1. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #6382809
    Sono dibattuto se dargli torto o ragione.... ma il modo in cui l'ha detto è inaccettabile.
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  2. muuuu!  
        Mi trovi su: Homepage #6382848
    Europei e americani hanno ancora tanto da imparare, che poi i giapponesi siano nel panico e abbiano in parte dimenticato la loro gloriosa tradizione è la conseguenza di come si sta muovendo il mercato, e spero sia solo un periodo di transizione. Per cui penso si debba avere anche un minimo di rispetto. Fez è spazzatura come gran parte della roba indie (che definire viscida e ruffiana è un eufemismo) quindi le parole e il modo sono per me assolutamente da condannare. Poi, per quanto mi riguarda, lui come sviluppatore è già morto e sepolto ancor prima di cominciare.
  3. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6382894
    Sarà un problema quando oltre a questo, anche altri bimbominkia-callofduty inizieranno a sviluppare videogames.
    L'idiozia di questo personaggio è risibile. Il Giappone rimane la patria dei videogames, nessuno fa videogames artisticamente all'altezza di quelli giapponesi. Nessuno è in grado di scrivere e raccontare le storie come fanno loro, nessuno è in grado di caratterizzare personaggi come loro, nessuno è in grado di creare mondi virtuali ai quali ti ci affezioni, come sanno fare solo i Jap.
    Rispetto per quella che è la patria che ha dettato le fondamenta dell'arte del videogame, la patria dei più grandi capolavori di questa forma d'arte.
    Questo idiota dovrebbe lavarsi il sapone con la bocca prima di dire certe cose, considerare giochi come Final FAntasy, Dragon Quest, Shenmue, Xenosaga, Virtua Fighter, Zelda, Mario, Metal GEar e tantissimi altri.
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^
  4.     Mi trovi su: Homepage #6382930
    @Della64: Ironico tu dica che nessuno sia in grado di caratterizzare personaggi e storie come i giapponesi proprio pochi giorni prima dell'uscita di Mass Effect 3.
    Peraltro sono d'accordo con il fatto che quel tizio sia un idiota, pur essendo in buona parte d'accordo con lui, ma dire che i giochi giapponesi siano i migliori mi sembra un pelino estremo. Sono dell'opinione che sia puramente una questione di gusti.
    Personalmente non mi piacciono proprio i giochi giapponesi (eccezion fatta per il primo metal gear, che come stile è molto occidentale, specialmente se confrontato col 2), ma credo sia puramente una questione di gusti. La critica maggiore che ho da fare ai giapponesi, e non parlo solo di videogames, è che non sanno limitarsi:
    lucertola gigante che sfascia Tokyo? Ci sta'. Ma perchè fargli sparare laser dagli occhi?
    Ninjas? Fighissimi! Ma perché farli trasformare in pezzi di legno?
    Vuoi mettere un tizio che usa coltelli in Metal Gear! Ganzo! Ma, buon Dio, perché deve essere un vampiro?
    Grazie a Dio... sono ateo!
  5. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6382949
    Lord Marcusrax@Della64: Ironico tu dica che nessuno sia in grado di caratterizzare personaggi e storie come i giapponesi proprio pochi giorni prima dell'uscita di Mass Effect 3.
    Peraltro sono d'accordo con il fatto che quel tizio sia un idiota, pur essendo in buona parte d'accordo con lui, ma dire che i giochi giapponesi siano i migliori mi sembra un pelino estremo. Sono dell'opinione che sia puramente una questione di gusti.
    Personalmente non mi piacciono proprio i giochi giapponesi (eccezion fatta per il primo metal gear, che come stile è molto occidentale, specialmente se confrontato col 2), ma credo sia puramente una questione di gusti. La critica maggiore che ho da fare ai giapponesi, e non parlo solo di videogames, è che non sanno limitarsi:
    lucertola gigante che sfascia Tokyo? Ci sta'. Ma perchè fargli sparare laser dagli occhi?
    Ninjas? Fighissimi! Ma perché farli trasformare in pezzi di legno?
    Vuoi mettere un tizio che usa coltelli in Metal Gear! Ganzo! Ma, buon Dio, perché deve essere un vampiro?
    Ti faccio una domanda, molto semplice. Hai giocato la serie Yakuza? hai giocato Deadly Premonition? Metal Gear molto occidentale come stile? Come ambientazione, semmai, come stile non direi proprio.

    Per farti capire quello che intendo, metti a confronto due titoli Tripla A 1 occidentale e uno giappo, analizziamo un attimo, Assassin's Creed 2 (Ubisoft Montreal) e Final Fantasy 13 (Square Enix). Bene, ora escludiamo QUALSIASI elemento di game play, meccaniche, longevità, level design, ecc, concentriamoci unicamente su trama, regia e caratterizzazione dei personaggi.
    Bene.
    Ho preso entrambi questi giochi, perchè entrambi sono dotati di una trama molto interessante ed avvincente.
    Guarda le scene di intermezzo di Assassin's Creed 2: regia MOLTO povera, personaggi poco espressivi, palesemente artificiali (quasi dei pupazzi, specie nei volti, mentre i vestiti sono curatissimi) e scene di intermezzo tipo quella dove salvi De Medici (pardon, non ricordo il nome) sono ben poco enfatizzate, nonostante a livelo di trama abbiamo un'importanza vitale.
    Prendiamo ora FF13, guarda ogni minima sequenza di intermezzo, che inquadrature, che espressioni, i personaggi sono vivi, e parlo delle sequenze fatte con la grafica in-game, quelle in CGI non hanno invece nulla da invidiare alle produzioni pixar. Guarda la trama come si dipana piano piano, creando interesse nel giocatore e mettendoti la fotta di andare avanti per vedere come si evolvono i rapporti tra i vari personaggi, oltre che gli avvenimenti principali della trama.
    Personalmente mi sono sentito estremamente coinvolto in questo gioco (molt ocriticato, tra l'altro). Il coinvolgimento emotivo è una cosa molto importante in un videogame e purtropppo, pochissimi giochi che non siano giapponesi, sono riusciti a coinvolgermi e a catturarmi in maniera TOTALE (vediamo... Fallout 3 e... non me ne vengono in mente altri).

    Il punto di vista artistico, per me, è TOTALE e in questo i jappi sono maestri indiscussi, nessuno gli sta dietro. Il versante tecnico è relativo. Preferisco un gioco coinvolgente ma discreto da vedere, piuttosto che un tripudio visivo freddo come un pezzo di ghiaccio (Crysis 2, ad esempio)
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^
  6. muuuu!  
        Mi trovi su: Homepage #6382966
    Per quanto riguarda il 'ghiaccio' di un crysis sono assolutamente d'accordo. Ma la caratterizzazione di un personaggio non passa solo per la qualità della motion capture o la modellazione in senso strettamente tecnico. Spesso i giapponesi (in particolare negli ultimi 20 anni) spingono troppo sul pedale del crossoveratuttiicosti. Mi spiego..Ninja=figo? Draghi=figo? Swat=figo? Swat ninja che spara fiamme dalla bocca = fighissimo!...Eh beh cicci, non funziona proprio così. Il problema di fondo è che applicano questa formuletta ovunque, e in quanto formuletta finisce per appiattire il tutto(che sia un personaggio, una trama, uno scenario..). E gli occidentali? A volte lo fanno pure loro e infatti tanti prodotti americani o europei denunciano lo stesso scanzonato pressapochismo, per cui abbiamo trame ipertrofiche che esprimono il nulla assoluto e 'speismarin' lobotomizzati alti 3 metri e larghi altrettanto. Drake, Auditore e capitan Shepard a modo loro sono esseri umani che dicono cose umane e fanno cose verosimilmente umane (Magari non proprio ma almeno non hanno tentacoli che esplodono dal sedere o magìe galattiche dragonballeggianti). E alla gente questo piace, perché immedesimarsi in umanoidi glabri, vestiti come il mago otelma non penso sia nè galvanizzante, nè salutare. Opinione mia personale eh, comunque non sarà certo il bamboccio di Fez a salvarci dalla mediocrità.
  7.     Mi trovi su: Homepage #6382969
    Della64Ti faccio una domanda, molto semplice. Hai giocato la serie Yakuza? hai giocato Deadly Premonition? Metal Gear molto occidentale come stile? Come ambientazione, semmai, come stile non direi proprio.

    Per farti capire quello che intendo, metti a confronto due titoli Tripla A 1 occidentale e uno giappo, analizziamo un attimo, Assassin's Creed 2 (Ubisoft Montreal) e Final Fantasy 13 (Square Enix). Bene, ora escludiamo QUALSIASI elemento di game play, meccaniche, longevità, level design, ecc, concentriamoci unicamente su trama, regia e caratterizzazione dei personaggi.
    Bene.
    Ho preso entrambi questi giochi, perchè entrambi sono dotati di una trama molto interessante ed avvincente.
    Guarda le scene di intermezzo di Assassin's Creed 2: regia MOLTO povera, personaggi poco espressivi, palesemente artificiali (quasi dei pupazzi, specie nei volti, mentre i vestiti sono curatissimi) e scene di intermezzo tipo quella dove salvi De Medici (pardon, non ricordo il nome) sono ben poco enfatizzate, nonostante a livelo di trama abbiamo un'importanza vitale.
    Prendiamo ora FF13, guarda ogni minima sequenza di intermezzo, che inquadrature, che espressioni, i personaggi sono vivi, e parlo delle sequenze fatte con la grafica in-game, quelle in CGI non hanno invece nulla da invidiare alle produzioni pixar. Guarda la trama come si dipana piano piano, creando interesse nel giocatore e mettendoti la fotta di andare avanti per vedere come si evolvono i rapporti tra i vari personaggi, oltre che gli avvenimenti principali della trama.
    Personalmente mi sono sentito estremamente coinvolto in questo gioco (molt ocriticato, tra l'altro). Il coinvolgimento emotivo è una cosa molto importante in un videogame e purtropppo, pochissimi giochi che non siano giapponesi, sono riusciti a coinvolgermi e a catturarmi in maniera TOTALE (vediamo... Fallout 3 e... non me ne vengono in mente altri).

    Il punto di vista artistico, per me, è TOTALE e in questo i jappi sono maestri indiscussi, nessuno gli sta dietro. Il versante tecnico è relativo. Preferisco un gioco coinvolgente ma discreto da vedere, piuttosto che un tripudio visivo freddo come un pezzo di ghiaccio (Crysis 2, ad esempio)
    Ho definito "occidentale" solo Metal Gear SOLID. Occhio, mi sto' riferendo al primo, quello per PS1. Confrontalo con il secondo, per esempio: personaggio biondo, quasi femmineo. Gente che devia i proiettili. Vampiri. Il primo aveva sì psycho mantis, ma in qualche modo era meglio integrato con il resto, secondo me.


    Guarda, il fatto è che, personalmente, lo stile giapponese non mi piace. C'è poco da fare. A un Soul Calibur preferirò sempre un Mortal Kombat, senza dire quale sia il migliore.
    A un final fantasy (che non ho mai giocato, proprio perché non mi piace lo stile grafico) preferirò sempre uno Skyrim: non mi piacciono personaggi che, per citare cracked, sembrerebbero poter perdere un incontro di Boxe con Annah Montana brandire spade grandi come monovolumi. Questione di gusti, tutto qui. Per quanto mi riguarda, la stragrande maggior parte dei videogiochi Jappo non mi piace, ma non per questo dico che fanno tutti schifo.
    Grazie a Dio... sono ateo!
  8. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6382973
    dogget76Per quanto riguarda il 'ghiaccio' di un crysis sono assolutamente d'accordo. Ma la caratterizzazione di un personaggio non passa solo per la qualità della motion capture o la modellazione in senso strettamente tecnico. Spesso i giapponesi (in particolare negli ultimi 20 anni) spingono troppo sul pedale del crossoveratuttiicosti. Mi spiego..Ninja=figo? Draghi=figo? Swat=figo? Swat ninja che spara fiamme dalla bocca = fighissimo!...Eh beh cicci, non funziona proprio così. Il problema di fondo è che applicano questa formuletta ovunque, e in quanto formuletta finisce per appiattire il tutto(che sia un personaggio, una trama, uno scenario..). E gli occidentali? A volte lo fanno pure loro e infatti tanti prodotti americani o europei denunciano lo stesso scanzonato pressapochismo, per cui abbiamo trame ipertrofiche che esprimono il nulla assoluto e 'speismarin' lobotomizzati alti 3 metri e larghi altrettanto. Drake, Auditore e capitan Shepard a modo loro sono esseri umani che dicono cose umane e fanno cose verosimilmente umane (Magari non proprio ma almeno non hanno tentacoli che esplodono dal sedere o magìe galattiche dragonballeggianti). E alla gente questo piace, perché immedesimarsi in umanoidi glabri, vestiti come il mago otelma non penso sia nè galvanizzante, nè salutare. Opinione mia personale eh, comunque non sarà certo il bamboccio di Fez a salvarci dalla mediocrità.
    Guarda, hai citato Ezio, Drake e Shepard, e sono gli esempi migliori che potevi fare. Giocati tutti gli Uncharted, molto belli. Giochi da 8 e mezzo a mio avviso (spettacolarità a 1000) ma non sono giochi che mi siano rimasti nel cuore. I 3 personaggi che hai citato, a mio avviso scompaiono se messi di fianco alla complessità di un personagio come Kazuma Kiryu, Taiga Saejima of Francis York Morgan. Per citarne alcuni.
    SEcondo me hai ragione sui luoghi comuni che hai elencato.
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^

  ► Notizia Fez: [GDC]"I giochi giapponesi fanno schifo"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina