1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6244363
    Entra in politica nel 93 e si dimette nel 2011....dopo 18 anni

    diventa presidente del milan nel 1986 e lascia la presidenza nel 2004....dopo 18 anni


    si vede che qualsiasi cosa raggiunga quell'età....non lo diverte + :asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6244450
    :asd:
    Al di la degli scherzi ritengo che SB non sarebbe stato visto così male in un'altra epoca. Ha avuto la sfiga di governare forse negli anni peggiori (non che lui sia immune da colpe sia chiaro), ma sostanzialmente in un'altra epoca tutto sarebbe passato sotto banco e senza tanto clamori (come è successo anni ed anni prima)
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #6244485
    massituo :asd:
    Al di la degli scherzi ritengo che SB non sarebbe stato visto così male in un'altra epoca. Ha avuto la sfiga di governare forse negli anni peggiori (non che lui sia immune da colpe sia chiaro), ma sostanzialmente in un'altra epoca tutto sarebbe passato sotto banco e senza tanto clamori (come è successo anni ed anni prima)

    Un po' come oggi con le squalifiche per i gesti non visti dall'arbitro . Bei tempi quelli in cui Pasquale Bruno sodomizzava gli avversari e veniva espulso solo 10 volte all'anno :D
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6244494
    massituo :asd:
    Al di la degli scherzi ritengo che SB non sarebbe stato visto così male in un'altra epoca. Ha avuto la sfiga di governare forse negli anni peggiori (non che lui sia immune da colpe sia chiaro), ma sostanzialmente in un'altra epoca tutto sarebbe passato sotto banco e senza tanto clamori (come è successo anni ed anni prima)

    magari durante l'impero romano o tra il 1920 e il 1940 :asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  5.     Mi trovi su: Homepage #6244518
    al di la degli scherzi .. grazie al monopolio televisivo grandissima parte della popolazione ha percepito solo il 10 % della sua vera fetenzia e di quanto abbia sfruttato il suo potere solo per il suo tornaconto (e di rimbalzo quello di tutti quelli che gli leccavano i piedi)
    .
    perché il ragionamento andrebbe semplicemente capovolto
    .
    se anche fosse stato onesto ma non avesse avuto quel monopolio mediatico, in una crisi del genere avrebbe avuto un tracollo di voti;
    invece è un fetente col fiocco che non ha pensato nemmeno una volta ad usare il suo ottenuto potere per fare qualcosa di buono, che ne ha fatte di cotte e di crude, prima e dopo essere entrato in politica, eppure ancora oggi riesce a tenere un 25% di consenso --

    .
  6.     Mi trovi su: Homepage #6244528
    massituoero appena nato, ma non mi sembra che l'italia negli anni 80 vivesse un'età florida in cui il debito pubblico si sia abbassato :asd:
    è il contrario .. è proprio perché c'era gente che si teneva di nuovo mano libera col debito pubblico (specialmente alla fine degli anni 80e gli inizi del 90) che in Italia si viveva molto bene
    si viveva oltre le possibilità, ed ogni tanto si svalutava la lira per smuovere l'economia
    .
    però vorrei di nuovo portare in auge un paio di cifre, giusto per NON reiterare sempre le stesse notizie di dubbia provenienza: quando cadde, il Governo Prodi lasciò il debito pubblico al 103% rispetto al Pil (per semplificare grossolanamente, lo Stato spendeva SOLO il 3% in più di quanto riceveva), cioè di circa 1600 miliardi, in regressione (fu proprio perché pensavano solo a sanare il debito pubblico che da sinistra li si contrastava)
    lasciò un AVanzo primario (cioè la differenza tra entrate ed uscite dello Stato, senza contare gli interessi sul Debito pubblico) di 5 miliardi e (ma questa cifra è meno importante) lasciò lo Spread tra Bund e Btp al punto più basso della Storia, quasi alla pari (grossonalamente lo spread definisce la credibilità finanziaria di un Paese; quanto lo si crede capace di pagare i suoi debiti)
    Ora, dopo pochissimi anni: il debito pubblico ha toccato il 120% rispetto al Pil (oltre 1900 miliardi); il tesoretto è semplicemente svanito e lo spread è arrivato al suo massimo storico
    .
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #6244537
    commonOra, dopo pochissimi anni: il debito pubblico ha toccato il 120% rispetto al Pil; il tesoretto è semplicemente svanito e lo spread è arrivato al suo massimo storico
    .

    Nel 2007 il deficit di bilancio USA era 250 miliardi di dollari circa, oggi è 1,3 migliaia di miliardi, e per la prima volta gli USA hanno perso la AAA. Il debito pubblico italiano è aumentato di 15 punti percentuali dal 2007, quello francese invece di 18, quello tedesco anche. Prendendo non la percentuale ma l'aumento nudo e crudo gli ultimi due Paesi sono messi ancora peggio, con un aumento del 30% circa per entrambi contro un aumento del 15% italiano. Nel gennaio 2006 la disoccupazione in Italia era al 7,3%, oggi è aumentata di un punto all'8,3%. In Gran Bretagna era al 5,2%, oggi è come l'Italia. In Spagna era all'8,7%, oggi è al 22,6%.

    Questo governo ha fallito su molti aspetti, però leggere i dati senza riferimenti storici non ha senso. Siamo nel mezzo di una crisi che richiede una spesa pubblica (o quantomeno i governi pensano che richieda una spesa pubblica) che non ha precedenti, tenderei a tenerne conto in un'analisi di questo genere, e tenderei a vedere cosa è successo negli altri Paesi. Non è che una intera legislatura è un errore per il fatto che a guidarla c'è Berlusconi. I dati riportati sopra stanno a indicare che negli ultimi anni l'Italia è stata anemica per crescita ma ha tenuto, molto meglio peraltro di altri Paesi (la Spagna è clamorosa ma la disoccupazione in UK ha subito uno sbalzo pazzesco, anche se ora è arrivata al livello dell'Italia).
  8.     Mi trovi su: Homepage #6244539
    hai perfettamente ragione, anzi, oltre ai riferimenti storici ci sono anche quelli congiunturali, perché va anche precisato che il nuovo vertiginoso aumento del debito pubblico, oltre ad essere avvenuto anche in altri Paesi (il che potrebbe essere anche un caso di malagestione contemporanea), in Italia ha avuto anche altre motivazioni collaterali (che comunque ci saranno state in altri PAesi,come negli Usa è cresciuto per alimentare le varie guerre seminate nell'era Bush, ad esempio)
    quella è semplicemente una stila di dati assolutamente semplicistica che va di pari passo a contrasto della semplicistica Scusa che il Berlusca diffonde ogni volta che parla delle gesta del suo governo, perché nell'ultimo mese il mantra è stato sempre quello: è tutta colpa del DEbito Pubblico accumulato dagli altri
    .
    era una risposta semplicistica ad uno slogan, perché in genere passa solo quello;
    e poi i numeri sulla Disoccupazione sono.FALSI, in parole povere
    poi alla fine va a vedere cosa successe nel mondo, in contemporanea, quando il DEbito Pubblico fu portato al 103% ... ecchilosà; ed infine .. ma incrementare la spesa pubblica lasciando progressivamente scendere la crescita fino quasi ad azzerarsi, non dovrebbe essere il peccato capitale ?
  9.     Mi trovi su: Homepage #6244744
    scudettowebNel 2007 il deficit di bilancio USA era 250 miliardi di dollari circa, oggi è 1,3 migliaia di miliardi, e per la prima volta gli USA hanno perso la AAA. Il debito pubblico italiano è aumentato di 15 punti percentuali dal 2007, quello francese invece di 18, quello tedesco anche. Prendendo non la percentuale ma l'aumento nudo e crudo gli ultimi due Paesi sono messi ancora peggio, con un aumento del 30% circa per entrambi contro un aumento del 15% italiano. Nel gennaio 2006 la disoccupazione in Italia era al 7,3%, oggi è aumentata di un punto all'8,3%. In Gran Bretagna era al 5,2%, oggi è come l'Italia. In Spagna era all'8,7%, oggi è al 22,6%.

    Questo governo ha fallito su molti aspetti, però leggere i dati senza riferimenti storici non ha senso. Siamo nel mezzo di una crisi che richiede una spesa pubblica (o quantomeno i governi pensano che richieda una spesa pubblica) che non ha precedenti, tenderei a tenerne conto in un'analisi di questo genere, e tenderei a vedere cosa è successo negli altri Paesi. Non è che una intera legislatura è un errore per il fatto che a guidarla c'è Berlusconi. I dati riportati sopra stanno a indicare che negli ultimi anni l'Italia è stata anemica per crescita ma ha tenuto, molto meglio peraltro di altri Paesi (la Spagna è clamorosa ma la disoccupazione in UK ha subito uno sbalzo pazzesco, anche se ora è arrivata al livello dell'Italia).

    e allora perchè i mercati ci mettono pressione e l'Europa ci critica se i numeri non sono peggiori di altri ?
  10.     Mi trovi su: Homepage #6244813
    LaLLo-e allora perchè i mercati ci mettono pressione e l'Europa ci critica se i numeri non sono peggiori di altri ?
    forse perché senza crescita (che l'Istat stima allo 0,1%, nel 2012) il debito pubblico non può che continuare a crescere, e perché magari,la gestione di quel debito pubblico non è stata così lineare e virtuosa come sembrerebbe da quelle cifre (a parte il fatto che una cosa è quando cresce se è ben oltre il 100% del Pil, e ben altra è se lo si fa crescere essendo ben al di sotto di quella cifra, come avvenuto per la Francia, la Germania etc etc), perché ad esempio, tanto per NON alimentarlo, si comprano dei Caccia da guerra massiva (da Alenia-Finmeccanica; (quella finmeccanica che aveva Bisignani, e come consulente procacciatore d'affari LAVITOLA) che solo per cominciare (di manutenzione costeranno altrettanto) costeranno 13 MILIARDI (buona parte della prossima manovra aggiuntiva), e perché magari si REGALANO anche le ultime frequenze libere del Digitale terrestre, per un mancato introito, se fossero state messe all'asta, di 2 o 3 MILIARDI di €, frequenze che in buona parte si accaparreranno Rai e Mediaset (oooops, il conflitto di interessi .. anzi, nessun conflitto) aggratise .. senza voler ritirare in ballo i tanti soldi che volenti o nolenti si getteranno per il Ponte sullo stretto o si sono gettati per il mancato G8 alla Maddalena (quasi 400 milioni di € per struttre in gran parte MAI usate)
    .
    Ieri ascoltavo un Senatore del PDL vantare alcune centinaia di MILIARDI di € di spesa tagliati dal Governo in questi ultimi 3 anni;
    al che la domanda verrebbe spontanea:data per vera la notizia dei tagli per centinaia di miliardi, se nel frattempo la spesa pubblica è aumentata e NOn si è stimolata in nessun modo la crescita, di quei soldi risparmiati, che ne è stato ?
  11. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #6244902
    common1) hai perfettamente ragione, anzi, oltre ai riferimenti storici ci sono anche quelli congiunturali, perché va anche precisato che il nuovo vertiginoso aumento del debito pubblico, oltre ad essere avvenuto anche in altri Paesi (il che potrebbe essere anche un caso di malagestione contemporanea), in Italia ha avuto anche altre motivazioni collaterali (che comunque ci saranno state in altri PAesi,come negli Usa è cresciuto per alimentare le varie guerre seminate nell'era Bush, ad esempio)

    2) quella è semplicemente una stila di dati assolutamente semplicistica che va di pari passo a contrasto della semplicistica Scusa che il Berlusca diffonde ogni volta che parla delle gesta del suo governo, perché nell'ultimo mese il mantra è stato sempre quello: è tutta colpa del DEbito Pubblico accumulato dagli altri
    .
    3) era una risposta semplicistica ad uno slogan, perché in genere passa solo quello;
    e poi i numeri sulla Disoccupazione sono.FALSI, in parole povere
    poi alla fine va a vedere cosa successe nel mondo, in contemporanea, quando il DEbito Pubblico fu portato al 103% ... ecchilosà; ed infine .. ma incrementare la spesa pubblica lasciando progressivamente scendere la crescita fino quasi ad azzerarsi, non dovrebbe essere il peccato capitale ?

    1) Per aggiungere a quanto dici, tanto per dare un'idea della portata della crisi (o meglio della spesa che è stata sostenuta per la crisi), gli USA hanno speso una volta e mezzo in metà degli anni per la crisi rispetto a quanto hanno speso per le guerre (spesa per le guerre peraltro tutt'altro che bassa). Tra l'altro un aspetto molto problematico della spesa relativa alla crisi è che mentre la spesa per la guerra non ha variato il rapporto fra GDP e spesa, quella per la crisi ovviamente sì (perché se il GDP correva, non c'era la crisi...).

    2) È evidente che tutti i governi hanno contribuito al debito pubblico. Certo, ci sono stati governi che lo hanno ridotto: Berlusconi II e Prodi/D'Alema/Amato hanno ridotto il debito pubblico, per esempio. Ma anche nel loro ridurlo, non hanno mai affrontato la questione del rapporto col PIL. Quello che dico è che fra tutto quello che si può rilevare a sfavore di questo governo, la gestione della crisi in termini di tenuta e del debito pubblico per me non ci sono. Certo il debito pubblico si è alzato, però si è alzato ovunque per motivi tristemente noti. Il nostro problema è la crescita. Abbiamo probabilmente io e te ricette diverse in merito ma credo concorderemo che questo è il problema da risolvere.

    3) Il peccato capitale è non aver lavorato sulla crescita, senza dubbio.
  12. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #6244938
    LaLLo-e allora perchè i mercati ci mettono pressione e l'Europa ci critica se i numeri non sono peggiori di altri ?

    I numeri SONO peggiori di altri, ma in senso assoluto, non relativo. L'Italia è messa peggio degli altri, ma la tendenza è analoga, in alcuni casi migliore. L'Italia è vulnerabile, il mio discorso era riferito al fatto che il lavoro di questo governo in fatto di tenuta fiscale ed economica ha funzionato, anche meglio che altrove. Però resta il fatto che se tu hai una Ford Fiesta e un altro una Ferrari, se tu la tieni linda e perfettamente pulita come l'altro continui ad avere in mano una Ford Fiesta...

    E comunque io vedo molta superficialità nei commenti dei media (lasciamo perdere quelli dei politici...). Si parla di manovre da fare come se l'Italia potesse uscire dalla crisi con le sue gambe. Ci sono 3 enormi problemi a livello mondiale: la crescita assoluta, il debito pubblico e la crescita dei singoli Paesi.

    Qualsiasi legge o piano nazionale italiano non può fare nulla sul primo problema (la Terra è quella, quando ci avviciniamo ai limiti della crescita globale ci fermiamo tutti).

    Sul secondo può fare, come ogni Paese, poco: un dato su tutti è quello delle pensioni, che solo 70 anni fa pagavano UN anno di differenza fra fine del lavoro e aspettativa di vita, oggi pagano 17 anni. La spesa degli Stati è cresciuta in modo pazzesco per questioni fisiologiche e nessuno ha voluto affrontare la questione perché verrebbe linciato.

    Sul terzo può in parte fare qualcosa. In parte dico perché avrete notato che per esempio in Germania non è che proprio il PIL corra, e la Germania è la Germania.

    Tutto questo per dire che oggi gli Stati sono oggetto di speculazione ciclicamente. L'Italia è la vittima preferita ora (ottimo articolo sul Sole l'altro giorno in merito) perché non ha credibilità (e in questo senso Berlusconi era il problema numero uno per l'anemicità in tema di misure per la crescita). Ma riaggiorniamoci in capo a 6 mesi e vedrete come se la passa la Francia. Significa che va bene non fare nulla? Assolutamente no, servono misure serie. Però che nessuno si illuda che passato il piano che la UE ama tanto tutto migliori e si scoppi di salute...
  13. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #6244949
    commonperché ad esempio, tanto per NON alimentarlo, si comprano dei Caccia da guerra massiva (da Alenia-Finmeccanica


    Occhio però che la politica funziona anche su queste cose. Vedrai che fra un po' i greci cominceranno a criticare il governo perché lascia che i cinesi invadano commercialmente i porti della loro nazione. Peccato che negli accordi sul salvataggio greco la Cina abbia formalmente ma non pubblicamente chiesto proprio di avere in cambio dei suoi soldi privilegi di approdo... Insomma, magari hai ragione tu, magari ci sono anche logiche politiche di altro tipo.
  14.     Mi trovi su: Homepage #6245026
    scudettowebOcchio però che la politica funziona anche su queste cose. Vedrai che fra un po' i greci cominceranno a criticare il governo perché lascia che i cinesi invadano commercialmente i porti della loro nazione. Peccato che negli accordi sul salvataggio greco la Cina abbia formalmente ma non pubblicamente chiesto proprio di avere in cambio dei suoi soldi privilegi di approdo... Insomma, magari hai ragione tu, magari ci sono anche logiche politiche di altro tipo.
    capisco il concetto ma mi pare abbastanza forzato accostare i due argomenti
    cosa vorresti dire, che è giusto Spendere caterve di soldi per mantenere il controllo di un determinato settore produttivo ? -- Primo, è da dimostrare che quel settore produttivo fosse a rischio scavalcamento e secondo, è proprio il Soggetto di quella spesa ad essere discutibilissimo ed a far pensare a speculazioni più che probabili; perché Finmeccanica (il cui AD Guarguaglini è indagato per Frode Fiscale e false fatturazioni, per operazioni inesistenti) non produce solo Caccia e ricordo di aver letto che nel frattempo erano stati rigettati alcuni progetti di pubblica utilità, redditizi e che avrebbero interessato quella Fincantieri che ancora oggi denuncia la necessità di pesanti talgi al personale per carenza di commesse.
    PEr dire che Finmeccanica la si poteva sfruttare lo stesso, ma non necessariamente per produrre dei caccia da Guerra continua e massiva, attrezzati anche per il lancio di Missili nucleari
    LA consolazione è che quando avremo quei CAccia (che ripeto, costeranno uno sproposito anche di manutenzione) saremo temibilissimi .. yeah ,,
    Forse il punto è che se proprio si deve aumentare la spesa pubblica [e mi ripeto anche qui, un conto è aumentarla partendo da certe cifre (la Francia dovrebbe essere al record dell'87%), altro è aumentarla partendo già da oltre il 100%], la grande differenza di qualità di un governo la fa il perché la si aumenta ed il riscontro di quali risultati porta quell'aumento di spesa pubblica.

  Facendo una piccola riflessione...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina