1.     Mi trovi su: Homepage #6249599
    Un topic sul Maestro è doveroso per una sezione sul cinema che si rispetti. Cinema con la C maiuscola.


    Per rispondere a Solidino all'altro topic:


    Lost Hightway è tutta psicoanalisi. Una volta trovai anche un approfondimento sul film da rimanere sconvolto, se lo ritrovo te lo posto. C'è tutto, l'io il super io e via dicendo. Sul web troverai sicuramente qualcosa riguardo l'aspetto psicanalitico.

    A mio parere tutta la seconda parte del film è un'allucinazione che Fred vive dalla sua incarcerazione fino alla morte sulla sedia elettrica. Il suo stesso volto nella scena finale è esplicativo in merito.



    Per quanto riguarda Mulholland Drive non puoi definirlo banale. Puoi però sicuramente definirlo comprensibile e dotato di senso compiuto, rispetto alle produzioni di Lynch.
    Diciamo che racconta il lato oscuro della metropoli (Los Angeles) e del cinema (Hollywood). Di cosa il mondo dello showbiz possa portarti a fare e di cosa possa farti diventare. Il tutto in piena chiave onirica e metafisica, ma è un film con un inizio, uno svolgimento e una fine. Lo stesso Lynch affermò che è uno dei suoi film più comprensibili. Tuttavia affermò che sta anche allo spettatore coglierne il significato. All'epoca subì anche delle pressioni per rivelare qualche chiave di lettura, da qui l'idea degli "indizi" inseriti nella confezione del DVD. Vedere il film, indizi alla mano è ulteriormente divertente. Diciamo che ti aiuta a cogliere un senso che c'è, è nascosto ma c'è.


    Scrissi anche una scheda filmografica su Mulholland Drive, per un corso universitario sul cinema.
    Se la ritrovo la posto.


    Prenditi una bella pausa prima di Inland Empire, quello è il vero delirio targato Lynch. E' pieno sperimentalismo cinematografico. Un film senza sceneggiatura, per scelta. Costruito giorno per giorno direttamente sul set. Lynch scriveva quotidianamente la sceneggiatura. Stava poi agli attori trovare le battute giuste. Insomma ti lascio immaginare. :asd:
    - Quetzalcoatl il serpente piumato -
  2. Thanks Bioware!  
        Mi trovi su: Homepage #6249708
    Per lost highway non mi è chiara una cosa, se la parte con Pete/Fred è tutta creata dalla mente di Fred, la parte incontra per la prima volta l'uomo misterioso e ha quel dialogo "sono a casa tua, telefonami se non mi credi" non avviene nella realtà? Perchè anche sua moglie lo vede, e l'uomo misterioso addirittura interagisce con altre persone alla festa...Come potrebbe quindi essere una scena che avviene nella testa di Fred, è impossibile.
    ho 37 voti
    FF è diventato EMO, Kojima fa solo MG, Project Zero è passato a Nintendo, Toyama s'è rincoglionito, la saga Onimusha...boh?
    PS3 --- SOLIDSOLIDINO addatemi!!
  3. Thanks Bioware!  
        Mi trovi su: Homepage #6249775
    ma poi vi siete accorti della genialata ad inizio film? O__o'
    Io me ne sono accorto quando sono andato a rivederlo...
     cioe si sentono le sirene della polizia, lui che entra in macchina e scappa...proprio come alla fine del film...


    stupendo. E' una cosa che ovviamente te ne accorgli solo ad una seconda visione...
    ho 37 voti
    FF è diventato EMO, Kojima fa solo MG, Project Zero è passato a Nintendo, Toyama s'è rincoglionito, la saga Onimusha...boh?
    PS3 --- SOLIDSOLIDINO addatemi!!
  4. Thanks Bioware!  
        Mi trovi su: Homepage #6249776
    Sha step modifica il titolo, scrivi che si tratta di un topic solo per chi ha visto i film di lynch, è una palla parlare con gli spoiler....
    ho 37 voti
    FF è diventato EMO, Kojima fa solo MG, Project Zero è passato a Nintendo, Toyama s'è rincoglionito, la saga Onimusha...boh?
    PS3 --- SOLIDSOLIDINO addatemi!!
  5.     Mi trovi su: Homepage #6249795
    SolidinoPer lost highway non mi è chiara una cosa, se la parte con Pete/Fred è tutta creata dalla mente di Fred, la parte incontra per la prima volta l'uomo misterioso e ha quel dialogo "sono a casa tua, telefonami se non mi credi" non avviene nella realtà? Perchè anche sua moglie lo vede, e l'uomo misterioso addirittura interagisce con altre persone alla festa...Come potrebbe quindi essere una scena che avviene nella testa di Fred, è impossibile.

    Quella parte no, la seconda dico io.
    La seconda parte del film è tutto un delirio della mente di Fred, prossimo alla sedia elettrica. La scena finale con la sua faccia deformata e la luce bianca, mi pare, è esplicativa della pazzia.
    Per quanto riguarda la prima parte li la spiegazione più plausibile ed affascinante al tempo stesso è quella psicoanalitica. Wikipedia in merito dice questo:


    "La struttura narrativa di Strade Perdute è stata spesso associata al Nastro di Möbius. Un commento di David Lynch sulla sceneggiatura[senza fonte] chiarisce che la storia racconta di un omicida con personalità multiple, la realtà quindi è mostrata dai diversi punti di vista di queste personalità. Il tema della trasfigurazione, tanto caro a Lynch, qui è probabilmente legato alle personalità multiple: il protagonista, dopo aver ucciso la moglie per gelosia, rimuove l'accaduto, trasfigurandolo e arrivando a trasfigurare persino se stesso. Il film fa continuo riferimento alla psicoanalisi ed alle istanze dell'Io.
    L'Uomo Misterioso, probabilmente, è l'autore dell'omicidio, inteso come la personalità attiva e violenta, quindi l'Es del musicista. L'Uomo Misterioso ha una telecamera, contrariamente a Fred, che le detesta perché preferisce ricordare le cose come le ricorda lui. Al contrario L'Es ricorda le cose come sono andate veramente, senza filtri del pre-conscio: il terzo filmato che si vede (e che in realtà può vedere solo Fred) ritrae l'omicidio della moglie, così come è avvenuto. Nella scena della telefonata alla festa di Andy, l'Uomo Misterioso dice a Fred di essere a casa sua in quel momento. La casa, con le sue stanze, era utilizzata da Sigmund Freud come metafora della mente. Nel momento precedente all'omicidio Fred passa accanto ad una tenda (che ricorda molto il sipario tanto caro a Lynch) lungo un corridoio completamente buio, che lo porta in una stanza in cui Fred si riflette allo specchio.
    Mr. Eddie/Dick Laurent rappresenterebbe invece il Super-Io, in conflitto con l'Uomo Misterioso, che però definisce suo amico quando telefona a Pete dall'interno di quella che sembra essere una sorta di caverna. Il Super-Io, secondo la teoria di Freud, svolgerebbe la funzione di supervisore, di controllore delle pulsioni trasmesse dall'Es. La compresenza di queste istanze consentirebbe all'uomo di non essere puro istinto. Fred che, il giorno dell'omicidio parla con sé stesso al citofono, si dice "Dick Laurent è morto". Ciò consente a Fred di essere totalmente pulsionale: il Super-Io è morto (l'Es lo uccide alla fine passando il coltello a Fred). Particolarmente interessanti sono due momenti del film al riguardo: Mr. Eddie che si impone sull'automobilista, esplicando quali siano le regole della strada e l'avviso a Pete di non fare cose che non dovrebbe fare con la moglie di Mr. Eddie, Alice/Renee.
    La figura di Pete riflette invece l'Ideale dell'Io, tutto quello che Fred non è e che vorrebbe essere: giovane, con un lavoro pratico, traditore e non tradito, padrone della situazione (è lui che controlla la relazione con Alice, contrariamente alla vita reale di Fred con Renee), grande amatore ("...vede più fighe lui di una tazza del cesso"), diversamente dal Fred succube ed impotente sessualmente . Quando a lavoro sente la musica di Fred alla radio, la spegne terribilmente infastidito, sottolineando il divario tra le personalità.
    I genitori di Pete non possono dire al figlio cosa sia successo, perché questo farebbe cadere il castello costruito nella fantasia di Fred.
    Alice, nonostante sia la proiezione ideale di Renee, alle volte riporta Pete alla realtà ("Tu non mi avrai mai" o "tu l'hai ucciso", riferito a Andy che nella realtà è stato ucciso unicamente da Fred per gelosia).
    La storia di Pete inizia e finisce mentre Fred è sulla sedia elettrica. Con ciò si spiegano i lampi blu ed il sangue dal naso frequenti, oltre ovviamente alla scena finale in macchina. La ricostruzione della realtà comincia quindi in carcere, nonostante il dialogo interno cominci ben da prima, probabilmente dopo l'uccisione di Dick Laurent e la seguente citofonata. Mettendo quindi su una struttura cronologica lineare le sequenze, la storia si svolgerebbe probabilmente così:
    - Scoperta del tradimento di Renee con Andy e Dick;
    - Omicidio di Dick Laurent/Super-Io, seguito al Motel dove ha rapporti con Renee;
    - Conseguente libertà dell'istanza pulsionale (trasmessa nell'immaginaria conversazione con sé stesso al citofono);
    - Uccisione di Renee e di Andy;
    - Incarcerazione;
    - Esecuzione della condanna a morte in cui Fred si assenta nella sua realtà.





    Per me la verità sta nel mezzo, nel senso che la prima parte del film è dominata dal risvolto psicanalitico, la seconda parte è dettata dalla pazzia di Fred.


    Avevo letto una spiegazione ancor più approfondita sul "Nastro di Mobius" e la psicoanalisi. Se la ritrovo te la posto.


    Comunque non so modificare il titolo della discussione :DD
    - Quetzalcoatl il serpente piumato -

  David Lynch: l'arte nel fare cinema.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina