1.     Mi trovi su: Homepage #8056737
    Questa primavera è stata ricca di annunci, ed ecco quello più corposo.
    Si tratta infatti di un FPS sviluppato dalla nuova Software House Prial Shif con l' aiuto di EA.
    Il titolo del gioco è Aftermath the Fire (Dopo il fuoco).
    La trama promette di offrire momenti indimenticabili e gli sviluppatori promettono di trasmettere al giocatore la sensazione di stare in guerra e in ambienti devastati, grazie anche alle nuove periferiche fatte apposta per il titolo e sviluppate da EA con la collaborazione dei veterani di guerra e di alcuni colossi tecnologici.
    Su cosa si baseranno queste tecnologie? Per un prezzo non ancora indicato potremo portare a casa due casse con delle ventole "intelligenti" che si attiveranno quando il giocatore salterà da una postazione elevata o quando attraverseremo ambienti particolarmente ventosi. Con una nuova tecnologia, inoltre, potremo "annusare" tutto ciò che viene inquadrato su schermo così da coinvolgere ancora di più il giocatore.
    Il motore grafico denominato "After Engine" riesce a elaborare in real time paesaggi spettacolari.
    Alex Fisher, leader della Prial, ha dichiarato che ci saranno aggiornamenti durante l' E3, e che per ora il gioco è in fase di elaborazione.
    La trama ha ancora bisogno di qualche ritocchino: partiremo dalla guerra in Afghanistan per spostarci in un Medio Oriente devastato dalla guerra. Il gioco si baserà soprattutto sulle scelte morali e non ci saranno obiettivi da seguire. Potremo decidere se seguire i nostri compagni durante le battaglie o spostarci per non rischiare di essere uccisi. A seconda delle nostre scelte varieranno i percorsi presenti e ci saranno circa 30 finali differenti.
    Ecco le parole di Fisher:
    Volevamo un FPS diverso da tutti gli altri, in grado di far sentire i giocatori davvero in guerra. Con Aftermath the Fire, il giocatore non dovrà solo sparare ai nemici, dovrà intraprendere difficili scelte morali per salvare se stesso, i suoi compagni o un gruppo di civili. In base alle scelte potremo divenire eroi di guerra, disertori, ricercati e potremo venire creduti morti.
    Il leader ha inoltre dichiarato che la morte del protagonista non porterà al game over e attraverso una speciale opzione potremo decidere se la morte porterà alla fine del gioco.
    Sarà come sempre disponibile una modalità online dove 30 giocatori circa potranno sfidarsi in deatmatch. Una modalità esclusiva denominata "Survive" vedrà i giocatori dividersi in squadre con l' obiettivo di sopravvivere agli attacchi nemici, con l' energia che andrà diminuendo in assenza di materie prime.
    Il gioco promette bene. Speriamo di avere più notizie all' E3.
    Ecco le immagini del gioco:

    http://www.pcgameshardware.com/screenshots/medium/2009/04/Modern-Warfare-2.jpg








    Che giorno è oggi?
    Esatto! Non potevo farmi scappare l' 1 aprile senza un fake degno di questo nome!
    Aftermath the Fire....quale sarebbe l' abbreviazione? Esatto, AF cioè April Fish.
    La Software House Prial Shif è di mia invenzione, e Prial Shif è un anagramma di April Fish! Alex Fisher poi...non c' è bisogno di spiegare vero?
    Però dai ammettetelo che sono stato creativo...:lol:

  Aftermath the Fire

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina