1.     Mi trovi su: Homepage #6220456
    Costa caro all'argentino il rifiuto di entrare in campo contro il Bayern Monaco: per lui una maxi-multa di un milione di sterline

    MANCHESTER - Costa caro a Carlos Tevez il rifiuto di entrare in campo contro il Bayern Monaco. L'attaccante argentino del Manchester City si è visto infliggere una maxi-multa di un milione di sterline (1,15 milioni di euro) dal suo club per aver risposto picche a Roberto Mancini che gli aveva chiesto di entrare in campo contro il Bayern Monaco, in un incontro di Champions League di fine settembre.

    In un comunicato Il City ha reso noto che Tevez, il cui stipendio ammonta a 250.000 sterline alla settimana, dovrà pagare una multa equivalente a quattro settimane di ingaggio. L'argentino, che dopo questo episodio non ha più giocato, era già stato fermato per due settimane, oltre a ricevere un richiamo riguardante il suo comportamento
    futuro. Tevez si era giustificando sostenendo che si era trattato di un malinteso, affermando di essersi rifiutato il riscaldamento perhcè lo aveva già fatto.

    :-O :-O
  2.     Mi trovi su: Homepage #6220459
    City, Tevez al contrattacco: vuole querelare Mancini

    L'attaccante argentino non solo è deciso a non pagare la maxi multa di 900 mila euro, ma è anche intenzionato a portare in tribunale il tecnico per diffamazione

    LONDRA - Contromossa di Carlos Tevez: dopo la maxi-multa di 900mila euro che dovrà pagare al Manchester City per non essere entrato in campo contro il Bayern Monaco, l'attaccante argentino ha intenzione di querelare Roberto Mancini per diffamazione. Tevez, fuori squadra ormai da quasi un mese, ha tempo due settimane per presentare appello contro la decisione del club di multarlo per condotta inappropriata nel corso della gara di Champions League all'Allianz Arena. Ma il nazionale argentino non solo sembra intenzionato a percorrere ogni via possibile, finanche ricorrendo alla Premier League, per veder cancellata la multa a suo dire ingiusta; ma è anche determinato a sporgere denuncia per le dichiarazioni rilasciate da Mancini dopo la partita.

    QUERELA A MANCINI - Davanti ai taccuini dei cronisti presenti a Monaco di Baviera il tecnico italiano aveva accusato Tevez di non aver voluto entrare in campo, nonostante la successiva indagine interna abbia appurato che l'argentino si era "solamente" rifiutato di riscaldarsi. Un cavillo legale che ha consentito a Tevez di evitare la rescissione unilaterale del contratto, limitando la sanzione del City alla sospensione per quattro settimane. Da qui l'azione di Tevez, preannunciata dai suoi legali. "Carlos è rimasto molto male nel sentire le insinuazioni secondo cui non avrebbe voluto giocare - le parole di una fonte vicina al giocatore -. E adesso ritiene che la sua reputazione sia stata danneggiata. Sicuramente è determinato a lottare per difendere il suo nome e la sua immagine, in qualsiasi sede. L'indagine del club ha appurato che Carlos non si è mai rfiutato di scendere in campo".
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #6220627
    Pezzotto


    QUERELA A MANCINI - Davanti ai taccuini dei cronisti presenti a Monaco di Baviera il tecnico italiano aveva accusato Tevez di non aver voluto entrare in campo, nonostante la successiva indagine interna abbia appurato che l'argentino si era "solamente" rifiutato di riscaldarsi.

    Se ti chiede di riscaldarti mi sa che ha una minima idea di mandarti in campo a meno che non vuoi stirarti al primo scatto...mah...
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  City, che multa per Tevez: più di un milione di euro!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina