1. Better call Saul!  
        Mi trovi su: Homepage #8866880
    MILANO - Un volo dal quinto piano dell'ospedale San Giovanni di Roma. Scompare così Mario Monicelli, ultimo grande maestro del cinema italiano. Il regista si è ucciso lanciandosi, intorno alle 21 di lunedì sera, dal reparto di urologia dell'ospedale San Giovanni di Roma, dove era ricoverato da domenica. Il cineasta aveva 95 anni e soffriva di un tumore alla prostata. Il corpo di Monicelli è stato trovato dal personale sanitario dell'ospedale a terra, disteso nei viali vicino alle aiuole, a pochi metri dal pronto soccorso. Non ha lasciato nessun biglietto a spiegazione del suo gesto. Sul posto sono arrivati amici e familiari. Al San Giovanni sono giunti anche gli agenti del commissariato Celio per ricostruire quanto accaduto e la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. La notizia del suicidio in pochi secondi ha fatto il giro del web: commenti, foto, ricordi, riflessioni sono postati velocemente su Facebook e Twitter, mentre su YouTube i video del maestro hanno raccolto numerosissimi clic.

    STANCHEZZA E INSOFFERENZA - Secondo la ricostruzione, Monicelli ha effettuato prima il giro per la terapia poi, una volta rimasto da solo nella stanza doppia occupata da lui soltanto, ha raggiunto la finestra e si è gettato nel vuoto. La tragedia si è consumata nella palazzina principale dell'ospedale. Stando ad alcune testimonianze, il regista aveva mostrato stanchezza e insofferenza per la malattia che lo aveva colpito a 95 anni. «Era stanco di vivere» ha riferito un sanitario. La moglie del cineasta, in giacca nera e pantaloni grigi, è uscita con il volto sofferente e visibilmente provato dalle lacrime, ma con lo sguardo alto, senza dire nulla. Anche il padre del regista, il noto scrittore e giornalista Tomaso Monicelli, morì suicida nel 1946.
    FONTE

    Che dire, è triste pensare che un grande del cinema italiano abbia preferito porre fine alla sua esistenza in questo modo. Molto probabilmente la lotta al cancro aveva esaurito ogni sua forza vitale. Riposa in pace...:sleep:
  2. Better call Saul!  
        Mi trovi su: Homepage #8866882
    Azaz92Se non si suicidava secondo me arrivava fino ai 100..... Forte com'era.....

    Probabile...
    Sicuramente non avrebbe gradito finire la sua vita in una sala operatoria o su una sedia a rotelle. La pensava così...ed ha preferito andarsene con "dignità" come desiderava, prima che la malattia riuscisse ad ucciderlo definitivamente (fisicamente e mentalmente).

    Credo che questa sua famosissima frase, racchiuda perfettamente il suo pensiero: "La vita non è sempre degna di essere vissuta; se smette di essere vera e dignitosa non ne vale la pena." :sleep:
  3.     Mi trovi su: Homepage #8866883
    Kurosaki_IchigoProbabile...
    Sicuramente non avrebbe gradito finire la sua vita in una sala operatoria o su una sedia a rotelle. La pensava così...ed ha preferito andarsene con "dignità" come desiderava, prima che la malattia riuscisse ad ucciderlo definitivamente (fisicamente e mentalmente).
    Credo che questa sua famosissima frase, racchiuda perfettamente il suo pensiero: "La vita non è sempre degna di essere vissuta; se smette di essere vera e dignitosa non ne vale la pena." :sleep:

    Ed io rispondo
    La vita è come il pane: col trascorrere del tempo diventa più dura, ma quanto meno ne resta tanto più la si apprezza.
    [RIGHT]Indro Montanelli[/RIGHT]
    Il suicidio è un atto troppo "estremo", che a oltre le nostre capacità di giudizio.
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  4. Better call Saul!  
        Mi trovi su: Homepage #8866884
    KronaEd io rispondo
    La vita è come il pane: col trascorrere del tempo diventa più dura, ma quanto meno ne resta tanto più la si apprezza.
    [RIGHT]Indro Montanelli[/RIGHT]
    Il suicidio è un atto troppo "estremo", che a oltre le nostre capacità di giudizio.

    Sono d'accordissimo con te, ma Monicelli non era un tipo che la pensava così. Non voleva dipendere da nessuno, voleva, anzi, doveva essere sufficiente a se stesso. Questo spiega il suo gesto, anche se non è giustificabile...:sleep:
  5.     Mi trovi su: Homepage #8866888
    Monicelli è il padre della comicità italiana dico bene? :blink: Comunque sia il suicidio è una cosa che disprezzo, anche più dell'omicidio :sleep:

    Tutto era soggettivo. L'apocalisse è un qualcosa di personale. Niente è più un clichè, quando capita proprio a te.
    Il noir non è un genere. È un colore, uno stato d'animo, una sensazione.
    Sfigaaaaaato! Sei uno sfigaaaaaaato! [Cit.by Crash]
  6.     Mi trovi su: Homepage #8866890
    _HibrydTheory_Monicelli è il padre della comicità italiana dico bene? :blink: Comunque sia il suicidio è una cosa che disprezzo, anche più dell'omicidio :sleep:


    perchè ?
    per me ognuno di noi puo fare quel che vuole con la sua vita
    anche togliersela
    http://www.playgen.it/showthread.php?t=40562

    qual' è il significato della vita?
    non lo so,forse continuare a vivere senza farsi domande.
    [auto.cit]
  7.     Mi trovi su: Homepage #8866894
    Bell'idea, Kuro, per ricordare questo grande uomo. Prima d'oggi, non l'avevo mai sentito, ma ora che conosco che ha fatto per l'Italia mi dispiace molto. Purtroppo le persone fanno molto più rumore da morte che da vive.
    Parla dei tuoi libri preferiti, informati sui libri che ti possono interessare, leggi e scrivi le recensioni per dare un'impressione completa del titolo! Vai QUI!


    Di fronte ad una situazione anormale
    ci può solo un Napolitano
    che avvolto da un mare di tonti
    è finalmente giunto ai giusti Monti!

  E' morto Mario Monicelli...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina