1.     Mi trovi su: Homepage #6168285
    La prima "voce fuori dal coro" che leggo su questo gioco, complimenti per il coraggio e per la passione con cui sostieni il tuo punto di vista.

    Sicuramente un'opinione cosi' puo' venire solo da chi ha giocato a fondo il gioco, quindi hai fatto bene a "prenderti il tempo giusto" per la tua recensione.

    Mi hai fatto aprire un po' gli occhi ... grazie !
  2.     Mi trovi su: Homepage #6168313
    La recensione mi sembra il risultato di una reazione stizzita alle opinioni che si sono lette in giro su questo gioco. Alcune frasi sono emblematiche di una certa insofferenza del recensore e di un occhio eccessivamente severo nei confronti di questo titolo.
    "Demolire" il sistema di gioco spacciando per "obbligatorio" il livellamento dei personaggi o il completamento delle numerosissime missioni secondarie non è proprio correttissimo, così come far credere che il combattimento manchi di strategia.
    Mi spiace ma è troppo semplice "dare in pasto" al lettore una recensione simile (sul modello di Edge), in cui certi elementi vengono rovesciati pur di risultare utili a costruire il proprio castello di carte.
  3.     Mi trovi su: Homepage #6168331
    Prima di questa recensione ero convinto di acquistarlo non appena avrei avuto di nuovo a disposizione il Wii.

    Ora ho molti dubbi, in particolare sarei molto deluso dalle considerazioni sul combattimento, leveling, equipaggiamento.

    • La vittoria, infatti, dipende per lo più da un unico fattore: il livello del gruppo di eroi. Se questo è inferiore, anche di poco, rispetto a un qualsiasi nemico non c'è speranza, non c'è strategia che tenga: è quasi impossibile avere la meglio, se non per un rarissimo quanto casuale colpo di fortuna. Al contrario, come si diceva, sconfiggere un mostro di pari potenza o lievemente più debole è scontato. Bisogna voler perdere, per perdere! Da un certo punto in poi, si gioca come ipnotizzati, convinti di fare qualcosa, ma in realtà spettatori di un gioco che va avanti da sé. L'unica possibilità offerta? Vagare, un po' qua e un po' là. La morte del gameplay.

    E ancora

    • La sensazione è che si vincano o si perdano le battaglie a prescindere
      da qualsivoglia equipaggiamento, ma se anche esso fosse rilevante, si
      fatica a capire in quale misura lo potrebbe essere. Cosa cambia
      assegnando a un'arma un potere rallentante piuttosto che uno stordente?
      Ci si accorge di qualcosa in battaglia? No, questo è il punto. Si va
      sulla fiducia.

    Sono affermazioni pesanti, ed avendo seguito il topic mi stupisco di non averle lette prima, o almeno non in questi termini.
  4. alla ricerca d'una ragione profonda del "perchè gioco?"  
        Mi trovi su: Homepage #6168335
    hahahaa, complimenti per il punto di vista e per il coraggio nell'esprimerlo così chiaramente, non è da tutti (soprattutto perchè è il primo negativo tra stampa italiana e internazionale) :-D

    Naturalmente non concordo con una parola. Ma qui attacchi l'intero complesso, non si sa manco da dove partire. Mi ricorda una review negativa su c'era una volta in America dove il critico attaccava il film per i troppi silenzi, gli eccessivi primopiani e gli esagerati flashback. Che puoi controbattere?
    Per me non hai ragione su nulla, hai mal interpretato ogni singolo aspetto e non ti sei reso conto di quel che avevi per mano. Come scrivevo ieri, ci sono periodi in cui non ti divertiresti manco con Megan Fox nel letto, figuriamoci con un giochino :D

    Comunque è "per me", e rispondere alle tue critiche "per me" è una perdita di tempo, non ne vedo il senso se l'esperienza è stata così mal interpretata.

    Quindi, il "per me" implica che, forse, ad aver interpretato male il tutto sia io. Gli do un 5% di possibilità.

    ciao :)
  5. bulletstorm  
        Mi trovi su: Homepage #6168339
    Ho il gioco ancora incartato nell'edizione limitata con il pad rosso.
    Ora ritengo chrono uno degli utenti più affidabili per quanto riguarda i jrpg, sebbene questa recesione mi sembri ruotare attorno ad un unico tema per tutta la sua durata...è in un certo senso ridondante.
    La rileggerò quando avrò cominciato il gioco.
    La parte più preoccupante mi pare quella sui combattimenti.
  6. alla ricerca d'una ragione profonda del "perchè gioco?"  
        Mi trovi su: Homepage #6168340
    WolfgangPrima di questa recensione ero convinto di acquistarlo non appena avrei avuto di nuovo a disposizione il Wii.

    Ora ho molti dubbi, in particolare sarei molto deluso dalle considerazioni sul combattimento, leveling, equipaggiamento.

    • La vittoria, infatti, dipende per lo più da un unico fattore: il livello del gruppo di eroi. Se questo è inferiore, anche di poco, rispetto a un qualsiasi nemico non c'è speranza, non c'è strategia che tenga: è quasi impossibile avere la meglio, se non per un rarissimo quanto casuale colpo di fortuna. Al contrario, come si diceva, sconfiggere un mostro di pari potenza o lievemente più debole è scontato. Bisogna voler perdere, per perdere! Da un certo punto in poi, si gioca come ipnotizzati, convinti di fare qualcosa, ma in realtà spettatori di un gioco che va avanti da sé. L'unica possibilità offerta? Vagare, un po' qua e un po' là. La morte del gameplay.
    • [/*][/*]

    E ancora

    • La sensazione è che si vincano o si perdano le battaglie a prescindere
      da qualsivoglia equipaggiamento, ma se anche esso fosse rilevante, si
      fatica a capire in quale misura lo potrebbe essere. Cosa cambia
      assegnando a un'arma un potere rallentante piuttosto che uno stordente?
      Ci si accorge di qualcosa in battaglia? No, questo è il punto. Si va
      sulla fiducia.
    • [/*][/*]

    Sono affermazioni pesanti, ed avendo seguito il topic mi stupisco di non averle lette prima, o almeno non in questi termini.

    A spiegarlo sarebbe un casino, 20 minuti attaccato al computer per alla fine nulla di che.
    Se non l'hai letto in tutto il topic e in tutti i migliaia di topic sulla rete, se hai ravanato in centianai di migliaia di post per rimaner sorpreso da questa review..... vuol dire che il problema non esiste, è stato mal interpretato il tutto.
    Vai tranquillo, prenditelo che è un giocone come nessun jrpg in questa gen
  7.     Mi trovi su: Homepage #6168341
    WolfgangPrima di questa recensione ero convinto di acquistarlo non appena avrei avuto di nuovo a disposizione il Wii.

    Ora ho molti dubbi, in particolare sarei molto deluso dalle considerazioni sul combattimento, leveling, equipaggiamento.



    compra tranquillo, 100% ti piacerà.
    Fidati.
  8.     Mi trovi su: Homepage #6168352
    Frecciatina anche all' altro buon titolo di questa Gen Last Remnant... se ti sente Castelli :).

    Forse chrono è rimasto troppo attaccato al passato e sopratutto ai Jrpg da portatile.

    Più che altro una recensione troppo personale, tranne l' ultimo paragrafo, e quindi poco condivisibile.
    il gioco andrebbe consigliato a tutti anche perchè sicuramente al 95% degli attuali videogiocatori la struttura e formula di questo Jrpg piacerebbe.
  9. babba bia!!!  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6168357
    Xenoblade Chronicles è un JRPG classico incrociato a World of Warcraft da cui prende la meccanica per le side-quest ed il tipo di combattimento "automatico" con pressione dei tasti riferiti a tecniche speciali che si ricaricano nel tempo... energia che sale da sola durante l'esplorazione etc...
    L'idea è quella di una rilassata partita a WoW con in più una bella storia narrante.

    Lo sto giocando in questi giorni e per ora direi che il gioco merita, ma sicuramente i punti toccati nella recensione riferiti alla dispersione ed incoerenza ci stanno, sopratutto se come me si cerca di "portare a casa tutto" fin dalla prima volta :)
    Game Designer per passione.
    MARIO SINCE 1988
    Druss: "Il freddo è come il dolore ragazzo, ti dice che sei vivo."
  10.     Mi trovi su: Homepage #6168361
    Lylot72compra tranquillo, 100% ti piacerà.
    Fidati.

    Beh sì, comunque lo comprerò lo stesso, forse con aspettative un po' più basse, ma non è detto che sia un male.

    Intendiamoci, i punti che ho sottolineato li ho scelti anche perché il mio jrpg preferito negli ultimi anni è stato Persona 3 per PSP, dove si andava nella direzione diametralmente opposta.
  11.     Mi trovi su: Homepage #6168368
    Anch'io ci sto giocando, sicuramente la recensione è "personale" (del resto meglio cosi' che altre recensioni "asettiche" che ho letto), posso non essere d'accordo sul mettere in rilievo solo alcuni aspetti, ma il parere espresso e' perfettamente condivisibile.

    Anch'io molte volte mi sono dovuto "costringere" ad interrompere il "cazzeggio" (perdonatemi la semplificazione) per andare avanti con la trama.

    Poi che il "cazzeggio" sia appagante grazie ad un level design ispirato e a dei bei paesaggi e' certamente vero, ma a volte sembra di fare una allegra scampagnata, non di dover vendicarsi contro qualcuno.
  12. In quanti hanno confuso questo spazio per la funzione di ricerca? :)  
        Mi trovi su: Homepage #6168372
    La vittoria, infatti, dipende per lo più da un unico fattore: il livello
    del gruppo di eroi. Se questo è inferiore, anche di poco, rispetto a un
    qualsiasi nemico non c'è speranza, non c'è strategia che tenga: è quasi
    impossibile avere la meglio, se non per un rarissimo quanto casuale
    colpo di fortuna. Al contrario, come si diceva, sconfiggere un mostro di
    pari potenza o lievemente più debole è scontato. Bisogna voler perdere,
    per perdere! Da un certo punto in poi, si gioca come ipnotizzati,
    convinti di fare qualcosa, ma in realtà spettatori di un gioco che va
    avanti da sé. L'unica possibilità offerta? Vagare, un po' qua e un po'
    là. La morte del gameplay.

    Cioè, avete avuto un mese per giocarci, e non siete nemmeno riusciti a capire tutti i sistemi del gioco? Mah, veramente poco professionale. Quasi tutto ciò che c'è scritto nella rece ha un certo livello di oggettiva falsità più o meno pronunciato. Che tristezza!
    Scegliere l'EQUIP giusto, le GEMME giuste, il TEAM giusto, le MOSSE giuste, mi ha permesso di seccare anche mob di 5-6 livelli superiori a me. Dopo battaglie molto lunghe, divertenti e cazzute basate su strategie anche complesse. Volete un esempio completo per capire? E facciamo l'esempio completo. Molto spesso decidevo di utilizzare Sharla; la "healer" del gruppo per chi non c'ha giocato. Lei ha un sistema che le permette di curare/attaccare/buffare molto velocemente ma che purtroppo ogni tot tempo ha bisogno di un certo periodo di cooldown più o meno protratto nel quale essenzialmente non può fare nulla e rimane esposta agli attacchi nemici. Orbene, imparare a gestire questo tempo ti apre un sacco di porte; molto spesso faccio coincidere l'ultimo colpo prima del cooldown con una magia che mette a dormire il mob. Contemporaneamente ordino agli altri membri del party di allontanarsi, e allora faccio partire il cooldown. Risultato: annullamento del tempo cooldown e possibilità quindi di curare con incredibile efficienza. Ma questo è solo uno degli esempi. Se cominciamo a parlare di come funziona Melia e come giostrarsi al meglio buff/debuff e attacchi non la si finisce più.

    Viceversa, ci sono un sacco, UN SACCO di nemici unici capaci di darti un sacco di gatte da pelare anche quando gli sei superiore di 4-5 livelli. Mi viene in mente un bestione affrontato sulla Valle della spada di livello 52 (io ero al 58) che mi ammazzava sistematicamente perché aveva una specie di reflect fisso che mi restituiva sempre 400-500 danni ad ogni colpo inflittogli. Un vero casino da tirar giù; ma usando Reyn come tank in posizione difensiva fissa, e dando a Sharla e Melia tutte le gemme possibili per incrementare le loro capacità curative, alla fine ce l'ho fatta.

    Ah ma certo, VOLENDO si può anche fare come il giocatore lamerino di Dragon Quest, che va a livellare per ore coi metal slime per poi arare tutto ciò che trova sulla sua strada modello schiacciasassi. Ma ad un giocatore che fa così, e poi va a scrivere addirittura su una recensione bestialità così assortite, mi viene solo da dire "YOU'RE DOING IT WRONG". E anche di cambiare mestiere francamente ;)
    The last Metroid is in captivity... the galaxy is at peace...
  13.     Mi trovi su: Homepage #6168373
    uomopinzaAnch'io ci sto giocando, sicuramente la recensione è "personale" (del resto meglio cosi' che altre recensioni "asettiche" che ho letto), posso non essere d'accordo sul mettere in rilievo solo alcuni aspetti, ma il parere espresso e' perfettamente condivisibile.

    Anch'io molte volte mi sono dovuto "costringere" ad interrompere il "cazzeggio" (perdonatemi la semplificazione) per andare avanti con la trama.


    Vero, ma demolirlo così mi sembra esagerato

  Recensione XenoBlade Chronicles: Uno, nessuno e centomila

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina