1.     Mi trovi su: Homepage #8182581
    PREFAZIONE Facoltativa
    A voi videogiocatori non vi è mai capitato di rigiocare un vecchio titolo a cui vi eravate affezionati? Sì, mi risponderanno alcuni mentre altri mi diranno di no! Io vi rispondo che un gioco va rigiocato solo se è davvero un capolavoro e non perché la rigiocabilità è ampia. Due giorni fa sono andato in soffitta per posare la batteria di Rock Band e dopo averla posata, ho aperto uno scatolone: vi era la Playstation 1. I giochi, per la maggior parte, li avevo persi ma decisi comunque di premere il tasto Eject per far aprire il "portellino". Con mia somma sorpresa vi ho trovato un gioco: Resident Evil.Dopo essere sceso a casa ho montato la PS1 e ho cominciato a giocare a questo capolavoro...
    RECENSIONE

    TRAMA
    Ambientato nel 1998 , il video iniziale ci mostra la squadra S.T.A.R.S. , che atterra con il proprio elicottero nei pressi di una villa tra le montagne Arklay di Raccoon City per investigare su alcuni strani omicidi avvenuti nei pressi e recuperare la squadra Bravo, inviata per prima ad indagare sul caso ma misteriosamente scomparsa. Tuttavia la squadra è attaccata da un branco di cani zombi che sbranano Joseph Frost e la costringono a ripiegare in una misteriosa villa. Quella che pareva essere una semplice magione si scopre essere l'accesso ad un centro di ricerca della Umbrella Corporation, in cui vengono svolti esperimenti illegali sugli agenti chimici da impiegare in guerra. Questi test sugli animali hanno portato alla creazione di nuove specie mutanti assetate di sangue e di virus capaci di modificare la struttura cellulare degli esseri viventi. Purtroppo questi virus hanno un enorme fattore di contagio, e non passa molto tempo prima che gli stessi membri dell'equipe medica e tutti coloro che erano presenti nell'edificio si trasformino in non morti che errano con l'unico scopo di nutrirsi di carne umana.
    IL GIOCO
    Resident Evil è un survival horror (Termine coniato dalla Capcom per indicare questa tipologia di giochi). Survival horror indica un tipo di gioco (solitamente che punta a terrorizzare il videogiocatore) in cui bisogna sopravvivere ai nemici e trovare un modo per fuggire dall'incubo. Spesso, anzi quasi sempre, i survival sono ambientati in luoghi bui o claustrofobici oppure spazi aperti ma comunque nebbiosi o quando piove. Dopo aver scelto il personaggio con cui giocare (Chris Redfield = Modalità Difficile o Jill Valentine = Modalità Normale) veniamo catapultati in un mondo da incubo.
    GRAFICA
    Al tempo ottima, oggi sente il peso degli anni di vita. Al tempo il filmato iniziale fu girato con attori reali (in carne ed ossa). Il sangue sembrava molto reale e ciò destò molto scalpore tra le organizzazioni (Rompipalle) a tutela dei bambini!
    Strano, ci giocai da bambino e non ebbi tanta paura... (Sento ancora quelle voci....)
    DIVERTIMENTO
    Beh, divertente e angosciante allo stesso livello. Divertente non tanto perché a volte trovare le chiavi era una rottura di scatole ma nemmeno palloso perché fuggire dagli zombi con poca vita e senza erbe era appagante!
    SONORO
    Una sola parola: Paurosissimo. Se vuoi far cagare sotto una persona puoi usare la colonna sonora di RE.
    LONGEVITA'
    Beh, per i neofiti è abbastanza lunga come avventura, ma per me (che l'ho finito in due giorni pochi giorni fa) è abbastanza corto.

    UN CAPOLAVORO, UN GIOCO D'AVERE!!!

    Commentate Per piacere
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #8182582
    Ricordo anch' io il buon vecchio RE1 :laugh: Ah, peccato che non ce l' ho più, quel gioco si che era un veterano dei survival horror! dovrebbero pensare a questo capitolo prima di fare il prossimo RE, è davvero un' esempio :nosmile:
    Citazione del mese:
    MANNAI_97Momento, momento, momento...ho scritto "e" congiunzione con l'accento.

    Un attacco di Ammiraglite, NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #8182584
    Altair97PREFAZIONE Facoltativa
    A voi videogiocatori non vi è mai capitato di rigiocare un vecchio titolo a cui vi eravate affezionati? Sì, mi risponderanno alcuni mentre altri mi diranno di no! Io vi rispondo che un gioco va rigiocato solo se è davvero un capolavoro e non perché la rigiocabilità è ampia. Due giorni fa sono andato in soffitta per posare la batteria di Rock Band e dopo averla posata, ho aperto uno scatolone: vi era la Playstation 1. I giochi, per la maggior parte, li avevo persi ma decisi comunque di premere il tasto Eject per far aprire il "portellino". Con mia somma sorpresa vi ho trovato un gioco: Resident Evil.Dopo essere sceso a casa ho montato la PS1 e ho cominciato a giocare a questo capolavoro...
    RECENSIONE

    TRAMA
    Ambientato nel 1998 , il video iniziale ci mostra la squadra S.T.A.R.S. , che atterra con il proprio elicottero nei pressi di una villa tra le montagne Arklay di Raccoon City per investigare su alcuni strani omicidi avvenuti nei pressi e recuperare la squadra Bravo, inviata per prima ad indagare sul caso ma misteriosamente scomparsa. Tuttavia la squadra è attaccata da un branco di cani zombi che sbranano Joseph Frost e la costringono a ripiegare in una misteriosa villa. Quella che pareva essere una semplice magione si scopre essere l'accesso ad un centro di ricerca della Umbrella Corporation, in cui vengono svolti esperimenti illegali sugli agenti chimici da impiegare in guerra. Questi test sugli animali hanno portato alla creazione di nuove specie mutanti assetate di sangue e di virus capaci di modificare la struttura cellulare degli esseri viventi. Purtroppo questi virus hanno un enorme fattore di contagio, e non passa molto tempo prima che gli stessi membri dell'equipe medica e tutti coloro che erano presenti nell'edificio si trasformino in non morti che errano con l'unico scopo di nutrirsi di carne umana.
    IL GIOCO
    Resident Evil è un survival horror (Termine coniato dalla Capcom per indicare questa tipologia di giochi). Survival horror indica un tipo di gioco (solitamente che punta a terrorizzare il videogiocatore) in cui bisogna sopravvivere ai nemici e trovare un modo per fuggire dall'incubo. Spesso, anzi quasi sempre, i survival sono ambientati in luoghi bui o claustrofobici oppure spazi aperti ma comunque nebbiosi o quando piove. Dopo aver scelto il personaggio con cui giocare (Chris Redfield = Modalità Difficile o Jill Valentine = Modalità Normale) veniamo catapultati in un mondo da incubo.
    GRAFICA
    Al tempo ottima, oggi sente il peso degli anni di vita. Al tempo il filmato iniziale fu girato con attori reali (in carne ed ossa). Il sangue sembrava molto reale e ciò destò molto scalpore tra le organizzazioni (Rompipalle) a tutela dei bambini!
    Strano, ci giocai da bambino e non ebbi tanta paura... (Sento ancora quelle voci....)
    DIVERTIMENTO
    Beh, divertente e angosciante allo stesso livello. Divertente non tanto perché a volte trovare le chiavi era una rottura di scatole ma nemmeno palloso perché fuggire dagli zombi con poca vita e senza erbe era appagante!
    SONORO
    Una sola parola: Paurosissimo. Se vuoi far cagare sotto una persona puoi usare la colonna sonora di RE.
    LONGEVITA'
    Beh, per i neofiti è abbastanza lunga come avventura, ma per me (che l'ho finito in due giorni pochi giorni fa) è abbastanza corto.

    UN CAPOLAVORO, UN GIOCO D'AVERE!!!

    Commentate Per piacere


    io l'ho ordinato adesso usato da amazon e aspetto che mi arriva prima di dare un giudizio alla tua rece ,comunque ti voglio chiedere se ha i sottotitoli in italiano(anche se io ho preso la versione uk)e poi mi stavo chiedendo come mai nn l'hai messo nella ps3 come ho fatto io con silent hill visto che almeno quelli ps1 li legge?almeno ti risparmiavi la fatica di montare cavi e cavetti:sleep:

    Firma by Krona

    Mercatino
    SIAMO PG ,NON VG ID PSN:RHCP-ITALY
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #8182586
    Altair97PREFAZIONE Facoltativa
    A voi videogiocatori non vi è mai capitato di rigiocare un vecchio titolo a cui vi eravate affezionati? Sì, mi risponderanno alcuni mentre altri mi diranno di no! Io vi rispondo che un gioco va rigiocato solo se è davvero un capolavoro e non perché la rigiocabilità è ampia. Due giorni fa sono andato in soffitta per posare la batteria di Rock Band e dopo averla posata, ho aperto uno scatolone: vi era la Playstation 1. I giochi, per la maggior parte, li avevo persi ma decisi comunque di premere il tasto Eject per far aprire il "portellino". Con mia somma sorpresa vi ho trovato un gioco: Resident Evil.Dopo essere sceso a casa ho montato la PS1 e ho cominciato a giocare a questo capolavoro...
    RECENSIONE

    TRAMA
    Ambientato nel 1998 , il video iniziale ci mostra la squadra S.T.A.R.S. , che atterra con il proprio elicottero nei pressi di una villa tra le montagne Arklay di Raccoon City per investigare su alcuni strani omicidi avvenuti nei pressi e recuperare la squadra Bravo, inviata per prima ad indagare sul caso ma misteriosamente scomparsa. Tuttavia la squadra è attaccata da un branco di cani zombi che sbranano Joseph Frost e la costringono a ripiegare in una misteriosa villa. Quella che pareva essere una semplice magione si scopre essere l'accesso ad un centro di ricerca della Umbrella Corporation, in cui vengono svolti esperimenti illegali sugli agenti chimici da impiegare in guerra. Questi test sugli animali hanno portato alla creazione di nuove specie mutanti assetate di sangue e di virus capaci di modificare la struttura cellulare degli esseri viventi. Purtroppo questi virus hanno un enorme fattore di contagio, e non passa molto tempo prima che gli stessi membri dell'equipe medica e tutti coloro che erano presenti nell'edificio si trasformino in non morti che errano con l'unico scopo di nutrirsi di carne umana.
    IL GIOCO
    Resident Evil è un survival horror (Termine coniato dalla Capcom per indicare questa tipologia di giochi). Survival horror indica un tipo di gioco (solitamente che punta a terrorizzare il videogiocatore) in cui bisogna sopravvivere ai nemici e trovare un modo per fuggire dall'incubo. Spesso, anzi quasi sempre, i survival sono ambientati in luoghi bui o claustrofobici oppure spazi aperti ma comunque nebbiosi o quando piove. Dopo aver scelto il personaggio con cui giocare (Chris Redfield = Modalità Difficile o Jill Valentine = Modalità Normale) veniamo catapultati in un mondo da incubo.
    GRAFICA
    Al tempo ottima, oggi sente il peso degli anni di vita. Al tempo il filmato iniziale fu girato con attori reali (in carne ed ossa). Il sangue sembrava molto reale e ciò destò molto scalpore tra le organizzazioni (Rompipalle) a tutela dei bambini!
    Strano, ci giocai da bambino e non ebbi tanta paura... (Sento ancora quelle voci....)
    DIVERTIMENTO
    Beh, divertente e angosciante allo stesso livello. Divertente non tanto perché a volte trovare le chiavi era una rottura di scatole ma nemmeno palloso perché fuggire dagli zombi con poca vita e senza erbe era appagante!
    SONORO
    Una sola parola: Paurosissimo. Se vuoi far cagare sotto una persona puoi usare la colonna sonora di RE.
    LONGEVITA'
    Beh, per i neofiti è abbastanza lunga come avventura, ma per me (che l'ho finito in due giorni pochi giorni fa) è abbastanza corto.

    UN CAPOLAVORO, UN GIOCO D'AVERE!!!

    Commentate Per piacere


    Personalmente, avendo giocato a pochi survival horror nella mia vita, non sono un grande fan di questa saga, sopratutto dopo la mezza delusione del 5° capitolo. Dead Space è l'unica saga che seguo, comunque buona recensione:bye:
    Per chi vuole giocare qualche partitina su Xbox Live

    Stò giocando: Rage
    GIAN_LORENZO97 COLLECTIONFINALMENTE CON LE FOTO
  5.     Mi trovi su: Homepage #8182589
    Kurosaki_IchigoBella recensione e bellissimo gioco! :laugh:
    Peccato che a suo tempo non sono mai riuscito a finirlo con Chris...:nosmile:


    Ma quello sulla copertina è Chris!?:confused:

    ---> MY COLLECTION! <--- Commentate, mi raccomando!!STO GIOCANDO A: Kingdom Hearts - Birth by SleepTORNA PRESTO KURO!

  Resident Evil

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina