1.     Mi trovi su: Homepage #8850076
    Ehilà!:bye:
    Ho voluto aprire questo thread per sapere qual'è il vostro monologo tratto da un film, libro o trasmissione. Può essere di due righe oppure anche di cento.

    Il mio monologo è tratto da il film di watchmen, è il Dr. Manatthan che parla.

    "Sono su Marte. Un posto senza orologi, senza stagioni, senza clessidre per imprigionare il flusso della sabbia rosa. Sotto di me, nella sabbia, è celata la forma nascosta della mia creazione, sepolta nel futuro della sabbia. Mi sollevo nell'aria sottile. Sono pronto per iniziare. Intorno a me cresce un mondo. Sono io che gli do forma o i suoi contorni predeterminati mi guidano la mano? Nel 1945 le bombe cadono sul giappone, gli ingranaggi cadono su brooklyn, semi del futuro piantati con non curanza. Senza di me lecose sarebbero state diverse. Se il ciccione non avesse calpestato l'orologio, se non lo avessi lasciato nel laboratorio...e colpa mia, allora? O del ciccione? O di mio padre che ha deciso il mio futuro? Chi di noi è il responsabile? Chi crea il mondo? Forse il mondo non viene creato. Forse niente viene creato. Semplicemente c'è, c'è sempre stato, ci sarà sempre. Un orologio senza orologiaio. Sono su un balcone di sabbia rosa, indurita fino a diventare vetro, che risplende sotto la luce del sole già vechia di dieci minuti. La luce di due ore fa è già su Plutone. Se là hanno dei buoni telescopi, riusciranno a vedermi. La foto mi cade dalle mie mani e cade sulla rosea sabbia. Sono sulla scala antiincendio nel 1945 e cerco di fermare mio padre, di strappargli di mano gli ingranaggi e rotelle e rimetterli insieme. Ma è tardi, lo è sempre stato e sempre lo sarà."



    Ora tocca a voi! ;)

    ---> MY COLLECTION! <--- Commentate, mi raccomando!!STO GIOCANDO A: Kingdom Hearts - Birth by SleepTORNA PRESTO KURO!
  2.     Mi trovi su: Homepage #8850077
    Questo è tratto da Bleach:

    L'essere perfetto giusto? Nel mondo non esiste niente del genere. Sembrerà un cliché, ma è la verità. L'uomo medio ammira la perfezione e cerca di raggiungerla. Ma che senso ha raggiungere la perfezione? Non c'è. Non esiste. Io odio la perfezione. Se qualcosa è perfetto, allora non c'è più nulla da fare. Non c'è spazio per l'immaginazione. Non c'è spazio per le persone che vogliono imparare. Sai cosa vuol dire? Per gli scienziati come noi, la perfezione porta solo disperazione. È nostro dovere creare cose sempre più fantastiche senza mai raggiungere la perfezione. Lo scienziato deve essere una persona che trova l'estasi nel vivere in questa contraddizione. In poche parole, hai perso nel momento in cui quelle sciocchezze hanno lasciato la tua bocca e hanno raggiunto le mie orecchie. Supponendo che tu sia uno scienziato, ovviamente.
  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #8850078
    Trama di Full Metal Alchemist Brotherhood

    La storia racconta la vita di 2 ragazzi, Edward Elrich ed Alphonse Elric.
    La Storia inizia con la morte della madre dei 2 ragazzi.
    La trasmutazione Umana e il Tabu principale dell' Alchimia, perchè permette (attraverso studi e materiali non organici) la risurrezione di un essere umano.
    I ragazzi ancora molto giovani e incosapevoli, dopo svariati studi sui libri dell'alchimia di loro padre, cercarono di usare la Trasmutazione Umana.
    Il cerchio Alchemico era la chiave per usare la Trasmutazione Umana, ma non conoscevamo cio che sarebbe successo realmente.
    La loro incosapevolezza li porto alla distruzione del loro corpo, perche la Alchimia si basa sullo Scambio Equivalente.
    Lo Scambio Equivalente vorrebbe dire : Per volere una cosa significherebbe dare un'altra cosa del medesimo valore.
    Il corpo della madre era la cosa che volevano e la cosa che diedere (incosapevolmente) furono il corpo di Alphonse e gamba sinistra di Edward.
    In quel lasso di tempo successe questo:
    Edward disperato cerco di portare in vita suo fratello, a suo mal grado serviva un contenitore (cioe un corpo materiale in cui mettere un sigillo alchemico, che avrebbe fatto ritornare suo fratello).
    Trovo una Armatura d'acciaio e fece un incisione con il proprio sangue sull'elmetto, subito dopo uso la trasmutazione (alchimia semplice).
    Edward si trovo davanti al portale (un luogo dove risiede il sapere del mondo), quande le porte si spalancano fuoriuscirono dalla porta delle manine che strapparono il braccio destro a Edward, mentre il braccio gli fu strappato fide il sapere del mondo.
    Quando si risveglio vide un essere mostruoso, o meglio deformato un Homunculus.
    Il fratello Alphonse risiedeva dentro l'armatura e Edward gli furono sostituiti le parti del corpo con Automail.
    Lo scopo di questi due ragazzi era solo 1: Creare la Pietra Filosofale per riavere i loro corpi.



    Questa è solo la trama, ma posso dire a chi non lo abbia visto di sbrigarsi perche è fantastico.
    EDIT: Ho scritto la trama di Full Metal Alchemist, al posto del monologo scusate :lol:

  4.     Mi trovi su: Homepage #8850079
    Mastang93EDIT: Ho scritto la trama di Full Metal Alchemist, al posto del monologo scusate :lol:


    Figurati Mast!:laugh: E' molto interessante invece! Sarebbe stato meglio se fosse stato qualche personaggio a recitare codesto monologo, ma fa niente. ;)

    Fantastico il monologo di Spusan!!!:scared: Devo incominciare a leggere Bleach, che dite?:laugh:

    ---> MY COLLECTION! <--- Commentate, mi raccomando!!STO GIOCANDO A: Kingdom Hearts - Birth by SleepTORNA PRESTO KURO!
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #8850080
    Monologo personale: Limite e Scopo Umano (questa e la parte positiva dell'uomo, la negativa ve la direi ma sarebbe terribilmente pesante)

    Lo spazio o meglio chiamato Universo, un grande spazio di cui noi non ne facciamo parte.
    La nostra esistenza nell'Universo è insignificante, noi sopravviviamo aggrappandoci a qualcosa o qualcuno, noi soli non sappamo fare niente. Viviamo grazie al Sole (qualcosa) è siamo cresciuti dai genitori (qualcuno) noi non sappiamo vivere soli. La nostra unica ragione di vita e vivere e morire, sperando di lasciare un nostro segno di vita nel mondo. Ma una cosa ci differenzia dalle altre speci, noi non abbiamo ....... un limite. Noi non ci arrendiamo mai finche non saremo stanchi, sfiniti, e finche il nostro corpo reggera ogni sforzo della vita, il nostro scopo è cercare e superare quel Limite.

  6.     Mi trovi su: Homepage #8850081
    Mastang93Monologo personale: Limite e Scopo Umano (questa e la parte positiva dell'uomo, la negativa ve la direi ma sarebbe terribilmente pesante)

    Lo spazio o meglio chiamato Universo, un grande spazio di cui noi non ne facciamo parte.
    La nostra esistenza nell'Universo è insignificante, noi sopravviviamo aggrappandoci a qualcosa o qualcuno, noi soli non sappamo fare niente. Viviamo grazie al Sole (qualcosa) è siamo cresciuti dai genitori (qualcuno) noi non sappiamo vivere soli. La nostra unica ragione di vita e vivere e morire, sperando di lasciare un nostro segno di vita nel mondo. Ma una cosa ci differenzia dalle altre speci, noi non abbiamo ....... un limite. Noi non ci arrendiamo mai finche non saremo stanchi, sfiniti, e finche il nostro corpo reggera ogni sforzo della vita, il nostro scopo è cercare e superare quel Limite.


    He he he he!! Non ti arrendi mai Mast!:laugh: Bello! E' sempre di Full Metal Alchemist giusto?

    ---> MY COLLECTION! <--- Commentate, mi raccomando!!STO GIOCANDO A: Kingdom Hearts - Birth by SleepTORNA PRESTO KURO!
  7.     Mi trovi su: Homepage #8850084
    Lo hai detto a tuo figlio, non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... in piedi! In piedi! In piedi! [Rocky Balboa]

    LE MIE SFIDE:
    FFVIII No Junction-Finita...FFIX Low Level Finita...FFXIII No Cristallium Cap.6...FFVII No Materia Cd2

    Il Fal'cie di Pulse,il nostro futuro e il nostro destino gli appartenevano
  8.     Mi trovi su: Homepage #8850085
    L'seppellisco i vostri monologhi con "il settimo sigillo" .:closedeyes:http://www.youtube.com/watch?v=QIjfLs3B-l4 anche se non è un monologo ma un dialogo fra un cavaliere e la morte.


    Molto interessante!:001_smile: E' famoso!
    KenseiLo hai detto a tuo figlio, non è importante come colpisci, l'importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti... in piedi! In piedi! In piedi! [Rocky Balboa]

    Bella anche questa! ;)

    ---> MY COLLECTION! <--- Commentate, mi raccomando!!STO GIOCANDO A: Kingdom Hearts - Birth by SleepTORNA PRESTO KURO!
  9.     Mi trovi su: Homepage #8850088
    Buona sera, Londra. Prima di tutto vi prego di scusarmi per questa interruzione. Come molti di voi io apprezzo il benessere della routine quotidiana, la sicurezza di ciò che è familiare, la tranquillità della ripetizione. Ne godo quanto chiunque altro. Ma nello spirito della commemorazione, affinché gli eventi importanti del passato, generalmente associati alla morte di qualcuno o al termine di una lotta atroce e cruenta vengano celebrati con una bella festa, ho pensato che avremmo potuto dare risalto a questo 5 novembre, un giorno ahimè sprofondato nell'oblio, sottraendo un po' di tempo alla vita quotidiana, per sederci e fare due chiacchiere. Alcuni vorranno toglierci la parola, sospetto che in questo momento stiano strillando ordini al telefono e che presto arriveranno gli uomini armati. Perché? Perché, mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato, e per coloro che vorranno ascoltare, all'affermazione della verità. E la verità è che c'è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese. Crudeltà e ingiustizia, intolleranza e oppressione. E lì dove una volta c'era la libertà di obiettare, di pensare, di parlare nel modo ritenuto più opportuno, lì ora avete censori e sistemi di sorveglianza, che vi costringono ad accondiscendere a ciò. Com'è accaduto? Di chi è la colpa? Sicuramente ci sono alcuni più responsabili di altri che dovranno rispondere di tutto ciò; ma ancora una volta, a dire la verità, se cercate il colpevole.. non c'è che da guardarsi allo specchio. Io so perché l'avete fatto. So che avevate paura. E chi non ne avrebbe avuta? Guerre, terrore, malattie. C'era una quantità enorme di problemi, una macchinazione diabolica atta a corrompere la vostra ragione e a privarvi del vostro buon senso. La paura si è impadronita di voi, ed il Caos mentale ha fatto sì che vi rivolgeste all'attuale Alto Cancelliere, Adam Sutler. Vi ha promesso ordine e pace in cambio del vostro silenzioso, obbediente consenso. Ieri sera ho cercato di porre fine a questo silenzio. Ieri sera io ho distrutto il vecchio Bailey, per ricordare a questo paese quello che ha dimenticato. Più di quattrocento anni fa, un grande cittadino ha voluto imprimere per sempre nella nostra memoria il 5 novembre. La sua speranza, quella di ricordare al mondo che l'equità, la giustizia, la libertà sono più che parole: sono prospettive. Quindi, se non avete visto niente, se i crimini di questo governo vi rimangono ignoti, vi consiglio di lasciar passare inosservato il 5 novembre. Ma se vedete ciò che vedo io, se la pensate come la penso io, e se siete alla ricerca come lo sono io, vi chiedo di mettervi al mio fianco, ad un anno da questa notte, fuori dai cancelli del Parlamento, e insieme offriremo loro un 5 novembre che non verrà mai più dimenticato.







    Voilà! Alla vista un umile veterano del vaudeville, chiamato a fare le veci sia della vittima che del violento dalle vicissitudini del fato. Questo viso non è vacuo vessillo di vanità ma semplice vestigia della vox-populi, ora vuota, ora vana. Tuttavia questa visita alla vessazione passata acquista vigore ed è votata alla vittoria sui vampiri virulenti che aprono al vizio, garanti della violazione vessatrice e vorace della volontà!
    L'unico verdetto è vendicarsi, vendetta! E diventa un voto non mai vano poiché il suo valore e la sua veridicità vendicheranno un giorno coloro che sono vigili e virtuosi.

    In verità questa vichyssoise verbale vira verso il verboso, quindi permettimi di aggiungere che è un grande onore per me conoscerti e che puoi chiamarmi V!

  10. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #8850090
    Non è un monologo, ma vi prego fatemelo inserire.
    Da "La vita è bella.".
    Soldato [in tedesco]: Attenzione! Attenzione! Silenzio! C'è un italiano che sa il tedesco qui?
    Guido: [a Bartolomeo] Che ha detto?
    Bartolomeo: Cercano uno che parla tedesco, spiega tutte le regole del campo. [Guido alza la mano] Che sai il tedesco?
    Guido: No.
    Soldato [in tedesco]: Ascoltatemi tutti; lo dico soltanto una volta.
    Guido: Comincia il gioco, chi c'è c'è, chi non c'è non c'è.
    Soldato [in tedesco]: Siete stati portati in questo campo per un motivo...
    Guido: Si vince a 1000 punti. Il primo classificato vince un carro armato vero.
    Soldato [in tedesco]: ...per lavorare!
    Guido: Beato lui.
    Soldato [in tedesco]: Ogni sabotaggio è punito con la morte. Le esecuzioni avvengono sul quadrangolare con degli spari alle spalle. [si indica la schiena]
    Guido: Ogni giorno vi daremo la classifica generale da quell'altoparlante là. All'ultimo classificato verrà attaccato un cartello con su scritto "asino", qui sulla schiena.
    Soldato [in tedesco]: Avete l'onore di lavorare per la nostra grande madrepatria e di partecipare alla costruzione del grande Impero Tedesco.
    Guido: Noi facciamo la parte di quelli cattivi cattivi che urlano, chi ha paura perde punti.
    Soldato [in tedesco]: Non dovete scordare mai tre regole generali: 1) Non provate a scappare; 2) Seguite ogni comando senza fare domande; 3) Ognuno che protesta vien impiccato. È chiaro?
    Guido: In tre casi si perdono tutti i punti, li perdono: 1) Quelli che si mettono a piangere; 2) Quelli che vogliono vedere la mamma; 3) Quelli che hanno fame e vogliono la merendina, scordatevela!
    Soldato [in tedesco]: Dovreste essere contenti di lavorare qui. Non succederà niente a quelli che rispettano le regole.
    Guido: È molto facile perdere punti per la fame. Io stesso ieri ho perso 40 punti perché volevo a tutti i costi un panino con la marmellata.
    Soldato [in tedesco]: La compiacenza è tutto!
    Guido: D'albicocche.
    Soldato [in tedesco]: [un altro soldato gli dice qualcosa all'orecchio] Altra cosa:
    Guido: Lui di fragole.
    Soldato [in tedesco]: Quando sentite questo fischio dovete venire rapidamente sul quadrangolare...
    Guido: Ah, non chiedete i lecca-lecca perché non ve li danno: ce li mangiamo tutti noi.
    Soldato [in tedesco]: ...ogni mattina...
    Guido: Io ieri ne ho mangiati 20.
    Soldato [in tedesco]: ...farete una fila, due persone di fianco...
    Guido: ...Un mal di pancia...
    Soldato [in tedesco]: State zitti!
    Guido: ...però erano boni...
    Soldato [in tedesco]: ...per l'appello.
    Guido: ...lascia fare...
    Soldato [in tedesco]: Altra cosa: lì dietro lavorerete. Capirete facilmente le dimensioni del campo.
    Guido: Scusate se vado di fretta, ma oggi sto giocando a nascondino, ora vado, sennò mi fanno tana.

  Il vostro monologo preferito!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina