che anch'io sono un campione no? O ditemi un po' voi cosa sono..."

    MONOPOSTO ALLA PARI? DAREI MEZZO GIRO A TUTTI! - Strappa sempre un sorriso Nico. Dietro ogni parola si nasconde infatti l'entusiasmo e la leggerezza di un ragazzo. Rosberg sa benissimo di aver passato un altro anno difficile in Mercedes ma alla domanda su un mondiale corso tutt ialla pari non ha dubbi: "Darei mezzo giro a tutti!". La simpatia di Rosberg è sicuramente una delle note positive dell'incontro organizzato dalla Pirelli. Nessun discorso tecnico e nessun muso lungo, atteggiamento da star. Rosberg, insieme a Trulli, saltano fuori infatti in un paio di occasioni dalla sala vip per andare a riempirsi un piatto di focaccine al rinfresco. Con tanto di foto e con i fan increduli. Impensabile infatti ritrovarsi a tu per tu con piloti di Formula Uno in questo modo.

    GIAPPONE? DOBBIAMO CREDERE A CHI CI DICE CHE VA TUTTO BENE! - Non poteva mancare infine una battuta, stavolta seria, sul caso Giappone. Dopo le polemiche in MotoGp questo il pensiero, comune, dei collegh9i delle quattro ruote: "C'è chi lavora per studiare questo tipo di situazioni e se a noi dicono di poter gareggiare senza problemi non possiamo non crederci". Ben più amaro il pensiero di Jarno Trulli:

    "E chi dice la verità? Dobbiamo solo fidarci e fidarci e fidarci ancora. Non abbiamo nessun mezzo per poter intervenire. Non andrò in Giappone a cuor leggero ma al tempo stesso farò il mio lavoro come in tutte le altre occasioni. Purtroppo viviamo in un mondo difficile in cui dobbiamo fidarci solo di noi stessi..."

    ----------
    Gran Premio d'Italia - Trulli "Dura la vita dei piloti italiani"
    Un paio di interventi abbastanza amari del pilota italiano aumentano sicuramente l'interesse dell'importante e atteso incontro tra tifosi e protagonisti del Circus a pochi giorni dal Gran Premio d'Italia!

    "IN ITALIA SOLO FERRARI, UN ORGOGLIO E UN PESO" - Alla simpatia di Nico Rosberg ha fatto sicuramente gioco l'esperienza di Jarno Trulli. Un paio di considerazioni sulla situazione dei piloti italiani e il Giappone hanno strappato applausi e qualche "imbarazzo" al presente Stefano Domenicali.

    "Io in Formula Uno? No, non ci pensavo. Correvo con i kart perché mi divertivo e guardavo solo le gare in televisione. Anche perché vi posso assicurare che per un italiano emergere è davvero difficile. La Ferrari, e non me ne voglia Stefano Domenicali, è un grande orgoglio ma al tempo stesso un enorme peso per noi italiani. Perché in Italia tutto si riduce alla Ferrari. Tutto gira attorno a una scuderia e questo è sicuramente contro producente per un italiano che si mette invece al volante"

    Un intervento che ha strappato tanti applausi tra i tifosi, a dimostrazione della mancanza ormai cronica di volanti italiani nel circus (e nelle altre competizioni). Pronta la risposta di Stefano Domenicali che appoggia il pensiero di Jarno Trulli allargando però il discorso a una mancanza di veri talenti e cercando di non limitare la problematica al mondo della Formula Uno.

    "Jarno ha sicuramente ragione e il peso della Ferrari non può essere messo in dubbio. Un pilota italiano che arriva a Maranello si ritrova automaticamente con una pressione insostenibile. Chi ha provato questa esperienza dovrebbe rispondere a questa domanda. E comunque la mancanza di italiani è un problema che va ben oltre la Formula Uno e basta vedere nel mondo delle due ruote o nei rally"

    "GIAPPONE? CHI DICE LA VERITA'?" - Dopo l'amara considerazione sulla situazione dei piloti italiani, immancabile un pensiero al prossimo Gran Premio del Giappone. Le due ruote hanno fatto sapere di non essere felici di partire per Motegi. La Formula Uno?

    "Prima di rispondere a questa domanda bisognerebbe farsene un'altra: chi è che dice la verità? Gli esperti hanno assicurato di non correre nessun tipo di pericoli ma chi può dirlo con esattezza? Non andrò in Giappone a cuor leggero ma al tempo stesso non si può non credere a chi parla apposta per dare risposte a questa domanda. E' difficile ma bisogna fidarsi. Difficile perché ormai viviamo in un mondo in cui bisogna fidarsi solo di se stessi"

    -------------
    Formula 1 - Hamilton in Ferrari? "Mai dire mai..."
    Lewis Hamilton adora "correre contro Fernando Alonso" e pensa che, con la stessa macchina, potrebbe "anche stargli davanti". Ma che cosa risponderebbe all'ipotesi di avere l'asturiano come compagno di squadra in Ferrari? "Mai dire mai..."

    Lewis Hamilton non ha mai vinto a Monza, eppure il suo nome, assieme a quello di Fernando Alonso (nella foto AP/LaPresse), esce nei pronostici di tanti addetti ai lavori per il successo nel GP di domenica. Un po’ perché il tracciato del circuito lombardo si addice in maniera relativa alle caratteristiche della Red Bull, un po’ perché Sebastian Vettel, dopo l’ennesima vittoria a Spa che ha quasi congelato la sua corsa verso il Mondiale, ha candidamente ammesso che cercherà di evitare di prendersi rischi eccessivi nelle gare che chiuderanno il campionato. Insomma, normale gestione e amministrazione: possibilità, dunque, per un exploit di Ferrari o McLaren.

    "Adoro correre contro Alonso - ha ammesso Hamilton a microfoni di SkySport24 -, anche se è difficile fare un confronto tra noi due. Io guido la McLaren, lui la Ferrari: sono macchine diverse, con prestazioni diverse. E avessimo la stessa macchina bisogna vedere: Alonso è uno dei piloti più veloci ma penso di potergli stare davanti".

    La Ferrari punta forte su Monza, dove riuscì a vincere anche l’anno scorso, come spiega anche Stefano Domenicali e conferma lo stesso Alonso (“Vado solo per vincere e rischio tutto, piuttosto sbaglio”): mercoledì, al Fota Forum di Milano, Domenicali ha nicchiato su una domanda provocatoria riguardante un possibile futuro di Nico Rosberg in Ferrari… ma che cosa direbbe, invece, Lewis Hamilton se gli venisse offerto un volante alla Rossa?

    "Se mi piacerebbe correre con la Ferrari? E' una domanda difficile, penso che molti piloti sognino ad un certo punto di correre nella Ferrari. Sono leale con il mio team ma mai dire mai, perché non si può mai sapere cosa può succedere. Ora rimarrò con il mio team per un po’, ma anche la Ferrari è una grande squadra".


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6145546
    GP Italia, Prove Libere 1: Hamilton al comando a Monza
    Lewis Hamilton ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del GP Italia a Monza. L’inglese ha girato in 1.23.865 precedendo di quasi un secondo il suo compagno di squadra della McLaren, Jenson Button.

    Terzo tempo per Sebastian Vettel con la Red Bull Racing a oltre un secondo da Hamilton, quarto per Mark Webber. Adrian Sutil completa la top 5 con la Force India. Ferrari indietro: Fernando Alonso è settimo davanti a Felipe Massa, ottavo.

    Michael Schumacher è stato protagonista di uno dei pochi incidenti della sessione quando è uscito alla Parabolica dopo i primi 60 minuti. Il tedesco è riuscito ad evitare il contatto con il muro. Heikki Kovalainen è stato costretto a parcheggiare la sua vettura per un problema tecnico dopo appena 10 giri. Problemi anche per Jerome D’Ambrosio a 15 minuti dal termine.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    -----------
    Risultati completi prove libere1
    Pos Driver Team Time Laps
    1. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m23.865s 18
    2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m24.786s + 0.921 19
    3. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m25.231s + 1.366 25
    4. Mark Webber Red Bull-Renault 1m25.459s + 1.594 24
    5. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m26.550s + 2.685 23
    6. Vitaly Petrov Renault 1m26.625s + 2.760 20
    7. Fernando Alonso Ferrari 1m26.647s + 2.782 20
    8. Felipe Massa Ferrari 1m26.676s + 2.811 24
    9. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m26.694s + 2.829 28
    10. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m26.696s + 2.831 15
    11. Michael Schumacher Mercedes 1m26.699s + 2.834 21
    12. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1m26.826s + 2.961 21
    13. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m26.836s + 2.971 25
    14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m26.996s + 3.131 29
    15. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m27.365s + 3.500 25
    16. Bruno Senna Renault 1m27.385s + 3.520 23
    17. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m27.433s + 3.568 25
    18. Nico Rosberg Mercedes 1m27.492s + 3.627 24
    19. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m29.539s + 5.674 10
    20. Karun Chandhok Lotus-Renault 1m30.148s + 6.283 19
    21. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m30.609s + 6.744 27
    22. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m30.619s + 6.754 24
    23. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m31.052s + 7.187 12
    24. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m31.899s + 8.034 22
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6146150
    GP Italia, Prove Libere 2: Vettel al comando
    Il leader del mondiale, Sebastian Vettel, ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del GP Italia di F1 a Monza. Il tedesco della Red Bull Racing ha battuto la McLaren Mercedes di Lewis Hamilton. Vettel era stato protagonista di una avvio in sordina in mattinata con un ritardo di 1,3″ da Hamilton. Il campione del mondo ha pero’ risposto nella seconda sessione staccando l’inglese di 36 millesimi sebbene il pilota della McLaren sia stato penalizzato dal traffico nel suo run a gomme morbide.

    Michael Schumacher ha offerto una buona prestazione chiudendo con il terzo tempo al volante della Mercedes. Lievi miglioramenti in Ferrari con Felipe Massa quarto davanti all’altra Rossa di Fernando Alonso.

    Mark Webber è sesto con l’altra Red Bull. La sessione pomeridiana è stata più vivace rispetto alla mattinata con diversi piloti al comando. Sergio Perez è stato il primo a portarsi in testa prima di essere scavalcato da Hamilton che ha girato con gomme medie in 1.26.507. Dopo i primi dieci minuti Sebastien Buemi è uscito alla Parabolica ed è finito nelle barriere con la Toro Rosso. Indenne il pilota svizzero ma la vettura ne è uscita pesantemente danneggiata.

    Button si è portato in testa a sua volta davanti a Webber che ha poi migliorato e scavalcato l’inglese ma dopo 15 minuti Vettel ha girato in 1.25.635 migliorando di oltre un secondo nei giri successivi. Dopo i primi 45 minuti Schumacher ha scavalcato Vettel con gomme morbide in 1.24.816 per poi scendere a 1.24.347. Schumacher è stato poi avvicinato da Massa che si è portato a 19 millesimi con gomme morbide.

    A 30 minuti dal termine Hamilton si è riportato in testa. Il primo giro di Vettel con gomme soft è stato condizionato dal traffico ma il tedesco è riuscito comunque a salire in seconda posizione mentre Hamilton veniva rallentato dalla Toro Rosso di Jaime Alguersuari. Vettel è poi riuscito a girare in 1.24.010 balzando in testa. Sessione difficile per Daniel Ricciardo, autore di soli sette giri con l’HRT.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    -------------
    Risultati completi prove libere2
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m24.010s 37
    2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m24.046s + 0.036 21
    3. Michael Schumacher Mercedes 1m24.347s + 0.337 39
    4. Felipe Massa Ferrari 1m24.366s + 0.356 33
    5. Fernando Alonso Ferrari 1m24.433s + 0.423 31
    6. Mark Webber Red Bull-Renault 1m24.468s + 0.458 32
    7. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m24.508s + 0.498 30
    8. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m25.097s + 1.087 39
    9. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m25.182s + 1.172 37
    10. Bruno Senna Renault 1m25.325s + 1.315 38
    11. Vitaly Petrov Renault 1m25.450s + 1.440 31
    12. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m25.496s + 1.486 39
    13. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m25.683s + 1.673 37
    14. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m25.758s + 1.748 29
    15. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m26.202s + 2.192 36
    16. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m26.353s + 2.343 40
    17. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m28.347s + 4.337 5
    18. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m28.559s + 4.549 32
    19. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m28.605s + 4.595 32
    20. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m28.804s + 4.794 25
    21. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m29.162s + 5.152 34
    22. Nico Rosberg Mercedes 1m29.184s + 5.174 29
    23. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m29.622s + 5.612 34
    24. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m29.841s + 5.831 7
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6147088
    GP Italia, Prove Libere 3: Vettel e Webber davanti a Massa
    Doppietta Red Bull nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia. A Monza Sebastian Vettel ha ottenuto il miglior tempo in 1.23.170 davanti al compagno di squadra Mark Webber e alla Ferrari di Felipe Massa che ha sfruttato al meglio una scia nell’ultimo tratto.

    Quarto e quinto tempo per le McLaren Mercedes di Lewis Hamilton e Jenson Button, staccate di oltre mezzo secondo. Sesto e settimo tempo per le due Mercedes di Nico Rosberg e Michael Schumacher mentre Fernando Alonso è solo ottavo a quasi un secondo di ritardo.

    Nona e decima posizione per le Force India di Adrian Sutil e Paul di Resta davanti alle due Renault di Bruno Senna e Vitaly Petrov. La maggior parte dei piloti ha girato con la mescola più dura nella prima parte della sessione, affinando gli assetti in vista della gara.

    Diverse uscite di pista durante la sessione, disputata con temperature più fresche rispetto a ieri. Sebastien Buemi, Sergio Perez e Vettel sono finiti lunghi alla seconda chicane mentre Timo Glock è uscito alla Ascari. Rosberg è in seguito arrivato lungo alla prima curva tagliando la chicane e anche Kovalainen ha saltato la seconda chicane nel suo ultimo run.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    ----------------
    Risultati completi prove libere3
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m23.170s 18
    2. Mark Webber Red Bull-Renault 1m23.534s + 0.364 19
    3. Felipe Massa Ferrari 1m23.668s + 0.498 14
    4. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m23.741s + 0.571 17
    5. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m23.787s + 0.617 16
    6. Nico Rosberg Mercedes 1m23.875s + 0.705 22
    7. Michael Schumacher Mercedes 1m24.114s + 0.944 20
    8. Fernando Alonso Ferrari 1m24.133s + 0.963 14
    9. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m24.543s + 1.373 21
    10. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m24.581s + 1.411 22
    11. Bruno Senna Renault 1m24.853s + 1.683 20
    12. Vitaly Petrov Renault 1m24.889s + 1.719 19
    13. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m24.948s + 1.778 22
    14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m25.261s + 2.091 21
    15. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m24.319s + 2.149 19
    16. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m25.426s + 2.256 19
    17. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m25.439s + 2.269 22
    18. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m25.539s + 2.369 19
    19. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m27.328s + 4.158 19
    20. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m27.491s + 4.321 21
    21. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m28.186s + 5.016 23
    22. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m28.441s + 5.271 22
    23. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m28.962s + 5.792 17
    24. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m30.316s + 7.146 16
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6147295
    Gran Premio d'Italia - Vettel in pole, Alonso strappa la seconda fila
    Pole position per Sebastian Vettel che conquista per la prima volta nel "Tempio della velocità" la prima posizione in griglia. Prima fila completata da Lewis Hamilton. Terzo tempo per Jenson Button seguito dalla Ferrari di Fernando Alonso.

    Prima pole position per la Red Bull a Monza. Sebastian Vettel conferma quindi l'andamento record di stagione piazzando al primo posto la sua monoposto anche nel "Tempio della velocità". Il tedesco, leader della generale, conquista la prima posizione in griglia con il tempo di 1:22.275. Alle spalle del campione in carica Lewis Hamilton che ancora una volta si deve accontentare del secondo posto (a +0.450). Seconda fila composta da Jenson Button (+0.502) e Fernando Alonso (+0.566) bravissimo a strappare il quarto posto all'ultimo giro lasciandosi alle spalle Mark Webber (+0.697). Sesto tempo per Felipe Massa a quasi un secondo da Vettel.

    Q1 HAMILTON DAVANTI, ALONSO QUARTO - Si confermano gli equilibri delle sessioni di prove libere a Monza. Lewis Hamilton piazza la sua McLaren al primo posto (1:23.976) davanti al leader della generale Sebastian Vettel a soli 22 millesimi. Grandissimo l'equilibrio in pista con Jenson Button che chiude con il terzo tempo a 37 millesimi da Hamilton. A oltre un decimo la Ferrari di Fernando Alonso. Da segnalare il testacoda di Pastor Maldonado che danneggiail musetto della sua Williams, riuscendo comunque a qualificarsi per la seconda sessione. Non ce la Alguersuari, Trulli e Kovalainen. Vitantonio Liuzzi ci prova a prendere la scia di qualche monoposto ma anche l'italiano della Hispania non riesce a qualificarsi. Settimo tempo per Felipe Massa a oltre mezzo secondo dall'inglese della McLaren.

    Jarno Trulli: "La differenza con il nuovo servosterzo si vede. E' vero che non sono andato in Q2 ma c'è un grande gap tra me e il mio compagno di squadra. Ho fatto una buona qualifica".

    Q2 VETTEL IN TESTA, BUTTON IN SCIA - La seconda sessione conferma lo strapotere, prevedibile, delle cinque scuderie di testa. Vettel si riporta al comando con un tempo da pole (1:22.914) seguito da Jenson Button a un decimo. Sorprende Nico Rosberg che guida la sua Mercedes infilandosi addirittura tra le due Red Bull e chiudendo la Q2 al quarto posto. Hamilton, che risparmia le gomme soft, chiude in terza posizione. In ritardo le due Ferrari con Alonso quinto a quasi mezzo secondo e Massa ottavo a sette decimi. si salva all'ultimo giro possibile Bruno Senna che insieme al collega Petrov completano la top ten. Settimo tempo per Michael Schumacher.

    Q3 ALONSO STRAPPA SECONDA FILA, VETTEL IN POLE - Lo sprint decisivo per la pole comincia con il gioco di squadra della Ferrari che lancia Massa in scia ad Alonso per cercare di guadagnare decimi. Alonso fa il tempo, Massa chiude in leggero ritardo. A rovinare però la "festa" della Rossa ci pensano subito Vettel e Hamilton piazzando i tempi di oltre un decimo migliori dello spagnolo. Anche Button si porta al primo giro utile davanti alle Ferrari e a questo punto Alonso si lancia alla disperata ricerca della seconda fila. Una ricerca che porta i suoi frutti all'ultimo giro utile: Fernando conquista il quarto posto davanti a Mark Webber. Sesto posto per Felipe Massa. Michael Schumacher chiude all'ottavo posto davanti al compagno di squadra Rosberg. Chiude la top ten Bruno Senna che sceglie di non scendere in pista.

    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/

    ---------------
    Risultati completi qualifiche
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6147345
    INTERVISTE E COMMENTI POST-QUALIFICHE

    Gran Premio d'Italia - Hamilton "Vettel è irraggiungibile"
    Hamilton ammette la superiorità della Red Bull di Sebastian Vettel, Button definisce il terzo posto "Un buon punto di partenza". Il campione tedesco esalta l'assetto della sua Red Bull
    2011 Belgium GP McLaren Hamilton - 0

    VETTEL "RED BULL BILANCIATA E VELOCE" - Altra pole e altro capolavoro di Sebastian Vettel che è sempre il pilota da battere: "Pensavamo di farcela - afferma in conferenza stampa il tedesco della Red Bull - anche se ho visto che già al secondo giro alla Q2 ho fatto un errore, ho deciso di rimanere fuori e concentrarmi sulle qualifiche successive. Inizialmente avevo delle macchine davanti, come spesso capita qui a Monza. Il margine che ho preso alla fine è stato notevole, la macchina è molto ben bilanciata e sono felice di questo risultato".

    HAMILTON "VETTEL INAVVICINABILE" - "Oggi Sebastian (Vettel) è stato molto veloce e lo si è visto e ha fatto un tempo per me inavvicinabile". Lewis Hamilton commenta così, in conferenza stampa, il suo secondo posto in griglia al fianco del pole-man della Red Bull. "Non avevo altro da dare, forse potevo limare qualche decimo in più ma non penso ce l'avrei fatta a batterlo" aggiunge l'ex campione del mondo della McLaren-Mercedes. "Devo dire che la squadra ha fatto un buon lavoro, abbiamo portato nuovi componenti e siamo competitivi, ma non basta".

    BUTTON "TERZO POSTO BUON PUNTO DI PARTENZA" - Seconda fila e terza posizione per Jenson Button subito dietro il compagno di squadra Hamilton, anche se Vettel li davanti vola. "La terza posizione è un buon punto di partenza - afferma il britannico della Mclaren in conferenza stampa - c'è una grande differenza, loro sono più veloci di me, difficile capire il perché, io mi concentro sulla gara, siamo in ottima posizione e possiamo fare diversi punti. Qui non e'molto importante essere in pole perché si può sfruttare il drs".

    ---------------
    Gran Premio d'Italia - Montezemolo "Sarà una gara molto lunga"
    Il presidente Montezemolo si presenta ai box Ferrari per sostenere i suoi in vista dell'importante appuntamento brianzolo. Alonso strappa la seconda posizione e attende con ansia la gara di domenica

    MONTEZEMOLO "NON ABBIAMO MACCHINA MIGLIORE" - "Purtroppo sappiamo che non abbiamo la macchina migliore. L'obiettivo era avere una macchina in seconda fila e una in terza per poterci giocare domani la gara. Spero che si ripeta in gara quello di buono che abbiamo fatto in qualifica. Domani la gara sarà lunga e calda, sarà difficile ma vediamo". Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Ferrari, commenta così le qualifiche del GP d'Italia che hanno visto Alonso qualificarsi in seconda fila con il secondo tempo e Massa in terza con il sesto.

    MASSA "GLI ALTRI SONO PIU' VELOCI" - Felipe Massa ha chiuso con il sesto tempo le qualifiche dfel gp d'Italia. Secondo il brasiliano della Ferrari era possibile fare qualcosa in piu': "Non e' stata una qualifica facile, abbiamo visto delle macchine veramente veloci davanti a noi, poteva andare meglio perché io ho preso una buona scia, potevo migliorare di più ma ho voluto troppo e ho perso un po' di tempo nella seconda chicane. Ci sono due squadre più veloci, però speriamo che vada meglio in gara".

    ALONSO "RISULTATO POSITIVO" - "Penso che sia un risultato positivo. Partire dalla seconda fila con il quarto tempo è una posizione molto buona per lottare per le prime posizioni in partenza e lottare per il podio in gara". E' un Fernando Alonso più ottimista quello al termine della qualifiche rispetto a quello ascontato dopo le libere del venerdì. "Abbiamo avuto dei problemi nel trovare il giusto bilanciamento per tutto il week end e c'è ancora del lavoro da fare per domani. Ma è una bella sorpresa la quarta posizione che apre molto possibilità" ribadisce lo spagnolo. Un contributo alla prestazione della 150° Italia l'ha data anche la giornata calda che ha consentito alla monoposto di far lavorare meglio gli pneumatici rispetto a Spa: "Il risultato lo si vede: siamo più vicini a loro rispetto a quindici giorni fa a Spa con temperature molto fredde. Qui invece siamo più vicini a Red Bull e McLaren. Queste temperature ci aiutano e speriamo di vedere domani un bel sole ed una bella gara".

    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6147392
    La FIA obbliga i team a seguire le indicazioni Pirelli sul camber
    I team di Formula 1 saranno costretti ad aderire alle indicazioni fornite dalla Pirelli in termini di camber degli pneumatici. Dopo colloqui con il fornitore di gomme la Federazione ha deciso di intervenire per prevenire un problema di blistering analogo a quello visto in Belgio, dove la Red Bull Racing in particolare si era spinta oltre i limiti di camber consigliati dalla Pirelli arrivando ad accusare un consumo anomalo dopo le qualifiche.

    “In seguito a discussioni con i team manager confermiamo che dopo le qualifiche verificheremo che i settaggi del camber siano aderenti a quelli consigliati dalla Pirelli” si legge in un comunicato della FIA. “Ogni vettura trovata al di fuori di queste raccomandazioni sarà segnalata ai commissari per violazione dell’articolo 2.3 del regolamento tecnico”.

    Tale articolo permette ai commissari di escludere una vettura dalla gara se questa non è considerata in condizioni di sicurezza.


    -------------
    Kubica tornerà a guidare ad ottobre
    Robert Kubica potrebbe tornare al volante il mese prossimo. Il manager del polacco, Daniele Morelli, ha dichiarato a Monza di non essere più “preoccupato” per il recupero di Kubica alla luce dell’esito dell’ultimo intervento.

    “Ho buone notizie. I nervi devono completare il loro recupero. Ma è solo una questione di tempo” ha dichiarato Morelli aggiungendo che in ottobre “Robert potrebbe indossare il casco per avere una prova di quello che può fare”.

    Morelli ha aggiunto che Kubica, seriamente infortunato in un rally a febbraio, proverà probabilmente “in un simulatore o al volante di una vettura stradale in pista”.

    “La Renault ha assicurato che c’è un posto assicurato per Robert in F1″ ha aggiunto Morell




    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6147877
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6148435
    Gran Premio d'Italia - Vettel non si ferma più, Alonso è terzo
    Sebastian Vettel vince il Gran Premio d'Italia sfatando il tabù Monza per la Red Bull. Per il tedesco si tratta del secondo successo dopo il suo primo trionfo in Toro Rosso. Secondo uno strepitoso Jenson Button, autore di una gara perfetta. Alonso resiste al terzo posto

    STREPITOSO SEBASTIAN VETTEL - C'è un filo sottile che lega l'Italia a Sebastian Vettel. Proprio qui a Monza cominciò la splendida carriera del tedesco, proprio qui a Monza Vettel chiude il mondiale sfatando i l tabù Monza per una Red Bull mai vincente nel "Tempio della velocità". E non è un caso che Vettel abbia dedicato all'Italia la vittoria con quel 150 (Unità d'Italia) stampato sul casco. Un gesto emozionante per un pilota che proprio a Monza conferma di essere il numero uno. Dopo l'Università di Spa ecco la vittoria, con tanto di giro veloce, sul circuito più veloce del mondiale. Sebastian domina nel parco brianzolo prenotando un titolo, il secondo, che potrebbe arrivare già a Singapore.

    OTTIMA PARTENZA DI ALONSO - Il Gran Premio d'Italia si apre con un boato degli oltre 140.000 spettatori presenti a Monza. Fernando Alonso brucia tutti al semaforo verde portandosi in testa. Battuti Hamilton e Vettel (che partiva in pole). Spagnolo davanti alla prima curva ma ad accendere subito la bagarre è l'incidente che vede coinvolto Liuzzi che viene toccato da Kovalainen e finisce con il tamponare Rosberg e Petrov. Safety car e prime emozioni in Brianza.

    La ripartenza scopre subito le carte in tavola. Alonso lavora come un disperato sulle gomme ma alla fine si deve arrendere alla superiorità, schiacciante, di Vettel che lo supera senza eccessivi problemi. Dietro è Mark Webber a dare il primo dispiacere alla Rossa. L'australiano tampona Massa facendolo scivolare in decima posizione e distruggendo l'anteriore. Webber che alla Parabolica non rendendosi conto del danno alla sua monoposto finisce con lo staccare veloce finendo sull'erba e salutando così nel peggiore dei modi il Gran Premio d'Italia. Per la Red Bull si tratta del primo ritiro della stagione.

    Mark WEBBER "La macchina era fantastica, è stato un vero peccato, oggi ho perso molti punti, mi sarebbe piaciuto essere li davanti alla fine, sarà per la prossima volta".

    Vettel vola subito via e rubare la scena è a questo punto Schumacher. Emozionante il duello con il più forte Hamilton. Il Kaiser resiste per diversi giri agli attacchi dell'inglese. Uno Schumacher che ancora una volta si dimostra pilota lottatore, al limite anche del regolamento. E la voglia di podio di Schumacher sarà decisiva per Alonso. Il Kaiser tiene infatti lontano l'inglese dai due davanti e quando Hamilton riuscirà a passare il sette volte campione del mondo sarà ormai troppo tardi.

    Con queste temperature le gomme non sembrano avere l'importanza decisiva dei precedenti Gran Premi. La Ferrari soffre un po' con l'ultimo treno di medie ma riesce comunque a girare, per una volta, su tempi accettabili anche se inferiori e di molto allo scatenato Hamilton. Vettel si porta al comando e allunga alla ricerca del 18° trionfo personale. Non fa calcoli il pilota Red Bull, a Sebastian interessa solo vincere.

    Hamilton rimane intrappolato in scia a Schumacher e a questo punto è Jenson Button a tirare fuori, per l'ennesima volta, una prestazione super. Jenson passa alla prima occasione il Kaiser salutando così il compagno di squadra e portandosi all'inseguimento di Alonso. I pit stop non stravolgono la situazione e a decidere il secondo posto è così la velocità della McLaren.

    BUTTON BRUCIA ALONSO - Dopo qualche giro di avvicinamento Jenson Button si porta in scia ad Alonso e alla prima occasione lo passa strappando un secondo posto all'inglese ormai familiare. Button chiude infatti per il terzo anno consecutivo al secondo posto a Monza. La gara a questo punto si stabilizza. Alonso cerca di allungare ma quando Hamilton riesce finalmente a passare Schumacher cominciano i guai per la Rossa. Hamilton si lancia alla disperata ricerca dello spagnolo ma ormai è troppo tardi. Alonso resiste al terzo posto regalando il podio ai tifosi Ferrari.

    È bravissimo Felipe Massa a salvare il salvabile. Dopo i problemi in partenza il brasiliano recupera posizione riuscendo a portare un sesto posto che profuma quasi a podio. Michael Schumacher (al quale andrebbe un "grazie" da parte della Ferrari) chiude in quinta posizione. Da applausi infine la prestazione di Alguersuari che partito 18esimo chiude con un ottimo settimo posto alle spalle di Felipe Massa, a conferma di una Toro Rosso in crisi sul giro veloce ma affidabile e forte sul passo gara.

    La vittoria di Vettel porta il tedesco ormai a un passo dal secondo titolo consecutivo. Una stagione da record questa del pilota Red Bull che potrebbe agganciare anche Mansell nel numero di pole position stagionali (14, con Vettel a 10). Il campione del mondo in carica potrebbe chiudere i conti già a Singapore. E le sue lacrime sul podio a Monza sono l'immagine di questo fine settimana brianzolo e del mondiale di questo talento puro della Formula Uno.

    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com

    ----------
    Risultati completi Gara
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6148495
    Classifica mondiale piloti

    1 Vettel Sebastian (GER) 284
    2 Alonso Fernando (SPA) 172
    3 Button Jenson (GBR) 167
    4 Webber Mark (AUS) 167
    5 Hamilton Lewis (GBR) 158
    6 Massa Felipe (BRA) 8
    7 Rosberg Nico (GER) 56
    8 Schumacher Michael (GER) 52
    9 Petrov Vitaly (RUS) 34
    10 Heidfeld Nick (GER) 34
    11 Kobayashi Kamui (JPN) 27
    12 Sutil Adrian (GER) 24
    13 Alguersuari Jaime (SPA) 16
    14 Buemi Sebastien (SVI) 13
    15 di Resta Paul (GBR) 12
    16 Perez Sergio (MEX) 8
    17 Barrichello Rubens (BRA) 4
    18 Maldonado Pastor (VEN) 1
    19 Kovalainen Heikki (FIN) 0
    20 Liuzzi Vitantonio (ITA) 0
    21 Karthikeyan Narain (IND) 0
    22 Glock Timo (GER) 0
    23 D'Ambrosio Jerome (BEL) 0
    24 Trulli Jarno (ITA) 0

    -----------
    Classifica mondiale costruttori

    1 RedBull 451
    2 McLaren Mercedes 325
    3 Ferrari 254
    4 Mercedes GP 108
    5 Renault 68
    6 Force India 36
    7 Sauber F1 Team 35
    8 Toro Rosso 29
    9 Williams 5
    10 Virgin 0
    11 Team Lotus 0
    12 HRT F1 Team 0

  F1 2011: Gp d'Italia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina