1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #8493922
    Proprio leggendo il numero 51 mi vengono alla mente delle domande che ho sempre desiderato porre a PlayGen riguardo le valutazioni dei RPG-JRPG.

    Di base leggendo play gen dal numero 1 ho sempre ritenuto che giochi al di sotto del 90 non valessero l'acquisto. Ma sui vari JRPG che ho sempre adorato ho trovato sempre voti molto bassi, ma alla fine mi sono piaciuti molto di più di giochi di altro genere con delle valutazioni molto alte.

    Quindi mi sono sempre chiesto se in generale Play Gen (ed anche molti altri) non siano un po troppo severi con questo genere. Del resto a differenza di un gioco d'azione-avventura (alla Assasin's / Uncharted) chi acquista un JRPG sa perfettamente che gioco si aspetta.
    E non mi sembra giusto applicare lo stesso metro di giudizio per confrontare un JRPG con un action/adventure perchè hanno obbiettivi totalmente diversi.

    In questo numero Cross Edge si becca un 67, ma io avendolo giocato totalmente (extra compresi) è un JRPG che merita. Ed un qualsiasi giocatore di JRPG può apprezzare (non sarà perfetto ma centra in pieno quello che un vero JRPG player cerca).

    Sulla recensione è spiegato molto bene com'è strutturato e a che pubblico si rivolge... ma al momento del giudizio finale ci sono rimasto male.
    ps: il gioco dura di più di "decine di ore"

    Il mio voto su Cross Edge sarebbe un 85 cercando di esser il più parziale possibile (ed a me è piaciuto molto) contando che possiede quei bellissimi punti cardine di un JRPG che si rispetti.
    PS3 REGNA




    Non accetto nessuna richiesta amico senza una vostra presentazione.
    La mia Collezione JRPG/RPG QUI
  2. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493923
    Beh, è piuttosto surreale che ci chieda conto di eventuali preclusioni nei confronti dei Jrpg in un numero che conta qualcosa come 20 pagine dedicate al genere :lol:

    No, tranquillo: i GdR, occidentali e orientali, sono una delle passioni più trasversali della redazione, e credo si sia notato sempre in termini di copertura sulla rivista (a forza di parlare di Vesperia, magari si decideranno a portarlo in Europa :P).

    Ovviamente non è neanche da pensare che i GdR vengano giudicati con criteri propri di altri generi, ma questo va da sè. Il discorso è che anche all'interno del genere ci sono titoli belli e titoli meno belli. Abbiamo apprezzato Disgaea 3, mentre Cross Edge non ci ha convinto. Abbiamo adorato Eternal Sonata, altri titoli ci convinceranno meno.

    Piuttosto ti invito a riflettere su una cosa: i GdR sono tra i generi che richiedono pià investimento in termini di tempo e volontà da chi li gioca. Gli appassionati del genere, ancora più che quelli di sparatutto o avventure, hanno lo stomaco di apprezzare un titolo anche se presenta magagne rilevanti.
    Il fatto è che noi, come rivista, non possiamo rivolgerci SOLO agli appassionati. Dobbiamo considerare che il gioco può andare in mano a ogni tipo di giocatore, e regolarci di conseguenza: quindi nel testo verranno citati i punti apprezzabili, ove ce ne siano, ma il voto finale riguarderà il gioco nel complesso, e la sua appetibilità per tutti.

    Spero di non essermi dilungato troppo ;)
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #8493925
    In questi ultimi numeri apprezzo davvero molto l'interesse che state dedicando al genere e spero davvero che un titolo come Vesperia arrivi almeno in una lingua più comprensibile del giapponese. :tongue_smilie:

    Comunque credo di aver capito il senso del voto finale, ma penso ancora che un JRPG non possa finire in mano a chiunque. O per lo meno se gli finisce in mano e poi non gli piace il giocatore starà attento la prossima volta. :lol:
    Per esempio a me gli fps non mi piacciono per niente, e dopo averne provati un paio di volte vedo che non fanno per me (ad anche se ricevesseo un 97 non mi finisce in mano).

    Essendo anche Play gen una rivista che tratta un po tutti i generi capisco che usare dei parametri diversi solo per gli jrpg sia una rottura ma forse questo è uno di quei generi che possono anche fare a meno della graficona (basta che sia funzionale al gioco, un po come Disgaea 3).

    Apprezzo molto lo sforzo generale per recensiere un JRPG ed alla fine la recensione di Cross Edge di Play gen è quella più onesta e veritiera che ho letto e capisco che anche a chi piace il genere Cross Edge non sia per tutti visto che è un crossover di personaggi proveniente da altri videogiochi. E se non si conoscono già almeno alcuni personaggi ci si perda molto del suo divertimento. Ma almeno ha un sistema di combattimento davvero appagante.

    Grazie Duffman per avermi risposto. :)
    PS3 REGNA




    Non accetto nessuna richiesta amico senza una vostra presentazione.
    La mia Collezione JRPG/RPG QUI
  4.     Mi trovi su: Homepage #8493926
    Ho notato nella pagina dedica a Tales of Vesperia dalle immagini che le scritte erano in inglese, nn è che x caso è stata annunciata la versione americana?
    Poi vorrei sapere dalla redazione se avete portato a termine Star Ocean 4?


    GDR FAN - IL GRUPPO SOCIALE DEDICATO A TUTTI I GDR
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493927
    Tidus255Comunque credo di aver capito il senso del voto finale, ma penso ancora che un JRPG non possa finire in mano a chiunque. O per lo meno se gli finisce in mano e poi non gli piace il giocatore starà attento la prossima volta. :lol:


    Ecco, vedi, qui non sono d'accordo.
    Il senso, l'utilità di una rivista per tutti deve essere, secondo il mio modesterrimo parere, anche di farti scoprire titoli che normalmente non considereresti, ovvero proprio il "mettere un gioco x in mano a chiunque, ove possibile".

    Ti faccio l'esempio dei picchiaduro perchè è più vicino a me come giocatore: è un genere per SUPERAPPASSIONATI, al pari dei GdR, ma ogni volta che se ne parla, cerco (cerchiamo) di dare un occhio di riguardo all'accessibilità, alla gratificazione immediata che ne può trarre un giocatore occasionale, oltre alla profondità tecnica delle supercombo mistiche per iniziati.

    Recensire titoli simili solo dal punto di vista degli appassionati significherebbe relegarli a una diffusione sempre più limitata da un lato, e fare un disservizio ai lettori dall'altro impedendogli di aprirsi a nuove esperienze (anche perchè spesso le rece finirebbero per essere una sequela di "supercazzole come se fosse antani").

    capisco che anche a chi piace il genere Cross Edge non sia per tutti visto che è un crossover di personaggi proveniente da altri videogiochi. E se non si conoscono già almeno alcuni personaggi ci si perda molto del suo divertimento. Ma almeno ha un sistema di combattimento davvero appagante.


    In realtà quello del fanservice nel gioco non è un problema in sè, come penso si capisca dal testo della rece. Il vero problema, che mi rendo conto è difficile da afferrare, è che si tratta di un gioco che vorrebbe essere complesso, ma riesce solo a essere complicato.

    Scelte come i controlli assurdi, la lentezza dei dialoghi e delle battaglie, l'interfaccia drammaticamente pesante, sono difetti di design davanti ai quali uno può anche soprassedere da appassionato, ma dovendo consigliare alla gente se è meglio questo o un altro titolo, non possiamo voltarci dall'altra parte.

    Ciò non toglie che possa piacere venendo a compromessi, ma questo perchè un giocatore può volersi adattare ai difetti, non perchè ognorando questi ultimi il gioco migliori. Per dire: mi sto divertendo um mondo con MAG, ma non posso fare finta che non abbia un mare di difetti, e nella rivista ne ho doverosamente dato conto.

    Ancora una volta, scusate la prolissità :P
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493928
    Ho notato nella pagina dedica a Tales of Vesperia dalle immagini che le scritte erano in inglese, nn è che x caso è stata annunciata la versione americana?[/QUOTE]

    Eh, magari. Ne parliamo proprio nella speranza di creare interesse tra i giocatori e giustificare una eventuale versione europea da parte di namco bandai.
    Tra le foto sono ce ne sono alcune stock fornite da namco bandai relative alla versione 360. Visto che tecnicamente il gioco è identico (non simile o vicinissimo: identico), ci siamo concessi la rarissima "licenza poetica" di inserirle tra quelle della versione PS3 per meglio illustrare il sistema di gioco e le sue particolarità.
    [QUOTE]

    Poi vorrei sapere dalla redazione se avete portato a termine Star Ocean 4?


    Yup, recensito nel 52. Mi ha fatto un minimo cambiare idea sul gioco, devo dire la verità. L'impressione che mi fece all'epoca dell'uscita su 360 fu pessima.
  7.     Mi trovi su: Homepage #8493929
    DuffmanYup, recensito nel 52. Mi ha fatto un minimo cambiare idea sul gioco, devo dire la verità. L'impressione che mi fece all'epoca dell'uscita su 360 fu pessima.


    Io sono ormai quasi alla fine di Star Ocean 4 e anche se nn raggiunge i livelli di Final Fantasy XIII lo reputo un eccellente rpg!


    GDR FAN - IL GRUPPO SOCIALE DEDICATO A TUTTI I GDR
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #8493930
    Tidus255Comunque credo di aver capito il senso del voto finale, ma penso ancora che un JRPG non possa finire in mano a chiunque. O per lo meno se gli finisce in mano e poi non gli piace il giocatore starà attento la prossima volta. :lol:

    DuffmanEcco, vedi, qui non sono d'accordo.
    Il senso, l'utilità di una rivista per tutti deve essere, secondo il mio modesterrimo parere, anche di farti scoprire titoli che normalmente non considereresti, ovvero proprio il "mettere un gioco x in mano a chiunque, ove possibile".

    Ti faccio l'esempio dei picchiaduro perchè è più vicino a me come giocatore: è un genere per SUPERAPPASSIONATI, al pari dei GdR, ma ogni volta che se ne parla, cerco (cerchiamo) di dare un occhio di riguardo all'accessibilità, alla gratificazione immediata che ne può trarre un giocatore occasionale, oltre alla profondità tecnica delle supercombo mistiche per iniziati.

    Recensire titoli simili solo dal punto di vista degli appassionati significherebbe relegarli a una diffusione sempre più limitata da un lato, e fare un disservizio ai lettori dall'altro impedendogli di aprirsi a nuove esperienze (anche perchè spesso le rece finirebbero per essere una sequela di "supercazzole come se fosse antani").

    Prima la mia era una battuta :lol: poi è ovvio che fare disservizio ai lettori facendo recensioni da mega-fan è una cosa assurda e sconveniente per tutti.

    DuffmanIl vero problema, che mi rendo conto è difficile da afferrare, è che si tratta di un gioco che vorrebbe essere complesso, ma riesce solo a essere complicato.

    Scelte come i controlli assurdi, la lentezza dei dialoghi e delle battaglie, l'interfaccia drammaticamente pesante, sono difetti di design davanti ai quali uno può anche soprassedere da appassionato, ma dovendo consigliare alla gente se è meglio questo o un altro titolo, non possiamo voltarci dall'altra parte.

    Io non l'ho trovato complicato, ma pure io lo consiglierei alla gente con qualche riserva. Mentre un titolo come Eternal Sonata lo consiglierei a tutti.

    DuffmanCiò non toglie che possa piacere venendo a compromessi, ma questo perchè un giocatore può volersi adattare ai difetti, non perchè ognorando questi ultimi il gioco migliori. Per dire: mi sto divertendo um mondo con MAG, ma non posso fare finta che non abbia un mare di difetti, e nella rivista ne ho doverosamente dato conto.

    Ancora una volta, scusate la prolissità :P

    Certo non si può chiudere gli occhi sui difetti e bisogna tenerne conto, ma a volte qualche compromesso si può fare (sempre che il gioco te lo permetta).
    PS3 REGNA




    Non accetto nessuna richiesta amico senza una vostra presentazione.
    La mia Collezione JRPG/RPG QUI
  9. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493931
    Certo non si può chiudere gli occhi sui difetti e bisogna tenerne conto, ma a volte qualche compromesso si può fare (sempre che il gioco te lo permetta).


    Sono d'accordissimo, e difatti mi regolo anch'io così nel mio privato. Ma da redattore, sono pagato fantastilioni di paperdollari :lol: per dire le cose come stanno nel tuo interesse di lettore.
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493932
    Senza anticipare troppo visto che credo sara' recensito prossimamente vorrei sapere dalla redazione che idea si sono fatti di End of Eternity o Resonance of Fate in Europa. Ricordo qualche numero fa che era stato definito nella rivista cupo, fatto per piacere agli occidentali. Da quello che ho potuto osservare fino ad adesso non sono d'accordo con questa affermazione, ma si sa i gusti sono gusti. Inoltre potete dirmi se l'uscita europea del gioco è prevista per il 26 Marzo come ho letto su qualche sito specializzato. Grazie in anticipo per la risposta
  11. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493934
    Tutto sommato anche Final Fantasy 13 mi sembra molto occidentalizzato ( termine che tra l'altro odio anche io , siamo uguali cribbio ), ma non per questo è un cattivo prodotto. E' sicuramente diverso dai predecessori ma diverso non è sinonimo di peggiore. Per quanto riguarda Resonance of Fate capisco le perplessita' ma su una cosa non mi trovo d'accordo:il tono cupo del gioco è funzionale alla trama ( un mondo in rovina, dove le macchine la fanno da padrone), se ci fossero stati troppi colori la cosa stonava con il contesto.Comunque a me personalmente il gioco piace molto. Grazie per la risposta
  12. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493935
    Chiariamo: rimaniamo altrettanto perplessi quando vediamo giochi occidentali con design "manga wannabe". E Square Enix finora ha mostrato un filo di delicatezza in più nel gestire il concetto di "cosa piace agli occidentali". Quando Last Remnant fu annunciato come "GdR fatto per l'Occidente" rimanemmo molto interdetti, ma poi si dimostrò accettabilissimo, almeno sotto quel punto di vista. Questo è ancor più vero per FFXIII, che pur essendo fatto con un occhio al mercato globale, è molto, (forse anche troppo) giapponese. Sega e Tri Ace hanno la stessa sensibilità? Non sono convintissimo.
  13. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8493936
    Sicuramente è un incognita, speriamo che ci sappiano stupire. Di Sega non mi fido tanto visto alcune scelte incomprensibili ai miei occhi ( su tutte come è stata trattata la serie Yakuza in Europa, non ultimo il terzo capitolo che non si sono nemmeno degnati di localizzare in italiano, come tra l'altro il secondo) mentre sulla Tri-Ace sono piu' fiducioco, a mio avviso ultimamente stanno creando buoni gdr. Voglio dargli una possibilita'

  Curiosità voti RPG-JRPG

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina