1.     Mi trovi su: Homepage #6378024
    In realtà è proprio così... la vita da cecchino è dura... e lo dico da cecchino convinto.. uso ormai solo fucili da precisione... ma dopo anni ed anni con solo fucile da cecchino e fai una noscoop (cioè senza proprio mirare) da lontanissimo, niente ti da piu soddisfazione.. vedere i tuoi compagni increduli che non ce la fanno neanche con un fucile o una mitraglietta è stupendo...
  2. Street Fighter V  
        Mi trovi su: Homepage #6378092
    bella rubrica....e ammetto di aver fatto tutte e 3 le cose eheh,specialmente in skate dove la gente si ammassa sulla stessa rampa e finiscono per cadere e io sono tranquillo su altre rampe o sbarre da grindare...invece negli sparatutto ci vorrebbe una via di mezzo di comportamento,molti se la prendono con i camper ma sinceramente odio di più i soliti che corrono come disperati per la mappa con fucile a pompa sperando di trovarti davanti distratto e in un colpo farti secco...io a giocare così non mi divertirei e poi se è un gioco dove ''simuli'' una guerra ci vuole un po' più di strategia quindi perchè giocare se poi ci si riduce a correre come pazzi...
  3.     Mi trovi su: Homepage #6378239
    Non posso che dirmi contrariato a quanto scritto in questa rubrica. Devo ammettere che ho sempre apprezzato gli articoli che il Sig. Fulco scrive per una certa rivista, ma quest' ultimo mi ha lasciato assai perplesso. Sono un accanito giocatore di Call Of Duty da quasi un anno e quello che non capisco (e non sopporto) è la menalità da camper. Non ritengo che si possa definire "strategia" lo starsene fermi dietro un angolo aspettando che passi qualcuno; lo scontro diviene impari, in quanto il campeggiatore si trova in situazione di vantaggio rispetto all' avversario. L' abilità del singolo, la precisione e la conoscenza delle mappe viene quindi posta in secondo piano.. e non è corretto nei confronti di chi gioca per divertirsi. Per concludere, non utilizzerei mai il termine "ownato" (il quale presuppone una particolare abilità del giocatore) in quanto lo starsene fermi, il ripetere azioni meccaniche nei soliti, determinati posti per fare kill non è, a mio parere, sinonimo di bravura.
  4.     Mi trovi su: Homepage #6378250
    Forse non comprendi, ma non offenderti, proprio perchè giochi da solo un anno...
    è proprio la conoscenza della mappa che mette il camper in vantaggio...
    Ogni singolo istante il camper deve stare in tensione a guardare sia la mappa che il radar... (poichè non in tutte le mappe la strada è unica ed estesa in una sola lunghezza)
    Inoltre hai capito proprio appieno il post quando dici ''lo scontro diviene impari''.. è proprio quello che cerca di fare il camper.
    Ultima precisazione... il camper non è quello che tiene il mirino sempre attivo... se lo fa è solo perchè non riesce a farne a meno e passa in svantaggio netto quando si trova davanti uno che fa quickscoop o noscoop con precisione assoluta... quello probabilmente è solo un camper alle prime armi...
  5.     Mi trovi su: Homepage #6378255
    non riesco ad editare quindi scrivo qui.
    Dimmi invece la bravura di quelli che girano con le armi buggate, vedi ump45 e fmg9 akimbo e magari ti vengono anche alle spalle.. allora quello che scontro ''pari (per usare un tuo termine)'' è??
    A quel punto uno che dovrebbe fare?? ti si butta davanti e ti fa girare per iniziare uno scontro equo? xDD
  6.     Mi trovi su: Homepage #6378265
    ahah, certo che no! il problema è che bisognerebbe che i giocatori trovassero il giusto mezzo! Anch' io odio quelli con i fucili a pompa e gli akimbo, ma almeno non stanno fermi e nascosti (immagina match interi dove nessuno si muove e campera). Sì, sia chiaro che reputo "meno grave" camperare da cecchino rispetto agli scarsoni dietro gli angoli o sopra scaffali. Comunque, anche se gioco online solo da un anno, ho ben chiara la mia strategia di gioco per gli anni a venire: mai fermo, in modo da affrontare sempre a viso aperto ogni avversario. Guardatevi le spalle :D
  7. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #6378421
    Cecchinare non è sempre odiato.... se sto giocando a un "cattura la bandiera" e mentre mi avvicino un cecchino asserragliato nella base mi ammazza da cento metri non mi offendo, lo considero parte della normale difesa del nemico. E' "parte del gioco", e la sfida per me era avvicinarmi mantenendo la copertura. Mi irrita invece da matti il cecchinaggio nelle mappe libere, mi sembra solo un modo di dare fastidio. Io non ho avuto chance di giocare contro il cecchino, e anche il cecchino si è limitato a mettere il mirino su di me dopo aver magari sprecato 15minuti in un posto solo; che divertimento. Per spiegarmi meglio, trovo invece i duelli fra cecchini rispettabili quanto qualunque duello fra giocatori perchè il problema non è il combattere a distanza, ma il mettersi in una situazione in cui l'avversario non ha chance. Si, magari il cecchino lo trova divertente ma a me sembra solo un modo di rovinare il gioco per tutti. E l'idea che questo sia "superare in astuzia" l'avversario è assurdo.... l'astuzia non c'entra niente, si sta solo approfittando del fatto che la larga maggioranza entra per confrontarsi direttamente e faccia a faccia con gli altri, con i riflessi e la capacità di spostarsi nella mappa unica degli umani; come giustamente ha già scritto uno, in una mappa di soli cecchini non succederebbe nulla perchè non ci sarebbe nessuno di cui approfittarsi al contrario di una mappa di soli soldati o medici o tecnici i quali continuerebbero a giocare tranquillamente. Il che spiega anche perchè i cecchini camperoni sono odiati pressochè da tutti^^
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  8.     Mi trovi su: Homepage #6379104
    Esiste una definizione che mi piace molto, perché interpreta perfettamente questa forma mentis: Il termine "cecchino ", oggi sinonimo di tiratore scelto o tiratore isolato che conduce una specie di guerra privata a metà strada tra l'imboscata e la caccia grossa, nacque durante la Grande Guerra sul fronte italiano. Così, infatti, i nostri soldati battezzarono quei tiratori scelti austriaci in scherno e disprezzo del loro vecchio Imperatore Francesco Giuseppe o, per dirlo all'italiana, Cecco Beppe, da cui cecchino. […] Come nacque l'uso di abbinare il termine "cecchino" ai tiratori scelti austriaci? Il motivo probabilmente deriva dal fatto che il più delle volte l'azione del cecchino può considerarsi una "vigliaccata" nei confronti dell'avversario, ed essendo Francesco Giuseppe Imperatore d'Austria e Ungheria, senz'altro il personaggio più odiato all'epoca, dai soldati italiani (oltre ad alcuni generali del proprio esercito), venne da sé abbinare il suo nome al nemico che sparava stando nascosto e a tradimento […].
    Oh!, si scherza, si gioca, sia chiaro. Però, ecco, a me i cecchini proprio non vanno giu! Anche se Fulco è bravo a impastare le parole; ma l'origine delle stesse non tradisce e per me i cecchini sono quella roba là. Senza offesa. :)
  9.     Mi trovi su: Homepage #6379154
    anche io prediligo le retrovie e il low profile, pur preferendo armi a media gittata (e beccare un cecchino da lontano con un m16a4 non ha paragoni come soddisfazione). non provo mai frustrazione nell'essere ucciso dal cecchino di turno. anzi ne ammiro la bravura, ciò che odio davvero sono quelli che con le armi AKIMBO!!!
  10.     Mi trovi su: Homepage #6382541
    COD è strutturato (in ogni suo elemento) per l'azione pura. Ci sono elementi di tattica e strategia in alcune modalità specifiche ma per lo più, quanto più un profilo è costruito sulla velocità, riflessi e danno a corta distanza, tanto più esso risulta efficace.
    Questo si riflette per esempio sulle mappe (in genere piccole e con pochi nascondigli efficaci). E sulle abilità specifiche e strumentazioni che permettono facilmente di individuare il "nemico".
    Ora, io ho giocato alcuni livelli per accumulare esperienza usando i pump, l'mp7 e anche il famigerato Akimbo... Vi assicuro che pur essendo un giocatore mediamente scarso (così mi ritengo) spesso sfruttando il fattore velocità e respawn a catena riesco a Toppare la Ladder. E ne ricavo godimento... I numeroni da che mondo è mondo fanno bene all'Ego. Un giorno scocciato da un cecchino che continuava ad uccidermi ho provato una build con il Barret... Vi assciuro che non sono riuscito a combinare nulla... Anche perseverando poi in altre occasioni mi sono reso conto che quelle poche kill che portavo a casa mi davano una soddisfazione immensa perché al di là dei numeri cecchinare in COD è davvero difficile (in parole povere ci vuole una skill della mad.....a). Provare per credere! Gli scettici facciano un esperimento e cerchino di realizzare dei top rank con un fucile da cecchino qualsiasi... Dopo aver usato armi "sgrave" per far numeroni in velocità...
    Imho il cecchino va contro il gioco e contro la struttura di COD e per questo è da rispettare come Eroico esempio dell'uomo contro la macchina ^_^ e non solo contro altri player. Altro discorso invece in franchise come BBC o SE o MAG etc. dove cecchinare camperando è possibile e non diffcilissimo...
    In ultimo camperare è un'altra cosa... Chi cecchina in COD non campera, gioca la sua classe come va giocata, nascosto a distanza. Chi campera invece si piazza con l'arma che ha il maggior danno/cadenza in un angolo cieco di passaggio e aspetta come un somaro i polli senza testa che scorrazzano per la mappa...
    Per spiumarli a dovere.
    :toghy:
    mavs

  Rubrica Smetto Quando Voglio: La subdola gioia della superiorità intellettuale

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina