1.     Mi trovi su: Homepage #8725687
    1911, frontiera americana, ormai il Selvaggio West come lo conosciamo grazie a innumerevoli film (sopratutto nostrani), è in declino. Sta iniziando un processo che renderà le terre selvagge sempre più vivibili.
    Questo scenario farà da sfondo alla storia di John Marston, ex fuorilegge, costretto dal Bureau a dare la caccia ai suo ex compagni (anch'essi fuorilegge) per riavere la sua famiglia.
    Così inizia l'epopea di Red Dead Redemption, sequel di Red Dead Revolver del 2005.
    Il gioco è un continuo mix di impostazione alla Grand Theft Auto (Sandbox) e di elementi sparatutto e gdr.
    Nel corso del gioco il protagonista potrà seguire la storyline principale, composta da 57 missioni, rigiocabili una volta completate; andare a caccia, per poi scuoiare le carcasse degli animali al fine di riceverne carni e pelli che in seguito potrà vendere nei negozi; raccogliere erbe; affrontare sfide da tiratore; andare a cercare tesori nascosti; affrontare compiti per personaggi secondari e affrontare sfide casuali che accaddranno durante gli spostamenti lungo la mappa; giocare a poker, blackjack e altri minigiochi e affrontare le sfide del Social Club Rockstar se si è iscritti a ques'ultimo.
    Detto così il gioco sebra infinito...
    ...E in effetti lo è o almeno si ci avvicina.
    Nel corso delle nostre scorribande avremo a disposizione molte armi, che vanno dai fucili ai revolver, dai fucili di precisione ai vari esplosivi, fino alle armi fisse come mitragliatrici gatling e cannoni. Avremo inoltre la capacità di usare un particolare bullet time, denominato Dead Eye, che permetterà oltre di rallentare il tempo, di selezionare più parti del corpo dei nemici per sparare poi a raffica sulle parti selezionate in grande velocità. Questa capacità risulta utile per farci largo quando saremo circondati dai nemici, ma anche per difenderci all'ultimo secondo dall'attacco di un animale feroce, come un grizzly o un puma.
    Nel gioco dovremmo tener conto anche del nostro onore, che salirà ad ogni buona azione compiutà e della nostra fama, che salirà ad ogni azione degna di nota, buona o cattiva che sia. Per compiere cattive azioni sarà saggio usare una bandana, in modo da non subire cali da onore, ma allo stesso tempo non subiremo un aumento della fama.
    Dovremo stare attenti alle forze dell'ordine che saranno pronte a darci la caccia, e nel caso riuscissimo a scappare, saremo perseguitati per via della nostra taglia in futuro, e l'unico modo per sfuggire indenni è andare a pagare la taglia o mandare una lettera di grazia in modo da ritornare onesti e con la coscenza apposto.
    La mappa del gioco è gigantesca, comprende ampie praterie, aridi deserti e montagne innevate, per un totale di ben 72 chilometri quadrati, esplorabili a cavallo o in carrozza.
    Per i più pigri ci sarà la diligenza, che permette (a pagamento) di saltare il viaggio, e l'accampamento, che permetterà, a patto di trovarci fuori città, di fare un viaggio veloce e potremmo anche cambiarci d'abito e salvare la partita.
    Il gioco usa lo stesso motore grafico di GTA IV, ma potenziato, e condivide anche lo stessa fisica. grazie e questi due potremo vedere un comportamento e un dettaglio della fauna locale (cavalli in primis) ultra realistico. Vedere i dettegli dei muscoli dei cavalli che si irrigidiscono e si addolciscono ad ogni singolo passo è una vera gioia per gli occhi.
    Il comparto sonoro è ottimo, sia per le belle musiche del gioco, che per gli effetti sonori e per il fantastico doppiaggio inglese.
    Il multiplayer è ben architettato e a tratti sembra avvicinarsi più all'online di uno sparatutto che a quello di un free roaming.
    La nostra avventura online inizia nel mondo di gioco, in modalità libera, e da questa avremo accesso a tutte le altre modalità di gioco come le missioni cooperative (aggiornate con un nuovo pacchetto gratuito) i classici deathmatch "tutti contro tutti" e a squadre, una sorta di ruba bandiera e tante altre. Molte di queste modalità sono introdotte da un duello o da uno stallo alla messicana.
    Con l'aumentare del livello sbloccheremo nuovi personaggi e cavalcature.
    Anche se il multiplayer è minato da qualche raro bug dovuto alla mastodontica dimensione dell'ambiente, resta comunque divertente e vario, doti inprescendibili per un gioco che si rispetti.


    VERDETTO


    PRO:
    Trama unica e commovente.
    Grafica di grande impatto.
    Longevità e varietà infinità.
    Doppiaggio semplicemente stupendo.

    CONTRO:
    Qualche occasionale e raro bug.


    Grafica: 95
    bella e dettagliata, nonostante la presenza di aliasing (ereditato da GTA IV).

    Sonoro: 98
    semplicemente perfetto sotto ogni parametro.

    Longevità: 98
    longevo, ma mai noioso, ci vorranno molte ore prima di riporlo sullo scaffale.

    Multiplayer: 96
    valido e divertente. Allungherà di gran lunga la voglia di giocare.

    Divertimento: 99
    il miglior aspetto del gioco, non ti stancherai mai di giocare.


    GIUDIZIO FINALE: 98
    Il gioco è tra i migliori disponibili per ps3, uno dei migliori in assoluto, una fantastica variazione sul tema che brilla di luce propria. Da avere a ogni costo, a prescindere che ti piaccia o meno il genere. Un capolavoro.

  Red Dead Redemption, recensione.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina