1.     Mi trovi su: Homepage #8522101
    Piccola parentesi prima di iniziare.
    Questa storia si svolge in "The World", mondo del gioco "Dot Hack".
    Per chi conoscesse l'intero progetto, molte cose saranno più chiare e premetto che si svolgerà dopo un anno dei primi quattro giochi pubblicati per PS2.
    E ci saranno i personaggi principali
    Per chi non lo conoscesse, spero possa divertirsi lo stesso e, magari, avvicinarlo a questo "misterioso" mondo :laugh:


    Prologo



    La ragazza dai capelli scuri entrò nella stanza e buttò violentemente la cartella per terra.
    Si sdraiò nel letto, le braccia dietro la testa con le dita incrociate. Osservò il soffitto, fissandosi un punto immaginario.
    Era l' unico modo che conoscesse per rilassarsi e per concentrarsi.
    La vita che ora faceva era piena di risultati brillanti in tutti i campi, ma voleva di più.
    Sì, poteva migliorare i suoi risultati, doveva ancora raggiungere dopotutto i suoi limiti.
    Sì, era una ragazza ambiziosa come non mai.
    Ma aveva un motivo...
    E per quello avrebbe sfidato chiunque, avrebbe combattuto eserciti di avversari, avrebbe sacrificato se stessa e la sua sanità mentale.
    Tutto per risentire ancora una volta quella risata.
    Si alzò di colpo dal letto e si diresse nella camera adiacente, quella del computer di famiglia.
    Era già acceso; probabilmente il fratello l' aveva usato per controllare la posta elettronica, poiché era in attesa di una risposta per un importante progetto universitario.
    Prese il visore e se lo infilò in testa.
    I suoi capelli castani, naturalmente e paradossalmente, sfidando ogni regola della fisica, spuntarono dal macchinario sparati.
    Tanto gli altri utenti non avrebbero mai visto il suo vero volto ma l' avatar, sempre impeccabilmente ordinato.
    ... Sì, peccato che nessuno era mai riuscito distintamente a guardare la Tenebrosa, nemmeno gli amministratori di sistema.
    Voci di corridoio nella tagboard del forum ufficiale addirittura affermavano che in realtà era un bug di vecchia data o altri un mostro camuffato da utente.
    "L' ombra del server Sigma" entrò in The World.
    Aveva molto da fare, così poco tempo e nessuno che la potesse aiutare, come ogni giorno passato davanti a quel gioco...
    Ma Krona, il nick dato al suo personaggio, era instancabile; i suoi occhi decisi erano pronti a superare qualsiasi ostacolo si frapponesse tra lei ed il suo obiettivo.
    La "Tenebrosa" era forte, ma era, alla fine di tutto, soltanto una parte di lei.
    Entrò nel server Delta, a Mac Anu, la città dell' acqua.
    Essa era un turbinio di colori caldi, dove predominavano arancioni e rossi, mentre un fiume divideva in due la città: da una parte vi era la piazza principale, luogo ideale per gli incontri, e dall' altra tutti i negozi erano ordinatamente schierati.
    Era tanto tempo che non ci veniva, poiché era il server dei principianti, il Delta. Ma era quello più affascinante come paesaggio, lo doveva ammettere...
    Quell' eterno tramonto, molte volte, l'aveva incantata per la vitalità e il realismo che i programmatori erano riusciti a dare attraverso una serie di pixel.
    Ora si stupiva per la sua insensibilità.
    Era solo un gioco... O no?
    Si appostò nel muro vicino al Chaos Gate e lì rimase.
    No.
    Non era un gioco normale, quello.
    Avrebbe scoperto quel marcio dietro tutta la vicenda.
    Non era semplicemente in attesa del giorno della verità.
    Era al suo inseguimento feroce, come fiera che rincorre la preda sfinita.
    Così vicina eppure così effimera.
    La caccia era ricominciata ancora una volta.
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  2.     Mi trovi su: Homepage #8522102
    KronaPiccola parentesi prima di iniziare.
    Questa storia si svolge in "The World", mondo del gioco "Dot Hack".
    Per chi conoscesse l'intero progetto, molte cose saranno più chiare e premetto che si svolgerà dopo un anno dei primi quattro giochi pubblicati per PS2.
    E ci saranno i personaggi principali
    Per chi non lo conoscesse, spero possa divertirsi lo stesso e, magari, avvicinarlo a questo "misterioso" mondo :laugh:

    Prologo

    La ragazza dai capelli scuri entrò nella stanza e buttò violentemente la cartella per terra.
    Si sdraiò nel letto, le braccia dietro la testa con le dita incrociate. Osservò il soffitto, fissandosi un punto immaginario.
    Era l' unico modo che conoscesse per rilassarsi e per concentrarsi.
    La vita che ora faceva era piena di risultati brillanti in tutti i campi, ma voleva di più.
    Sì, poteva migliorare i suoi risultati, doveva ancora raggiungere dopotutto i suoi limiti.
    Sì, era una ragazza ambiziosa come non mai.
    Ma aveva un motivo...
    E per quello avrebbe sfidato chiunque, avrebbe combattuto eserciti di avversari, avrebbe sacrificato se stessa e la sua sanità mentale.
    Tutto per risentire ancora una volta quella risata.
    Si alzò di colpo dal letto e si diresse nella camera adiacente, quella del computer di famiglia.
    Era già acceso; probabilmente il fratello l' aveva usato per controllare la posta elettronica, poiché era in attesa di una risposta per un importante progetto universitario.
    Prese il visore e se lo infilò in testa.
    I suoi capelli castani, naturalmente e paradossalmente, sfidando ogni regola della fisica, spuntarono dal macchinario sparati.
    Tanto gli altri utenti non avrebbero mai visto il suo vero volto ma l' avatar, sempre impeccabilmente ordinato.
    ... Sì, peccato che nessuno era mai riuscito distintamente a guardare la Tenebrosa, nemmeno gli amministratori di sistema.
    Voci di corridoio nella tagboard del forum ufficiale addirittura affermavano che in realtà era un bug di vecchia data o altri un mostro camuffato da utente.
    "L' ombra del server Sigma" entrò in The World.
    Aveva molto da fare, così poco tempo e nessuno che la potesse aiutare, come ogni giorno passato davanti a quel gioco...
    Ma Krona, il nick dato al suo personaggio, era instancabile; i suoi occhi decisi erano pronti a superare qualsiasi ostacolo si frapponesse tra lei ed il suo obiettivo.
    La "Tenebrosa" era forte, ma era, alla fine di tutto, soltanto una parte di lei.
    Entrò nel server Delta, a Mac Anu, la città dell' acqua.
    Essa era un turbinio di colori caldi, dove predominavano arancioni e rossi, mentre un fiume divideva in due la città: da una parte vi era la piazza principale, luogo ideale per gli incontri, e dall' altra tutti i negozi erano ordinatamente schierati.
    Era tanto tempo che non ci veniva, poiché era il server dei principianti, il Delta. Ma era quello più affascinante come paesaggio, lo doveva ammettere...
    Quell' eterno tramonto, molte volte, l'aveva incantata per la vitalità e il realismo che i programmatori erano riusciti a dare attraverso una serie di pixel.
    Ora si stupiva per la sua insensibilità.
    Era solo un gioco... O no?
    Si appostò nel muro vicino al Chaos Gate e lì rimase.
    No.
    Non era un gioco normale, quello.
    Avrebbe scoperto quel marcio dietro tutta la vicenda.
    Non era semplicemente in attesa del giorno della verità.
    Era al suo inseguimento feroce, come fiera che rincorre la preda sfinita.
    Così vicina eppure così effimera.
    La caccia era ricominciata ancora una volta.


    Good,ma io non conosco dot hack...:(
  3.     Mi trovi su: Homepage #8522104
    Ezio auditore da firenzeGood,ma io non conosco dot hack...:(

    Ed io ho scritto.

    Krona
    Per chi non lo conoscesse, spero possa divertirsi lo stesso e, magari, avvicinarlo a questo "misterioso" mondo :laugh:


    Ezio, ma hai letto quello che ho scritto all'inizio??
    Meglio così!
    Altrimenti perdeva tutto il mistero, no??
    Così sarà anche più intrigante:laugh:
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  4.     Mi trovi su: Homepage #8522107
    sackboy Gspettacolare

    Grazie!
    Saaaack!!
    Devi fare ancora il test per la classe!!
    Altrimenti non potrai partecipare ç.ç
    Ezio auditore da firenzela parte iniziale l' ho letta di sfuggita...ho iniziato a leggere davvero dalla parola prologo :laugh:


    Grande:nosmile:



    :lol:
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  5.     Mi trovi su: Homepage #8522109
    Grazie!!
    Persto comparirai anche tu ;)
    :lol:
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  6.     Mi trovi su: Homepage #8522110
    Ecco il mio prologo... un po' corto, ma è solo l'inizio! (sto lavorando anche ai capitoli di harry potter)

    PROLOGO 2

    Quel giorno il cielo era scuro, troppo scuro. Un temporale si stava avvicinando, distruggendo i progetti di quel giorno.
    Niente uscite... niente divertimenti all'aria aperta... Solo momenti di spasso in casa...

    Eppure non era la prima volta che avveniva una cosa del genere. Erano passati mesi dall'ultima volta che si era divertito senza stare all'aperto.
    Lo ricordava bene quel giorno... il giorno in cui aveva capito chi era nel profondo, cosa nascondeva all'interno... Giocare ad un gioco può avere qualsiasi conseguenza... attacchi epilettici per forti luci, aumento della rabbia per un livello che non puoi superare... ma giocare a quel gioco, gli aveva fatto capire che era una brutta mossa farlo arrabbiare.

    Il ragazzo guardò dalla finestra... aveva cominciato a piovere...
    La PS3 inutilizzata da qualche settimana, era comunque priva di polvere... e forse era arrivato il momento di riprendere il joystick in mano.
    Ma no! Non aveva obbiettivi da raggiungere, non aveva giochi da finire... non aveva stimoli per giocare.

    Aveva sentito di un nuovo gioco... un gioco online... Non aveva osato giocarci all'inizio, perché sapeva cosa succedeva se si arrabbiava: perdeva il controllo.
    Era già successo... aveva fatto delle cose che non avrebbe mai voluto fare... Aveva fatto del male a una ragazza, anche se virtualmente.

    Eppure il gioco lo aveva cattuarato da un paio di giorni... E fino ad ora era andato tutto bene... Ma la cosa sarebbe continuata all'infinito?
    Non gli importava: ora voleva giocare!

  7.     Mi trovi su: Homepage #8522111
    Dragon90Ecco il mio prologo... un po' corto, ma è solo l'inizio! (sto lavorando anche ai capitoli di harry potter)

    PROLOGO 2

    Quel giorno il cielo era scuro, troppo scuro. Un temporale si stava avvicinando, distruggendo i progetti di quel giorno.
    Niente uscite... niente divertimenti all'aria aperta... Solo momenti di spasso in casa...

    Eppure non era la prima volta che avveniva una cosa del genere. Erano passati mesi dall'ultima volta che si era divertito senza stare all'aperto.
    Lo ricordava bene quel giorno... il giorno in cui aveva capito chi era nel profondo, cosa nascondeva all'interno... Giocare ad un gioco può avere qualsiasi conseguenza... attacchi epilettici per forti luci, aumento della rabbia per un livello che non puoi superare... ma giocare a quel gioco, gli aveva fatto capire che era una brutta mossa farlo arrabbiare.

    Il ragazzo guardò dalla finestra... aveva cominciato a piovere...
    La PS3 inutilizzata da qualche settimana, era comunque priva di polvere... e forse era arrivato il momento di riprendere il joystick in mano.
    Ma no! Non aveva obbiettivi da raggiungere, non aveva giochi da finire... non aveva stimoli per giocare.

    Aveva sentito di un nuovo gioco... un gioco online... Non aveva osato giocarci all'inizio, perché sapeva cosa succedeva se si arrabbiava: perdeva il controllo.
    Era già successo... aveva fatto delle cose che non avrebbe mai voluto fare... Aveva fatto del male a una ragazza, anche se virtualmente.

    Eppure il gioco lo aveva cattuarato da un paio di giorni... E fino ad ora era andato tutto bene... Ma la cosa sarebbe continuata all'infinito?
    Non gli importava: ora voleva giocare!


    Bello Dragon!!
    Perfetto ;)
    Questo pomeriggio forse avrete il prossimo capitolo di Krona :D
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  8.     Mi trovi su: Homepage #8522112
    KronaGrazie!!
    Persto comparirai anche tu ;)
    :lol:



    yeeeeeeeeeah!!

    Dragon90Ecco il mio prologo... un po' corto, ma è solo l'inizio! (sto lavorando anche hai capitoli di harry potter)

    PROLOGO 2

    Quel giorno il cielo era scuro, troppo scuro. Un temporale si stava avvicinando, distruggendo i progetti di quel giorno.
    Niente uscite... niente divertimenti all'aria aperta... Solo momenti di spasso in casa...

    Eppure non era la prima volta che avveniva una cosa del genere. Erano passati mesi dall'ultima volta che si era divertito senza stare all'aperto.
    Lo ricordava bene quel giorno... il giorno in cui aveva capito chi era nel profondo, cosa nascondeva all'interno... Giocare ad un gioco può avere qualsiasi conseguenza... attacchi epilettici per forti luci, aumento della rabbia per un livello che non puoi superare... ma giocare a quel gioco, gli aveva fatto capire che era una brutta mossa farlo arrabbiare.

    Il ragazzo guardò dalla finestra... aveva cominciato a piovere...
    La PS3 inutilizzata da qualche settimana, era comunque priva di polvere... e forse era arrivato il momento di riprendere il joystick in mano.
    Ma no! Non aveva obbiettivi da raggiungere, non aveva giochi da finire... non aveva stimoli per giocare.

    Aveva sentito di un nuovo gioco... un gioco online... Non aveva osato giocarci all'inizio, perché sapeva cosa succedeva se si arrabbiava: perdeva il controllo.
    Era già successo... aveva fatto delle cose che non avrebbe mai voluto fare... Aveva fatto del male a una ragazza, anche se virtualmente.

    Eppure il gioco lo aveva cattuarato da un paio di giorni... E fino ad ora era andato tutto bene... Ma la cosa sarebbe continuata all'infinito?
    Non gli importava: ora voleva giocare!


    Anche tu hai scritto un bell'inizio ;)

    ps: correggi "hai" XD
    NUOVO REGOLAMENTO, COMMENTARE QUI:
    http://www.playgen.it/showthread.php?t=1434




    BFP:8°

    La mia collezione QUI, commentate!!
  9.     Mi trovi su: Homepage #8522114
    anche questo bello comunque per il test sono master qualosa ...aspetto ricontrollo
    Le charme discret de la bourgeoisie....


    Non esiste una libertà parziale. Nelson Mandela

    Esser celebri lontano da qui! | Oh, cara aurea mediocritas! | Ma l'arte è tanto grande, | ... e la vita così breve! (pag. 1373)

  Welcome to The World -The Game II-

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina