1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6162304
    E si torna nuovamente in pista per un nuovo appuntamento del mondiale di F1.
    Questo Week-end, direttamente dal circuito di Marina Bay seguiremo il Gp di Singapore :D


    Presentazione a cura di http://www.blogf1.it/
    Archiviata la parte europea della stagione con il GP d’Italia a Monza, inizia ora l’ultima parte di questo mondiale di Formula 1 2011 con le sei gare lontano da casa. La prima tappa è Singapore che quest’anno ospiterà la quattordicesima prova del mondiale sul tracciato di Marina Bay Street Circuit.

    Come lo stesso nome suggerisce, si tratta di un tracciato cittadino non permanente che dal 2008 ospita il circus della Formula Uno. Lo scenario è di notevole impatto visivio, dato che il nastro d’asfalto attraversa le parti più belle e suggestive della città, un po’ come succede a Monaco. La particolarità di questa corsa è quella di essere disputata in notturna, in modo da rendere ancora più affascinanti le riprese video e, allo stesso tempo, consentire al pubblico europeo di seguire la corsa senza ricorrere alla classica levataccia notturna. La particolare illuminazione dei cinque chilometri del Marina Bay è curata, ogni anno, dall’azienda italiana di Valerio Maioli, orgoglio del made in Italy nel mondo.

    Trattandosi di un circuito cittadino, quello di Singapore ha un layout ricco di piege molto lente ed un asfalto di certo non perfetto. Per molti aspetti ricorda Montecarlo, ma il caldo umido di queste zone ed il senso di marcia antiorario rendono tutto più difficile. Molti piloti hanno più volte ribadito che correr in questa pista con le condizioni meteo afose, equivale quasi a correre due GP di Monaco di fila.

    Il meteo a Singapore dovrebbe garantire una gara totalmente sull’asciutto, anche se le prime previsioni parlano di un vento molto forte per tutto il weekend di gara che dovrebbe influenzare la stabilità delle vetture. L’altra incognita è quella rappresentato dall’asfalto irregolare: per questa gara, Pirelli porterà le due mescole più morbide della gamma, per cercare di recuperare quanto più grip possibile.


    INFO
    Lunghezza del circuito: 5,073 km
    Giri da percorrere: 61
    Distanza totale: 309,316 km
    Numero di curve: 23
    Senso di marcia: antiorario
    Mescole Pirelli: supersoffici/soffici
    Apertura farfalla: 44% della percorrenza

    RECORD
    Giro prova: 1:44.801 – F Massa – Ferrari – 2008
    Giro gara: 1:45.599 – K Raikkonen – Ferrari – 2008
    Distanza: 1h56:06.337 – L Hamilton – McLaren Mercedes – 2009
    Vittorie pilota: 2 – F Alonso
    Vittorie team: 1 – Renault, McLaren, Ferrari
    Pole pilota: 1 – Massa, Hamilton, Alonso
    Pole team: 2 – Ferrari
    Km in testa pilota: 472 – F Alonso
    Km in testa team: 396 – Ferrari
    Migliori giri pilota: 2 – F Alonso
    Migliori giri team: 2 – Ferrari
    Podi pilota: 3 – F Alonso
    Podi team: 2 – Renault, McLaren, Red Bull

    ———-
    Albo d’oro
    1. 2008 F Alonso – Renault
    2. 2009 L Hamilton – McLaren Mercedes
    3. 2010 F Alonso – Ferrari



    ORARI TV:
    Venerdì 23 Settembre
    18:00-19:30 (12:30-13:30) Prove Libere 1
    21:30-23:00 (15:30-17:00) Probe Libere 2

    Sabato 24 Settembre
    19:00-20:00 (13:00-14:00) Prove Libere 3
    22:00-23:00 (16:00-17:00) Qualifiche – Rai Due/Rai HD

    Domenica 25 Settembre
    20:00 (14:00) Gara – Rai Uno/Rai HD

    Tra parentesi gli orari italiani



    Il circuito (in allegato)
    (fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/)
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6162310
    Vettel è Campione del Mondo 2011 di F1 a Singapore, se…
    L’attuale classifica mondiale piloti recita: Vettel 284, Alonso 172, Button e Webber 167, Hamilton 158. A sei gare dal termine del mondiale 2011 e con un massimo di 150 punti per il vincitore, il leader della classifica potrebbe laurearsi matematicamente Campione del Mondo già dal prossimo appuntamento a Singapore.

    Il pilota della Red Bull e attuale Campione del Mondo in carica ha un vantaggio di 112 punti sul pilota Ferrari, 117 su Button e il compagno di squadra e 126 dal quinto pilota in classifica, Hamilton.

    Se dopo Singapore, Vettel dovesse trovarsi con un vantaggio uguale o maggiore di 125 punti sugli avversari, il giovane tedesco potrà scrivere il suo nome per la seconda volta nell’albo d’oro del Mondiale di Formula 1.

    SE VETTEL VINCE (25 punti)
    Per vincere il titolo, Alonso devo giungere al traguardo in una posizione uguale o peggiore alla quarta (12 punti), con Button e Webber al massimo al terzo posto. La posizione di Hamilton sarebbe indifferente.

    SE VETTEL GIUNGE SECONDO (18 punti)
    Per vincere il titolo, Alonso deve chiudere ottavo, nono o decimo, con Button e Webber in una posizione uguale o peggiore della quinta. Hamilton questa volta però non deve vincere.

    SE VETTEL GIUNGE TERZO (15 punti)
    Per vincere il titolo, Alonso deve giungere al traguardo in nona o decima posizione, con Button e Webber tra la settima e la decima e con Hamilton che non deve vincere o arrivare secondo.

    Con un quarto posto per Vettel non avrebbe la matematica certezza del titolo anche, per esempio, con un Alonso non al traguardo e il tutto sarebbe quindi rimandato al Gp del Giappone.


    Fonte: http://www.circusf1.com/
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6162314
    HRT, Narain Karthikeyan correrà il GP India
    Il team HRT di Formula 1 ha confermato che Narain Karthikeyan tornerà al volante al Gran Premio d’India. Karthikeyan sarà al volante anche nelle prove libere del GP Singapore in preparazione della sua gara di casa.

    “Di sicuro è una grande sensazione correre in un weekend di gara di nuovo, il team mi aveva assicurato che avrei guidato nella mia gara di casa quando mi ha sostituito dopo il GP Europa”.

    Il 34enne indiano ha perso il suo sedile da titolare a vantaggio del protetto della Red Bull, Daniel Ricciardo, prima di Silverstone, ma sapeva che avrebbe avuto un’altra chance per il GP India del 30 ottobre.

    “E’ bello avere di nuovo Narain al volante, avrà il tempo di prepararsi prima di correre il GP India” ha dichiarato Colin Kolles. “E’ il miglior pilota indiano ed è senza dubbio estremamente talentuoso, come ha dimostrato con i suoi progressi in questa stagione”.

    ------------
    La Renault potrebbe decidere di non schierare né Kubica né Petrov per il 2012
    E’ possibile, secondo Auto Motor und Sport, che l’anno prossimo la Lotus Renault non abbia né Robert Kubica, né Vitaly Petrov come piloti della scuderia. Al momento, come sostituti vi sarebbero Bruno Senna e Romain Grosjean.

    Il polacco Kubica al momento è in fase di recupero dal terribile incidente dello scorso inverno e spera di essere pronto a provare nuovamente a guidare il mese prossimo. Il ritorno sarà fatto prima su una macchina stradale, per poi passare alla GP2.

    “Il fatto è se Lopez e Boullier vogliono aspettare così tanto” è la domanda del giornale tedesco.

    Kubica non ha un contratto per il 2012, con l’avvertimento di Eric Boullier secondo cui vorrebbe confermare al più presto la formazione per l’anno prossimo.

    Vitaly Petrov ha invece un contratto per l’anno prossimo, anche se le indiscrezioni riportano che “il team potrebbe scegliere Bruno Senna e Romain Grosjean per la prossima stagione”.

    “La possibilità di trovare sponsor in Brasile è più grande che in Russia” ha dichiarato il giornale tedesco.

    Tuttavia, Petrov non è preoccupato.

    “Il mio contratto è al sicuro” insiste.



    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/



    -------
    Formula 1 - Raikkonen in "visita" a sede Williams
    Kimi Raikkonen ha fatto “visita” alla sede Williams di Oxfordshire. A riportare la notizia il sito austriaco sport10.at e il finlandese plaza.fi. L’ex campione del mondo Ferrari è in rotta con il mondiale rally dopo l’assenza nell’ultimo appuntamento australiano

    KIMI-WILLIAMS, RITORNO DI FIAMMA – Due stagione fa fu Jenson Button a fare una “visita personale” alla sede della McLaren. Il risultato di questa visita, spacciata per semplice curiosità e passeggiata di cortesia, lo conosciamo tutti: da due anni Jenson è protagonista in quel di Woking. Adesso a fare una bella visita ad amici è Kimi Raikkonen che si è fatto fotografare nei pressi della sede della Williams di Oxfordshire. È dal 2009 che Kimi Raikkonen e la Williams flirtano e in più occasioni si è parlato di un ritorno del finlandese in Formula Uno proprio al volante della Williams. Dopo la rottura tra Kimi e il mondiale rally e i problemi tra il team e Rubens Barrichello la visita è coincidenza troppo strana per passare inosservata.

    DA RISOLVERE IL CASO BARRICHELLO – A stoppare, per adesso, il clamoroso rientro in Formula Uno di Raikkonen c’è però il contratto del brasiliano Barrichello. Rubens a Monza ha dichiarato di voler affrontare il discorso “day by day”, giorno dopo giorno, senza forzature e che la firma arriverà solo in cambio di certezze per la prossima stagione. Una posizione questa di Barrichello che sembra non piacere al team e la passeggiata di Raikkonen apre interessanti scenari.

    Sarà la volta buona? La storia di Button insegna e la trattativa c’è. Nelle prossime settimane ne sapremo di più. Jenson ci ha fatto attendere solo un paio di settimane...


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6168257
    Frentzen sarà commissario di gara al Gran Premio di Singapore
    Heinz-Harald Frentzen sarà il commissario di gara nel Gran Premio di Singapore questo weekend.

    Il tedesco coprirà quest’incarico per la seconda volta in questa stagione, dopo aver svolto il compito nel Gran Premio di Valencia lo scorso giugno.

    Frentzen ha corso per la Sauber, la Williams e la Jordan, vincendo tre gran premi tra il 1994 e il 2003.

    -----------
    Secondo il quotidiano spagnolo Marca, i lavori nel circuito in India sarebbero molto indietro
    Le nuove foto pubblicate dal quotidiano spagnolo Marca mostrano una situazione preoccupante circa lo stato dei lavori del circuito che ospiterà il Gran Premio d’India il mese prossimo.

    Un fan, di nome Parth Doshi ha scattato le foto apparse sul quotidinano, descritte dalle seguenti parole: “Il circuito non è solo non completo, ma ancora in alto mare”.

    Le foto mostrano montagne di sporcizia nella pitlane, le grandi tribune incomplete, tratti non asfaltati della pitlane e delle zone circostanti gli edifici del circuito, mentre i paddock risultano praticamente assenti e non sviluppati.

    Nonostante tutto, Charlie Whiting ha visitato il circuito all’inizio di questo mese, approvandolo ed esprimendo la certezza che il Gran Premio d’India sarebbe stato un gran successo.







    -----------
    Gp di Singapore - Alonso "Vettel, nessuna parolaccia..."
    Lo spagnolo torna sull'episodio su cui si è ricamato a Monza e chiarisce: "Sono soltanto fantasie". Poi parla di Singapore: "E' un appuntamento speciale per me, ma credo che sarà difficile replicare il tris di successi di un anno fa"

    "Singapore è un appuntamento speciale per me. È una delle corse che mi piacciono di più per l'atmosfera che si vive e per le caratteristiche del circuito". Fernando Alonso non vede l'ora di scendere in pista per il prossimo appintamento in programma del mondiale di F.1.

    "E' vero che ci sono molte cose in comune con Monaco - spiega lo spagnolo sul diario pubblicato dal sito di Maranello - ma il fatto di correre di notte e la lunghezza maggiore del tracciato rispetto a quello del Principato rendono questo Gran Premio un unicum. Sono sempre riuscito a salire sul podio nelle tre precedenti edizioni e il mio obiettivo è quello di fare poker. Certo, azzeccare il tris di successi dopo quelli del 2008 e dello scorso anno sarebbe fantastico ma so che sarà molto dura”.

    “E' vero che a Monaco siamo andati vicinissimi alla vittoria - senza la bandiera rossa nel finale credo che avrei avuto un'ottima chance di passare Sebastian - ma è altrettanto vero che non è detto che le cose vadano nello stesso modo. Quello che è certo è ce la metteremo tutta: credo che abbiamo la possibilità di far bene, a patto di tirare fuori il massimo, sotto tutti i punti di vista: gomme, assetto, motore, lavoro di squadra, tutto deve rendere al 100%. L'anno scorso arrivò un successo bellissimo, al termine di un weekend straordinario. Fra me e Sebastian fu un duello lungo quasi due ore, trascorse quasi sempre con l'immagine della sua macchina negli specchietti della mia. Vincere gare così è esaltante, sono emozioni fortissime”.

    Non manca un chiarimento su Vettel: ”A proposito del pilota tedesco, mi hanno riferito che da qualche parte è stato scritto che gli avrei detto una brutta parola nell'immediato dopo gara di Monza quando parlavamo del soprasso che era avvenuto dopo la fine della safety-car: beh, è incredibile vedere a che punto arrivi la fantasia di certe persone! Non solo non gli ho mai detto la parola in questione ma abbiamo chiacchierato dell'episodio in maniera molto simpatica, come del resto hanno potuto vedere tutti durante la conferenza stampa FIA qualche minuto più tardi".

    "Monza non ci ha dato la vittoria che volevamo ma il piazzamento sul podio - continua Alonso - che emozione anche stavolta salire lassù indossando la tuta rossa e sentendo i tifosi gridare il mio nome! - mi ha permesso di superare un traguardo statisticamente importante, quello dei mille punti iridati (ora sono 1001: solo Michael ne ha di più). È vero che da quando è entrato in vigore il nuovo sistema di punteggio si va avanti in questa classifica molto più velocemente di prima ma vedere quattro cifre accanto al mio nome mi ha fatto molto piacere. Da giovedì cominciano gli appuntamenti ufficiali. Da venerdì si comincia con la pista: speriamo di ripetere il weekend del 2010 e dare così un'altra vittoria al Cavallino Rampante e a tutti i suoi tifosi. Questo è il nostro obiettivo e lo sarà in ognuna delle prossime gare".


  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6170372
    Mercato piloti F1 in fermento, pronti diversi cambi!
    Post inserito da Redazione CircusF1 il 22/9/11

    Felipe Massa festeggia in questi giorni i 10 anni di Formula 1. Nel 2001 debuttava infatti in un test al Mugello a bordo di una Sauber. Dieci lunghi anni, forse troppi per un pilota che pare abbia già da qualche tempo intrapreso la parabola discendente della sua carriera.

    Il brasiliano è più volte stato confermato al fianco di Fernando Alonso anche per la prossima stagione, sicuramente però l’ultima in Ferrari e forse anche in Formula 1.

    E proprio il posto che lascerà libero Massa in Ferrari è in queste settimane al centro dell’attenzione di molti piloti: da Jenson Button a Nico Rosberg, da Jules Bianchi a Sergio Perez. Due “veterani” e due giovani sui quali la Ferrari, per motivi diversi, potrebbe ingaggiare.

    JENSON BUTTON
    L’attuale pilota della McLaren non ha ancora rinnovato il contratto che lo lega con il Team inglese fino alla fine della stagione attuale. La McLaren avrebbe proposto un contratto biennale con alcune clausole mentre Button preferirebbe un contratto di un solo anno con opzione a suo favore. Questo per poter essere libero, a fronte di un’eventuale chiamata da Maranello. Probabilità di vederlo in Ferrari nel 2013: 45%.

    NICO ROSBERG
    La situazione del tedesco della Mercedes è abbastanza analoga a quella di Button. Contratto in scadenza e, visti i risultati non brillanti del Team, la voglia di cambiare aria se non il prossimo anno, quello dopo ancora, nel 2013. Probabilità di vederlo in Ferrari nel 2013: 40%.

    SERGIO PEREZ
    Debuttante quest’anno in Formula 1 con Sauber, il giovane pilota messicano si è ben comportato, pur con una vettura non certo all’altezza delle migliori. E’ già in orbita Ferrari in quanto rientra nel programma Driver Academy della Scuderia di Maranello. L’anno in Sauber lo ha fatto maturare e con un secondo anno alle spalle potrebbe essere pronto per il salto in un top team al fianco di un campione come Alonso. Probabilità di vederlo in Ferrari nel 2013: 10%

    JULES BIANCHI
    Pilota francese, con un manager di peso in Ferrari che di cognome fa Todt, Bianchi ha corso quest’anno in Gp2. E’ già nel programma giovani piloti della Scuderia di Maranello e potrebbe essere il “famoso” giovane da affiancare ad Alonso. Ci crediamo poco. Probabilità di vederlo in Ferrari nel 2013: 5%

    Il 2013 potrebbe quindi vedere le seguenti formazioni al via: Alonso e Button in Ferrari, Hamilton e Rosberg in McLaren, Massa e (forse) Maldonado in Williams, l’eterno Schumacher e Sutil in Mercedes e Vettel in Red Bull con al suo fianco il rientrante Raikkonen!



    Fonte: http://www.circusf1.com/
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6171038
    GP Singapore, Prove Libere 1: Hamilton al comando davanti a Vettel e Webber
    Sono terminate da pochi minuti le Prove Libere 1 sul tracciato di Singapore, unico appuntamento notturno del Mondiale 2011.

    Le prove sono iniziate con mezz’ora di ritardo per problemi in uscita dalle curve 3 e 14. Sono stati rimossi dai commissari i cordoli con l’autorizzazione ai piloti di utilizzare l’asfalto anche oltre la riga bianca in uscita. Inoltre, la prima sessione è stata ridotta da un’ora e mezza ad una sola ora.

    Prove interrotte per qualche minuto a metà sessione per un principio di incendio sul freno anteriore destro della Lotus di Kovalainen, e a otto minuti dalla fine per un nuovo problema ad un cordolo dopo un salto su uno di essi da parte di Felipe Massa.

    In questa prima sessione da un’ora quindi, al comando si è issato Lewis Hamilton, seguito da Sebastian Vettel (con un nuovo casco) a 4 decimi e Mark Webber staccato di un secondo e mezzo.

    Per le Ferrari quarto posto per Fernando Alonso (anche per lui un casco diverso) e sesto per Felipe Massa

    Questa potrebbe essere l’unica giornata asciutta, visto che le previsioni del tempo indicano pioggia fitta per domani e domenica e l’umidità in pista è già oltre il 60%.



    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    -----------
    Risultati completi prove libere1
    Pos Driver Team Time Laps
    1. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m48.599s + 10
    2. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m49.005s + 0.406 15
    3. Mark Webber Red Bull-Renault 1m50.066s + 1.467 16
    4. Fernando Alonso Ferrari 1m50.596s + 1.997 11
    5. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m50.952s + 2.353 12
    6. Felipe Massa Ferrari 1m52.043s + 3.444 14
    7. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m52.251s + 3.652 13
    8. Michael Schumacher Mercedes 1m52.416s + 3.817 12
    9. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m52.435s + 3.836 13
    10. Nico Rosberg Mercedes 1m52.815s + 4.216 13
    11. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m52.991s + 4.392 17
    12. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m53.050s + 4.451 17
    13. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m53.399s + 4.800 18
    14. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m53.703s + 5.104 19
    15. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m53.749s + 5.150 12
    16. Bruno Senna Renault 1m53.765s + 5.166 17
    17. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m53.785s + 5.186 16
    18. Vitaly Petrov Renault 1m54.736s + 6.137 8
    19. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m54.821s + 6.222 9
    20. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m56.198s + 7.599 8
    21. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m57.798s + 9.199 13
    22. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m58.792s + 10.193 6
    23. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m59.169s + 10.570 17
    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m59.214s + 10.615 18
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6172121
    GP Singapore, Prove Libere 2: Vettel al comando davanti ad Alonso ed Hamilton
    Sebastian Vettel è stato il più veloce nelle seconde prove libere a Singapore, completando un inizio di weekend perfetto, che potrebbe incoronarlo per la seconda volta consecutiva campione del mondo.

    Il pilota della Red Bull ha fatto segnare un tempo di 1m 47.375 secondi nelle prime fasi delle seconde prove libere, davanti al suo compagno di squadra Mark Webber, mentre la squadra campione del mondo dominava la prima fase di prove.

    Questi tempi si sono mantenuti fino a quando i piloti non hanno iniziato a mettere le gomme super-soft nella seconda metà della sessione. La Ferrari di Felipe Massa è stata la prima tra le monoposto dei top team a fare questo e ha segnato un tempo di 1m 47.120 secondi, andando in testa a 41 minuti dalla fine. Il suo compagno di squadra Fernando Alonso l’ha poi battuto di 0.6 decimi dieci minuti dopo.

    Vettel ha rinunciato al suo giro sulle super-soft quando ha incontrato la Virgin di Timo Glock, ma il suo secondo tentativo gli è valso un tempo di 1m 46.374 secondi, mettendolo così al vertice con 0.201 di distacco da Alonso. In seguito, dato che i top team si sono concentrati su dei long run, la posizione di Vettel era al sicuro.

    Lewis Hamilton ha preso la terza posizione, mentre il suo compagno di squadra Jenson Button ha terminato molto presto la sua serata, quando è andato lungo alla curva 14, poco prima della metà delle prove libere. Per quando Button si sia fermato prima di colpire le barriere, non è stato in grado di rimettere la sua macchina in pista, quindi ha dovuto abbandonare la monoposto. E’ scivolato in decima posizione nella classifica dei tempi.

    Massa è arrivato quarto al termine, appena davanti alla seconda Red Bull di Mark Webber.

    La consistenza di Michael Schumacher è proseguita con un sesto posto per la Mercedes, seguito dalla Force India di Sutil e dalle Sauber di Sergio Perez e Kamui Kobayashi. Quest’ultimo ha ravvivato la serata con un brutto errore di giudizio della chicane presso la curva 10, con il risultato che la Sauber è volata in aria oltre il cordolo.

    E’ stata una serata impegnativa per la Toro Rosso, con Jaime Alguersuari costretto ai box per dei problemi tecnici dopo 14 giri, per quanto il tempo segnato fosse valido per l’undicesima posizione e Sebastien Buemi ha danneggiato la sua sospensione a causa di un contatto con il muro nella penultima curva.

    Anche Schumacher ha toccato le barriere, in questo caso alla curva 3, rischiando di mettere fuori gioco la sua Mercedes. Ma il contatto con il muro ha rimesso in traiettoria la sua macchina e il pilota ha così continuato senza danni.

    Paul di Resta ha passato la maggior parte della sessione ai box, mentre la sua Force India aveva un problema di consumi. E’ ritornato in pista a pochi minuti dalla fine, riuscendo a risalire dalla diciassettesima alla tredicesima posizione.

    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/


    ---------------
    Risultati completi prove libere2
    Pos Driver Team Time Laps
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m46.374s 33
    2. Fernando Alonso Ferrari 1m46.575s + 0.201 28
    3. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m47.115s + 0.741 22
    4. Felipe Massa Ferrari 1m47.120s + 0.746 23
    5. Mark Webber Red Bull-Renault 1m47.265s + 0.891 28
    6. Michael Schumacher Mercedes 1m48.418s + 2.044 27
    7. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m48.866s + 2.492 32
    8. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m49.578s + 3.204 27
    9. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m49.730s + 3.356 29
    10. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m49.751s + 3.377 10
    11. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m49.792s + 3.418 14
    12. Bruno Senna Renault 1m50.241s + 3.867 31
    13. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m50.345s + 3.971 8
    14. Vitaly Petrov Renault 1m50.399s + 4.025 29
    15. Nico Rosberg Mercedes 1m50.790s + 4.416 28
    16. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m50.897s + 4.523 24
    17. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m50.937s + 4.563 30
    18. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m51.950s + 5.576 26
    19. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m52.257s + 5.883 15
    20. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m52.489s + 6.115 25
    21. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m53.579s + 7.205 25
    22. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m54.649s + 8.275 25
    23. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m54.754s + 8.380 29
    24. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m55.198s + 8.824 26
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6172619
    GP Singapore, Prove Libere 3: Webber al comando con la Red Bull
    Miglior tempo per Mark Webber nella terza sessione di prove libere del GP Singapore di Formula 1. L’australiano della Red Bull ha preceduto di appena 27 millesimi la McLaren di Jenson Button e l’altra Red Bull di Sebastian Vettel, penalizzato dal traffico nei suoi giri migliori.

    Fernando Alonso è quarto con la Ferrari davanti all’altra McLaren di Lewis Hamilton. L’inglese ha danneggiato il fondo della sua vettura dopo un passaggio sul cordolo durante gli ultimi istanti della sessione.

    Jerome D’Ambrosio è stato il primo a segnare un tempo dopo i primi 12 minuti mentre gli altri piloti si sono dedicati a giri di installazione nelle prime fasi. Kamui Kobayashi si è poi portato al comando poco dopo, imitato poi via via da tutti gli altri. Button è stato il primo dei top driver a segnare un giro veloce in 1.50.707. L’inglese è poi sceso a 1.48.412 portando il suo vantaggio sul resto del gruppo a oltre 1″5 dopo la prima metà della sessione.

    Vettel si è poi portato al comando con 1.47.737 con le gomme morbide mentre Alonso si è portato alle sue spalle con un giro molto tirato e un controllo al limite nel passaggio precedente. Vettel è poi sceso a 1.47.064 mentre Michael Schumacher ha superato Alonso a 20 minuti dal termine. Nico Rosberg è stato il primo a montare le gomme supersoft e si è portato in seconda posizione a 12 minuti dal termine. Nonostante abbia strusciato il muro, Alonso si è portato al comando con la mescola più morbida limando sei decimi dal tempo di Vettel. Button ha risposto allo spagnolo girando in 1.46.108 portandosi in testa ma Webber ha fatto meglio battendolo di 27 millesimi. Vettel si è poi portato in terza posizione dopo aver incontrato del traffico durante il suo giro.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    -----------
    Risultati completi prove libere3
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Mark Webber Red Bull-Renault 1m46.081s 15
    2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m46.108s + 0.027 17
    3. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m46.345s + 0.264 14
    4. Fernando Alonso Ferrari 1m46.396s + 0.315 14
    5. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m46.936s + 0.855 20
    6. Nico Rosberg Mercedes 1m47.831s + 1.750 14
    7. Michael Schumacher Mercedes 1m47.837s + 1.756 12
    8. Felipe Massa Ferrari 1m48.711s + 2.630 12
    9. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m49.057s + 2.976 15
    10. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m49.304s + 3.223 16
    11. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m49.583s + 3.502 17
    12. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m49.679s + 3.598 18
    13. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m49.816s + 3.735 18
    14. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m49.851s + 3.770 17
    15. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m50.189s + 4.108 15
    16. Vitaly Petrov Renault 1m50.229s + 4.148 15
    17. Bruno Senna Renault 1m50.523s + 4.442 14
    18. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m50.547s + 4.466 17
    19. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m52.510s + 6.429 17
    20. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m52.697s + 6.616 19
    21. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m53.728s + 7.647 17
    22. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m53.823s + 7.742 18
    23. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m53.829s + 7.748 16
    24. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m55.203s + 9.122 17
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6172903
    Gran Premio di Singapore - Doppietta Red Bull, terza fila Ferrari
    Undicesima pole stagionale per Sebastian Vettel che si avvicina al record di Mansell di quattordici partenze in prima fila a sei gare dal termine della stagione. Webber completa la prima fila. Seconda fila tutta McLaren con Button e Hamilton. Terza fila Ferrari con Alonso e Massa


    PARLANO I NUMERI...E I TEMPI! - Poco da dire, oggi il report delle qualifiche di Singapore potrebbero essere un preciso copia e incolla dei precedenti articoli, con una sola crudele realtà: quello della Red Bull a Marina Bay è un vero e proprio dominio con distacchi da vertigine. Se nelle ultime prove del mondiale i gap si erano ridotti, la notte di Singapore ha riportato gli equilibri a inizio stagione. Bisogna infatti attendere l'ultimo giro su SuperSoft per riportare i distacchi a mezzo secondo. Un andamento questo delle qualifiche che sembra non lasciare alcun dubbio su quello che sarà l'andamento in gara (salvo imprevisti naturalmente).

    Sebastian Vettel partirà quindi in pole position anche nel Gran Premio di Singapore, quattordicesimo round del Mondiale di F.1. Per il campione del mondo e leader della classifica iridata si tratta dell'undicesima pole stagionale, venticinquesima al volante della Red Bull (una media pazzesca di una partenza al palo ogni due gare). Con il tempo di 1'44"381il tedesco ha preceduto di tre decimi e mezzo la vettura del compagno di squadra Mark Webber con la prima fila tutta Red Bull. In seconda le due McLaren di Jenson Button e Lewis Hamilton. Dalla terza fila partiranno le due Ferrari di Fernando Alonso e Felipe Massa.

    Sempre in testa Vettel, dal Q1 (1:46.397) alla pole finale passando per il Q2 chiuso in 1:44.931. Tempi ben distanti dai diretti rivali che solo all'ultimo giro riescono a riportare un minimo di equilibrio. Nessuno scossone e ordine che conferma, ancora una volta, l'andamento del mondiale. Prima fila Red Bull, secondo fila interamente McLaren, terza fila tutta Rossa con Alonso che precede Massa. La quarta fila è quindi della Mercedes con Rosberg davanti a Schumacher. Insomma, una fedele copia della classifica costruttori, e del mondiale piloti. Per trovare qualche sorpresa nell'umida serata di Marina Bay bisogna infatti rivedere lo schianto di Kobayashi e il giallo nel finale per un Lewis Hamilton secondo e che a due dal termine lascia parcheggiata la monoposto ai box. Le prime indiscrezioni parlano di un problema al rifornimento. Ottima prestazione infine per le due Force India con Sutil e Di Resta che si posizionano in quinta fila.


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/

    -----------
    Risultati completi qualifiche
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6173163
    INTERVISTE E COMMENTI POS-QUALIFICHE

    Gran Premio di Singapore - Vettel "Forse ho esagerato, ma è ok"

    Dopo la pole del tedesco, ecco tutte le dichiarazioni dei protagonisti. Hamilton si lamenta dei problemi meccanisci, che non gli hanno permesso di migliorare il suo tempo sul giro

    Si sono chiuse le qualificazioni valevoli per il GP di Singapore con la pole position di Sebastian Vettel, davanti al compagno di squadra Mark Webber. ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

    "Nell'ultimo giro forse ho cercato di spingere troppo forte - ammette il campione del mondo della Red Bull Sebastian Vettel- ho deciso di abortire il giro per non rischiare di danneggiare la macchina. Ero contento del primo giro, sono felice di aver conquistato la pole in una pista così divertente. Ottimo risultato per noi, abbiamo due macchine in prima fila, ma domani sarà una gara lunga".

    "Sono felice perché questa è una pista difficile per me al sabato, mentre la domenica va meglio, ma Sebastian è stato velocissimo - fa eco Mark Webber - rendendo il lavoro difficile per no. iVettel ha lavorato bene per la pole, per fortuna fa qualche errore. In alcune curve sono stato più veloce io, ma lui è veloce per tutto il circuito, sono soddisfatto visto che qui due macchine davanti vanno benissimo".

    Jenson Button partirà in seconda fila dalla terza posizione con la sua Mclaren. "Posso dire che ho fatto bene entrambi i giri - afferma Button - mettendo insieme le cose migliori di entrambi avrei ottenuto una posizione ancora migliore. Invece in alcuni tratti dell'uno e dell'altro ci sono state delle imperfezioni, i pneumatici si sono surriscaldati e questo è un problema per noi. Sono contento di essere tra i primi tre, una bella posizione in vista della gara che si annuncia interessante".

    Lewis Hamilton è solo quarto, dietro anche al compagno di team Jenson Button. Il campione del mondo 2008, infatti, è stato penalizzato da un errore di rifornimento e dal cattivo funzionamento del sistema di immissione della benzina che non gli ha permesso di rientrare in pista in tempo per un secondo tentativo. "C'e' stato un problema con il rifornimento e non ho avuto il tempo per uscire - spiega - Abbiamo cercato di rifornire ma il sistema non ha funzionato. Un po' di sfortuna. "Secondo me avrei potuto fare meglio di Webber, perché avevo un paio di decimi ancora da guadagnare".



    ------------
    Gran Premio di Singapore - Alonso "Non è un caso se siamo lì"
    Felipe Massa, invece, si complimenta con i meccanici, perché secondo lui tra le ultime prove libere e la corsa per la pole la sua monoposto è migliorata

    Dopo le qualificazioni del GP di Singapore, la Ferrari ottiene la terza fila dalla quinta posizione con Fernando Alonso. Meglio di così, probabilmente, oggi non si poteva fare. "Vediamo domani se il degrado delle gomme è così alto come sembra - spiega lo spagnolo - Ci sarà la possibilità di fare tante soste e quindi attuare varie strategie. La qualifica è andata bene, ho fatto il miglior giro di tutto il campinato in Q3, siamo a un decimo dalla Mclaren e non è un caso".

    Felipe Massa partirà a sua volta in terza fila accanto al compagno di squadra. "Non si poteva fare meglio - conferma infatti il brasiliano - E' stato difficile, specialmente per fare il giro perfetto con le gomme che si scaldano. Potevo fare meglio, avevo sovrasterzo e difficoltà col posteriore, anche se da stamani la macchina è migliorata. Pensiamo alla gara che sarà difficile, lunga e dura, speriamo in qualcosa di meglio".



    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6173594
    Mercedes, Rosberg sta già trattando il rinnovo del contratto
    Nico Rosberg ha fatto intendere che resterà alla Mercedes anche dopo la scadenza del suo attuale contratto. Di recente si è appreso che al tedesco sarebbe stato un nuovo accordo di quattro anni. “Nico e la Mercedes sono interessati ad una cooperazione a lungo termine” ha confermato Norbert Haug.

    Il 26enne ha dichiarato al giornale FAZ a Singapore: “Al momento ne stiamo parlando”. La Mercedes avrebbe intenzione anche di rinnovare il contratto di Michael Schumacher che scadrà alla fine del 2012. Rosberg ha dichiarato che la struttura con “due leader” sta funzionando bene.

    “Entrambi i piloti sono sullo stesso livello, anche se sono più veloce c’è sempre una curva in cui lui va meglio, o un set-up che comprende meglio. Quindi si impara sempre qualcosa. Sono molto aperto, interessato a provare tante piccole cose. Chiaramente ne beneficiamo entrambi” ha dichiarato il tedesco.

    Il suo obiettivo comunque è essere il numero uno: “Di sicuro, essere il pilota più di successo in squadra è l’unico modo per vincere delle gare e diventare campione del mondo” ha dichiarato Rosberg. “Sta a me mettermi in quella condizione”.

    ---------
    Button: “Le voci sulla Ferrari sono esilaranti”
    Jenson Button ha riso delle voci di un suo possibile approdo alla Ferrari. I rumours sono nati alla luce delle prolungate trattative tra l’inglese e la McLaren in vista dei prossimi anni. Per la stampa brasiliana Button sarebbe interessato a prolungare il suo contratto con il team di Woking solo per il 2012 in modo da essere libero per la Ferrari a partire dal 2013.

    “Sono voci esilaranti perchè non sono vere” ha dichiarato Button a Globo Esporte. “Non so chi le abbia messe in giro ma non noi e nemmeno la Ferrari” ha dichiarato Button ammettendo che le voci sono nate perchè le trattative con la McLaren si sono protratte a lungo: “Spero che la situazione si risolva prima possibile perchè non voglio trattare troppo a lungo e non voglio lasciare la gente in sospeso” ha dichiarato a PA Sport.

    “Al momento non mi importa parlare delle voci sulla Ferrari perchè le trovo alquanto divertenti” ha sorriso Button.

    Felipe Massa, intanto, è determinato a rinnovare il suo contratto per i prossimi anni: “Ho un contratto fino alla fine del 2012, poi vedremo. Spero di restare qui a lungo” ha dichiarato il brasiliano al giornale Today di Singapore.



    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com


    ---------
    Singapore potrebbe uscire dalla F1 dopo il 2012
    Pubblicato da Scrittore fiorentino il: 24 settembre 2011

    La Formula 1 a Singapore potrebbe essere al capolinea. Il prossimo anno scade il contratto di cinque anni e al momento, nessun contratto è pronto per essere firmato con la FOM di Bernie Ecclestone. Il ministro dell’industria di Singapore oggi parlando su un giornale locale ha dichiarato che “anche se le trattative sono in corso, occorre valutare se la Formula 1 ha coinciso con i nostri obiettivi e portato un valore aggiunto a Singapore”.

    “Ha portato un valore a Singapore sulla scena degli sport motoristici. Le considerazioni da fare devono essere molte di più. Dobbiamo esaminare quelli economici e sociali, esaminare ciascuno dei fattori vista la fase in cui ci troviamo.”

    Ci sono ottime probabilità che venga raggiunto un nuovo accordo, ma è opinione diffusa che sarà un contratto breve che consentirà al paese di fare costantemente una verifica di fattibilità della gara.

    Fonte: http://www.formula1news.info/
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6173595
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6174142
    Gran Premio di Singapore - Trionfo Vettel ma la festa è rimandata
    Sebastian Vettel trionfa a Singapore conquistando così la sua nona vittoria stagionale ma la festa per il secondo titolo mondiale è rinviata al prossimo appuntamento giapponese. Secondo Button, terzo Webber. Faticano le Ferrari con Alonso quarto e Massa, sfortunato, nono

    A Marina Bay manca solo la festa finale. Pole position, ritmo gara sconvolgente e vittoria. Un dominio a dir poco devastante quello della Red Bull nella notte di Singapore. Non ci sono commenti e parole sull'esibizione del tedesco. Non ci sono parole sulla stagione del team austriaco. Troppo forti, troppo perfetti da far sembrare il mondiale da titolo di Alonso e soprattutto Button dei mezzi fallimenti. Ma diciamocelo chiaro, chi ferma questa Red Bull? E allora ben venga il Giappone e quel punto che separa il talento tedesco dal secondo titolo consecutivo. E sarebbe il pilota più giovane a raggiungere questo leggendario obiettivo. Se a questo record ci aggiungiamo poi le pole position non possiamo che alzarci in piedi e applaudire la magnifica stagione delle lattine.

    Parte bene Vettel e in pochi giri il divario su Jenson Button è di oltre 7". Altro da aggiungere? Sì, la partenza di Fernando Alonso, ancora perfetto e bravo nel bruciare Webber e guadagnare la posizione. Parte male invece Hamilton. La Ferrari di Alonso sembra poter puntare il podio ma ben presto la paura gomme diventa realtà. Al decimo giro infatti la Rossa comincia a perdere terreno e girare addirittura 2" più lenta delle rivali. Tempo un giro e Webber restituisce il sorpasso allo spagnolo. Alonso che in modo intelligente rientra subito ai box per sostituire le gomme. Massa prova a riportarsi avanti ma a rovinare la festa del brasiliano ci pensa lo spericolato Hamilton che con una inspiegabile manovra a gomme soft, e usurate, cerca di bloccare la corsa di Felipe e finisce col tamponarlo. Massa si vede così costretto a rientrare ai box e perdere ben dieci posizioni. Per questo incidente Lewis viene punito con un drive through.

    Dopo i pit stop si ristabilisce l'ordine in pista con Vettel sempre al comando, Button all'inseguimento e Alonso in lotta con Webber e le sue gomme. Dietro intanto è fantastica la gara di Paul Di Resta, capace di resistere nelle prime posizioni fino all'ultimo decisivo pit stop e l'ingresso delle SuperSoft. A farci tremare ci pensa quindi Michael Schumacher che nel suo momento migliore sbaglia le misure per il sorpasso su Perez e prende letteralmente il volo finendo la sua gara contro le barriere. Un duro scontro per fortuna senza conseguenze per il Kaiser. Entra la safety car e si annulla quindi il distacco di Vettel sugli altri ma la superiorità del tedesco è incredibile e ci vogliono solo quattro giri per riportare Button a 7".

    La seconda parte della gara non è certo il massimo del divertimento . L'unico a farci divertire è Lewis Hamilton che completa una splendida rimonta chiusa poi al quinto posto. A fare le spese del ritmo indiavolato dell'inglese è Di Resta che nulla può contro la potenza di McLaren e Red Bull. Nel finale è poi Jenson Button a far tremare, se così si può dire, Vettel. L'inglese comincia infatti a recuperare secondi a giro fino ad arrivare a 3" all'ultima tornata dopo la serie di doppiaggi. Troppo tardi, Vettel taglia il traguardo per primo, per la nona volta in stagione. Un successo questo di Vettel che taglia fuori dalla lotta iridata Webber e Alonso che chiude al quarto posto. La festa è a Marina Bay, per quella mondiale dobbiamo attendere Suzuka.


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com

    -------------
    Risultati completi gara
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6174147
    Classifica mondiale piloti

    1 Vettel Sebastian (GER) 309
    2 Button Jenson (GBR) 185
    3 Alonso Fernando (SPA) 184
    4 Webber Mark (AUS) 182
    5 Hamilton Lewis (GBR) 168
    6 Massa Felipe (BRA) 84
    7 Rosberg Nico (GER) 62
    8 Schumacher Michael (GER) 52
    9 Petrov Vitaly (RUS) 34
    10 Heidfeld Nick (GER) 34
    11 Sutil Adrian (GER) 28
    12 Kobayashi Kamui (JPN) 27
    13 di Resta Paul (GBR) 20
    14 Alguersuari Jaime (SPA) 16
    15 Buemi Sebastien (SVI) 13
    16 Perez Sergio (MEX) 9
    17 Barrichello Rubens (BRA) 4
    18 Maldonado Pastor (VEN) 1
    19 Kovalainen Heikki (FIN) 0
    20 Liuzzi Vitantonio (ITA) 0
    21 Karthikeyan Narain (IND) 0
    22 Glock Timo (GER) 0>
    23 d'Ambrosio Jerome (BEL) 0
    24 Trulli Jarno (ITA) 0


    ---------
    Classifica mondiale costruttori

    1 Red Bull 491
    2 McLaren 353
    3 Ferrari 268
    4 Mercedes 114
    5 Renault 70
    6 Force India 48
    7 Sauber 1 36
    8 Toro Rosso 29
    9 Williams 5
    10 Lotus 0
    11 HRT 0
    12 Virgin 0
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6174311
    INTERVISTE E COMMENTI
    Gran Premio di Singapore - Vettel "La safety ha complicato la gara"
    Vettel, nonostante il dominio, pensa al finale di gara complicato dall'ingresso della safety car. Button sicuro di aver sfruttato la sua McLaren al massimo. Per Webber ancora problemi in partenza mentre Schumacher scarica la colpa dell'incidente sullla frenata di Perez

    Sebastian VETTEL "Felice del risultato" - "Sono molto felice del risultato, la macchina e' sempre stata fantastica e sono sempre riuscito a spingere bene e prendere un buon vantaggio, poi l'ingresso della safety car mi ha fatto perdere ma sono ripartito bene e con le vetture che c'erano tra me e Jenson sono riuscito a riprendere un buon margine". Sebastian Vettel racconta così in conferenza stampa la sua cavalcata vincente nel GP di Singapore. "Questa è una pista dove c'è sempre molto traffico e se trovi dei sorpassi da fare non puoi tenere il passo e così alla fine non c'era un grande margine all'arrivo ma era tutto sotto controllo". Grazie al nono successo stagionale e con ancora cinque gare da disputare il 24enne campione del mondo della Red Bull è ad un solo punto dalla sua riconferma. "Avrò un'altra possibilità nella prossima corsa" commenta sorridendo Vettel che il 9 ottobre a Suzuka dovrebbe riuscire nell'intento.

    Jenson BUTTON "Sfruttato la macchina al massimo" - "Ho sfruttato la macchina al massimo, ma non eravamo sufficientemente veloci per vincere, abbiamo qualcosa da sfruttare per la prossima corsa". Lo ha affermato Jenson Button, pilota Mclaren, che ha ottenuto il secondo posto nel Gran Premio di Singapore e il quarto podio di fila. "Posso capire che sia difficile spostarsi in questa pista, realizzata in un circuito cittadino - continua Button riferendosi ai doppiaggi - però bisognerebbe rispettare chi arriva da dietro per doppiare. Ho perso tempo - conclude il pilota inglese - per superare Kobayashi e poi anche le due Williams".

    Mark WEBBER "Devo rivedere le partenze" - L'australiano vede il bicchiere mezzo pieno dopo il terzo posto sulla pista cittadina di Marina Bay, non certo tra le sue favorite. "Mi sono ritrovato come spesso in questa stagione a partire male" ammette l'australiano della Red Bull. "Devo rivedere e migliorare le mie partenze perché è frustrante e difficile recuperare e riprendere posizioni in pista con anche il DRS che non funziona" rivela. "Ma alla fine ho perso solo una posizione e oggi Sebastian e' stato fantastico. Questa è una pista difficile e anche se tutto corriamo per vincere è importante anche solo finire la corsa - dice Webber -. La macchina è andata bene, tutti hanno lavorato bene anche se io non sono estremamente veloce su questa pista".

    Michael SCHUMACHER "Incidente causato dalla frenata di Perez" - "L'incidente è stato causato da una piccola incomprensione. Non mi aspettavo che Perez frenasse così presto". Lo afferma Michael Schumacher, protagonista di un incidente con Sergio Perez, pilota della Sauber, che ha causato l'uscita di strada del fuoriclasse tedesco nel Gran Premio di Singapore. "Ho provato a passare - continua il campione tedesco - ma lui ha cominciato a frenare. Sono rimasto sorpreso e ho toccato la sua gomma. Per fortuna sto bene e non mi sono fatto niente".


    -----------
    Gran Premio di Singapore - Massa "Hamilton non usa mai la testa"
    Felipe Massa durissimo nei confronti del pilota McLaren Lewis Hamilton a fine gara. L'inglese ha costretto infatti il brasiliano a una sosta in più e a recuperare fino alla nona posizione. Alonso sicuro "Meglio di così impossibile"

    Fernando ALONSO "Meglio di così, impossibile" - "E' stato impossibile raggiungere Webber non eravamo molto veloci, anche se in alcuni momenti della gara eravamo terzi". Ad affermarlo è il pilota Ferreri Fernando Alonso, al termine del Gran Premio di Singapore, che il pilota spagnolo ha chiuso in quarta posizione. " Nelle ultime tre o quattro gare ci sorpassano, non siamo abbastanza veloci - continua Alonso - dobbiamo fare buone partenze, ma in condizione normale il quarto o quinto posto è la nostra posizione. E' vero - conclude Alonso - che non siamo stati veloci, ma non ci hanno aiutato nè la Safety Car, nè i doppiati, che in un circuito cittadino creano ancor piu' problemi".

    Felipe MASSA "Hamilton non usa mai la testa" - Duro, e comprensibile, sfogo di Felipe Massa a fine gara nei confronti di Lewis Hamilton. Il ferrarista ha accusato il pilota McLaren di guidare con eccessiva foga e poco rispetto: "Ancora una volta Hamilton ha dimostrato di non saper proprio usare la testa. Anche in qualifica ha rischiato di fare un incidente e nonostante le penalità, nonostante i richiami Lewis non vuol proprio fermarsi a riflettere. Non capisce. È importante continuare a condannare certi comportamenti, non ci si può comportare così in pista"

    Stefano DOMENICALI "Ferrari non all'altezza" - "Non eravamo all'altezza della situazione come prestazione ed il posto occupato rispecchia la posizione di oggi". Stefano Domenicali, a caldo, ammette l'inferiorità della Ferrari rispetto a Red Bull e McLaren nel GP di Singapore. "Abbiamo pagato all'inizio i problemi di temperatura avuti con i freni, così come quelli con le supersoft, quindi meglio di così era difficile fare". Alonso oggi quarto è comunque ancora in lotta per il secondo posto nella classifica piloti dove è terzo con una sola lunghezza da Button, oggi splendido secondo. "Noi continuiamo a spingere perché abbiamo l'obbligo di fare il massimo. Fernando ha una classifica mondiale da difendere e noi dobbiamo massimizzare quello che abbiamo in pista".


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com

  F1 2011: Gp di Singapore

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina