1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #6162762
    Non sono mai stato attento alla regolazione di questi due parametri e onestamente non so nemmeno a cosa servono. Ho cercato un po' su internet ma non ho trovato nulla di così chiaro. Io ho il Sub messo in parallelo ai diffusori frontali, per questo ho sempre lasciato Phase su 0. Anche Lowpass l'ho lasciato al minimo, ma su questo ho le idee anche meno chiare. Suggerimenti?

  2.     Mi trovi su: Homepage #6163553
    Visto che finora non ti ha risposto nessuno ti dirò quello che so io, ma prendi il tutto con un minimo di beneficio di inventario, in attesa di pareri più autorevoli.

    Dunque...col filtro passa-basso si stabilisce qual'è la frequenza massima che il sub riprodurrà, quindi nel tuo caso (se interpreto bene l'immagine che hai allegato) puoi decidere che il sub non riproduca frequenze più alte di 120 Hz o meno, fino a 40 Hz; tieni presente che al sub è dedicato, nei film codificati in 5.1 (o comunque in .1) un canale specifico detto LFE (Low Frequency Effects), che contiene frequenze da 30 a 120 Hz circa, quindi normalmente non c'è niente da riprodurre al di sopra della frequenza che puoi impostare come frequenza massima di taglio. Il senso del filtro è quello di non fare suonare al sub frequenze più alte di quelle per cui è stato progettato, nel caso avessi impostato particolari funzioni sull'amplificatore. Il consiglio nel contesto della riproduzione di una colonna sonora in 5.1 è quello di tenere il filtro completamente aperto (120 Hz) così da fargli suonare tutto ciò che è presente nel canale LFE (se impostassi il filtro a 60 Hz, per esempio, perderesti l'eventuale contenuto della traccia LFE compreso tra i 60 e i 120 Hz). Nel caso usassi l'impianto anche per ascoltare musica, o per film che offrano solo una traccia stereo, a seconda di come hai impostato l'amplificatore (e quindi del tipo di casse frontali che hai) è possibile che le frequenze più basse contenute nella traccia stereo vengano riprodotte dal sub (la frequenza al di sotto della quale entra eventualmente in funzione il sub è regolabile); in questo caso dovresti trovare ad orecchio la combinazione migliore tra frequenza di taglio delle casse anteriori (cioè il livello di bassi al di sotto del quale le casse frontali non vanno o iniziano a distorcere, da impostare sull'amplificatore) e frequenza del filtro taglia-basso in cui entra in funzione il sub per ovviare ai limiti delle frontali (se hai bisogno che sia più specifico ne riparleremo, ma sarebbe meglio che ad essere più specifico fosse qualcuno più esperto di me :P ).


    Per quanto riguarda il regolatore di fase ti posso dire di provare a variarne la posizione mentre il sub è in funzione; probabilmente non noterai differenze, soprattutto se il sub è posizionato vicino alle casse frontali, quindi puoi tenerlo impostato come ti pare. Nel caso invece avessi il sub posizionato in maniera diversa, o comunque percepissi variazioni di volume...fai tu, l'importante è che il sub si faccia notare senza generare distorsioni.


    Link al quale mi sono appoggiato per evitare di spararle grosse; in particolare ti può essere utile il capitolo finale ("Massimizzare le prestazioni"). L'articolo è vecchiotto ma non mi sembra abbia perso validità.


    Ciao ciao. :)




    ----- Cogito ergo rum -----
  3. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #6164210
    personalmente azzerro il phase e tengo totalmente aperta la parte del lowpass: questo perché il mio ampli mi permette di definire le frequenze in uscita direttamente dall'elettronica. per dirti le mie casse frontali arrivano fino agli 80hz, mentre il sub parte da quella frequenza in poi. si tratta di tagliare le frequenze in modo da ottenere l'impatto audio che più ti aggrada in base al tuo sistema.
    Proud member of Outcast.it

  Regolazione Phase e Lowpass SubWoofer

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina