1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6387215
    Ed è arrivato il momento tanto atteso...ci colleghiamo subito con lo stadio dove ci sarà l'esperto giornalista, Sscattante a seguire la telecronaca della Finale di Champions tra Sprawl e Zande85.
    Ad arbitrare sarà "l'imparziale ed esperto": Kaiser.

    Ma prima spazio alle formazioni:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6387369
    Signore e Signori buonasera e benvenuti alla Finale Champions Superleague Clausura 2011/12. E una partita molto attesa e il pubblico è quello delle migliori occasioni. Si notano sugli spalti i tifosi Zandisti che rivolgono pacate e curiose osservazioni sui genitori dei ragazzi della formazione opposta ed in particolare sulle loro discutibili abitudini sessuali, a cui però rispondono i sostenitori di Sprawl con un imponente striscione con la dettagliata e complessa genealogia dei rivali in cui risulta evidente la presenza di tipici animali da compagnia e da soma. Insomma mancano solo le baionette. A questa importante occasione le due squadre arrivano in condizioni molto diverse. Per lo Sprawl gli uomini sono contati e il fatto che oltre al nome appaia vistoso anche il cartellino del prezzo sulla maglia rende un pochino la lievissima pressione a cui sono sottoposti. Abbondanza di scelta invece per lo Zande che infatti è ricorso ai dadi per decidere i ruoli più delicati.

    Ma ecco gli schieramenti da cui emerge la prudenza per lo Sprawl con un coperto 4 5 1 pronto a ferire con i fulminei contropiedi dell’albanese Bogdani. Più spregiudicato Zande che risponde con un 3 5 2 offensivo e con un paio di sputi in direzione dell’arbitro che sembra accettare la spiegazione del difetto di pronuncia che causa ”lapilli” di dimensioni invero preoccupanti.

    Ma non c’è più tempo e quindi nella bolgia dello stadio l’arbitro Kaiser nella stupenda divisa da finale disegnata apposta dalla Halliburton , abbassa la visiera antiproiettile e fischia l’inizio della contesa. Visto che nessuno si muove viene spiegato ai giocatori il significato della parola contesa e si inizia quindi a giocare. Milito non è convinto della spiegazione e chiama subito l’avvocato e protesta con il quarto uomo, ma l’allenatore Zande lo prende sotto braccio e lo convince. Scambio di effusioni e Palacio volta le spalle e fa spallucce. Al 5’ azione travolgente sulla fascia di Muntari per lo Zande che salta come birilli prima Inler e poi Manfredini, arriva sul fondo e crossa al centro per la coppia di attacco. Palacio si butta sulla traiettoria e spizza per Milito che però è ancora al telefono con l’avvocato e quindi non se ne accorge. Niente di fatto. Muntari la prende bene e assesta un calcio preciso sulla rotula di Milito che reclama per un fallo da rigore. L’arbitro lascia correre e Zande prende Milito sotto braccio e lo convince. Ancora pressione per lo Sprawl al 14’ che sembra schiacciato dalla roboante partenza dell’avversario. Questa volta è Pazienza che si incunea e che lascia partire un tiro ad effetto su cui però si avventa Marchetti in volo plastico riuscendo non solo a respingere, ma anche a rilanciare il fulmineo contropiede. Sponda di Bogdani e lunga corsa di Asamoah che fulmina De Sanctis con un rasoterra. Milito protesta con il quarto uomo ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince. De Sanctis chiede le cure mediche per sè e anche per sua zia ricoverata. Sugli spalti tra i sostenitori Sprawl appare un nuovo striscione “Una pera con affetto”. Gli zandisti rispondono con i lanciagranate.

    Si ricomincia e curiosamente Lo Zande decide di dimostrare come si fa il possesso palla e inizia un torello con al centro Milito che però è al telefono con il commercialista e non partecipa. Gli avversari decidono di attendere gli eventi e si sdraiano sull’erba a giocare a carte. Improvviso cambio di strategia degli uomini di Zande che partono tutti insieme verso la porta avversaria. Superando gli avversari intenti ancora a giocare a carte si avvicinano alla porta. Dossena per Milito che serve Biondini, gran tiro a filo d’erba ma incoccia su Zaccardo e l’azione sfuma. Milito protesta con il massaggiatore ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince. Il primo tempo si conclude con uno sterile possesso palla di Zande e con un torneo di Canasta dello Sprawl i cui spicca l’abilità della coppia Terzi-Ledesma che straccia tutti.

    Ripresa. L’arbitro Kaiser ammonisce subito Guarin reo confesso di aver rigato la macchina di Agostini con i tacchetti. Milito protesta con il carrozziere ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince. Gli Zandisti appaiono stanchi e lo Sprawl guadagna campo. 16’ Pirotecnica azione in velocità in cui tutti i giocatori toccano la palla almeno due volte prima di crossare dal fondo con Marchisio. Moretti e Manfredini impegnati in un accesa discussione sul sesso degli angeli, non si accorgono di Bogdani che stacca di testa e spedisce in fondo alla rete. Raddoppio meritato dello Sprawl. Sugli spalti appare un nuovo striscione: “Seconda pera, Voglia di macedonia”. Gli zandisti provano con una raffica di missili terra-aria ma non colpiscono il bersaglio. Milito protesta con il Pentagono ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince.

    Lo Zande sbanda visibilmente. Non c’è reazione e tutti i giocatori chiedono il cambio, ma L’allenatore con fermezza schiaffeggia tutti uno per uno, sputa e tira il codino a Palacio che reagisce bene e infila gli spogliatoi. Entra Forlan che chiede subito il numero dell’avvocato di Milito. Ma c’è confusione. Lo Sprawl decide di non infierire e attende sornione nella propria metà campo. Lo Zande ci prova ma sembra senza idee. Lo Sprawl attende, ma anche Zande attende. Il pubblico rumoreggia e tra un lancio di granate e una pioggia di freccette incita i propri beneamini. Non ottenendo risposta lanciano in campo gli accendini per vedere di accendere la partita. Ora è meglio e le squadre riprendono a sfidarsi con foga. Ma non c’è storia e nell’ennesima ripartenza il nuovo entrato Amidu Salifu chiude i conti (3 a 0) accompagnando la palla fin dentro la porta. Kaiser fischia ed è finita.

    Il trionfo è per lo Spraw!!!l, arrivato rocambolosamente a questa agognata finale, e che alla prima partecipazione afferra il trofeo. Grande delusione per lo Zande, avvezzo ai trofei, ma inconcludente alla resa dei conti.


    Cronaca a cura di Sca-ttante
  3.     Mi trovi su: Homepage #6387415
    KaisernikySignore e Signori buonasera e benvenuti alla Finale Champions Superleague Clausura 2011/12. E una partita molto attesa e il pubblico è quello delle migliori occasioni. Si notano sugli spalti i tifosi Zandisti che rivolgono pacate e curiose osservazioni sui genitori dei ragazzi della formazione opposta ed in particolare sulle loro discutibili abitudini sessuali, a cui però rispondono i sostenitori di Sprawl con un imponente striscione con la dettagliata e complessa genealogia dei rivali in cui risulta evidente la presenza di tipici animali da compagnia e da soma. Insomma mancano solo le baionette. A questa importante occasione le due squadre arrivano in condizioni molto diverse. Per lo Sprawl gli uomini sono contati e il fatto che oltre al nome appaia vistoso anche il cartellino del prezzo sulla maglia rende un pochino la lievissima pressione a cui sono sottoposti. Abbondanza di scelta invece per lo Zande che infatti è ricorso ai dadi per decidere i ruoli più delicati.

    Ma ecco gli schieramenti da cui emerge la prudenza per lo Sprawl con un coperto 4 5 1 pronto a ferire con i fulminei contropiedi dell’albanese Bogdani. Più spregiudicato Zande che risponde con un 3 5 2 offensivo e con un paio di sputi in direzione dell’arbitro che sembra accettare la spiegazione del difetto di pronuncia che causa ”lapilli” di dimensioni invero preoccupanti.

    Ma non c’è più tempo e quindi nella bolgia dello stadio l’arbitro Kaiser nella stupenda divisa da finale disegnata apposta dalla Halliburton , abbassa la visiera antiproiettile e fischia l’inizio della contesa. Visto che nessuno si muove viene spiegato ai giocatori il significato della parola contesa e si inizia quindi a giocare. Milito non è convinto della spiegazione e chiama subito l’avvocato e protesta con il quarto uomo, ma l’allenatore Zande lo prende sotto braccio e lo convince. Scambio di effusioni e Palacio volta le spalle e fa spallucce. Al 5’ azione travolgente sulla fascia di Muntari per lo Zande che salta come birilli prima Inler e poi Manfredini, arriva sul fondo e crossa al centro per la coppia di attacco. Palacio si butta sulla traiettoria e spizza per Milito che però è ancora al telefono con l’avvocato e quindi non se ne accorge. Niente di fatto. Muntari la prende bene e assesta un calcio preciso sulla rotula di Milito che reclama per un fallo da rigore. L’arbitro lascia correre e Zande prende Milito sotto braccio e lo convince. Ancora pressione per lo Sprawl al 14’ che sembra schiacciato dalla roboante partenza dell’avversario. Questa volta è Pazienza che si incunea e che lascia partire un tiro ad effetto su cui però si avventa Marchetti in volo plastico riuscendo non solo a respingere, ma anche a rilanciare il fulmineo contropiede. Sponda di Bogdani e lunga corsa di Asamoah che fulmina De Sanctis con un rasoterra. Milito protesta con il quarto uomo ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince. De Sanctis chiede le cure mediche per sè e anche per sua zia ricoverata. Sugli spalti tra i sostenitori Sprawl appare un nuovo striscione “Una pera con affetto”. Gli zandisti rispondono con i lanciagranate.

    Si ricomincia e curiosamente Lo Zande decide di dimostrare come si fa il possesso palla e inizia un torello con al centro Milito che però è al telefono con il commercialista e non partecipa. Gli avversari decidono di attendere gli eventi e si sdraiano sull’erba a giocare a carte. Improvviso cambio di strategia degli uomini di Zande che partono tutti insieme verso la porta avversaria. Superando gli avversari intenti ancora a giocare a carte si avvicinano alla porta. Dossena per Milito che serve Biondini, gran tiro a filo d’erba ma incoccia su Zaccardo e l’azione sfuma. Milito protesta con il massaggiatore ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince. Il primo tempo si conclude con uno sterile possesso palla di Zande e con un torneo di Canasta dello Sprawl i cui spicca l’abilità della coppia Terzi-Ledesma che straccia tutti.

    Ripresa. L’arbitro Kaiser ammonisce subito Guarin reo confesso di aver rigato la macchina di Agostini con i tacchetti. Milito protesta con il carrozziere ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince. Gli Zandisti appaiono stanchi e lo Sprawl guadagna campo. 16’ Pirotecnica azione in velocità in cui tutti i giocatori toccano la palla almeno due volte prima di crossare dal fondo con Marchisio. Moretti e Manfredini impegnati in un accesa discussione sul sesso degli angeli, non si accorgono di Bogdani che stacca di testa e spedisce in fondo alla rete. Raddoppio meritato dello Sprawl. Sugli spalti appare un nuovo striscione: “Seconda pera, Voglia di macedonia”. Gli zandisti provano con una raffica di missili terra-aria ma non colpiscono il bersaglio. Milito protesta con il Pentagono ma Zande lo prende sotto braccio e lo convince.

    Lo Zande sbanda visibilmente. Non c’è reazione e tutti i giocatori chiedono il cambio, ma L’allenatore con fermezza schiaffeggia tutti uno per uno, sputa e tira il codino a Palacio che reagisce bene e infila gli spogliatoi. Entra Forlan che chiede subito il numero dell’avvocato di Milito. Ma c’è confusione. Lo Sprawl decide di non infierire e attende sornione nella propria metà campo. Lo Zande ci prova ma sembra senza idee. Lo Sprawl attende, ma anche Zande attende. Il pubblico rumoreggia e tra un lancio di granate e una pioggia di freccette incita i propri beneamini. Non ottenendo risposta lanciano in campo gli accendini per vedere di accendere la partita. Ora è meglio e le squadre riprendono a sfidarsi con foga. Ma non c’è storia e nell’ennesima ripartenza il nuovo entrato Amidu Salifu chiude i conti (3 a 0) accompagnando la palla fin dentro la porta. Kaiser fischia ed è finita.

    Il trionfo è per lo Spraw!!!l, arrivato rocambolosamente a questa agognata finale, e che alla prima partecipazione afferra il trofeo. Grande delusione per lo Zande, avvezzo ai trofei, ma inconcludente alla resa dei conti.


    Cronaca a cura di Sca-ttante
    bella la cronaca :asd: voglia di macedonia :rotfl:

    complimenti a Sprawl :nworthy: :clap:
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #6387418
    l'importanza di avere milito in campo :asd:

    complimenti a Sprawl :clap: :clap:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9335740
    Complimenti al vincitore e anche al secondo piazzato :D

    Piccolo annuncio:
    -Sprawlsarà impegnato nella Supercoppa Superleague contro Jdn (vincitore della Champions) il 6maggio 2012
    - il post sul blog che annuncia i risultati delle Finali di champions & Uefa potrebbe (condizionale d'obbligo in questi casi) essere stato votato da una firma prestigiosa del Corriere (Sever.gnini) su Blognews.it ..complimenti quindi anche a chi ha realizzato le cronache :D :D
  6.     Mi trovi su: Homepage #9335809
    superpadrepioComplimenti a Sprawl, :clap: il Direttor Zande m'ha deluso.... :rotfl:

    Complimentoni a Scattante ma....
    Non trovo manco un referimento a Moratti e all'oro nero... :O Ho reletto 3 volte.... :D

    Ci dev'essere un errore :cool:


    Nessun errore. Per una volta che non ruba mica posso inventarmelo. Dico sempre solo la verità io :cool:
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/

  Finale Champions Superleague Clausura 2011/12: Sprawl-Zande85

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina