1.     Mi trovi su: Homepage #6234800
    Ghana addio. Lo ha scritto di suo pugno Kevin Prince Boateng alla Federazione ghanese di calcio. Il giocatore del Milan a soli 24 anni ha deciso di chiudere la sua esperienza con la selezione annunciando il suo addio con una lettera. Nato a Berlino, al contrario del fratello Jereme, titolarenella Germania e nel Bayern Monaco, Prince nel 2007, dopo avere militato nell'Under 21 tedesca, ha deciso di giocare per il Ghana, con il quale ha partecipato al Mondiale sudafricano del 2010 dove è stato eliminato ai quarti di finale dall'Uruguay dopo i rigori. Con la maglia
    del Ghana Boateng ha collezionato 9 presenze e ha segnato un gol. "Secondo Kevin, lo sforzo fisico richiesto per giocare sia col club che con la sua nazionale ad alti livelli sta avendo conseguenze negative sulla sua salute - si legge in una nota della Federazione -. Il giocatore ha anche spiegato che, volendo rimanere sano ed evitare gli
    infortuni, ha consultato i suoi medici e la sua famiglia sulla questione, decidendo di autoesonerarsi dagli impegni con la nazionale da quando effettua allenamenti speciali che ha dovuto interrompere per onorare gli inviti della sua selezione". La Federcalcio ghanese fa però sapere di dover ancora assumere una posizione sulla decisione di Boateng.
  2.     Mi trovi su: Homepage #6235501
    che ci sia un dispendio di energie (tra viaggi, fusi orari e stanchezza) è innegabile. Che questa stanchezza alla lunga porti ad avere più infortuni è normale. Ma per un ragazzo di appena 24 anni con il suo fisico...mi sembra eccessivo. Probabilmente è una scusa per coprire qualche altra motivazione, visto che ha solo 9 presenze in nazionale e si è affacciato solo l'anno scorso al grande calcio.
    Detto ciò, per il milan, questa decicione, può essere solo positiva :D
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6235795
    Zhamanprima il tatuaggio, ora rinuncia alla nazionale per dedicarsi interamente al milan. A quando la fascia di capitano? :sbam:

    Se un campione italiano a 24 anni rinunciasse alla nazionale, nel club nn gli darei mai la fascia di capitano.


    quando si parla di nazionali è sempre difficile fare un ragionamento perchè se è vero che dal punto di vista della nazionale è deprecabile questo atteggiamento, non nego che quando parte uno dei giocatori del napoli e si fa male in nazionale, bestemmio come un dannato.

    però non oso immaginare se tutto questo diventasse una moda, se C. ronaldo, messi e compagnia bella decidono di lasciare la nazionale per dedicarsi solo al club, accampando scuse su problematiche fisiche. che mondiali o europei sarebbero?

    allora o si è impocriti( se boateng giocava nel brasile e poteva vincere qualcosa con la nazionale col cavolo che la lasciava) e si dichiara apertamente che in nazionale si va solo se si vince oppure ha ragione De Laurentis e come nazionale deve esserci solo la U21.

    io nn condivido il pensiero di Dela, che ovviamente guarda solo ai suoi interessi, ma se ai calciatori pesa tanto giocarci a questo punto preferisco pure io giovani vogliosi di farsi conoscere, piuttosto che calciatori( come Boateng) che si fanno i loro belli calcoli e rinunciano a giocarci solo perchè non gli conviene +.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  4.     Mi trovi su: Homepage #6235831
    marcomixSe un campione italiano a 24 anni rinunciasse alla nazionale, nel club nn gli darei mai la fascia di capitano.

    Si ma Boateng non è italiano.
    Se un campione italiano che gioca nel campionato Ghanese rinunciasse alla nazionale a 24 anni, i suoi tifosi del club ghanese ne avrebbero piacere :approved:
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6235844
    ZhamanSi ma Boateng non è italiano.
    Se un campione italiano che gioca nel campionato Ghanese rinunciasse alla nazionale a 24 anni, i suoi tifosi del club ghanese ne avrebbero piacere :approved:

    vabbe ma questo che significa....è l'esaltazione del "si è tutti Beppo con il culo degli altri"

    cioè fino a quando il problema non colpisce un qualcosa che ti interessa va bene, mi sembra un pò egoistico come ragionamento.

    io cmq intendevo se un giocatore palesa così apertamente di giocare esclusivamente per il proprio guadagno, ovvio che a tutti interessa ma prova a chiedere a messi che gioca in spagna di rinunciare all'argentina, non mettendoci nessun attaccamento alla maglia della sua nazionale, difficilmente può essere un calciatore che può rappresentare il simbolo della maglia di un club.

    a me viene + da pensare che al momento che a boateng non serve + il milan lo saluta con una bella letterina, così come ha fatto con la nazionale.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  6.     Mi trovi su: Homepage #6235941
    marcomixvabbe ma questo che significa....è l'esaltazione del "si è tutti Beppo con il culo degli altri"

    cioè fino a quando il problema non colpisce un qualcosa che ti interessa va bene, mi sembra un pò egoistico come ragionamento.

    io cmq intendevo se un giocatore palesa così apertamente di giocare esclusivamente per il proprio guadagno, ovvio che a tutti interessa ma prova a chiedere a messi che gioca in spagna di rinunciare all'argentina, non mettendoci nessun attaccamento alla maglia della sua nazionale, difficilmente può essere un calciatore che può rappresentare il simbolo della maglia di un club.

    a me viene + da pensare che al momento che a boateng non serve + il milan lo saluta con una bella letterina, così come ha fatto con la nazionale.
    Boateng spesso viene sostituito perché durante la partita si fa male e spesso deve fare allenamenti personalizzati. Per questa sosta ha in programma allenamenti speciali per recuperare, cosa che non avrebbe potuto fare se fosse andato in nazionale a giocare e si sarebbe sballato tutto il programma di recupero. Non è certo sano come Leo Messi che gioca 70 partite all'anno senza neanche un raffreddore. I problemi fisici li l'ha e li ha avuti l'anno scorso, anche se molti non se ne accorgono perché riesce comunque a giocare con una certa continuità. Per cui in questo momento la sua scelta la dovrebbero comprendere tutti.
    Quando e se starà benissimo, un rifiuto potrebbe si portare a parlare di egoismo e non attaccamento alla maglia ghanese. Forse nella lettera avrebbe fatto meglio a precisare "al momento non posso"
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6235952
    ZhamanBoateng spesso viene sostituito perché durante la partita si fa male e spesso deve fare allenamenti personalizzati. Per questa sosta ha in programma allenamenti speciali per recuperare, cosa che non avrebbe potuto fare se fosse andato in nazionale a giocare e si sarebbe sballato tutto il programma di recupero. Non è certo sano come Leo Messi che gioca 70 partite all'anno senza neanche un raffreddore. I problemi fisici li l'ha e li ha avuti l'anno scorso, anche se molti non se ne accorgono perché riesce comunque a giocare con una certa continuità. Per cui in questo momento la sua scelta la dovrebbero comprendere tutti.
    Quando e se starà benissimo, un rifiuto potrebbe si portare a parlare di egoismo e non attaccamento alla maglia ghanese. Forse nella lettera avrebbe fatto meglio a precisare "al momento non posso"

    guarda che non è l'unico giocatore al mondo che ha subito infortuni o che vive un periodo precario di condizione fisica.

    quindi o fa come tutti gli altri e saranno gli staff medici del club e della nazionale a concordare un recupero e a decidere se è idoneo alla convocazione, come è sempre stato per tutti i calciatori. anche cavani che veniva da un infortunio tanto da nn giocare in campionato fu convocato.

    quella è una lettera dove dice chiaro e tondo che rinuncia alla nazionale, non per un momento fisico( che non dovrebbe essere cmq lui a deciderlo, secondo le regole), per sempre.


    quindi se è questa la tua interpretazione non coincide con ciò che si sta discutendo.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6235966
    marcomixguarda che non è l'unico giocatore al mondo che ha subito infortuni o che vive un periodo precario di condizione fisica.

    quindi o fa come tutti gli altri e saranno gli staff medici del club e della nazionale a concordare un recupero e a decidere se è idoneo alla convocazione, come è sempre stato per tutti i calciatori. anche cavani che veniva da un infortunio tanto da nn giocare in campionato fu convocato.

    quella è una lettera dove dice chiaro e tondo che rinuncia alla nazionale, non per un momento fisico( che non dovrebbe essere cmq lui a deciderlo, secondo le regole), per sempre.


    quindi se è questa la tua interpretazione non coincide con ciò che si sta discutendo.
    La vita è sua, la carriera è sua. La nazionale può darti tanto ed uno può scegliere di rinunciarvi. L'importante è farlo in modo chiaro e senza sotterfugi.Se non sbaglio è "meticcio" quindi ci sta che non sia attaccato a nessuna nazionale. Faccio notare che boateng è nato in GERMANIA ed è sempre stato la. In pratica il ghana se non fosse perchè aveva deciso di giocare li (probabilmente per liti con il fratello) l'avrebbe visto solo su una cartina geografica.
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6236053
    massituoLa vita è sua, la carriera è sua. La nazionale può darti tanto ed uno può scegliere di rinunciarvi. L'importante è farlo in modo chiaro e senza sotterfugi.Se non sbaglio è "meticcio" quindi ci sta che non sia attaccato a nessuna nazionale. Faccio notare che boateng è nato in GERMANIA ed è sempre stato la. In pratica il ghana se non fosse perchè aveva deciso di giocare li (probabilmente per liti con il fratello) l'avrebbe visto solo su una cartina geografica.

    ma guarda che se leggi il mio primo post, sono il primo a dire...è difficile e che c'è molta ipocrisia su questo tema.

    nel post che hai quotato obiettavo semplicemente alle affermazioni di zhaman che erano semplicemente 2:

    1) che dopo questo gesto meritava di essere capitano nel milan

    per me questo gesto, giustificato come volete, tutto è tranne un fattore in + per meritare la fascia di capitano di una squadra. non lo vedo assolutamente come un gesto d'amore verso il milan, quanto + un ragionamento di opportunismo personale.

    2) che ha "dimenticato" di mettere "per il momento", che è dovuto solo allo stato precario di condizione fisica attuale

    dalla lettera si evince chiaramente che dice addio alla nazionale, usa quelle motivazioni per tale rinuncia, ma non dice assolutamente "fino a quando non sarò ristabilito fisicamente". Anche perchè altrimenti, come tutti gli altri calciatori, ci sono lo staff medico del club e della nazionale che possono, con maggiore cognizione di causa, stabilire quale sia la vera incidenza della nazionale sul suo stato fisico ed eventualmente decidere ogni volta la sua idoneità alla convocazione. inoltre qualsiasi calciatore può farsi male in nazionale e pregiudicare la sua carriera nel club, quindi questa non può certo essere una scusante, a mio avviso.


    che poi esistono tanti calciatori che ipocritamente nn lo dicono ma lo pensano, che se vanno in nazionale lottano la metà e solo se la partita è importante non lo nego, ma non è assolutamente in discussione.

    il punto è: accetteresti con tanta tranquillità se a prendere questa decisione sia uno dei migliori calciatori della tua nazionale e per giunta ancora giovane?

    io sono il primo che bestemmia quando vedo Cavani in nazionale che rischia di farsi male o che poi ne risente in campionato, egoisticamente vorrei che non partisse, ma so che mi girerebbero se nella mia nazionale un "Cavani" rinunciasse.

    quindi per me è un gesto da condannare, fino a quando le regole del calcio sono queste, altrimenti facciamo tutta un'altra discussione sull'utilità o meno dei campionati del mondo ed europei.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  Boateng lascia la nazionale del Ghana

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina