1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6219991
    E si torna nuovamente in pista per un nuovo appuntamento del mondiale di F1.
    Questo Week-end, direttamente dal circuito da New Delhi seguiremo il Gp d'India
    Presentazione a cura di http://www.blogf1.it
    Il circus della Formula si appresta a scrivere una nuova pagina della sua lunga storia. Domenica 30 ottobre si disputerà il primo Gran Premio d’India, diciassettima tappa della stagione 2011 di F1. Scenario dell’evento sarà il Buddh International Circuit, situato a Greater Noida, nella regione di Uttar Pradesh.

    Il circuito indiano è stato creato appositamente per ospitare la Formula 1. L’impianto fa comunque parte di un comprensorio sportivo di oltre mille ettari, denominato Jaypee Greens Sport City che prevede la costruzione di uno stadio per il cricket da 100.000 posti, un campo da golf a 18 buche, uno stadio per l’Hockey da 25.000 posti ed una accademia dello sport.

    Nonostante sia un grande evento, sono molti i problemi – specie burocratici – che il circus sta incontrando in India. Prima di tutto per le tasse, dato che il governo indiano non ha concesso agli organizzatori di far diventare il circuito una grande area duty free. Questo significa che ogni team avrebbe dovuto sborsare molti più soldi per far entrare nel paese il proprio materiale. Tuttavia, la Corte Suprema indiana ha trovato un accordo con gli organizzatori: il GP non viene bloccato, ma la Jaypee Sport dovrà depositare il 25% degli incassi in un conto separato in attesa sulla decisione finale riguardante l’esenzione fiscale. A questo si unisce anche la rivolta dei contadini, ex proprietari dei terreni dove ora sorge l’impianto, i quali lamentano lo sfruttamento perché le loro proprietà non sono state pagate per quanto valevano realmente.

    In questo contesto, si accendono i riflettori per il Gran Premio d’India 2011. Il Buddh International Circuit è composto da sedici curve ed ha una lunghezza totale di 5,14 chilometri. Anche questo tracciato è stato disegnato da Herman Tilke e presenta vari punti interessanti: le variazioni altimetriche notevoli tra le curve, le prime pieghe sopraelevate e il rettilineo velocissimo – secondo solo a quello di Monza – sono gli ingredienti per una gara interessante. I sorpassi saranno anche agevolati dalla doppia zona DRS. La FIA, così come fatto a Monza, ha introdotto due punti di rilevazione distinti per altrettante DRS Zone. Il primo punto è situato tra la curva 3 e 4, nel bel mezzo del lungo rettilineo. Il secondo punto è alla fine della curva 16.

    La pista è stata inaugurata ufficialmente qualche giorno fa insieme a Neal Jani: lo svizzero ha portato uan show car della Red Bull sull’asfalto sporchissimo dell’impianto che, senza ombra di dubbio, al venerdì regalerà davvero poca aderenza. Ed a tal proposito, ruolo fondamentale avranno gli pneumatici Pirelli. Il gommista italiano porterà le PZero Yellow Soft e le PZero Silver Hard per rispondere ad ogni evenienza e strategia. Le prime impressioni parlano di un asfalto molto abrasivo e per il weekend si prevedono temperature ambientali elevate: è per questo che Pirelli ha scelto la gomma Soft come mescola prime e quella più dura come option, consentendo ai team di avere più set di morbide durante le prove libere.


    INFO
    Lunghezza del circuito: 5,137 km
    Giri da percorrere: 60
    Distanza totale: 308,220 km
    Numero di curve: 16
    Senso di marcia: orario
    Mescole Pirelli: soffici/dure
    Apertura farfalla: -

    RECORD
    Giro prova: -
    Giro gara: -
    Distanza: -
    Vittorie pilota: -
    Vittorie team: -
    Pole pilota: -
    Pole team: -
    Km in testa pilota: -
    Km in testa team: -
    Migliori giri pilota: -
    Migliori giri team: -
    Podi pilota: -
    Podi team: -

    ———-
    Albo d’oro

    Nessun Gran Premio



    ORARI TV:
    Venerdì 28 Ottobre
    10:00-11:30 (06:30-08:00) Prove Libere 1
    14:00-15:30 (10:30-12:00) Prove Libere 2

    Sabato 29 Ottobre
    11:00-12:00 (07:30-08:30) Prove Libere 3
    14:00-15:00 (10:30-11:30) Qualifiche – Rai Due/Rai HD

    Domenica 30 Ottobre
    15:00 (10:30) Gara – Rai Uno/Rai HD

    Tra parentesi gli orari italiani


    VIDEO: Un giro di pista



    Il circuito
    (in allegato)
    (fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/)
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6219994
    Ecclestone porta la F1 a New York tra le strade di Manhattan
    Il Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 nel 2013 si svolgerà in New Jersey, su un circuito cittadino lungo le rive dell’Hudson River, a New York City.

    Lo ha annunciato oggi il Governatore dello stato Chris Christie, precisando che il circuito sarà lungo 5.150 km e che al week-end complessivamente dovrebbero assistere oltre 100 mila spettatori.

    Bernie Ecclestone, con questo nuovo exploit, possiamo dire che abbia vinto un’altra sfida. Il suo intento di portare la Formula 1 tra le strade di Manhattan ha ormai una data certa: il 2013.

    La F1 tornerà negli USA già dal prossimo anno e precisamente ad Austin su un circuito costruito per l’occasione. L’ultimo Gran Premio negli States fu nel 2007 a Indianapolis.


    Fonte: http://www.circusf1.com/
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6219996
    Il cordoglio della Formula 1 per la morte di Simoncelli
    Post inserito da Redazione CircusF1

    A distanza di una sola settimana dalla tragedia scomparsa di Dan Wheldon in Indycar, un altro protagonista del motor sport ci ha lasciato anzitempo. La morte di Marco Simoncelli ha portato un senso di vuoto e di costernazione anche tra i piloti di Formula 1.

    Da Montezemolo a Domenicali, da Massa a Webber, da Button a Hamilton, da Kovalainen a Barrichello, i protagonisti del Circus della F1 hanno voluto commentare la scomparsa del giovane campione della Moto Gp. E noi con loro ci uniamo al dolore della famiglia Simoncelli.

    Montezemolo: “Sono molto triste per la morte di Marco Simoncelli. Mi aveva molto impressionato per la velocità, il talento e la grinta che aveva dimostrato quest’anno: per queste qualità mi ricordava Gilles Villeneuve ma il destino ha voluto accomunarli in un una maniera così tragica. A nome di tutta la Ferrari voglio esprimere alla famiglia di Marco tutto il nostro cordoglio per la perdita del figlio”.

    Domenicali: “In questi momenti è difficile esprimere con le parole il dolore per la scomparsa di un ragazzo solare com’era Marco Simoncelli. Eventi come questo e come l’altrettanto tragico incidente che, appena otto giorni fa, ha visto morire Dan Wheldon nella gara di Las Vegas della Indy Car ci ricordano sempre come tutti i piloti che si cimentano nel motorismo sportivo siano sempre esposti al rischio. Non bisogna mai abbassare la guardia ma dobbiamo sempre essere consapevoli che contro la fatalità non si può nulla. Ora i pensieri miei, della Scuderia e di quell’Autodromo del Mugello che lo ha visto tante volte protagonista vanno alla famiglia di Marco, ai suoi amici e alla sua squadra. Sono veramente molto vicino a Fausto Gresini, un caro amico della mia città, Imola, che sta vivendo un momento particolarmente drammatico”.

    Massa: “E’ stato un vero choc: Simoncelli era un bravissimo ragazzo ed era uno dei personaggi delle corse motociclistiche oltre che un grande talento. Questa tragedia è arrivata a poca distanza dalla morte di Dan Wheldon, che era un mio amico, e ha reso queste giornate particolarmente difficili. Sappiamo che quando si corre il rischio esiste, ogni volta che si scende in pista”.

    Webber: “R.I.P. Marco, un talento speciale che ci mancherà… Pensando ai tuoi cari, e a tutto il paddock della MotoGP…”.
    (R.I.P Marco A special talent that will be missed… Thinking of your loved ones, and all the motogp paddock..mark)

    Button: “R.I.P. Marco. Abbiamo perso un grande talento. I miei pensieri sono per la sua famiglia, gli amici e tutte le persone coinvolte in MotoGP. Il Motorsport riesce essere così crudele…”.
    (R.I.P Marco… Such an exciting talent lost. My thoughts are with his family, friends and everyone involved in MotoGP. Sometimes Motorsport can be so cruel…)

    Hamilton: “RIP Marco Simoncelli. I miei pensieri sono per la sua famiglia, gli amici e la squadra in questo momento estremamente triste. Un’altra tragica perdita ad una così tenera età”.
    (RIP #MarcoSimoncelli. My thoughts are with his family, friends and team at this extremely sad time. Another tragic loss at such an early age)

    Kovalainen: “Non posso credere che la stella della MotoGp Simoncelli sia morta in un incidente, un altro grande talento se ne va oggi”.
    (I can’t believe motogp star Simoncelli has died in a crash, another great talent lost today)

    Barrichello: “E’ stato così duro sentire la notizia questa mattina in Brasile. La morte di un altro grande ragazzo e pilota di moto. RIP Simoncelli…”.
    (it was so so hard to hear the news this morning here in Brazil.The death of another great guy and great rider…RIP Simoncelli…)


    Fonte: http://www.circusf1.com/
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6223329
    GP India, Prove Libere 1: Hamilton davanti a tutti
    Miglior tempo per Lewis Hamilton nella prima sessione di prove libere del venerdì del GP India. Il pilota della McLaren Mercedes ha girato in 1.26.836 battendo negli ultimi istanti le Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber.

    Quarto tempo per l’altra McLaren di Jenson Button che precede le due Mercedes GP di Michael Schumacher e Nico Rosberg. Settimo tempo per la Ferrari di Felipe Massa.

    Adrian Sutil è stato il primo a completare un giro sul nuovo circuito Buddh su una pista asciutta e in condizioni soleggiate. Tanto ovviamente lo sporco in pista. Dopo il tedesco è entrato in pista l’indiano Karun Chandhok.
    I due sono stati costretti a rientrare subito ai box a causa di un’interruzione con bandiera rossa per la presenza di un cane in pista. La sessione è ripresa cinque minuti dopo ed inizialmente Chandhok e il suo rivale Narain Karthikeyan si sono divisi la scena. Michael Schumacher ha poi girato in 1.38.658. Poco dopo Jaime Alguersuari si è portato in testa iniziando la lotta con Rosberg e Sebastien Buemi per il comando.

    Button ha poi girato in 1.30.794 dando il via all’attività dei top driver, Vettel incluso. Il campione del mondo è stato protagonista di un’uscita di pista alle curve 5 e 6. Button è rimasto in testa verso la seconda metà della sessione. Fernando Alonso ha invece completato solo alcuni giri prima di parcheggiare la sua Ferrari, fermata da un problema al motore.

    Hamilton si è portato al comando a 25 minuti dal termine con 1.27.515 e anche Vettel ha scavalcato Button mentre Webber si è portato in quarta posizione. Negli ultimi 15 minuti le Red Bull si sono riportate al comando con Webber che ha girato in 1.27.428, battuto poi da Vettel in 1.27.416.

    Alguersuari ha toccato le barriere alla curva 10 negli ultimi minuti mentre Pastor Maldonado ha accusato problemi di motore causando l’esposizione delle bandiere gialle. Anche Sergio Perez è stato protagonista di un fuoripista.

    Hamilton ha poi segnato il suo miglior tempo nonostante le bandiere gialle esposte apparentemente nell’area in cui era parcheggiata la Williams di Maldonado.

    Massa, settimo con la Ferrari, ha testato una nuova ala anteriore. Ottavo tempo per Sutil davanti a Buemi, Kamui Kobayashi (Sauber).


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    ------------------
    Risultati completi prove libere1
    os Pilota Team Tempo Giri
    01. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m26.836s 22
    02. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m27.416s + 0.580 23
    03. Mark Webber Red Bull-Renault 1m27.428s + 0.592 27
    04. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m28.394s + 1.558 23
    05. Michael Schumacher Mercedes 1m28.531s + 1.695 23
    06. Nico Rosberg Mercedes 1m28.542s + 1.706 29
    07. Felipe Massa Ferrari 1m28.644s + 1.808 22
    08. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m28.705s + 1.869 23
    09. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m29.219s + 2.383 24
    10. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m29.355s + 2.519 29
    11. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m29.700s + 2.864 24
    12. Vitaly Petrov Renault 1m29.705s + 2.869 22
    13. Bruno Senna Renault 1m29.799s + 2.963 20
    14. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m30.132s + 3.296 25
    15. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m30.367s + 3.531 21
    16. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m30.566s + 3.730 19
    17. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m30.699s + 3.833 22
    18. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m30.818s + 3.982 22
    19. Karun Chandhok Lotus-Renault 1m32.487s + 5.651 24
    20. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m32.771s + 5.935 24
    21. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m33.928s + 7.092 27
    22. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m34.113s + 7.277 30
    23. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m35.896s + 8.960 19
    24. Fernando Alonso Ferrari 1m35.899s + 9.063 4
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6223667
    GP India, Prove Libere 2: miglior tempo per Massa
    Felipe Massa ha portato la Ferrari davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del GP India al Buddh International Circuit. Il brasiliano ha testato una nuova ala anteriore mostrando un ottimo passo e girando in 1.25.706 a 18 minuti dal termine.

    In forma anche Fernando Alonso, terzo, a 224 millesimi da Massa. Tra loro il campione del mondo Sebastian Vettel. La sua Red Bull è stata la più veloce per gran parte del pomeriggio fino a quando Massa non l’ha scavalcato per 88 millesimi.

    Lewis Hamilton, il migliore in mattinata, sarà penalizzato di tre posizioni in griglia per aver ignorato le bandiere gialle in occasione del suo miglior tempo nelle Libere 1. L’inglese ha chiuso il venerdì con il quarto tempo mentre il suo compagno di squadra della McLaren, Jenson Button, è sesto alle spalle di Mark Webber (Red Bull).

    Settima posizione per la Force India di Adrian Sutil, nono per Paul di Resta. Tra loro la Renault di Vitaly Petrov. Sebastien Buemi completa la top 10 con la Toro Rosso.

    Mercedes più indietro del solito: Nico Rosberg è 18mo, Michael Schumacher 21mo a causa di problemi tecnici.

    Diversi gli errori alla curva 6. Jerome D’Ambrosio ha causato una bandiera rossa quando è finito nelle barriere con la sua Virgin alla curva 11. Indenne il pilota, la sessione è ripresa poco dopo. Testacoda per Petrov.

    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    ------
    Risultati completi prove libere2
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Felipe Massa Ferrari 1m25.706s 33
    2. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m25.794s + 0.088 34
    3. Fernando Alonso Ferrari 1m25.930s + 0.224 34
    4. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m26.454s + 0.748 26
    5. Mark Webber Red Bull-Renault 1m26.500s + 0.794 30
    6. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m26.714s + 1.008 28
    7. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m27.316s + 1.610 34
    8. Bruno Senna Renault 1m27.498s + 1.792 36
    9. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m27.853s + 2.147 35
    10. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m27.868s + 2.162 35
    11. Vitaly Petrov Renault 1m27.890s + 2.184 37
    12. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m28.050s + 2.344 34
    13. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m28.289s + 2.583 36
    14. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m28.552s + 2.846 31
    15. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m28.691s + 2.985 29
    16. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m28.708s + 3.002 24
    17. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m29.332s + 3.626 39
    18. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m30.241s + 4.535 41
    19. Nico Rosberg Mercedes 1m31.098s + 5.392 38
    20. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m31.469s + 5.763 32
    21. Michael Schumacher Mercedes 1m31.804s + 6.098 28
    22. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m32.593s + 6.887 12
    23. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m32.768s + 7.062 33
    24. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m32.824s + 7.118 33
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6223669
    Hamilton e Perez verranno penalizzati nella griglia di partenza del Gran Premio d’India
    Lewis Hamilton e Sergio Perez hanno ricevuto entrambi una penalità, che consiste nell’essere arretrati di tre posizioni nella griglia di partenza del Gran Premio d’India. La motivazione è che i due piloti hanno segnato il loro tempo più veloce durante la prima sessione di prove libere in regime di bandiere gialle.

    Hamilton, secondo la FIA, ha ignorato le doppie bandiere gialle alla Curva 16, mentre i commissari erano in prossimità del circuito. Le bandiere gialle erano per Pastor Maldonado e la sua Williams con un problema al motore. In quel momento Perez ed Hamilton hanno fatto segnare i loro tempi migliori nella sessione.

    Tra i commissari è presente l’ex-pilota Johnny Herbert per questo Gran Premio.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6224868
    GP India, Prove Libere 3: Vettel precede Button e Webber
    Miglior tempo per Sebastian Vettel nella terza e ultima sessione di prove libere del GP India di Formula 1. Il pilota della Red Bull ha girato in 1.24.824 rifilando 367 millesimi a Jenson Button (McLaren Mercedes) negli ultimi istanti della sessione. Terzo tempo per l’altra Red Bull di Mark Webber (+0.379).

    Lewis Hamilton (McLaren) è quarto stacato di oltre 4 decimi e precede le due Ferrari di Fernando Alonso (+0.960) e Felipe Massa, staccato di oltre un secondo.

    Settimo e nono tempo per il team di casa, la Force India, con Paul di Resta e Adrian Sutil divisi dalla Mercedes di Nico Rosberg. Sebastien Buemi con la Toro Rosso chiude la top 10, solo 11mo Michael Schumacher con l’altra Mercedes.

    Intanto continua a destare interesse la nuova ala anteriore della Ferrari montata sulla vettura di Massa, caratterizzata da vibrazioni così accentuate da arrivare spesso a strisciare con scintille molto visibili. Il brasiliano ha testato nel finale anche una versione più convenzionale.

    Testacoda in pista per Narain Karthikeyan nelle prime fasi. Il pilota della HRT è poi riuscito a chiudere la sessione in 22ma posizione. Escursioni per Rubens Barrichello e Pastor Maldonado mentre nel finale Bruno Senna ha evitato un contatto con le barriere.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    ------------
    Risultati completi prove libere3
    Pos Pilota Team Tempo Gap Giri
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m24.824s 18
    2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m25.191s + 0.367s 15
    3. Mark Webber Red Bull-Renault 1m25.203s + 0.379s 19
    4. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m25.288s + 0.464s 16
    5. Fernando Alonso Ferrari 1m25.784s + 0.960s 17
    6. Felipe Massa Ferrari 1m26.058s + 1.234s 16
    7. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m26.785s + 1.961s 19
    8. Nico Rosberg Mercedes 1m26.873s + 2.049s 22
    9. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m26.958s + 2.134s 19
    10. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m27.146s + 2.322s 20
    11. Michael Schumacher Mercedes 1m27.217s + 2.393s 21
    12. Bruno Senna Renault 1m27.235s + 2.411s 20
    13. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m27.262s + 2.438s 19
    14. Vitaly Petrov Renault 1m27.280s + 2.456s 18
    15. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m27.387s + 2.563s 20
    16. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m27.749s + 2.925s 21
    17. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m27.793s + 2.969s 17
    18. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m27.875s + 3.051s 20
    19. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m29.355s + 4.531s 21
    20. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m29.750s + 4.926s 19
    21. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m30.683s + 5.859s 23
    22. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m30.900s + 6.076s 25
    23. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m32.851s + 8.027s 19
    24. Daniel Ricciardo HRT-Cosworth 1m33.246s + 8.422s 16
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6224942
    Gran Premio di India - Pole Vettel, seconda fila per Alonso
    Prima fila Red Bull nel GP dell'India. Per Vettel si tratta della tredicesima pole stagionale, a una dal leggendario record di Mansell. Seconda fila per Alonso mentre Massa, uscito di pista nel finale a causa della completa rottura della sospensione, si accomoda in terza fila accanto a Hamilton

    Sarà Sebastian Vettel a partire dalla pole position nel primo Gran premio d'India nella storia della Formula Uno. Il pilota tedesco della Red Bull, già matematicamente campione del mondo per la seconda volta consecutiva, partirà davanti a tutti sul Buddh International Circuit di Noida dopo aver fatto segnare con 1'24"178 il miglior tempo nella terza e ultima manche delle qualifiche. Per Vettel si tratta della 13esima pole stagionale, una dal record di Nigel Mansell.

    Sebastian Vettel ha preceduto per poco meno di tre decimi Lewis Hamilton (1'24"474), terzo tempo per Mark Webber (1'24"508), quarto crono per Fernando Alonso (1'24"519). In realtà Hamilton partirà dalla quinta posizione perché penalizzato di tre posti per aver ignorato le bandiere gialle nel corso delle prime libere. Prima fila dunque tutta Red Bull con Webber al fianco di Vettel, in seconda fila Alonso e Jenson Button mentre in terza fila col pilota anglo-caraibico della McLaren ci sara' Felipe Massa, autore del sesto tempo (1'25"122). A completare la Top Ten Nico Rosberg, Adrian Sutil, Sebastian Buemi e Jaime Alguersuari.

    Q1 PETROV IL PIU' VELOCE - Vitaly Petrov su Renault fa segnare il miglior tempo nella prima manche delle qualifiche del Gran premio d'India. Il pilota russo gira in 1'26"189, precedendo Sebastian Vettel e Jenson Button. Undicesimo crono per Fernando Alonso, 15^ Felipe Massa. Eliminati Kamui Kobayashi (Sauber), Heikki Kovaleinen (Lotus), Jarno Trulli (Lotus), Daniel Ricciardo (HRT), Narain Karthikeyan (HRT), Jerome D'Ambrosio (Virgin) e Timo Glock (Virgin).

    SALE IN CATTEDRA VETTEL - Sebastian Vettel sale in cattedra nella seconda sessione. Il tedesco della Red Bull è il più veloce nel Q2 col tempo di 1'24"657 e precede Lewis Hamilton e Fernando Alonso, con Felipe Massa sesto. Restano fuori dall'ultima manche Vitaly Petrov (Renault), Michael Schumacher (Mercedes Gp), Paul Di Resta (Force India), Pastor Maldonado (Williams), Bruno Senna (Renault), Rubens Barrichello (Williams) e Sergio Perez (Sauber).

    Daniel Ricciardo (HRT), autore del 21° tempo nelle qualifiche del Gran Premio d'India, partirà domani dall'ultimo posto. Il pilota australiano è stato penalizzato di cinque posizioni sulla griglia di partenza per aver sostituito la scatola del cambio.

    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/

    ---------------
    Risultati completi qualifiche
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6225019
    INTERVISTE E COMMENTI POST-QUALIFICHE
    Gran Premio di India - Vettel "Felice per pole, bel circuito"
    Vettel a una sola pole dal record di Mansell, soddisfazione anche per Hamilton, penalizzato di tre posizioni ma a pochissimi millesimi dalle Red Bull.

    VETTEL "FELICE PER POLE, GARA INTERESSANTE" - "Una buona sessione per noi, domani sarà una gara interessante". Sebastian Vettel continua a sorridere e in vista del primo Gran premio d'India firma la 13esima pole della sua stagione. "E' un circuito nuovo ed è difficile per tutti la prima volta su questa pista - le parole del pilota tedesco della Red Bull, già sicuro del secondo titolo mondiale consecutivo - Nel corso del weekend la pista è stata un po' sporca, c'è un'unica linea un po' pulita e basta uscire da questa linea per perdere tempo. Sono riuscito comunque a gestire bene la macchina che e' stata fantastica e alla fine potevo fare un po' di più nel primo settore ma sono estremamente felice, sarà bello correre domani".

    WEBBER "BUON RISULTATO, PISTA DIFFICILE" - Prima fila tutta Red Bull nel Gran Premio d'India. Accanto a Vettel ci sarà Mark Webber, autore del terzo tempo in qualifica ma 'promosso' al secondo posto alla luce della penalizzazione inflitta a Hamilton. "E' una sfida un po' per tutti correre su questa pista nuova - le parole dell'australiano - E' stato difficile trovare la strategia giusta nelle qualifiche, capire come affrontare il giro ma alla fine è arrivato un buon risultato per la squadra e abbiamo buone basi per la gara di domani".

    HAMILTON "SORPRESO DA LIVELLO MCLAREN" - Secondo tempo a poco meno di tre decimi da Vettel ma terza fila in griglia nel Gran Premio d'India a causa di quelle bandiere gialle ignorate nelle prime libere e che gli sono costate una penalizzazione di tre posizioni. Lewis Hamilton prova a guardare il bicchiere mezzo pieno e parla di "una buona giornata. Sono rimasto sorpreso di essere sullo stesso livello della Red Bull - confessa il pilota della McLaren - C'è questa penalizzazione, arrivata per un errore stupido da parte mia, ma per domani penso di avere un buon passo. Sara' una corsa lunga molto lunga, sarà più facile sorpassare che in altre piste e sono ottimista".

    BUTTON "SPERO DI MIGLIORARE IN GARA" - "Le Red Bull sono sicuramente forti e le mie qualifiche non sono andate bene. Ho dovuto lottare, ho trovato traffico, è stato difficile fare un giro 'pulito' e alla fine ho dovuto mollare. Spero di riscattarmi domani". Così Jenson Button commenta le sue qualifiche per il Gran Premio d'India, chiuse col quinto miglior tempo. Il pilota inglese della McLaren partirà però dalla seconda fila, al fianco di Alonso, vista la retrocessione di tre posizioni in griglia di Hamilton.

    HORNER "POLE VETTEL BUON SEGNO PER GARA" - "E' una bellissima pista, una sfida per i piloti e la 13esima pole raggiunta da Vettel è incoraggiante per domani". Cosi' il team principal della Red Bull, Chris Horner, commenta il risultato delle qualifiche del Gran Premio d'India che vedranno la prima fila occupata da Vettel e Webber. "E' chiaro che cercheremo di vincere - aggiunge Horner - ma sarà difficile, Alonso, Button ed Hamilton saranno veloci".

    ---------------
    Gran Premio di India - Alonso "Si scivola, sarà dura superare"
    Fernando Alonso partirà dalla seconda fila. Lo spagnolo è ottimista per la gara di domenica anche se la pista è sporca e superare sarà molto difficile

    Fernando ALONSO "PODIO OBIETTIVO REALISTICO" - "Partiamo da una posizione migliore rispetto alle ultime uscite e siamo un po' più ottimisti". Fernando Alonso si ritiene alla fine soddisfatto delle qualifiche del Gran Premio d'India che lo hanno visto chiudere al quarto posto, anche se domani partirà dalla terza posizione vista la penalizzazione inflitta a Hamilton. "Il podio è il nostro obiettivo realistico - confessa lo spagnolo - La vittoria è difficile, le Red Bull sono molto forti ma per adesso è stato un bellissimo weekend, la macchina si è comportata bene oggi in qualifica e non abbiamo sofferto molto, siamo tra le prime cinque macchine". Per quanto riguarda però la gara, Alonso riconosce che "sarà molto difficile fare dei sorpassi, perché fuori traiettoria la pista è molto scivolosa ma ci sono buone possibilità sui lunghi rettilinei. Speriamo di vedere una bella gara".

    Felipe MASSA "AVEVAMO POTENZIALE PER BUON PIAZZAMENTO" - Era stato il protagonista delle libere del venerdì ma qualcosa nel sabato di qualifica non ha funzionato. Massa chiude in terza fila, dove partirà. Ancora una volta, al fianco del suo "rivale" Lewis Hamilton. Decisivo quel brutto quanto pericoloso cedimento della sospensione all'ultimo giro veloce "E’ un vero peccato per quello che è successo nel mio ultimo giro cronometrato. Oggi avevamo il potenziale per un bel piazzamento, come ha dimostrato anche Fernando e il fatto che il mio sesto tempo era stato ottenuto con un terzo settore piuttosto lento. Sono entrato alla curva 8 e sono passato sul cordolo ma lì ha ceduto la sospensione anteriore destra nell’impatto con la parte rialzata arancione che, a mio giudizio, è troppo alta in quella posizione: è una curva molto veloce, si va a circa 215 km/h, e si potrebbe sistemarla in maniera diversa. Sono dei dettagli che sarebbe il caso di migliorare per il prossimo anno. Ora mi ritrovo con un treno di gomme Soft in meno e con un’ala anteriore distrutta: la nuova soluzione, che ho avuto qui per la prima volta, ci ha dato qualcosa in più in termini di prestazione. Domani i sorpassi saranno difficili a causa dello sporco sulla pista ma credo che ne vedremo comunque tanti".

    Stefano DOMENICALI "PECCATO PER FELIPE" - E' dispiaciuto il Team Principal della Rossa. Stefano Domenicali parla del tracciato indiano e soprattutto di quell'ultimo giro che ha visto volar fuori pista Felipe Massa: "Prima di tutto voglio fare i complimenti agli organizzatori di questo Gran Premio. Essere riusciti a portare la Formula 1 in India è un grande risultato e il merito va a loro e a Bernie Ecclestone. Devo dire che abbiamo visto una buona prestazione complessiva della nostra vettura: essere a meno di un decimo dalla prima fila – Vettel è stato ancora una volta irraggiungibile – vuol dire che non siamo poi tanto male su questo tracciato. Siamo ovviamente dispiaciuti per Felipe, che era stato molto veloce per tutto il weekend: incidenti come questo possono accadere ma l’importante è che non ci siano stati danni per il pilota".


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6225304
    Formula 1 - Raikkonen a un passo dalla Williams
    Kimi Raikkonen sempre più vicino alla Williams. Inutile nascondere le voci e fare finta di niente. Nel paddock indiano il protagonista di ogni discussione era proprio l'ex ferrarista. In tanti parlano di un accordo già firmato

    Kimi Raikkonen avrebbe già firmato un accordo con la Williams. questa la voce che circola in queste ore nel paddock del Gran Premio dell'India. Il finlandese sarebbe quindi pronto al grande ritorno nel Circus.

    La Williams avrebbe già trovato l'appoggio di vari sponsor per convincere l'ex ferrarista a tornare al volante di una monoposto di Formula Uno. L'annuncio potrebbe arrivare già nel prossimo appuntamento ad Abu Dhabi tra due settimane. Nessuna conferma in questo momento ma il silenzio attorno al finlandese dopo le tante smentite dei mesi scorsi, e attorno al team Williams lascia pensare che le voci siano a tutti gli effetti vere e credibili.

    Nei giorni scorsi è stato Kovalainen a sbilanciarsi. Intervistato in Finlandia il pilota Lotus ha dichiarato: "Qualcosa si sta muovendo e tutto lascia pensare al ritorno di Kimi in Formula Uno. Sarebbe una gran bella notizia per tutti"


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6225307
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6226043
    Gran Premio di India - Irraggiungibile Vettel, Alonso sul podio
    Sebastian Vettel continua a vincere e raggiungere record. Il tedesco in India completa il grand chelem (pole, vittoria, gara sempre in testa e giro veloce) e raggiunge Mansell nei giri in testa a un Gran Premio (693). Secondo Jenson Button, terzo Fernando Alonso

    GP NOIOSO? CI PENSA VETTEL! ...ANZI HAMILTON! E chi l’ha detto che il mondiale è finite? Non certo Sebastian Vettel che nonostante il titolo vinto e confermato continua a inseguire record e soprattutto a raggiungerli. In India tocca ai giri completati in testa a un Gran Premio: preso Mansell con 693. E chissà cosa starà pensando il grande Mansell? Vettel con il fine settimana indiano è infatti arrivato a una sola pole dal record di partenze al palo in una stagione. E a tremare, giusto per non farci mancare nulla, è anche Michael Schumacher. Il suo record di vittorie in una stagione (13) può essere raggiunto in Brasile. Insomma, altro da aggiungere? Sì, il primo Gran Premio dell’India si chiude infatti con uno strepitoso Gran Chelem, ovvero pole, vittoria finale, giri in testa e giro veloce.

    Sebastian Vettel entra in grande stile nella leggenda. Poco da dire. Il tedesco della Red Bull ha dominato in lungo e in largo, da sabato a domenica. E neanche il suo collega di squadra Webber riesce a rovinargli la festa. Nel finale infatti l’australiano cerca di strappare il giro veloce ma il tedeschino se lo riprende inviando a tutti un messaggio ben chiaro: fino all’ultimo giro in Brasile sarà lui a guidare il gioco.

    Vettel parte bene e resiste nonostante lo scatenato Button che si porta subito in seconda posizione. Alla prima curva i big passano senza problemi con Alonso che perde una posizione e Massa che resta davanti a Hamilton, contatti invece nelle retrovie con Barrichello costretto a rientrare ai box. Fuori gioco invece Perez. Bandiere gialle ma già al quarto giro la gara prende il suo cammino. Vettel davanti, Button all’inseguimento e Alonso attento ad approfittare di qualche errore davanti. Al giro 14 finisce la gara di Maldonado tradito dal cambio e per i primi movimenti ai box bisogna attendere il 17esimo giro. Non cambia nulla.

    Al rientro dai box si accende l’ennesima sfida tra Massa e Hamilton. L’inglese ci prova in un paio di occasioni ma il brasiliano resiste fino al decisivo contatto. Lewis cerca di passare all’interno, Massa chiude e i due si toccano con il brasiliano che è bravo a riprendere il controllo della monoposto. Hamilton perde posizioni e i commissari puniscono, con qualche dubbio, Felipe con il drive through. La gara del ferrarista finisce poi dopo un paio di giri a causa della rottura della sospensione. Replay dell’incidente del giorno prima in qualifica.

    Davanti Alonso approfitta della sosta di Webber per guadagnare una posizione. Lo spagnolo passa in terza posizione e resiste nonostante l’ultimo pit stop per le gomme dure. Button si lancia all’inseguimento di Vettel ma il tedesco fa praticamente quello che vuole. Il campione del mondo ha la possibilità di girare veloce, frenare e riprendere a correre. Dietro Button si rende conto della superiorità e si accontenta del secondo posto. Bene anche le Mercedes con Schumacher che resiste al quinto posto davanti al compagno Rosberg. In India è invece il solo Alguersuari a portare la Toro Rosso nella top ten con una gara praticamente perfetta. Fuori il collega Buemi. Lewis Hamilton chiude al settimo posto.



    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/

    ----------------
    Risultati completi gara
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6226047
    Classifica mondiale piloti

    1 Sebastian Vettel (Red Bull) 374
    2 Jenson Button (McLaren) 240
    3 Fernando Alonso (Ferrari) 227
    4 Mark Webber (Red Bull) 221
    5 Lewis Hamilton (McLaren) 202
    6 Felipe Massa (Ferrari) 98
    7 Nico Rosberg (Mercedes) 75
    8 Michael Schumacher (Mercedes) 70
    9 Vitaly Petrov (Renault) 36
    10 Nick Heidfeld (Renault) 34
    11 Adrian Sutil (Force India) 30
    12 Kamui Kobayashi (Sauber) 27
    13 Jaime Alguersuari (Toro Rosso) 26
    14 Paul Di Resta (Force India) 21
    15 Sebastien Buemi (Toro Rosso) 15
    16 Sergio Perez (Sauber) 14
    17 Rubens Barrichello (Williams) 4
    18 Bruno Senna (Renault) 2
    19 Pastor Maldonado (Williams) 1

    ----------
    Classifica mondiale costruttori

    1 Red Bull 595
    2 McLaren 442
    3 Ferrari 325
    4 Mercedes 145
    5 Renault 72
    6 Force India 51
    7 Sauber 41
    8 Toro Rosso 41
    9 Williams 5
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6226182
    INTERVISTE E COMMENTI
    Gran Premio di India - Vettel "Vittoria per Wheldon e il Sic"
    L'omaggio dei protagonisti del Gran Premio dell'India a Simoncelli e Wheldon. Per Alonso un terzo posto davanti a Webber

    Sebastian VETTEL “QUESTE TRAGEDIE CI RICORDANO LA PERICOLOSITA’ DELLE CORSE” - Ennesima perla della stagione per il bi-campione del mondo Sebastian vettel, che fa sua la prima gara sul nuovo circuito in India. "Vittoria perfetta? E' stata una bella gara - afferma il tedesco della Red Bull - sono stato sempre davanti, c'è stata una lotta con Jenson che si avvicinava dopo i pit-stop. Sul circuito sono sempre riuscito a controllare bene i pneumatici, una gara regolare, la macchina era ben bilanciata. Un'ottima prestazione, grazie alla squadra e alla Renault che ha fatto un ottimo lavoro per tutta la stagione. Le mie emozioni sono miste, sono contento per essere il primo vincitore in India e poi sono dispiaciuto per aver perso due amici. Non conoscevo Wheldon, ho conosciuto Simoncelli e il primo pensiero era per loro. Ogni tanto ci ricordiano dei rischi della nostra professione".

    Jenson BUTTON “IL MIO PENSIERO A DAN E MARCO” - Jenosn Button può essere contento del secondo posto in India. Superare Vettel non era affatto facile. "Prendere Vettel era difficile - afferma il britannico - Nell'ultima corsa avevo perso molto alla partenza, questa volta sono partito bene, a questo punto ho cercato di tenere il suo passo. Vettel non ha fatto errori e dopo i pit-stop i pneumatici reagivano bene, ma quando lui riprendeva il passo non potevo farci nulla. Un lavoro perfetto, non si poteva fare di più, ieri le qualifiche erano state un disastro, oggi ha funzionato tutto bene. Gli ultimi due week-end sono stati difficili, Dan lo conoscevo da molti anni, era colui che dovevo sconfiggere nelle prime gare e dedichiamo questa gara a lui e Marco, un pilota di grande talento".

    Fernando ALONSO “FELICE PER PODIO” - Fernando Alonso riporta la Ferrari sul podio dopo un'altra bella gara. "La partenza non è stata perfetta - afferma lo spagnolo - il circuito era nuovo, sono partito sulla parte pulita, non ho trovato il grip che avrei dovuto trovare, ho perso una posizione, ho lottato con Mark fino al secondo pit-stop, con sorpresa lui si è fermato un po' prima e sono felice di essere riuscito ad arrivare al podio. Anche io ho sensazioni miste, sono state settimane tristi con questi due incidenti che hanno colpito lo sport dei motori, abbiamo corso per loro, dobbiamo guardare avanti ma ricordare sempre queste due persone fantastiche".

    Mark WEBBER “NON E’ ANDATA MALE” - Mark Webber deve accontentarsi del quarto posto al Gp d'India. Per lui niente podio dopo il sorpasso di Alonso durante il pit-stop: "Non è andata così male - afferma l'australiano - - non sono stato veloce alla fine degli stint, era difficile tenere il passo. Ho avuto gli stessi problemi con i pneumatici. Al via? La partenza non è andata male, Jenson è stato molto veloce sul rettilineo e mi ha superato".

    -----------
    Gran Premio di India - Massa "Perché mi hanno punito?"
    La rabbia di Felipe Massa dopo la delusione indiana. Il brasiliano, vittima di un contatto con Lewis Hamilton, non capisce la decisione dei commissari di punirlo con un drive through

    Felipe MASSA “NON CAPISCO LA DECISIONE DEI COMMISSARI” – E’ un Felipe Massa furioso quello che si presenta ai microfoni dopo la gara in India. Colpito da Hamilton e costretto al ritiro dopo aver, ancora una volta, rotto la sospensione sul cordolo: “Io ero davanti e ho frenato per ultimo e avevo il diritto di passare lì quella traiettoria lui mi ha colpito nella parte posteriore della vettura, quindi non capisco perché mi hanno punito”

    Fernando ALONSO “SODDISFATTO PER PODIO, TRISTE PER LE TRAGEDIE DI DAN E DEL SIC” – Un podio sperato e soprattutto raggiunto per Fernando Alonso. In India lo spagnolo grazie al pit stop Ferrari è riuscito a portare a casa un terzo posto che regala soddisfazioni in un weekend triste per le tragedie di Whelson e Simoncelli: “E’ bello salire sul podio nel debutto della Formula 1 in India: mi piace avere un nuovo trofeo a casa. Oggi è stata comunque una giornata particolare, ricca di emozioni contrastanti. La soddisfazione per il podio non cancella infatti la tristezza che ci accompagna da giorni per la morte di due nostri colleghi Dan Wheldon e Marco Simoncelli. Dopo questa gara il secondo posto nel campionato Piloti è ancora possibile ma è molto difficile perché la McLaren è in un periodo di grande forma, anche se il ritardo è di soli tredici punti. Siamo consapevoli che, sulla carta, noi siamo dietro alle due Red Bull e alle due McLaren: poi, se succede qualcosa di particolare, allora possiamo piazzarci sul podio”.

    Stefano DOMENICALI “PECCATO PER FELIPE” – Soddisfatto ma non troppo Domenicali. Al bel risultato di Alonso si contrappone la delusione per Massa: “Il risultato di questo Gran Premio ha un sapore agrodolce. Da una parte c’è la soddisfazione per il piazzamento sul podio di Fernando che, considerata la situazione in quest’ultima parte di gara, rappresenta il nostro realistico obiettivo: il pilota spagnolo ha fatto ancora una volta una bellissima gara, lottando giro dopo giro per guadagnarsi un altro trofeo da aggiungere alla sua collezione. Dall’altra c’è il dispiacere per quello che è accaduto a Felipe, che avrebbe potuto ottenere un bel piazzamento, visto il ritmo che aveva il pilota brasiliano. In merito all’incidente con Hamilton, come sempre la Ferrari rispetta la decisione degli Steward, anche se nella fattispecie abbiamo un’opinione diversa da loro”.

    -------
    Gran Premio di India - Hamilton "Massa? Niente da dire"
    Non sembra avere fine il duello tra Lewis Hamilton e Felipe Massa. I due piloti sono entrati in contatto nel Gran Premio dell’india. I commissari hanno punito Massa che dopo un paio di giri si è ritirato

    Senza fine la storia (non proprio sportiva) tra Massa e Hamilton. Cambiano gli scenari ma il risultato è sempre e solo uno: sportellate e successive polemiche. Anche in India i due sono entrati in contatto con Hamilton che nel tentativo di sorpasso all’interno ha centrato la Ferrari di Massa finita in testacoda.

    Lewis Hamilton ha perso qualche posizione per poi chiudere in settima posizione. Per Massa nessun problema tecnico almeno in apparenza ma errore, copia del giorno prima, sul cordolo. Il brasiliano arriva veloce e rompe la sospensione. Gara finita e tanta delusione.

    Massa è stato anche penalizzato dai commissari di gara. Scelta che ha lasciato senza parole la Ferrari che al termine del 60esimo giro ha dichiarato “La decisione si commenta da sola”.

    Il primo a parlare è Lewis Hamilton. Muro della McLaren e attesa in casa Ferrari per le dichiarazioni di Massa:

    “Non ho nulla da dire su Massa e quanto successo in gara. Queste sono le corse. La gara? E' stata molto noiosa per me"




    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6226397

  F1 2011: Gp d'India

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina