1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6191516
    Apple: e' morto Steve Jobs
    Obama: 'Grande innovatore'. Bill Gates: 'Mi manchera' immensamente'. Fan in coda a NY



    WASHINGTON - ''Apple ha perso un genio creativo e visionario e il mondo ha perso un formidabile essere umano'': e' quanto si legge sulla home page della Apple dove campeggia una foto in bianco e nero di Steve Jobs con l'anno della nascita e quello della morte: 1955-2011. (www.apple.com). ''Quelli di noi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo abbastanza e di lavorare con lui - si legge ancora sul sito - hanno perso un caro amico e un mentore ispiratore. Steve lascia una societa' che solo lui avrebbe potuto costruire e il suo spirito sara' sempre il fondamento di Apple''.

    ADDIO AL VISIONARIO DELLA SILICON VALLEY
    COL SUO GENIO HA RIVOLUZIONATO MONDO COMUNICAZIONE

    (di Ugo Caltagirone)


    NEW YORK - Steve Jobs, il 'visionario della Silicon Valley' e' morto a 56 anni. Lo scorso 25 agosto aveva annunciato le sue dimissioni irrevocabili da amministratore delegato dell'azienda che ha fondato e che dall'orlo della bancarotta ha portato nell'Olimpo delle grandi. Quarantun giorni dopo e' arrivata la tanto temuta quanto attesa notizia. A finirlo e' stato quel male che per anni lo ha tormentato e lentamente consumato. Ma che non gli ha impedito di continuare a esercitare la sua straordinaria leadership e genialita'. Caratteristiche che lo hanno portato, con le sue invenzioni, a rivoluzionare la vita di milioni di persone. L'annuncio arriva con uno stringatissimo comunicato del gruppo californiano. Ma in contemporanea sul sito appare una foto in bianco e nero di Jobs con la data di nascita e quella della morte. A seguire un messaggio: ''Apple perde un genio creativo e visionario, e il mondo ha perso un formidabile essere umano''.''Quelli di noi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo abbastanza e di lavorare con lui - si legge - hanno perso un caro amico e un mentore ispiratore. Steve lascia una societa' che solo lui avrebbe potuto costruire e il suo spirito sara' sempre il fondamento di Apple'''. A prendere in mano le redini dell'azienda e' stato gia' da tempo Tim Cook. Ma Jobs lascia un vuoto incolmabile tra i suoi collaboratori, come tra i milioni di fan. Ora tutti, soprattutto i piu' giovani, lo conoscono come l'inventore della 'tavoletta magica'. Con l'iPad e l'iPhone ha infatti rivoluzionato il mondo della tecnologia e delle comunicazioni. Con l'iPod quello della musica. Ma fu lui che nel 1977 - dopo aver creato la Apple insieme all'amico Steve Wozniak - lancio' il primo personal computer della storia. La marcia era appena cominciata. Lascio' la Apple nel 1985, in polemica con l'amministratore delegato da lui stesso nominato. Quando fu richiamato nel 1996 l'azienda di Cupertino era in profonda crisi, e Jobs in quindici anni l'ha trasformata nella societa' piu' ricca del pianeta. Nel 2007 la rivista Fortune lo ha indicato come l'uomo d'affari piu' potente del mondo: il suo rivale di sempre, il fondatore di Microsoft Bill Gates, fini' solo sesto. Nel 2010 - quando gia' la malattia lo aveva allontanato da ogni ruolo operativo in Apple - il Financial Times ha eletto Jobs uomo dell'anno, riconoscendo la sua capacita' di riportare in vetta un'azienda raccolta sull'orlo del fallimento. Con l'iPhone e l'iPad ha realizzato il suo sogno del 'piccolo schermo', di un mondo al di la' del computer e senza Windows. Non a caso il sorpasso sulla rivale Microsoft per valore di mercato e' oramai da tempo compiuto. Sempre il Financial Times lo defini' ''la prima rock star dell'industria high-tech'' per la sua abitudine - oramai copiata da tutti - di presentare ai suoi fan tutte le novita' della casa dal palco di un teatro. Ma anche per aver portato Apple in Borsa a soli 25 anni: prima di quanto non abbia fatto Mark Zuckerberg con Facebook. Qualcuno lo ha descritto come un 'tiranno' nei confronti dei suoi collaboratori e dipendenti. Ma la verita' - spiega la maggior parte degli osservatori - e' che in un momento di grande crisi economica e occupazionale in America, Jobs, a differenza di tutti gli altri Ceo, ha continuato a creare posti di lavoro. E probabilmente la Apple ne continuera' a creare ancora malgrado la morte del suo 'genio', grazie alla sue ultime creature: l'ultimo modello di iPhone, presentato appena ieri, e la terza terza generazione dell'iPad che dovrebbe vedere la luce all'inizio del prossimo anno.



    QUANDO LASCIO' APPLE MONDO SALUTO' L'EROE
    ERA IL 25 AGOSTO; IL 27 LE ULTIME FOTO, MAGRO DA SPAVENTO

    (di Marcello Campo)
    WASHINGTON - Steve Jobs muore oggi. Ma gia' lo scorso 25 agosto, quando annuncio' il suo addio dalla Apple, il mondo tutto gli rese omaggio. Tutti capirono che lasciare la sua ''Mela'' che aveva contribuito a creare, voleva dire che le sua condizioni erano gravissime. Fu come una prova generale di un dolore forte, insopprimibile, che in questi minuti sta coinvolgendo milioni di persone in tutto il mondo. Allora come sta accadendo ora, Twitter si mobilito' per salutare l'uomo, il visionario, ''l'eroe'' che ha segnato un'epoca. Quel giorno, dalla Cina al Marocco, dal Canada all'Australia, su tutti i social network giro' il famoso video del suo toccante messaggio agli studenti di Stanford, nel 2005, considerato da tanti il suo testamento. All'epoca disse ''restate affamati, restate folli''. Appena saputo del suo addio alla Apple, dai commenti del web emersero i differenti profili di Jobs: si fu' il ''mistico'', dall'India, che declama:''Mac, Pixar, iPod, iPad. Creare uno solo di questi avrebbe reso un uomo una leggenda. Crearli tutti un dio''. Piu' basso il tono di un ragazzo che si firma ''super-nerd'':''Jobs e' uno dei miei eroi personali'', confida. Quel giorno, furono migliaia di cinguettii, che in queste ore diventeranno milioni. Allora come oggi, lo stesso affetto e la stessa gratitudine: ''Steve hai definito una generazione e cambiato il mondo. Grazie''. O anche semplici ''grazie''. ''Mi mancherei. Steve Jobs mi manchera' il tuo: oh una cosa in piu'...'', scriveva Mr BrettYoung, citando l'espressione usata da Jobs alla fine degli eventi per introdurre nuovi prodotti. Due giorni dopo, il 27 agosto, il macabro scoop di Tmz, il sito scandalistico, che non esito' un attimo a pubblicare sul suo sito un paio di foto di Steve Jobs scheletrico, avvolto dalla sua caratteristica felpa nera, quasi irriconoscibile. Fu quella l'ultima immagina, tragica nella sua evidenza, di un uomo che con le sue visioni ha cambiato il mondo e, come scrive il New York Times, nel ricordare la sua morte prematura, ''ha definito la cultura digitale del pianeta e le prospettive del ventunesimo secolo''.

    OBAMA, IL MONDO PERDE UN VISIONARIO

    WASHINGTON - ''Il mondo ha perso un visionario. E non ci puo' essere maggior tributo al successo di Steve che ricordare che la maggior parte del mondo ha saputo la notizia della sua scomparsa sui computer che lui stesso ha inventato''. Lo afferma Barack Obama nel suo messaggio diffuso dalla Casa Bianca per ricordare la scomparsa di Steve Jobs.

    OBAMA, HA CAMBIATO NOSTRA VISIONE DEL MONDO
    METTENDOCI INTERNET IN TASCA, HA DATO GIOIA A TUTTI


    WASHINGTON - ''Era coraggioso abbastanza da credere di poter cambiare il mondo, e aveva il talento sufficiente per farlo''. Barack Obama ricorda Steve Jobs parlando di un un simbolo ''della genialita'' americana''. ''Facendo personal computer e mettendo internet nelle nostre tasche, ha reso la rivoluzione dell'informazione non solo accessibile a tutti, ma divertente e intuitiva. E volgendo il suo talento nel raccontare storie ha reso felici milioni di grandi e bambini''. Steve, aggiunge Obama, era solito dire che ''viveva ogni suo giorno come se fosse l' ultimo. E c'e' riuscito, trasformando le nostre vite, ridefinendo l'intera industria e raggiungendo una delle piu' rare imprese della storia umana: ha cambiato il modo in cui noi stessi vediamo il mondo''.


    WOZNIAK, HA FATO FELICI TANTISSIME PERSONE

    NEW YORK - Steve Jobs con le sue creazioni ''ha fatto felici tantissime persone''. E' il ricordo di Steve Wozniak, che con Jobs ha fondato la Apple nel 1976



    MORTO JOBS: IL 'RIVALE' BILL GATES, MI MANCHERA'IMMENSAMENTE

    WASHINGTON - ''Mi manchera' immensamente'': questo il primo commento a caldo del fondatore di Microsoft, il grande amico-rivale di Steve Jobs alla notizia della sua morte prematura. ''Steve e io ci siamo conosciuti 30 anni fa e siamo stati colleghi, concorrenti e amici, per la maggior parte della nostra vita. Il mondo - prosegue Gates - raramente vede qualcuno che ha avuto l'impatto profondo che Steve ha avuto, gli effetti del suo lavoro saranno sentiti per molte generazioni a venire. Per quelli di noi che sono stati fortunati abbastanza da lavorare con lui, tutto cio'' e' stato un incredibile grande onore. Steve mi manchera' immensamente''.
    ZUCKERBERG SU FB, GRAZIE, MIO AMICO E MENTORE

    WASHINGTON - ''Grazie per essere stato stato un mentore e un amico. Grazie per aver dimostrato che cio'' che tu costruisci puo'' cambiare il mondo. Mi mancherai''. Cosi Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, sul social network che lui stesso ha creato, ricorda la morte di Steve Jobs.


    STEVE JOBS, LA SUA VITA, LE SUE INVENZIONI


    1955-2011: LE SUE 'VISIONI' ALLA APPLE, DAL IMAC AL IPAD


    WASHINGTON - Queste le tappe principali della vita di Steve Jobs, il co-fondatore della Apple scomparso a soli 56 anni per un tumore al pancreas.
    - 24 febbraio 1955: Steven Paul Jobs nasce il California. Cresce in una zona che anni piu'' tardi si chiamera' Silicon Valley.
    - 1974: lavora come tecnico alla fabrica di videogames Atari, qui comincia a risparmiare soldi per fare un viaggio in India che contribuira'' alla sua ispirazione spirituale
    - 1 aprile 1976: Jobs e Steve Wozniak fondano la Apple Computer, dopo aver messo a punto il progetto del primo computer nel garage della casa di Steve. Assieme creano Apple I.
    - 24 gennaio 1984: Apple lancia Macintosh, una macchina con una tastiera, tutto in uno, riconosciuto come il prodotto che rivoluziona l'industria dei personal computer.
    - Settembre 1985: Jobs lascia Apple, dopo una lunga disputa con gli altri dirigenti dell'azienda.
    - 1986: Jobs crea una nuova azienda che si chiama NeXT, Inc. e compra gli studi di animazione del creatore di Guerre Stellari, il regista George Lucas. Nasce Pixar, che crea alcune delle piu'' famose pellicole d'animazione, totalmente prodotte al computer, come Toy Story, A Bug's Life, Monsters Inc., y Finding Nemo (Alla ricerca di Nemo).
    - 1997: NeXT ha problemi finanziari e viene comprata da Apple, che navigava anche lei in cattive acque. Jobs rientra a casa madre come amministratore delegato.
    - 1998: sotto la sua direzione Apple lancia l'iMac.
    - Ottobre 2001: Apple crea l' iPod, promuovendo l'idea delle ''1.000 canzoni nella tua tasca''.
    - 28 aprile 2003: Apple lancia il negozio di musica on-line 'iTunes Music Store', che vende 200.000 canzoni per 99 centesimi l'una.
    - Agosto 2004: a Jobs viene diagnosticato un cancro al pancreas e si opera.
    - Dicembre 2004: Le vendite di iPod raggiungono i 10 milioni di pezzi. Il numero di canzoni scaricate su iTunes supera i 200 milioni.
    - Ottobre 2005: Apple presenta il nuevo iPod, iTunes vende 1 milione di video in meno di tre settimane.
    - Gennaio 2007: Apple presenta l' iPhone.
    - Settembre de 2007: Apple presenta l' iPod Touch.
    - Giugno 2008: Apple introduce un aggiornamento del iPhone, capace di usare applicazione dei programmi, le apps, disegnati per altri computer crando una nuova industria.
    - Giugno 2008: Apple crea l' App Store. Il nuovo iPhone 3G esce in vendita con 10 milioni di apps scaricate nel primi 10 giorni in cui era in commercio.
    - Febbraio 2009: Jobs chiede un periodo di pausa di sei mesi e si sottopone a un trapianto di fegato.
    - Gennaio 2010: Apple lancia il primo computer tablet con schermo tattile, l' iPad.
    - Gennaio 2011: Jobs si prende altri sei mesi ma annuncia che rimarra' coinvolto nelle decisioni del gruppo.
    - Marzo 2011: Jobs si presenta al lancio del iPad 2. Le azioni di Apple salgono del 2% nei minuti dopo la fine del suo discorso.
    - 10 agosto 2011: Apple supera per qualche momento l'azienda petroliera ExxonMobil come l'azienda di maggior valore al mondo.
    - 24 agosto 2011: Jobs emoziona il mondo annunciando il suo passo indietro dalla guida di Apple. Tim Cook prende il suo posto.
    - 5 ottobre 2011: il mondo intero e' sconvolto dalla notizia della sua morte. A soli 56 anni.. Obama addolorato lo ricorda cosi': ''Il mondo ha perso un visionario''.


    Fonte http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2011/10/06/visualizza_new.html_675220403.html
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6191579
    ha aspettato l'ultima presentazione....

    R.I.P. :(
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3.     Mi trovi su: Homepage #6191829
    il più grande Venditore della Storia .. forse il più grande simbolo del capitalismo, perché non inventava nulla, inventava Bisogni, e siccome li incartava bene, se li faceva pagare carissimi; uno stilista della tecnologia.
    nel suo campo senza dubbio un genio
    R.I.P.

  Apple: E' morto Steve Jobs

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina