1. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6216760
    Scusate se scrivo anche di queste cose su next, ma conoscendo un po' tutti so che ci sono alcuni utenti che possono darmi le informazioni che mi servono.Entro novembre dovrei attivare una casella di posta elettronica certificata PEC, obbligatoria per la mia società. Fino a ieri pensavo di cavarmela con la postacertificata.gov, quella governativa offerta dallo "stato".
    A questo punto, essendo gratuita, completo la procedura e via. Oggi vado per provarla e scopro che serve solo per comunicare con le istituzioni. Insomma, non posso inviare mail ad un indirizzo che non sia una "istituzione" (in pratica non posso inviare mail ad indirizzi tipo msn etc etc). Non si capisce se posso o meno inviare mail ad altri indirizzi di PEC. A questo punto non so che fare, non capisco se è normale e tutte le caselle pec funzionano così. A me servirebbe almeno capire se oltre alle "istituzioni" posso inviare mail ad altri indirizzi pec. Se così, già per me sarebbe una cosa ottima, altrimenti è evidente che non può andare bene per niente (e cadrei in sanzioni se comunico questo come indirizzo).
    In alternativa ci sono i servizi a pagamento come quello delle poste (postemailbox), ma in generale volevo capire se con un indirizzo PEC posso inviare mail a chiunque, oppure solo ad altri indirizzi PEC ed eventualmente, se qualcuno di voi ne ha attivato uno, mi servirebbe fare una prova per capire se funziona o no.
    Grazie e scusatemi :)
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  2. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6217443
    Ad ogni modo, ho preso le informazioni del caso.
    Sconvolto per la situazione postagovernativa. In pratica doveva essere una pec gratuita, in realtà permette solo una stretta cerchia di comunicazione riservata alle amministrazioni pubbliche. In pratica se non mi trovano e mi inviano una multa, la mandano in questo indirizzo e la prendo inter-culo, peggio ancora se mi scordo di andare a leggere questa mail (vale come raccomandata). Inoltre non è una pec perché non posso inviare mail a privati o altri possessori di pec.
    In conclusione, lo stato ha buttato via 50 milioni di euro per una truffa legalizzata. Una pec che non è una pec, solo un canale per fregare il cittadino. Sconsiglio caldamente l'iscrizione a poste governative.

    In conclusione, devo andarmi a pagare 5 euro per aprire una vera posta certificata su aruba...tutto qui. PEC che tra le altre cose mi pare inutile e pericolosa (devo inviare via fax copia dei miei documenti, quindi non devo presentarmi di persona alla posta come in altri casi, aruba si accontenta di un fax, ne deduco che se uno vuole fare una truffa, basta che ha una fotocopia di un documento di un povero ignaro cittadino ed è fregato).
    Ottimo, mi sono bastate 12 ore per scoprire che la posta certificata pec è uno strumento pericolosissimo e che il governo ha bruciato 50 milioni per una falsa pec che non serve a nulla.
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  3. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6220400
    ultimo mio commento, sia mai che a qualcuno possa tornare utile.
    Aruba offre per le società un anno gratuito di pec, quella pro con avviso tramite sms che costa 40 euro, ma che al rinnovo potete tranquillamente convertire in standard da 5 euro l'anno circa.
    L'attivazione delle pec è scandalosa e, a mio avviso, pericolosissima. E' più uno strumento per facilitare qualche truffa che altro.
    In pratica, la pec governativa offerta dallo stato non serve a nulla, se non a rintracciarti qualora volessero inviarti una sanzione ma non riescono a farti firmare le raccomandate. Per il resto, non puoi comunicare con nessuno se non le pubbliche amministrazioni (che attualmente non sono informatizzate per nulla). Lo stato ha speso 50 milioni di euro per questa porcheria e ripeto, una truffa e spreco di denaro pubblico a vista di tutti. Bravo Brunetta, ti han fregato alla grande, e non oso pensare quanto costa mantenere quel servizio, vista la partenza.
    La pec delle poste italiane a me non funziona (non sono riusciti ad attivarla quando sono andato alle poste, è a pagamento), ma almeno richiede la tua presenza FISICA con documenti originali alla mano per il riconoscimento. A mio avviso, il sistema migliore è questo per garantire l'identità di chi ha aperto la pec.
    Le altre aziende (evito di fare nomi) fanno pagare meno, ma la loro procedura di attivazione è fin troppo spiccia e semplice: basta una banalissima fotocopia del documento di identità e non serve presenza fisica di riconoscimento. In questo modo, chiunque può attivare una truffa ed acquisire l'identità di tizio e caio, basta che possiede una misera fotocopia della carta di identità della vittima.

    Benissimo, ora io vorrei rivolgermi alla polizia postale, istituzione per la quale volevo lavorare fino a qualche anno fa, e dove ogni tanto cerco di segnalare abusi gravi tipo pedofilia. Ma possibile che non si siano resi conto del mostro, tutto italiano, che è stato creato? Io con una misera fotocopia di un documento potrei prendere possesso dell'identità di chiunque. Non si può attivare così facilmente una pec, dal momento in cui questo strumento viene legata tutta una serie di responsabilità. Assurdo e vergognoso. Per aprire una pec, a mio avviso serve ALMENO la presenza fisica (magari tramite gli uffici postali) che certifichi l'identita del soggetto e non l'invio di un pdf del caiser.
    Non parliamo poi del fatto che recuperare le pass è semplicissimo, visto che COMUNQUE si appoggia agli indirizzi mail ordinari per comunicare i dati di accesso.
    Questi sono solo esempi che non richiedono particolari conoscenze informatiche per creare o prendere possesso della pec di un cittadino o società, non oso pensare a cosa potrebbe fare con questo strumento un eventuale black-hacker se vuole creare noie a qualcuno.
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109

  HELP- PEC posta elettronica certificata - obbligatoria per società (e professionisti)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina