1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6227393
    Dopo la tragica Malesia, si ritorna in pista, ultimo appuntamento del Motomondiale classi 125, Moto2 e MotoGp
    Questo fine settimana dalla Spagna seguiremo il Gp di Valencia :D

    Presentazione
    a cura di: http://www.pianetariders.it/
    Ancora un po’ stordita dagli ultimi eventi, la MotoGP riaccende i motori sul circuito di Valencia per l’ultimo appuntamento di stagione. Un appuntamento all’insegna del Sic e dell’amore per le corse, nonostante tutto. Un appuntamento per andare avanti e tirarsi su.
    E se i più avrebbero voluto un minuto di silenzio per ricordare Marco Simoncelli, ci pensa suo padre Paolo a ripristinare le sinapsi e a dare il giusto impulso per la ripartenza: “e se facessimo sgasare insieme motoGp, Moto2 e 125 per un intero minuto, tutte in pista a fare casino?”
    Grande Paolo, facciamo nostro il tuo insegnamento, e ci tuffiamo nel week-end spagnolo con grinta e passione.

    Il campionato 2011 si chiude sul tormentato circuito Ricardo Tormo di Valencia dove saranno i due piloti “di casa”, Jorge Lorenzo (vincitore della scorsa edizione) e Daniel Pedrosa, a contendersi il derby e l’ultima vittoria di stagione.
    Sempre che Casey Stoner, col titolo oramai in tasca, non decida di spalancare le fauci anche sul GP di Valencia per affermare ancora una volta la sua titanica leadership.

    Buone possibilità di far bene anche per Ben Spies e Andrea Dovizioso, mentre per Valentino Rossi si ipotizza l’ennesimo week-end di “prove” sulla Ducati, con la testa già proiettata al mondiale 2012.

    In attesa che si accendano i motori sul Gran Premio della comunità Valenciana, impariamo a conoscere meglio il tracciato del Ricardo Tormo.

    Il circuito, inaugurato nel 1999, è uno dei cinque tracciati del Motomondiale ad essere percorso in senso anti-orario. Circuito lento per eccellenza, che mette a dura prova la resistenza fisica dei piloti chiamati continuamente a staccate al limite e a ripetuti cambi di direzione, per questa sua caratteristica è anche uno di quelli maggiormente in grado di mettere in luce le qualità dinamiche di moto e Riders.
    La pista è lunga 4,005 Km, con numerose curve strette (5 a destra e 9 a sinistra) ed un rettilineo di 876 metri



    ORARI TV:
    Venerdi 04-11-2011:
    **ore 9.15-9.55, Prove libere 1, 125
    **ore 10.10-10.55, Prove libere 1, Moto GP
    **ore 11.10-11.55, Prove libere 1, Moto 2
    **ore 13.15-13.55, Prove libere 2, 125
    **ore 14.10-14.55, Prove libere 2, Moto GP
    **ore 15.10-15.55, Prove libere 2, Moto 2

    Sabato 05-11-2011:

    ore 2.00, Prove libere, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
    **ore 8.45-9.25, Prove libere 3, 125
    **ore 9.35-10.50, Prove libere 3, Moto GP
    **ore 11.00-12.15, Prove libere 3, Moto 2
    **ore 13.00-13.40, Qualifiche, 125
    **ore 13.55-14.55, Qualifiche, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    ore 15.00, Qualifiche, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
    **ore 15.10-15.55, Qualifiche, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

    Domenica 06-11-2011:
    **ore 8.40-9.00, Warm Up, 125
    **ore 9.10-9.30, Warm Up, Moto 2
    **ore 9.40-10.00, Warm Up, Moto GP
    **ore 11.00, Gara, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    **ore 12.15, Gara, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    **ore 14.00, Gara, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta


    **Questi eventi saranno trasmessi in diretta su Mediaset Premium


    L'ora indicata è riferita all'inizio dell'evento, ed è l'ora italiana
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6227395
    Classe 125 -- Terol e Zarco pronti per la resa dei conti di Valencia
    Il vincitore dell'ultimo titolo mondiale della categoria 125 si deciderà nel prossimo fine settimana del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. Lo spagnolo Nicolas Terol si presenta all'appuntamento finale della stagione 2011 con un vantaggio di 20 punti sul rivale francese Johann Zarco.

    Nico Terol affronta il Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana di questo fine settimana come favorito all'ultimo titolo mondiale della classe 125.

    Nella classifica generale lo spagnolo è staccato di 20 punti dal rivale francese Johann Zarco, ed è ben consapevole che l'11º piazzamento finale a Valencia è il risultato minimo da ottenere per fregiarsi del titolo mondiale. Questa è la quinta volta che il nome del vincitore del titolo 125cc viene deciso al circuito Ricardo Tormo da quando nel 2002 la pista è stata scelta come sede del round finale del calendario.

    L'impressionante rimonta malese firmata da Zarco, dal 15º posto fino alla terza posizione finale, e il 5º piazzamento di Terol, hanno traslato ogni dubbio riguardante il titolo all'ultimo round di Valencia, dove l'anno scorso il pilota Bankia Aspar salì sul gradino più alto del podio.

    Se l'esito della battaglia per il primo e il secondo posto sembra ormai cosa sicura, lo stesso non si può dire per la terza linea della classifica generale. Sandro Cortese (Intact Racing Team Germany) è attualmente due punti sopra il rookie Maverick Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing) e dalla coppia ci si aspetta un bel duello domenica. Viñales, a Sepang per la terza volta sul gradino più alto del podio nel 2011, ha fatto registrare la vittoria numero 15 di Aprilia nella classe cadetta, un nuovo record per la casa nella categoria. Domenica sera al giovane pilota spagnolo verrà consegnato il trofeo Michael Metraux Trophy, essendo stato eletto dai suoi compagni il miglior pilota della stagione.

    Héctor Faubel (Bankia Aspar) cercherà di chiudere con un risultato importante la campagna 2011 su un circuito dove già due volte ha trionfato in 125cc, mentre Jonas Folger (Red Bull Ajo Motorsport) proverà a giocarsi l'ultima sottile chance di sottrarre proprio al pilota spagnolo il posto nella top5 della classifica generale.

    Efren Vazquez (Avant-AirAsia-Ajo) e Luis Salom (RW Racing GP) sono entrambi certi di un piazzamento fra i primi dieci, mentre toccherà ad Alberto Moncayo (Andalucia Banca Civica) e Danny Kent (Red Bull Ajo Motorsport) dare il massimo per aggiudicarsi l'ultima piazza libera in top ten.

    Manuel Tatasciore (Phonica Racing) continuerà a correre al posto dell'infortunato Simone Grotzkyj, e si aggiungeranno al gruppo altri cinque piloti wildcard: il giovane danese Emil Meyer Petersen (Nordgren Racing), gli spagnoli Daniel Ruiz (Larresport) e Juan F Guevara (Team Murcia Pramac), Brit John McPhee (Racing Steps Foundation KRP), e il tedesco Kevin Hanus (Team Hanusch).


    Fonte: http://www.motogp.com/i
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6227396
    Bradl ad un passo dal titolo Moto2
    Al pilota tedesco basterà conquistare il 13º posto finale nell'ultimo appuntamento stagionale di Valencia, indipendentemente dal risultato del rivale Marc Marquez, la cui presenza rimane ancora in dubbio.

    Stefan Bradl si prepara a mettere mano sul titolo mondiale Moto2 nel prossimo fine settimana, quando si disputerà il Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana, dove al pilota tedesco basterà conquistare almeno il 13º piazzamento finale per la conquista del primo titolo della sua carriera.

    Bradl (Viessmann Kiefer Racing) comanda la classifica generale con un vantaggio di 23 punti sul rivale Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) ed è ben consapevole che, salvo imprevisti, il titolo di Campione del Mondo della classe intermedia è ormai solo questione di tempo.

    La sfortuna ha colpito duramente Márquez, ancora alle prese con le conseguenze della brutta caduta occorsa durante il primo turno di libere del fine settimana di Sepang. Lo spagnolo ha accusato problemi con la vista che fanno al momento rimanere in dubbio la sua partecipazione all'ultimo appuntamento della stagione 2011.

    Con la questione titolo riservata alla coppia Bradl-Marquez, la terza piazza della classifica generale rimane ancora tutta da decidere, con Andrea Iannone (Speed Master) staccato di appena due lunghezze da Alex de Angelis (JiR Moto2). Thomas Lüthi (Interwetten Paddock Moto2) potrebbe provare a raggiungere la coppia ripetendo la straordinaria performance che lo ha visto ottenere la sua prima vittoria nella classe intermedia (a Sepang), ma sono ben 19 i punti che lo separano da De Angelis.

    Simone Corsi (Ioda Racing Project) sembra destinato a chiudere con il 6º posto della classifica finale, mentre la presenza di Bradley Smith (Tech 3 Racing) verrà rimandata all'ultimo controllo medico che dirà se l'inglese si è ben ripreso dalla frattura alla clavicola rimediata nell'incidente che ha visto protagonista anche Marquez durante le FP1 malesi.

    Esteve Rabat (Blusens-STX), Dominique Aegerter (Technomag-CIP), Yuki Takahashi (Gresini Racing), Aleix Espargaró (Pons HP 40) e Pol Espargaró (HP Tuenti Speed Up) sono tutti racchiusi in un intervallo di sei punti e si daranno quindi battaglia per le ultime tre posizioni disponibili in top ten.

    Nel fine settimana valenciano, l'infortunato Ricky Cardus (QMMF Racing Team) sarà sostituito da Nasser Al Malki, e al gruppo di piloti si aggiungeranno anche due wildcard spagnole: Elena Rosell scenderà ancora una volta in pista con i colori Mapfre Aspar, mentre Oscar Climent correrà per il Team Climet.


    Fonte: http://www.motogp.com/
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6227398
    Classe MotoGp -- A Valencia l'ultimo atto della stagione 2011
    Il Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana in programma per il prossimo fine settimana completerà la stagione MotoGP 2011.

    Nel prossimo fine settimana la stagione MotoGP 2011 giungerà al suo atto conclusivo con il Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana.

    I pensieri di tutta la comunità MotoGP continuano a rimanere focalizzati sulla famiglia e gli amici di Marco Simoncelli, il cui funerale si è tenuto la scorsa settimana a Coriano, il paesino romagnolo che ha dato i natali al pilota italiano. Il team Gresini ha confermato la propria presenza per il GP di Valencia, con il box allestito e la moto del numero 58 lasciata nel centro come omaggio al pilota tragicamente scomparso.

    Con i piloti della classe regina ancora scossi dall'accaduto e Casey Stoner già incoronato Campione del Mondo, rimangono però ancora diverse posizioni vacanti nella classifica generale.

    Nonostante il dubbio sulla presenza di Jorge Lorenzo, per il pilota del team Yamaha Factory Racing rimane la garanzia del secondo posto in classifica generale. Lo spagnolo si sta ancora riprendendo dall'intervento chirurgico seguito all'infortunio al dito rimediato nel fine settimana di Phillip Island, e verrà presa una decisione definitiva sulla sua partecipazione nelle prossime ore.

    Rimane ancora aperta e combattuta la questione sulla terza posizione, con i due compagni di squadra Repsol Honda Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa pronti a giocarsela separati da soli 4 punti in classifica generale. L'italiano scenderà in pista carico e determinato a centrare il risultato importante prima del passaggio a Tech 3 per la prossima stagione.

    Ben Spies (Yamaha Factory Racing) spera di tornare in perfetta forma dopo il difficile weekend di Sepang, così da poter scendere in pista per mettere al sicuro la quinta piazza finale in Campionato, ancora a portata di mano di Valentino Rossi (Ducati Team). Il compagno di squadra dell'italiano, Nicky Hayden, si presenta a Valencia con ancora qualche possibilità di poter chiudere la stagione davanti al collega Ducati.

    Colin Edwards non prenderà parte al weekend di gara per proseguire il recupero dell'infortunio rimediato in Malesia, e verrà sostituito dal campione americano Superbike Josh Hayes. Il connazionale di Edwards si fermerà in Spagna anche per le sessioni di test in programma il martedì e il mercoledì seguenti al GP. Cal Crutchlow, l'altro pilota Monster Yamaha Tech 3, conduce la sfida per la conquista del titolo di Rookie of the Year con Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) per un solo punto.

    Fine settimana importante per Loris Capirossi, che scenderà in pista per l'ultimo Gran Premio della sua avventura con la classe regina, ponendo così la parola fine ad una brillante carriera mondiale durata 22 anni che lo vedrà a Valencia disputare la gara numero 328.

    I preparativi per la stagione 2012 proseguiranno martedì, con i tradizionali test di Valencia dove le diverse scuderie avranno occasione di continuare lo sviluppo dei prototipi in vista dell'introduzione delle 1000cc nella prossima campagna.


    Fonte: http://www.motogp.com/
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6227403
    Josh Hayes sostituirà l'infortunato Edwards a Valencia
    Il pilota americano Superbike Josh Hayes sostituirà l'infortunato Colin Edwards per l'ultimo Gran Premio della stagione in programma questo weekend a Valencia.

    Il pilota statunitense di Superbike Josh Hayes è stato scelto da Monster Yamaha Tech 3 per sostituire Colin Edwards in vista dell'ultimo appuntamento della stagione di Valencia. Il 36enne texano si sta riprendendo dalle conseguenze del tremendo incidente occorso durante il Gran Premio Shell Advance della Malesia tenutosi a Sepang lo scorso 23 ottobre.

    Edwards aveva in programma la sua ultima apparizione con i colori Monster Yamaha Tech 3 proprio sul Circuito Ricardo Tormo, dopo una lunga e fortunata avventura con Yamaha nel Campionato del Mondo MotoGP iniziata nel 2005. L'esperto pilota dovrà a breve sottoporsi ad un'operazione chirurgica per riparare i danni alla cartilagine che circonda la punta dell'osso dell'omero del braccio sinistro, una lesione conseguenza del tragico incidente costato la vita a Marco Simoncelli.

    Hayes, che ha recentemente conquistato il suo secondo titolo nel campionato americano Superbike con il team Monster Energy Graves Yamaha con una prova disputata in New Jersey, aveva già in precedenza ricevuto la proposta di provare la M1 di Monster Yamaha Tech 3 nella sessione di test in programma per il giorno seguente all'ultimo round del Campionato MotoGP. Yamaha USA e Monster Energy hanno organizzato la partecipazione di Hayes alla sessione di test come premio per il titolo americano Superbike vinto per il secondo anno consecutivo.

    Quanto successo ad Edwards ha modificato i piani della squadra che ha chiesto ad Hayes di unirsi al pilota inglese Cal Crutchlow dal venerdì del prossimo fine settimana per scendere in pista per le prime sessioni di libere del GP di Valencia.

    Comunicato stampa Monster Yamaha Tech 3.


    ----------
    I piloti dei team Gresini in pista a Valencia
    Il team San Carlo Honda Gresini ed il team Gresini Moto2 scenderanno in pista per l'appuntamento di Valencia in programma nel prossimo fine settimana per onorare la memoria di Marco Simoncelli. Hiroshi Aoyama correrà il suo ultimo GP con la classe regina, mentre Michele Pirro e Yuki Takahashi si sfideranno nella gara finale Moto2.

    Le due squadre saranno presenti a Valencia per l'ultimo round della stagione 2011. Hiroshi Aoyama si unirà agli altri piloti della massima categoria, mentre Michele Pirro e Yuki Takahashi scenderanno in pista per la gara finale di Moto2.

    Fausto Gresini
    “È stata una decisione difficile da prendere, ma abbiamo voluto seguire quella che sarebbe stata la volontà di Marco. Scendere in pista a Valencia è sicuramente il modo migliore per onorare quello che lui amava fare: correre e vivere in questo mondo. Pertanto credo sia la più significativa dimostrazione d’affetto che possiamo regalare a Marco insieme ai nostri team e con i nostri piloti. Con ‘Super Sic’ nel cuore Hiroshi Aoyama, Michele Pirro e Yuki Takahashi sono sicuro che domenica in pista daranno il meglio di loro stessi per onorare Marco nella maniera migliore”.

    Comunicato stampa San Carlo Honda Gresini.





    Fonte: http://www.motogp.com/
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6227406
    Motomondiale - Drudi "Sic? Pilota vero e ruspante"
    Il saluto a Marco Simoncelli di Aldo Drudi, il famoso designer di caschi: "Non avrebbe barattato un secondo della sua vita per una normale senza moto

    "Si sono sprecati molti discorsi su quello che è successo a Sepang. Del mio amico 'Sic' io so solo, e lo so per certo, che non avrebbe barattato un secondo della sua vita con una vita... 'normale, una vita senza moto". Così Aldo Drudi, autodefinitosi il creatore del pilota fighetto, omaggia l'amico Marco Simoncelli nell'intervista rilasciata a MAX in edicola e su iPad da giovedì 3 novembre con un numero speciale dedicato alle due ruote, celebrato dal designer con due caschi special edition.

    "Il rammarico più grande è che non ha avuto il tempo di mostrare il grand'uomo che era, in pista e nella vita. Era uno che sapeva lanciare il cuore oltre l'ostacolo, sempre". L'amore quello per le due ruote che Drudi condivideva alla cava con Rossi e Simoncelli: "Se non avessi anch'io la passione della moto dubito che capirei il coraggio ma anche la paura, che è indispensabile perché il coraggio non sia incoscienza. Quando l'eventualità della caduta diventa realtà, rimaniamo sgomenti, a disagio, come traditi. Così mi sento io dal Gran Premio della Malesia".

    E sulla guida di SuperSic: "Era un vero corridore, come si dice in Romagna: uno ruspante, scarpe grosse e cervello fino. La guida del Sic era fisica ma mai rozza. Era così di carattere: conciliante anche nei momenti di attrito e poi, in pista, meglio lui di qualsiasi Lorenzo che sarà anche sofisticato ma ha i limiti del costruito".
    Italpress



    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6231534
    Classe Moto2 -- Marquez quasi sicuramente assente a Valencia
    Il pilota del team CatalunyaCaixa Repsol non è riuscito a riprendere il pieno uso della vista e la scuderia lo ha schierato fra gli assenti del prossimo GP di Valencia 'salvo miglioramenti dell'ultimo minuto'.

    Marc Marquez guardava all'appuntamento del prossimo weekend sul circuito Ricardo Tormo come l'ultima possibilità di giocarsi il Campionato del Mondo Moto2 con il tedesco Stefan Bradl. Purtroppo, nonostante i progressi fatti nel ciclo di cure per i problemi alla vista seguiti all'incidente di Sepang, lo spagnolo non riuscirà a recuperare la piena forma fisica in tempo per Valencia. Tutto è cominciato con la caduta avvenuta durante il primo turno di libere dello scorso round di Malesia, dove Marquez è finito sulla ghiaia poco dopo l'avvio a causa di alcune zone della pista bagnate. Con quanto successo a Sepang le opportunità per il titolo si sono ridotte ad un unico scenario possibile, ovvero l'attuale Campione del Mondo 125 primo sul traguardo valenciano e Bradl non oltre la 14esima posizione.

    Marc Marquez, CatalunyaCaixa Repsol
    "È un vero peccato perché avevo una voglia incredibile di correre a Valencia. Con gli infortuni c'è poco da fare, soprattutto quando si tratta della vista. Non è una cosa grave però necessita più tempo. Se fosse una clavicola o una spalla si potrebbe ancora fare uno sforzo e scendere in pista, ma senza il pieno controllo della vista non possiamo giocarcela al meglio".

    "Se perdessi la vista anche per un solo attimo, metterei in serio pericolo la mia integrità fisica e quella degli altri piloti. Non c'è molto da essere ottimisti, però i medici ritengono ci sia una piccola possibilità di guarire in tempo. In caso contrario, sarà davvero un peccato saltare l'ultima gara a Valencia, davanti al nostro pubblico. Rimarremo comunque contenti visto l'andamento positivo dell'intera stagione".

    Comunicato stampa Repsol Media Service.


    ----------
    Classe MotoGp -- Lorenzo assente per l’ultimo GP di Valencia
    Il pilota Yamaha Factory Racing Jorge Lorenzo non parteciperà all'evento di fine stagione in programma questo fine a Valencia. L'infortunio al dito anulare della mano sinistra del maiorchino richiede cure per un periodo di tempo maggiore rispetto a quanto previsto.

    Lorenzo continua a fare registrare buoni progressi nel recupero seguito all'intervento di chirurgia plastica grazie al quale è stata corretta la parte ferita del dito anulare della mano sinistra segnato dall'incidente di Phillip Island di tre settimane fa.

    Katsuyuki Nakasuga, pilota giapponese collaudatore Yamaha e corridore dell'All Japan Superbike, sostituirà per la seconda volta in questa stagione il Campione del Mondo 2010 Lorenzo.

    La line up di piloti che si cimenteranno nelle sessioni di test dei nuovi prototipi 1000cc previsti per la prossima settimana sarà confermata lunedì 7 novembre.

    Comunicato stampa Yamaha Factory Racing.

    ----------
    Valencia, l’ultima gara di Loris Capirossi
    Dopo una lunga e brillante carriera che lo ha visto per ben 22 anni protagonista della scena mondiale motociclistica, il pilota italiano scenderà in pista per l'ultimo GP della sua avventura, il Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana.

    Loris Capirossi si appresta ad affrontare l'ultimo Gran Premio della sua esperienza nel Campionato del Mondo, il numero 328. Il pilota italiano dopo il weekend di Valencia farà calare il sipario sulla sua brillante e luminosa carriera durata ben 22 stagioni.

    Insieme al resto del paddock MotoGP, il pilota Pramac Racing darà tutto se stesso per chiudere al meglio questo 2011 e rendere omaggio alla memoria dell'amico Marco Simoncelli.

    Loris Capirossi, Pramac Racing
    "Sarà difficile vivere il paddock senza Marco, mancherà a tutti quanti. Nessuno avrà voglia di scendere in pista, ma dobbiamo farlo anche per lui e tutti gli appassionati di motociclismo. Sarà la mia ultima gara, ancora non so cosa mi passerà per la testa, ma voglio affrontarla nel migliore dei modi".

    Randy De Puniet, Pramac Racing
    "Mi unisco al pensiero di Capirossi, sarà davvero dura correre a Valencia senza Marco, ma fa parte del nostro lavoro andare avanti. Cercherò di chiudere al meglio questa stagione con un risultato positivo".

    Comunicato stampa Pramac Racing.




    Fonte: http://www.motogp.com/
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6232853
    I numeri del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana
    I fatti e le statistiche più interessanti in vista del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana.

    750 – La gara MotoGP di Valencia sarà la numero 750 della classe regina.

    380 – In Australia Honda ha conquistato il titolo costruttori MotoGP, il numero 18 nella massima categoria. Con un totale di 380 punti, ad Honda servirebbe la vittoria del GP di Valencia di uno dei suoi piloti per far registrare il nuovo record sul totale di punti messi a referto da un costruttore durante una stagione MotoGP. Il record attuale è stato fatto segnare da Yamaha lo scorso anno (404 punti).

    150 – Con la vittoria di Sepang Maverick Vinales ha portato a quota 150 il numero di successi di Aprilia nel Campionato del Mondo della classe 125cc. Solo Honda è riuscita a fare meglio, con un totale di 164 trionfi nella categoria cadetta.

    100 – Dopo l'annullamento della gara malese, la partenza numero 100 di Casey Stoner nella massima categoria è stata rimandata al fine settimana di Valencia.

    58 – Con la vittoria del GP di Phillip Island, il nuovo Campione del Mondo Casey Stoner ha messo piede sul podio della classe regina un totale di 58 volte, ovvero lo stesso numero di presenze fatte registrare da Randy Mamola nel corso della sua intera carriera. Solo cinque piloti sono saliti sul podio in un maggior numero di occasioni nella massima categoria: Valentino Rossi, Mick Doohan, Giacomo Agostini, Eddie Lawson e Wayne Rainey.

    39 – Con la vittoria della gara australiana, il pilota Repsol Honda Casey Stoner ha messo piede sul gradino più alto del podio un totale di 39 volte nella sua carriera mondiale, ovvero un'occasione in più dei due grandi rivali Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Questo risultato lo posiziona al 10º posto della lista dei vincitori di tutti i tempi a pari merito con Carlo Ubbiali, detentore di nove titoli nelle categorie 125cc e 250cc tra il 1951 e il 1960.

    32 – In Australia Casey Stoner ha vinto per la 32esima volta nella massima categoria, cioè una volta in più di quanto ottenuto in carriera da Eddie Lawson. Questo risultato pone il pilota Repsol Honda al 5º posto della lista dei vincitori MotoGP di tutti i tempi dopo Valentino Rossi, Giacomo Agostini, Mick Doohan e Mike Hailwood.

    16 – Se Casey Stoner dovesse tagliare il traguardo di Valencia fra i primi tre conquisterebbe il 16º podio dell'anno, eguagliando così il record sul numero di top3 in una singola stagione precedentemente fatto registrare da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

    15 – Il trionfo malese di Maverick Vinales ha fatto segnare la vittoria numero 15 della stagione per Aprilia nella classe 125cc. Si tratta del nuovo record per il maggior numero di successi ottenuti da un costruttore nella categoria cadetta in una singola stagione.

    14 – In Australia Casey Stoner è salito per la 14esiva volta consecutiva sul podio, facendo registrare una delle sequenze più lunghe di tutti i tempi nella massima categoria. Solo Wayne Rainey, Mick Doohan, Giacomo Agostini e Valentino Rossi sono riusciti a fare meglio in 62 anni di storia della classe regina.

    6 – La domenica della gara valenciana coinciderà esattamente con il giorno di sei anni fa in cui Thomas Luthi conquistò il titolo mondiale 125cc nell'appuntamento finale della stagione 2005 in scena proprio sul circuito Ricardo Tormo.

    5 – A partire dal 2002, anno dell'introduzione della formula quattro tempi in MotoGP, Honda è stato il costruttore di maggior successo sul circuito di Valencia con ben cinque vittorie. Sia Ducati che Yamaha hanno invece collezionato due successi sul tracciato spagnolo.

    4 – La gara MotoGP di Valencia è stata vinta per quattro volte da piloti spagnoli: Sete Gibernau ha tagliato per primo il traguardo della gara 500cc in sella ad una Suzuki nel 2001, Dani Pedrosa si è aggiudicato la gara MotoGP del 2007 e del 2009, e Jorge Lorenzo è salito sul gradino più alto del podio lo scorso anno.



    Fonte: http://www.motogp.com
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6232857
    l circuito di Misano presto intitolato a Simoncelli
    Il consiglio di amministrazione della Santamonica Spa ha accolto all’unanimità la proposta di legare il nome dell’impianto di Misano alla figura del pilota italiano Marco Simoncelli tragicamente scomparso a Sepang.

    Quella che pochi giorni fa sembrava solo una timida proposta è destinata invece a concretizzarsi in breve tempo. L’autodromo Santa Monica di Misano Adriatico, situato a pochi chilometri dal luogo di nascita di Marco Simoncelli, legherà il proprio nome a quello del 24enne pilota vittima di un drammatico incidente occorso durante il GP della Malesia.

    “Lo dobbiamo alla memoria di Sic, alla sua famiglia, alle centinaia di migliaia di fan che ne ammiravano il coraggio e l’umanità”, ha dichiarato il vicepresidente Luca Colaiacovo. “Siamo quindi felici e orgogliosi di associare l’impianto di Misano a Marco Simoncelli, un fuoriclasse nello sport e nella vita”.

    Colaiacovo ha poi continuato: “Nelle prossime ore incontrerò la famiglia per annunciare la nostra decisione e per ringraziarla sia della disponibilità nei nostri confronti che dell’amore che ha saputo comunicare a tutti noi in questo momento terribile. Dirò loro che Marco continuerà a stare con noi per sempre, anche grazie alle iniziative che insieme assumeremo nei prossimi mesi”.

    “Da oggi comincerà un lavoro che dovrà declinare la decisione assunta in iniziative concrete; un lavoro che vogliamo condurre insieme alla famiglia Simoncelli e alla neonata Fondazione intestata al pilota e che vogliamo sia il più possibile partecipato e ampio, coinvolgendo fan club e appassionati”.

    Questo non è però l'unico tributo alla memoria del pilota italiano in questo giovedì che apre il fine settimana di gara: sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, la scuderia San Carlo Honda Gresini ha aperto il proprio box lasciando in bella vista al centro la Honda RC212V numero 58. Sul muro principale è stato poi appeso uno striscione con un ritratto di Simoncelli e il messaggio "Ciao Marco. È stato un onore e un privilegio lavorare con te".


    ----------
    A Valencia un weekend omaggio a Marco Simoncelli
    Il prossimo fine settimana, l'ultimo della stagione MotoGP 2011, sarà caratterizzato da svariati tributi atti a rendere omaggio alla memoria del pilota italiano tragicamente scomparso due settimane fa a Sepang.

    Saranno tante le maniere ideate dalla comunità MotoGP per onorare la memoria di Marco Simoncelli durante il prossimo fine settimana del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana, l'ultimo appuntamento del Campionato del Mondo 2011.

    Sono trascorse poco meno di due settimane dal tragico incidente costato la vita al 24enne pilota italiano in Malesia, e l'intero paddock non vede l'ora di rendere omaggio nel migliore dei modi al carismatico pilota.

    Un muro alto 16 metri con lo storico numero 58 di Simoncelli è stato eretto sul circuito Ricardo Tormo per permettere a tutto il pubblico presente lungo il weekend di lasciare il proprio messaggio o il proprio pensiero.

    I compagni di categoria dell'italiano si riuniranno tutti in pista subito dopo la sessione di warm up domenicale per offrire il loro personale tributo all'ex pilota del team San Carlo Honda Gresini.





    Fonte: http://www.motogp.com/
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6233590
    Classe 125 -- Cortese apre il fine settimana valenciano
    Il tedesco Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany), nonostante una caduta nelle battute finali, chiude davanti all’intero gruppo il primo turno di libere del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. Alle sue spalle Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo) e Adrian Martin (Bankia Aspar). Solo decimo Nicolas Terol (Bankia Aspar).

    Al via l’ultimo weekend di gara della storia della classe cadetta, sostituita a partire dal 2012 dalla nuova categoria Moto3. A Valencia si deciderà l’ultimo Campione del Mondo 125: tutti i pronostici sono per il pilota di casa Nicolas Terol (Bankia Aspar), al quale basterà chiudere il GP di domenica tra i primi undici per assicurarsi il titolo mondiale indipendentemente dal risultato del rivale Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo), staccato di 20 punti nella classifica generale.

    La sessione di libere del venerdì mattina viene segnata nelle battute finali dalla caduta della prima pioggia della giornata. Non si fa però impressionare Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany), finito sull’asfalto senza conseguenze a nove secondi dal termine: il tedesco mette a referto un crono rapido di 1:56.928, conquistando così la linea più alta della tabella dei tempi.

    Chiude alle sue spalle Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo), l’unico pilota con le carte in regola per mettere i bastoni fra le ruote a Terol nella sua corsa al titolo. Il francese completa 14 giri del circuito Ricardo Tormo prima di far registrare il definitivo 1:56.930, a soli 2 millesimi da Cortese. Definisce la top3 lo spagnolo del team Bankia Aspar Adrian Martin, che fa segnare un 1:57.352 (+0.424s) nonostante lo scivolone sulla ghiaia a 3 minuti dalla conclusione.

    La classifica continua poi con il connazionale Efren Vazquez (Avant-AirAsia-Ajo), 4º con il suo 1:57.815 (+0.887s), e la coppia di piloti tedeschi Marcel Schrotter (Mahindra Racing), finito 5º con un tempo di 1:58.335 (+1.407s), e Jonas Folger (Red Bull Ajo MotorSport), autore del 6º miglior crono (1:58.363 per lui).

    Altro pilota del team Red Bull Ajo MotorSport in 7ª piazza: Danny Kent firma un 1:58.483, ponendosi 1.555 secondi dalla testa. Lo seguono il talento di casa Maverick Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing), sul traguardo con l’8º tempo veloce (1:59.311 per lui), e l’inglese Danny Webb (Mahindra Racing), 9º con il suo 1:59.497 (+2.569s).

    Solo decima posizione per l’attuale leader del Campionato, nonché principale candidato al titolo mondiale, Nicolas Terol (Bankia Aspar). Il valenciano porta a termine 16 giri del tracciato di Cheste e nel terzultimo supera la linea d’arrivo con un 1:59.549, a 2.621 secondi dal leader Cortese.



    Fonte: http://www.motogp.com/
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6233680
    Classe MotoGp -- Stoner dà il via all’ultimo atto del Campionato del Mondo 2011
    Il neo Campione del Mondo Casey Stoner (Repsol Honda) si impone nella prima sessione di prove libere del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. Inseguono Dani Pedrosa (Repsol Honda) e Valentino Rossi (Ducati Team).

    Piloti della classe regina in pista per aprire questo particolare fine settimana di gara valenciano. Nel cuore e nella testa di tutta la comunità MotoGP è ancora caldo il ricordo di Marco Simoncelli, tragicamente scomparso nello scorso appuntamento di Sepang. Svariate le manifestazioni d’affetto per ricordare il 24enne pilota italiano: il box del team San Carlo Honda Gresini è stato aperto lasciando al centro in bella mostra la moto del numero 58. Non sono da meno i compagni di categoria, scesi in pista con l’obiettivo di offrire il miglior weekend di gara possibile come omaggio alla memoria del pilota scomparso.

    Si fa subito vedere l’attuale Campione del Mondo Casey Stoner (Repsol Honda), che nelle battute finali va a posizionarsi sulla riga più alta della tabella dei tempi. L’australiano, giunto 2º nella gara valenciana del 2010 dopo essere scattato dalla pole, firma un crono rapido di 1:45.513.

    Alle sue spalle si piazza il compagno di squadra Dani Pedrosa (Repsol Honda), l’unico pilota capace di vincere sul circuito Ricardo Tormo con le tre differenti categorie. Lo spagnolo gira con un 1:45.736, a 223 millesimi da Stoner.

    Ottimo terzo tempo per Valentino Rossi (Ducati Team), che nel terzultimo dei 19 giri portati a termine supera la linea del traguardo con un 1:45.828 che lo vede chiudere a soli 315 millesimi dal leader del turno. L’italiano domani scenderà in pista con un casco appositamente disegnato per rendere omaggio all’amico Marco Simoncelli.

    Coppia di Desmosedici ad occupare la quarta e la quinta posizione: l’americano Nicky Hayden (Ducati Team) è autore del 4º tempo (1:46.073 per lui), mentre l’italiano Loris Capirossi (Pramac Racing) blocca il cronometro sull’1:46.108 che gli vale la 5ª piazza finale.

    Questo sarà un weekend particolare per Loris Capirossi (Pramac Racing): subito dopo la prova valenciana il veterano della MotoGP farà calare il sipario sulla sua brillante e luminosa carriera durata ben 22 anni. L’italiano renderà omaggio alla memoria dell’amico Marco Simoncelli scendendo in pista con una versione particolare della sua Desmosedici, dove il numero 58 sostituirà per tutto il fine settimana lo storico 65.

    Lo schieramento prosegue poi con l’americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing), 6º con il suo 1:46.259 (+0.746s), il francese Randy de Puniet (Pramac Racing), 7º con un 1:46.371 (+0.858s), e il pilota di casa Toni Elias (LCR Honda), in 8ª posizione forte del suo 1:46.393 (+0.880s).

    Solo 9º Andrea Dovizioso (Repsol Honda), che non riesce ad andare sotto l’1:46.402 terminando così il turno con 889 millesimi di gap dal compagno di squadra in vetta. Dietro di lui troviamo poi Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), Hector Barberà (Mapfre Aspar Team), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), il sostituto di Colin Edwards Josh Hayes (Monster Yamaha Tech 3), e il sostituto di Jorge Lorenzo Katsuyuki Nakasuga (Yamaha Factory Racing).



    Fonte: http://www.motogp.com/
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6233799
    Classe Moto2 -- Bradl balza in testa nei secondi finali delle FP1
    Il favorito per il titolo mondiale Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) conquista nelle battute finali la vetta della tabella dei tempi del primo turno di libere del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. Dietro di lui lo svizzero Randy Krummenacher (GP Team Switzerland Kiefer Racing) e il sammarinese Alex de Angelis (JiR Moto2).

    Piloti della classe intermedia chiamati in pista per affrontare l’ultimo appuntamento della stagione Moto2 2011 che stabilirà domenica il nome del nuovo Campione del Mondo. Per Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) si tratta solo di sbrigare le formalità finali prima di poter mettere mano al primo titolo mondiale della sua carriera. Il tedesco domina la classifica generale con un vantaggio sul rivale Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) di 23 punti, e con l’abbandono ormai quasi sicuro dello spagnolo ancora tormentato da problemi alla vista, la questione titolo sembra cosa praticamente decisa.

    Proprio il pilota tedesco approfitta dell’asfalto del circuito Ricardo Tormo quasi del tutto asciutto per firmare in chiusura di sessione il crono più rapido del gruppo. Bradl, assente sul traguardo della gara valenciana del 2010 per una caduta occorsa al 12º giro, mette a referto un 1:41.777.

    Si vede quindi sottrarre il primato lo svizzero Randy Krummenacher (GP Team Switzerland Kiefer Racing) che scivola così in seconda posizione, a 329 millesimi dal leader (1:42.106 per lui). Completa la top3 Alex de Angelis (JiR Moto2), che proprio qui a Valencia ha fatto registrare la prima vittoria della sua carriera in 250cc nel 2006. Il sammarinese supera la linea d’arrivo con un tempo sul giro di 1:42.688 (+0.911s).

    Si piazza 4º l’italiano Mattia Pasini (Ioda Racing Project), autore di un 1:42.941 (+1.164s), seguito dallo svizzero Dominique Aegerter (Technomag-CIP), 5º con il suo 1:43.038 (+1.261s), e dall’americano Kenny Noyes (Avintia-STX), in 6ª posizione forte del suo 1:43.814 (+2.037s).

    Il gruppo di testa prosegue poi con il pilota turco Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP), che firma il 7º crono della sessione (1:43.933 per lui), l’australiano Anthony West (MZ Racing Team), 8º con un 1:44.307 (+2.530s), e l’italiano del team Gresini Racing Moto2 Michele Pirro che in sella alla sua Moriwaki fa segnare un 1:44.672 (+2.895s) grazie al quale va ad occupare la nona linea della classifica finale. Decimo piazzamento per il finlandese Mika Kallio (Marc VDS Racing Team).


    Fonte: http://www.motogp.com/
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6234116
    Classe 125 -- Cortese domina sull’asfalto bagnato del Ricardo Tormo
    Il tedesco Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany) replica la buona performance della mattinata chiudendo le FP2 del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana con il miglior crono. Subito dietro Harry Stafford (Ongetta-Centro Seta) e Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo).

    La pioggia torna a cadere sul circuito Ricardo Tormo di Cheste ritardando di qualche minuto l’uscita in pista dei piloti della classe cadetta. Proprio qui a Valencia verrà disputata domenica la gara numero 722 della storia dell’ottavo di litro, che cederà l’anno prossimo il posto alla nuova categoria Moto3.

    Tabella dei tempi della seconda sessione di libere totalmente sfalzata a causa delle pessime condizioni della pista. Come già visto stamattina si impone nei 40 minuti a disposizione il pilota del team Intact-Racing Team Germany Sandro Cortese: il tedesco, giunto in terra spagnola con l’obiettivo di conquistare il 3º posto della classifica generale attualmente occupato da Viñales, riesce nonostante il maltempo a piazzare il proprio nome sulla linea più alta forte del suo 1:59.126, l’unico crono al di sotto dei 2 minuti.

    Balza in seconda posizione l’inglese Harry Stafford (Ongetta-Centro Seta) che in sella alla sua Aprilia supera la linea del traguardo con un tempo sul giro staccato di 911 millesimi da quello del leader (2:00.037 per lui). Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo), protagonista con Terol della sfida per la conquista del titolo mondiale, si accomoda in terza piazza grazie al suo 2:00.075 (+0.949s) ottenuto poco dopo la metà della sessione.

    È poi la volta di ben tre piloti di casa: Alberto Moncayo (Andalucia Banca Civica) conclude il pomeriggio con il 4º posto (2:00.559 per lui), Luis Salom (RW Racing GP) fa registrare il 5º tempo del turno con un 2:00.621 (+1.495s), e Adrian Martin (Bankia Aspar) ferma il cronometro sul 2:00.733 (+1.607s) che gli vale la 6ª posizione.

    L’ordine d’arrivo prosegue poi con l’australiano Jack Miller (Caretta Technology), 7º con un tempo di 2:00.994 (+1.868s), il francese Louis Rossi (Matteoni Racing), 8º con il suo 2:01.006 (+1.880s), e lo spagnolo Hector Faubel (Bankia Aspar), sul traguardo con il 9º crono del turno (2:01.083 per lui).

    Numerose le cadute, fortunatamente prive di conseguenze. Fra gli altri vanno giù Maverick Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing), autore del 10º tempo del pomeriggio, Alberto Moncayo (Andalucia Banca Civica), e l’italiano Alessandro Tonucci (Team Italia FMI). Non va oltre la 12ª posizione l'attuale leader del Campionato Nicolas Terol (Bankia Aspar), lontano 2.146 secondi dalla testa.



    Fonte: http://www.motogp.com
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6234225
    Classe MotoGp -- Bautista al comando nel pomeriggio bagnato di Valencia
    Lo spagnolo Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) mette a referto il miglior crono del pomeriggio nonostante le difficili condizioni della pista. In top3 con lui l’americano Nicky Hayden (Ducati Team) e il francese Randy de Puniet (Pramac Racing).

    Anche per i piloti della classe regina si conclude questa prima giornata di prove libere del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. La pioggia sembra aver concesso una piccola pausa, ma l’asfalto del circuito Ricardo Tormo rimane ancora ben lontano da condizioni ottimali.

    Ne risentono quindi i tempi sul giro, vistosamente rallentati rispetto alla mattinata. Il pilota di casa Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), tre volte sul podio valenciano con le categorie minori (3º in 125cc nel 2004, 3º in 250cc nel 2008 e 2º nel 2009), riesce a far segnare il risultato più rapido del pomeriggio: per lui un 1:47.975.

    Lo insegue in seconda posizione la Desmosedici di Nicky Hayden (Ducati Team), costretto nel 2010 ad abbandonare prima del previsto la gara spagnola per una caduta avvenuta all’altezza della prima curva durante il terzo giro. L’americano firma un 1:48.316, accomodandosi a 341 millesimi da Bautista.

    Troviamo un’altra Ducati in terza piazza: si tratta del francese Randy de Puniet (Pramac Racing) che al 14º dei 18 giri percorsi fa registrare un 1:48.684, a 709 millesimi dalla testa.

    Quarta e quinta posizione per i due rookie della massima categoria: il ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), vincitore della gara Moto2 del 2010, firma il 4º crono nonostante una caduta senza conseguenze avvenuta all’altezza della curva numero 1 (1:49.021 per lui, a 1.046s da Bautista), mentre insegue l’inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), 5º grazie al suo 1:49.350 (+1.375s).

    È poi la volta di due piloti italiani, con Andrea Dovizioso (Repsol Honda) ad occupare le 6ª linea della tabella dei tempi (1:49.422 per lui), e Valentino Rossi (Ducati Team) in 7ª piazza. L’italiano, salito sul podio valenciano negli ultimi tre anni (3º nel 2008, 2º nel 2009, 3º nel 2010), gira con un 1:49.613, a 1.638s dal miglior risultato della sessione.

    Completano il gruppo di testa il Campione del Mondo in carica Casey Stoner (Repsol Honda), il compagno di squadra Dani Pedrosa (Repsol Honda) e il pilota americano sostituto dell’infortunato Colin Edwards Josh Hayes (Monster Yamaha Tech 3).

    Finiscono a terra, senza conseguenze fisiche, l’americano di Yamaha Factory Racing Ben Spies, all’altezza della curva numero 1, e il pilota di casa Toni Elias (LCR Honda) all’altezza della curva numero 2.


    Fonte: http://www.motogp.com/
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6234340
    Classe Moto2 -- De Angelis sale in cattedra nelle FP2 di Valencia
    Il sammarinese Alex de Angelis (JiR Moto2) conquista con una zampata finale il primato del turno di libere del venerdì pomeriggio. Alle sue spalle la coppia di piloti italiani Andrea Iannone (Speed Master) e Raffaele de Rosa (NGM Forward Racing).

    Cala il sipario sulla prima giornata di libere del Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana. Le pessime condizioni della pista spagnola hanno impedito ai piloti della classe intermedia di abbassare i tempi fatti registrare durante la mattinata, con il crono più rapido del pomeriggio staccato più di 10 secondi dal miglior risultato delle FP1 fatto registrare da Bradl.

    È Alex de Angelis (JiR Moto2) l’autore del tempo più veloce delle FP2: il sammarinese, 6º sul traguardo della gara valenciana del 2010, nell’ultima delle 17 tornate portate a termine blocca il cronometro sull’1:52.026.

    Subito sotto la MotoBi numero 15 troviamo tre piloti di origine italiana. Andrea Iannone (Speed Master), giunto ad un passo dalla vittoria del GP spagnolo della passata stagione persa nel finale per una collisione con Elias durante l’ultimo giro, va ad occupare la seconda riga della tabella dei tempi forte del suo 1:52.208 (+0.182s).

    Il connazionale Raffaele de Rosa (NGM Forward Racing) mette in scena una buona prestazione che gli vale il terzo piazzamento del pomeriggio (1:52.567 per lui). Altro italiano subito sotto: si tratta del pilota Ioda Racing Project Mattia Pasini, che nonostante la caduta a circa 28 minuti dal termine supera la linea d’arrivo con il 4º tempo (1:52.610 il suo crono).

    Termina 5º il finlandese Mika Kallio (Marc VDS Racing Team), che in sella alla sua Suter fa segnare un 1:52.693 (+0.667s). L’ordine d’arrivo prosegue poi con il colombiano Yonny Hernandez (Blusens-STX), 6º grazie al suo 1:52.722 (+0.696s), e con la 7ª piazza del candidato al titolo Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing), autore di un 1:52.732 (+0.706s).

    La top ten è poi ultimata dai due italiani Michele Pirro (Gresini Racing Moto2), 8º con un 1:52.905 (+0.879s), e Alex Baldolini (Desguaces La Torre G22), 9º con il suo 1:53.003 (+0.977s), e dall’inglese Scott Redding (Marc VDS Racing Team), a chiudere in decima posizione (1:53.048 per lui).



    Fonte: http://www.motogp.com/

  Motomondiale 2011: Gp di Valencia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina