1.     Mi trovi su: Homepage #8678460
    Eccomi qui, all'ennesima recensione su un gioco PS2. Pensavo che non ci fosse un gioco, che mi avrebbe fatto provare le stesse emozioni di San Andreas, poche settimane fa, mi sono dovuto ricredere. Entrai al gamestop, diedi una sbirciatina ai giochi usati, e intravidi fra quelli questo gioco, Max Payne. Molti miei amici anzianotti, come li chiamo io :laugh:, me lo consigliavano da tempo...e dato il prezzo esiguo (5 euro), non ho esitato a comprarlo. Arrivato a casa, dopo aver a malapena salutato mia madre, andai in camera mia, diedi una svelta lettura al manuale di istruzioni, inserii il disco nella play accesa, e incominciai a giocare. Dopo 3 giorni finii la storia (a livello facile), sbloccando due livelli di difficoltà maggiore del precedente (più un altro che c'era già dall'inizio del gioco). Giocai anche con quei tre livelli di difficoltà, che mi impegnarono non poco, e a mio malincuore, mi constrinsero a dover ricorrere ad alcuni trucchi per poter avanzare.
    Finii il tutto nel giro di quasi 2 settimane (compresi i 3 giorni della modalità facile), con la media di 1 ora e mezza al giorno. Per completare il gioco al 100%, ho dovuto giocare 21 ore. E a mio avviso, questa è una buona longevità (Max Payne è un actiongame, per chi non lo sa).
    Vi starete chiedendo...in queste 21 ore non ti sei mai annoiato? No, sinceramente non mi sono mai stancato di giocarci, anche se ho rivisto la stessa storia, le stesse ambientazioni, le stesse battute, per 4 volte consecutive. Questa è la bellezza di Max Payne, non stancare mai il videogiocatore. Mi sono divertito estremamente con questo gioco, un divertimento paragonabile a quello che provavo quando giocavo a San Andreas.
    I tasti sono intuitivi (in più, prima di iniziare a giocare al gioco vero e proprio, c'è un tutorial per famiglializzare con i comandi), gli spari delle armi sono estremamente realistici, e quando si spara ad un bersaglio lontano, il colpo ci mette più tempo per raggiungerlo, piuttosto che sparare ad uno vicino, cosa che a quei tempi (stiamo parlando del 2001), era raro trovare in qualche actiongame. La vera chicca del gioco è il bulletime, che oggi non stupisce più, ma che all'epoca ha reso questo gioco famoso.
    La grafica è l'unica pecca che ho trovato in questo gioco. Nel 2001 si poteva senz'altro fare di meglio (vedi il primo Devil May Cry), i volti dei personaggi poco curati (a parte quello di Max), i movimenti di certi nemici, sono assurdi, per non dire fantasiosi.
    Come sonoro, ci siamo senz'altro.Le voci sono sempre azzeccate (pure quelle italiane...stran vero?) La colonna sonora è stupenda, e ti regala quel senso di angoscia, disperazione, e adrenalina, che provi giocando a Max Payne, con la sola differenza che le amplifica.
    Molte missioni sono angoscianti, ad esempio il prologo dellla parte 3, è senz'altro quello che non vorrei mai fare...la prima volta che l'ho fatto, vi giuro, mi stavo cagando addosso (non vi dico niente, per non rovinarvi la sorpresa, se ancora non ci avete giocato e se avete intenzione di farlo).
    I dialoghi sono anch'essi pezzi forti del gioco, esileranti, molte volte volgari, ma densi di significato e mai banali, (dopottutto questo gioco è stato creato dalla remedy con la partecipazione della rockstar, creatori dei noti GTA).
    Ultimo aspetto è come è narrata la storia. La storia è narrata non come nei GTA, con dei filmati, ma dalla tecnica del fotoromanzo, una specie di fumetto insomma, che però, è accompagnato dalle voci dei vari personaggi che sono presenti in quel capitolo.
    Voto finale: 95
    Avrei dato anche 100, ma i problemi legati alla grafica, e alcune animazioni non troppo convincenti, mi costringono a non andare oltre un voto maggiore di questo.
    Io avrei finito, scusate se sono stato prolisso, ma questo gioco meritava una recensione del genere, perchè è davvero, un gradino sopra il capolavoro.

    Tutto era soggettivo. L'apocalisse è un qualcosa di personale. Niente è più un clichè, quando capita proprio a te.
    Il noir non è un genere. È un colore, uno stato d'animo, una sensazione.
    Sfigaaaaaato! Sei uno sfigaaaaaaato! [Cit.by Crash]
  2. Better call Saul!  
        Mi trovi su: Homepage #8678461
    _HibrydTheory_(non vi dico niente, per non rovinarvi la sorpresa, se ancora non ci avete giocato e se avete intenzione di farlo)

    Infatti non l'ho mai giocato...:sleep:
    ma questa recensione mi ha fatto un'ottima impressione e poi se piace a te, sono certo che sarà di mio gradimento! :laugh:
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8678463
    Ottima recensione, per un giooc stupendo, ancor oggi uno dei miei giochi preferiti, il modo in cui è narrata la storia è stupendo e poi il doppiaggio in italiano secondo me è fatto molto egregiamente, inoltre la trama è degna dei migliori film noir polizieschi, un ottimo film che mi ricordavo in molte cose MaxPayne è Payback - La rivincita di Porter con Mel Gibson, se sei un fan di MaxPayne devi assolutamente vederlo quel film, i protagonista ci assogmia un bel po :laugh:
  4.     Mi trovi su: Homepage #8678465
    Kurosaki_IchigoInfatti non l'ho mai giocato...:sleep:
    ma questa recensione mi ha fatto un'ottima impressione e poi se piace a te, sono certo che sarà di mio gradimento! :laugh:


    Ti piacerà! :laugh: ne sono sicuro^^

    s1lent17Ottima recensione, per un giooc stupendo, ancor oggi uno dei miei giochi preferiti, il modo in cui è narrata la storia è stupendo e poi il doppiaggio in italiano secondo me è fatto molto egregiamente, inoltre la trama è degna dei migliori film noir polizieschi, un ottimo film che mi ricordavo in molte cose MaxPayne è Payback - La rivincita di Porter con Mel Gibson, se sei un fan di MaxPayne devi assolutamente vederlo quel film, i protagonista ci assogmia un bel po :laugh:


    Mai visto :nosmile: rimedierò senz'altro! :laugh:

    il vagabondo solitarioAnche a me è piaciuto molto ma forse 95 è alto a me vabenne 90.Comunque sta per uscire il 3.


    Insieme al terzo capitolo (per PS3) uscirà anche il film del primo capitolo della saga....speriamo lo facciano bene!

    Tutto era soggettivo. L'apocalisse è un qualcosa di personale. Niente è più un clichè, quando capita proprio a te.
    Il noir non è un genere. È un colore, uno stato d'animo, una sensazione.
    Sfigaaaaaato! Sei uno sfigaaaaaaato! [Cit.by Crash]

  Max Payne

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina