1.     Mi trovi su: Homepage #6365105
    Il tecnico italiano ha rassegnato le sue dimissioni da commissario tecnico della nazionale inglese. Lo ha reso noto la
    Football Association

    LONDRA - Fabio Capello si è dimesso dal ruolo di commissario tecnico dell'Inghilterra. Lo rende noto la Football Association in una nota.

    LE DIMISSIONI - Le dimissioni del tecnico italiano sono arrivate dopo un incontro con il presidente della FA, David Bernstein e il segretario generale Alex Horne allo stadio di Wembley. Il meeeting si è tenuto dopo le dichiarazioni di Capello alla Rai in merito alla decisione del consiglio della Football Associaton di togliere la fascia di capitano a John Terry ("Terry? Non sono d'accordo sulla decisione di togliergli la fascia di capitano. Non può essere sanzionato finché non viene giudicato dagli organi competenti"). La riunione è durata oltre un'ora, e la Federazione inglese ha accettato le dimissioni di Capello che, dunque, lascia il suo ruolo di Ct con effetto immediato.

    LA DICHIARAZIONE - Il presidente della FA, Bernstein, ha così commentato le dimissioni di Capello: "Vorrei
    sottolineare come, durante questo incontro e in assoluto durante tutto il periodo da manager dell'Inghilterra, Fabio si è comportato in modo estremamente professionale. Abbiamo accettato le sue dimissioni, ritenendo che questa fosse la cosa giusta da fare. Vogliamo ringraziare Fabio per il suo lavoro con la nazionale, e gli auguriamo ogni miglior successo in futuro
    ".

    http://www.corrieredellosport.it/calcio/euro_2012/2012/02/08-220308/Clamoroso+in+Inghilterra%3A+si+%C3%A8+dimesso+Capello
  2.     Mi trovi su: Homepage #6365821
    uhm .. qualcuno ipotizzava che fosse caldo caldo per la panca dell'Inter ..
    ma è difficile, perché donFabio vuole che gli compri tutti gli 11 più forti del mondo, prima di allenare, mentre Moratti al massimo gli vuole dare gli 11 primaver più forti dell'Inter
  3.     Mi trovi su: Homepage #6366009
    c'è qualcosa che mi sfugge in tutto ciò...uno del calibro e della professionalità di capello non lascia una panchina solo perchè viene tolta la fascia di capitano a qualcuno, o per qualche piccolo screzio con la federazione...
    2 SUPERLEGHE (Apertura 2007/2008 - Clausura 2009/2010)
    2 SUPERCOPPE SUPERLEGA (Apertura 2007/2008 - Clausura 2009/2010)
    4 UEFA SUPERLEAGUE (Clausura 2007/2008 - Clausura 2010/2011 - Apertura 2011/2012 - Clausura 2011/2012)
    3 SUPERCOPPE SUPERLEAGUE (Clausura 2010/2011 - Apertura 2011/2012 - Clausura 2011/2012)
    1 F.I.P. (2013/2014)
  4.     Mi trovi su: Homepage #6366020
    1) Capello si è reso conto che il calcio inglese contemporaneo è scadente e che non avrebbe mai potuto vincere nulla, come aveva quasi promesso qualche anno fa
    .
    2) Gli inglesi che lo avevano voluto, dopo il mondiale si sono resi conto di non aver una squadra così forte e da quel momento hanno ceduto sempre più facilmente alle pressioni di una piazza notoriamente nazionalista
    .
    3) c'è qualche altra discussione dietro
    .
    ma alla fine conviene a tutti, perché l'Inghilterra non vincerà niente lo stesso ma almeno risparmierà gli 8 milioni l'anno che prendeva Capello (forse questa no perché rimanevano solo pochi mesi di contratto)
    e Capello eviterà un altro insuccesso su quella panchina che lui stesso aveva voluto
    .
  5.     Mi trovi su: Homepage #6366758
    Moratti: «Capello non sarà il nuovo tecnico dell'Inter»

    Nota del presidente nerazzurro: «Ogni ipotesi di cambio allenatore adesso o fine stagione è priva di fondamento»

    MILANO - «Ogni ipotesi di cambio allenatore adesso o fine stagione è priva di fondamento, compresa l'ultima circolata, riguardo a Fabio Capello». Lo dice il presidente dell'Inter Massimo Moratti in una nota che sarà a breve sul sito del club.

    Ecco il comunicato ufficiale diramato dall'Inter con le parole molto nette del presidente Massimo Moratti: «Le ipotesi riportate dagli organismi di informazione riguardanti un possibile cambio di allenatore adesso o a fine stagione sono prive di qualsiasi fondamento. Pertanto anche l'ultima voce, quella riguardante un arrivo di Fabio Capello all'Inter, è altrettanto infondata».
  6. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #6367271
    PezzottoMoratti: «Capello non sarà il nuovo tecnico dell'Inter»
    Nota del presidente nerazzurro: «Ogni ipotesi di cambio allenatore adesso o fine stagione è priva di fondamento»

    MILANO - «Ogni ipotesi di cambio allenatore adesso o fine stagione è priva di fondamento, compresa l'ultima circolata, riguardo a Fabio Capello». Lo dice il presidente dell'Inter Massimo Moratti in una nota che sarà a breve sul sito del club.

    Ecco il comunicato ufficiale diramato dall'Inter con le parole molto nette del presidente Massimo Moratti: «Le ipotesi riportate dagli organismi di informazione riguardanti un possibile cambio di allenatore adesso o a fine stagione sono prive di qualsiasi fondamento. Pertanto anche l'ultima voce, quella riguardante un arrivo di Fabio Capello all'Inter, è altrettanto infondata».
    la cosa bella è che non gliel ha chiesto nessuno....segnatevi questa frase perche mi sa che ne riparleremo :D
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  7.     Mi trovi su: Homepage #6367350
    Capello: «Non sono fuggito. E non allenerò in Italia»

    L'ex ct: «Non è stata una fuga, sono andato via perchè c'è stato un misunderstanding. Stavo benissimo, però ci sono momenti in cui si decide di andare via. Il futuro? Assolutamente non in Italia»

    ROMA - «Non è stata una fuga, sono andato via perchè c'è stato un misunderstanding. Stavo benissimo, però ci sono momenti in cui si decide di andare via. Il futuro? Assolutamente non in Italia». Così Fabio Capello, nel ricevere il Tapiro d'oro, il terzo in carriera, ha commentato la fine del suo incarico sulla panchina dell'Inghilterra e parlato dei suoi progetti. A consegnare il premio al tecnico friulano è stato a Lugano, in Svizzera, l'inviato di "Striscia la notizia" Valerio Staffelli. Incalzato sulla sua destinazione futura, Capello è stato esplicito: «In Italia, no. Assolutamente no. Ora voglio rilassarmi». E cosa ne pensa la regina Elisabetta della questione?: «La regina è sopra le parti», ha concluso.

    PROPOSTE INGLESI - Nonostante il brusco addio ai Tre Leoni non è affatto scalfito il prestigio di Fabio Capello, che, dopo essersi goduto la ricca liquidazione garantitagli dalla Fa, potrebbe tornare ad allenare in Inghilterra, sulla panchina del Chelsea. Il nome del tecnico italiano continua a campeggiare sulle prime pagine dei quotidiani inglesi, anche all'indomani della conferenza stampa della Federcalcio che ha spiegato le ragioni del divorzio. Una ricostruzione, quella della Fa, che lascia in sospeso parecchi punti, soprattutto perchè tra meno di quattro mesi comincerà Euro 2012. Nel frattempo Capello ha lasciato Londra ma non ha in programma, almeno nell'immediato, un ritorno in pianta stabile in Italia. Perchè - come scrive oggi il Sun - il suo nome è tra i candidati per la panchina del Chelsea qualora a fine anno Andrè Villas-Boas venisse licenziato. «All'interno del club circola una forte indiscrezione secondo cui Capello potrebbe arrivare prima o poi», ha dichiarato una fonte anonima vicina ai vertici dei Blues. Un epilogo clamoroso ma non del tutto inedito per Roman Abramovich, che in passato aveva già cercato di ingaggiare un commissario tecnico della Nazionale inglese. Nel 2003, infatti, aveva lungamente corteggiato Sven Goran Eriksson anche se poi la trattativa non si concretizzò. Bisognerà dunque attendere la fine della stagione sia per conoscere il destino del giovane tecnico portoghese che il futuro di Capello. Il quale, però, forte di un contratto con scadenza luglio 2012 alla guida della Nazionale, ha chiesto e ottenuto una cospicua liquidazione per lasciare il suo posto senza polemiche. Secondo il Daily Mail, la Fa gli avrebbe addirittura corrisposto poco meno di due milioni di euro per la rescissione del contratto e soprattutto la massima riservatezza sulle ragioni all'origine dell'addio.
  8. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #6367387
    PezzottoCapello: «Non sono fuggito. E non allenerò in Italia»
    L'ex ct: «Non è stata una fuga, sono andato via perchè c'è stato un misunderstanding. Stavo benissimo, però ci sono momenti in cui si decide di andare via. Il futuro? Assolutamente non in Italia»

    ROMA - «Non è stata una fuga, sono andato via perchè c'è stato un misunderstanding. Stavo benissimo, però ci sono momenti in cui si decide di andare via. Il futuro? Assolutamente non in Italia». Così Fabio Capello, nel ricevere il Tapiro d'oro, il terzo in carriera, ha commentato la fine del suo incarico sulla panchina dell'Inghilterra e parlato dei suoi progetti. A consegnare il premio al tecnico friulano è stato a Lugano, in Svizzera, l'inviato di "Striscia la notizia" Valerio Staffelli. Incalzato sulla sua destinazione futura, Capello è stato esplicito: «In Italia, no. Assolutamente no. Ora voglio rilassarmi». E cosa ne pensa la regina Elisabetta della questione?: «La regina è sopra le parti», ha concluso.

    PROPOSTE INGLESI - Nonostante il brusco addio ai Tre Leoni non è affatto scalfito il prestigio di Fabio Capello, che, dopo essersi goduto la ricca liquidazione garantitagli dalla Fa, potrebbe tornare ad allenare in Inghilterra, sulla panchina del Chelsea. Il nome del tecnico italiano continua a campeggiare sulle prime pagine dei quotidiani inglesi, anche all'indomani della conferenza stampa della Federcalcio che ha spiegato le ragioni del divorzio. Una ricostruzione, quella della Fa, che lascia in sospeso parecchi punti, soprattutto perchè tra meno di quattro mesi comincerà Euro 2012. Nel frattempo Capello ha lasciato Londra ma non ha in programma, almeno nell'immediato, un ritorno in pianta stabile in Italia. Perchè - come scrive oggi il Sun - il suo nome è tra i candidati per la panchina del Chelsea qualora a fine anno Andrè Villas-Boas venisse licenziato. «All'interno del club circola una forte indiscrezione secondo cui Capello potrebbe arrivare prima o poi», ha dichiarato una fonte anonima vicina ai vertici dei Blues. Un epilogo clamoroso ma non del tutto inedito per Roman Abramovich, che in passato aveva già cercato di ingaggiare un commissario tecnico della Nazionale inglese. Nel 2003, infatti, aveva lungamente corteggiato Sven Goran Eriksson anche se poi la trattativa non si concretizzò. Bisognerà dunque attendere la fine della stagione sia per conoscere il destino del giovane tecnico portoghese che il futuro di Capello. Il quale, però, forte di un contratto con scadenza luglio 2012 alla guida della Nazionale, ha chiesto e ottenuto una cospicua liquidazione per lasciare il suo posto senza polemiche. Secondo il Daily Mail, la Fa gli avrebbe addirittura corrisposto poco meno di due milioni di euro per la rescissione del contratto e soprattutto la massima riservatezza sulle ragioni all'origine dell'addio.

    vabbe stamo a parla de mister "mai alla juve"
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:

  Clamoroso in Inghilterra: si è dimesso Capello

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina