1.     Mi trovi su: Homepage #8446360
    Devo ringraziere il signor Ivan Fulco per l'articolo che ha scritto a pag 48 dell'ultimo numero di playgen xchè secondo me ha centrato in pieno le emozioni e i problemi che possono creare i giochi virtuali. Adesso che lavoro nn più ma quando andavo a scuola (fino a poco tempo fa) dopo aver giocato a 1 gioco per tutto il pomeriggio,alcune volte mi veniva il rimorso per nn aver utilizzato quel tempo magari per studiare per la verifica del giorno dopo e alla sera andavo a letto sapendo che la verifica sarebbe andata male. Prima di addormentarmi pensavo: "quella di domani va come va ma nella prox verifica devo studiare tutto il pomeriggio" e mi facevo promesse che avrei dovuto prendere 1 bel voto e nn sempre quel 5 e mezzo / 6 che faceva tanto arrabbiare mia madre. Alcuni giochi possono provocare questo "malessere" ma altri quando vai a letto alla sera sai che ti hanno trasmesso emozioni particolari, (in alcuni momenti di warfare 2 sembra davvero di essere dentro la guerra)...senza dilungarmi troppo l'articolo mi ha fatto capire che i miei problemi nn sono solo i miei ma posso condividerli anche con altre persone (anche in questo sito) e che molti giochi possono farti vivere emozioni che nella vita reale nn proverai mai in totale sicurezza (l'es. di modern warfare calza a pennello). Per concludere ringrazio Ivan e invito tutti i lettori di questo mex a leggere il suo articolo e poi postare anche voi qui se condividete quello che ho appena scritto.


    LA MIA COLLEZIONE DI SIMULATORI DI GUERRA:
    http://www.videogame.it/forum/t/460333/sempre-in-guerra.html
  2.     Mi trovi su: Homepage #8446361
    claudio panizzoDevo ringraziere il signor Ivan Fulco per l'articolo che ha scritto a pag 48 dell'ultimo numero di playgen xchè secondo me ha centrato in pieno le emozioni e i problemi che possono creare i giochi virtuali. Adesso che lavoro nn più ma quando andavo a scuola (fino a poco tempo fa) dopo aver giocato a 1 gioco per tutto il pomeriggio,alcune volte mi veniva il rimorso per nn aver utilizzato quel tempo magari per studiare per la verifica del giorno dopo e alla sera andavo a letto sapendo che la verifica sarebbe andata male. Prima di addormentarmi pensavo: "quella di domani va come va ma nella prox verifica devo studiare tutto il pomeriggio" e mi facevo promesse che avrei dovuto prendere 1 bel voto e nn sempre quel 5 e mezzo / 6 che faceva tanto arrabbiare mia madre. Alcuni giochi possono provocare questo "malessere" ma altri quando vai a letto alla sera sai che ti hanno trasmesso emozioni particolari, (in alcuni momenti di warfare 2 sembra davvero di essere dentro la guerra)...senza dilungarmi troppo l'articolo mi ha fatto capire che i miei problemi nn sono solo i miei ma posso condividerli anche con altre persone (anche in questo sito) e che molti giochi possono farti vivere emozioni che nella vita reale nn proverai mai in totale sicurezza (l'es. di modern warfare calza a pennello). Per concludere ringrazio Ivan e invito tutti i lettori di questo mex a leggere il suo articolo e poi postare anche voi qui se condividete quello che ho appena scritto.


    Sei grande, anche se per me il 5 e mezzo 6...è molto io sto al 1°sup. ed è molto difficile...:thumbsup:
  3.     Mi trovi su: Homepage #8446362
    claudio panizzoDevo ringraziere il signor Ivan Fulco per l'articolo che ha scritto a pag 48 dell'ultimo numero di playgen xchè secondo me ha centrato in pieno le emozioni e i problemi che possono creare i giochi virtuali. Adesso che lavoro nn più ma quando andavo a scuola (fino a poco tempo fa) dopo aver giocato a 1 gioco per tutto il pomeriggio,alcune volte mi veniva il rimorso per nn aver utilizzato quel tempo magari per studiare per la verifica del giorno dopo e alla sera andavo a letto sapendo che la verifica sarebbe andata male. Prima di addormentarmi pensavo: "quella di domani va come va ma nella prox verifica devo studiare tutto il pomeriggio" e mi facevo promesse che avrei dovuto prendere 1 bel voto e nn sempre quel 5 e mezzo / 6 che faceva tanto arrabbiare mia madre. Alcuni giochi possono provocare questo "malessere" ma altri quando vai a letto alla sera sai che ti hanno trasmesso emozioni particolari, (in alcuni momenti di warfare 2 sembra davvero di essere dentro la guerra)...senza dilungarmi troppo l'articolo mi ha fatto capire che i miei problemi nn sono solo i miei ma posso condividerli anche con altre persone (anche in questo sito) e che molti giochi possono farti vivere emozioni che nella vita reale nn proverai mai in totale sicurezza (l'es. di modern warfare calza a pennello). Per concludere ringrazio Ivan e invito tutti i lettori di questo mex a leggere il suo articolo e poi postare anche voi qui se condividete quello che ho appena scritto.


    la penso come te ;)
    a me è piaciuto moltissimo il suo articolo, perchè in quell'articolo si rispecchivano tutte le emozioni che provavano la maggior parte dei videogiocatori. .
    modern warfare 2 è perfetto per quell'articolo, dato che ti fa sentire come se dopo una lunga e sanguinosa battaglia ti vengano assegnate veramente medaglie al valore e riconoscimenti; un gioco da cui non mi dividerò mai :D.
  4.     Mi trovi su: Homepage #8446363
    claudio panizzoDevo ringraziere il signor Ivan Fulco per l'articolo che ha scritto a pag 48 dell'ultimo numero di playgen xchè secondo me ha centrato in pieno le emozioni e i problemi che possono creare i giochi virtuali. Adesso che lavoro nn più ma quando andavo a scuola (fino a poco tempo fa) dopo aver giocato a 1 gioco per tutto il pomeriggio,alcune volte mi veniva il rimorso per nn aver utilizzato quel tempo magari per studiare per la verifica del giorno dopo e alla sera andavo a letto sapendo che la verifica sarebbe andata male. Prima di addormentarmi pensavo: "quella di domani va come va ma nella prox verifica devo studiare tutto il pomeriggio" e mi facevo promesse che avrei dovuto prendere 1 bel voto e nn sempre quel 5 e mezzo / 6 che faceva tanto arrabbiare mia madre. Alcuni giochi possono provocare questo "malessere" ma altri quando vai a letto alla sera sai che ti hanno trasmesso emozioni particolari, (in alcuni momenti di warfare 2 sembra davvero di essere dentro la guerra)...senza dilungarmi troppo l'articolo mi ha fatto capire che i miei problemi nn sono solo i miei ma posso condividerli anche con altre persone (anche in questo sito) e che molti giochi possono farti vivere emozioni che nella vita reale nn proverai mai in totale sicurezza (l'es. di modern warfare calza a pennello). Per concludere ringrazio Ivan e invito tutti i lettori di questo mex a leggere il suo articolo e poi postare anche voi qui se condividete quello che ho appena scritto.



    la penso esattamente come te e quindi anche come Ivan, che è sempre stato un grande, ma in questo controeditoriale ci ha messo proprio l'anima, rispecchia esattamente il mio stato d'animo dopo aver giocato e i miei dubbi: avrò perso tempo prezioso e irrecuperabile della mia vita?? avrei potuto fare qualcosa di diverso??
    Sapere è potere, ma io so di NON sapere, eppure PENSO, dunque SONO..

    Esistano infiniti mondi di carta, basati su presupposti inconsistenti, infinite mele marce che contaminano le altre mele del cesto, ma sono tutte illusioni, solo uno di essi è il vero ed unico mondo possibile, l'unica mela matura, basato sul presupposto che l'unica certezza prima, chiara e distinta è che dubitando dei presupposti tradizionali, delle certezze tradizionali, io PENSO e che quindi SONO.
    (by me ..e.. non solo..)
  5.     Mi trovi su: Homepage #8446364
    claudio panizzoDevo ringraziere il signor Ivan Fulco per l'articolo che ha scritto a pag 48 dell'ultimo numero di playgen xchè secondo me ha centrato in pieno le emozioni e i problemi che possono creare i giochi virtuali. Adesso che lavoro nn più ma quando andavo a scuola (fino a poco tempo fa) dopo aver giocato a 1 gioco per tutto il pomeriggio,alcune volte mi veniva il rimorso per nn aver utilizzato quel tempo magari per studiare per la verifica del giorno dopo e alla sera andavo a letto sapendo che la verifica sarebbe andata male. Prima di addormentarmi pensavo: "quella di domani va come va ma nella prox verifica devo studiare tutto il pomeriggio" e mi facevo promesse che avrei dovuto prendere 1 bel voto e nn sempre quel 5 e mezzo / 6 che faceva tanto arrabbiare mia madre. Alcuni giochi possono provocare questo "malessere" ma altri quando vai a letto alla sera sai che ti hanno trasmesso emozioni particolari, (in alcuni momenti di warfare 2 sembra davvero di essere dentro la guerra)...senza dilungarmi troppo l'articolo mi ha fatto capire che i miei problemi nn sono solo i miei ma posso condividerli anche con altre persone (anche in questo sito) e che molti giochi possono farti vivere emozioni che nella vita reale nn proverai mai in totale sicurezza (l'es. di modern warfare calza a pennello). Per concludere ringrazio Ivan e invito tutti i lettori di questo mex a leggere il suo articolo e poi postare anche voi qui se condividete quello che ho appena scritto.


    sembra di rivedermi..

    VOGLIAMO PG NON VG!!!
  6.     Mi trovi su: Homepage #8446366
    Mi dispiace di non aver potuto comprare il numero solo per non aver letto l'articolo, sembra molto interessante. Comunque io prima termino i compiti per il giorno successivo, poi gioco alla mitica Ps3 ed in seguito faccio i compiti per gli altri giorni. I risultati si vedono: la mia media scolastica è sul 7,5- 8 e, andando al liceo classico, mi sembra di tutto rispetto.
    Parla dei tuoi libri preferiti, informati sui libri che ti possono interessare, leggi e scrivi le recensioni per dare un'impressione completa del titolo! Vai QUI!


    Di fronte ad una situazione anormale
    ci può solo un Napolitano
    che avvolto da un mare di tonti
    è finalmente giunto ai giusti Monti!
  7.     Mi trovi su: Homepage #8446368
    wewishMi dispiace di non aver potuto comprare il numero solo per non aver letto l'articolo, sembra molto interessante. Comunque io prima termino i compiti per il giorno successivo, poi gioco alla mitica Ps3 ed in seguito faccio i compiti per gli altri giorni. I risultati si vedono: la mia media scolastica è sul 7,5- 8 e, andando al liceo classico, mi sembra di tutto rispetto.


    e fai bene...


    LA MIA COLLEZIONE DI SIMULATORI DI GUERRA:
    http://www.videogame.it/forum/t/460333/sempre-in-guerra.html

  Grazie Ivan Fulco

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina