1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6336097
    e hanno ragione cazzo.

    "Bisogna attribuire un certo valore a un certo tipo di lavoro"

    e questo vale anche per le piccole realtà che vorrebbero vendere i loro prodotti con però alle costole i produttori che spingono a metterli fuori gratis, cosi non si fa altro che rafforzare l'idea negli utenti che per giocare non si di deve pagare niente. Dopo non lamentiamoci se la qualità cola a picco ed escono solo minigiochi, sopratutto nell'ambito mobile.
  2.     Mi trovi su: Homepage #6336144
    il valore del lavoro lo si valuta tramite la qualità. altrimenti a quest'ora, per tutti i soldi che le software house spendono in produzioni ottime sulla carta salvo poi rivelarsi una violenza cerebrale per i giocatori (tra cui alcuni di namco bandai), saremmo pieni di capolavori
  3.     Mi trovi su: Homepage #6336560
    Già, molto meglio pagare 65€ e poi altre 30 di DLC che altro non sono che contenuti volutamente non implementati e poi altri 10 per l'attivazione dell'online e altre decine di €€€ per altre amenità simili, no?
    E magari c'è pure il DRM che ti impalla tutto, come la spazzatura UBI.

  ► Notizia Namco Bandai: Namco Bandai contro il F2P

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina