1.     Mi trovi su: #6173635
    lettura illuminante e parecchio approfondita.
    ecco perchè a volte certe localizzazioni sono "tirate via" e incongrunti: se gliele fanno fare in 2 ore...

    Cmq credo che dopo il mercato inglese, quello spagnolo sia il più ricettivo a livello globale (non fosse altro per l'accentuato bilinguismo nordamericano in tal senso)
  2. Thanks Bioware!  
        Mi trovi su: Homepage #6173641
    insomma alla fine è colpa del publisher che pretende traduzioni in tempo record, delle traduzioni arronzate dal giapponese all'inglese se abbiamo un testo italiano scadente?

    Ci vorrebbero traduttori giapponese-italiano...
    ho 37 voti
    FF è diventato EMO, Kojima fa solo MG, Project Zero è passato a Nintendo, Toyama s'è rincoglionito, la saga Onimusha...boh?
    PS3 --- SOLIDSOLIDINO addatemi!!
  3.     Mi trovi su: Homepage #6173812
    Gran bella intervista. Prassi e problematiche sono illustrate con precisione ed equilibrio. Fa sempre piacere vedere questo tipo di approfondimenti!
    Lavoro nella localizzazione da ormai dieci anni e non posso che confermare tutto: è un mestiere tanto bello quanto complesso!
  4. Leave Home  
        Mi trovi su: Homepage #6174303
    blackcat73Certo che sentirlo parlare di "giochi di scazzottate" senza offesa per la sua professionalità mi ha fatto venire qualche dubbio...
    Quoto. Non per innescare una polemica, ma solo perchè - sinceramente - anche a me l'intervista ha lasciato alquanto perplesso...

    Che l'opera di traduzione di un videogame possa configurarsi come una baccata di lavoro immane è cosa nota: al contrario, apprendere di come venga gestita (anche se non ho idea in quanti casi su quanti, e quali soprattutto...), in modi che un pò mi riportano ai tempi dell'uscita in Italia di Zzap! e CVG, beh... E' abbastanza sorprendente.
  5.     Mi trovi su: #6174424
    Solidino"Copy that" ----- > copialo.
    "no way!!!" ------> nessuna strada!!
    "they're after us!!!" ----> sono dopo di noi!!!

    vabbè, grande fiducia eh... immagino che chi faccia questo lavoro conosca l'inglese meglio di me e di te (di me sicuramente)


    che poi rendiamoci conto che queste traduzioni le fanno senza avere il gioco davanti, solo con un malloppo di roba da tradurre in blocco. Lo sforzo di immaginazione ed immedesimazione (assolutamente necessaria per localizzare bene) è enorme!
  6. Thanks Bioware!  
        Mi trovi su: Homepage #6174436
    yep il problema è proprio quello.

    la prima proviene da MGS2 eh, non da un giochino sconosciuto.
    le altre 2 mi pare da Suikoden 2, ma non fanno testo XD
    ho 37 voti
    FF è diventato EMO, Kojima fa solo MG, Project Zero è passato a Nintendo, Toyama s'è rincoglionito, la saga Onimusha...boh?
    PS3 --- SOLIDSOLIDINO addatemi!!
  7.     Mi trovi su: #6174561
    Solidinoyep il problema è proprio quello.

    la prima proviene da MGS2 eh, non da un giochino sconosciuto.
    le altre 2 mi pare da Suikoden 2, ma non fanno testo XD

    lo so che ne esistono di esempi così orripilanti, e sono purtroppo anche abbastanza comuni
    spesso leggendo il testo italiano riesci a "risalire" al testo originale inglese, e rabbrividisci al pensiero :P


    personalmente ricordo come il mio personale spartiacque fu Oblivion... la versione PAL ITA mi faceva talmente ribbrezzo che mollai il gioco dopo un 4/5 ore e mi procurai l'intonsa versione PAL UK.


    da quella volta nutro sempre diffidenza nelle localizzazioni e nelle traduzioni, spesso se posso preferisco giocare in inglese.
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6175084
    babaz, Acamantor, Gidus, do-you-frank: grazie!

    solidino: tralasciando i problemi di costi e gestione, semplicemente non ci sono abbastanza traduttori giapponese-italiano in giro (non parliamo poi di quelli con conoscenze di videogiochi!)

    blackcat73: capisco, ma considera che non è umanamente possibile tirarsela coi tecnicismi con un intervistatore come Giopep :)

    jpeg: non ho ben chiaro a cosa ti riferisci ma, come conferma Acamantor, queste sono le modalità di traduzione della maggior parte dei titoli (piccoli, grandi ed enormi che siano).
  9. Leave Home  
        Mi trovi su: Homepage #6175215
    Alain Dellepianejpeg: non ho ben chiaro a cosa ti riferisci ma, come conferma Acamantor, queste sono le modalità di traduzione della maggior parte dei titoli (piccoli, grandi ed enormi che siano).
    Espando un attimo, allora (ma di fondo vale la mia premessa, ovvero che non v'è alcun intento polemico).

    So di appartenere ad una minoranza, ma sono tra quelli che la prima cosa che fa - all'atto di configurare una nuova console - è scegliere l'inglese come lingua di sistema; e che storce il naso se un gioco (per il mercato nazionale) esce SOLO in italiano.

    Diciamo che - dovendo riassumere brutalmente il mio pensiero - l'opinione che mi sono costruito circa l'opera di traduzione in italiano di un videogame (da ignorante, e PRIMA di leggere questa intervista) è quella di un lavoro svolto in costante economia di risorse (tempo e manodopera, principalmente) e spesso privo di controllo-qualità.

    Letta l'intervista, mi ritrovo a ridistribuire più equamente le responabilità del risultato finale (perchè mi rendo conto che se un publisher ti lascia una settimana, o hai il dono del cielo, oppure i conti con la scaletta li devi fare...), ma ugualmente mi chiedo: c'è una ragione - oltrechè quella economica - che impedisce a questo 'settore' di fare il salto di qualità? Che frena i gruppi come il vostro ad espandersi, assumendo magari traduttori specializzati (ovvero da dedicare a singoli generi, dal GDR al picchiaduro, ai racing game...)?

    Il paragone con Zzap! e CVG è non è acido come sembra... XD
    Volevo semplicemente mettere in luce quel feeling da 'lavoro di gruppo', in piccolo, che l'intervista sembra trasmettere.
  10. rivogliamo teoKrazia  
        Mi trovi su: Homepage #6177393
    non ho avuto modo di leggere l'intervista, spero di non andare quindi fuori tema, ma dal titolo mi sento di chiedere:

    perché ultimamente tutti i doppiaggi italiani, indipendentemente dall'editore, risultano fuori sincrono? è colpa di un modus operandi generale, di uno studio in particolare? deus ex, gears of war 3, warhammer, è passato un po' di tempo ma (forse?) anche resistance 3. assurdo, dato che il doppiaggio qualitativamente sarebbe in linea con quello originale, ma il fuorisincrono fa cadere il tutto. personaggi che parlando senza aprire bocca e viceversa. e, appunto, mi stupisce che non sia un titolo soltanto. praticamente tutti gli ultimi, comprese megaproduzioni come gears of war 3.

  Speciale Gamescom 2011: Parliamo di localizzazione

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina