1.     Mi trovi su: Homepage #8918123
    PREMESSA: Giocato solo in difficolta Delta.

    Crysis, gioco uscito nel 2007, racconta la storia di Nomad e della sua squadra, tutti in possesso di una nanotuta che ne altera le caratteristiche fisiche potenziando notevolmente chi le indossa.
    Nonostante siano passati più di tre anni dall'uscita, Crysis è graficamente uno splendore ancora oggi, specialmente se si possiede un pc piuttosto potente che ne permetta l'esaltazione della grafica.(non mi soffermo più di tanto a causa del fatto che può cambiare da pc a pc)
    Sparatutto in prima persona, Crysis ci lancia (letteralmente) subito sull'isola, controllata dalle forze coreane, per un operazione di ricognizione in seguito a strane emissioni elettromagnetiche provenienti dalla zona. Inutile dire che qualcosa andrà storto e ci ritvoveremo quasi sempre da soli contro forze molto più numerose di noi e abbastanza scaltre dal punto di vista della IA.
    Proprio in difficolta massima se ne può apprezzare la reattività quando in seguito a spari e a rumori, i nemnici si mobilitino i massa a controllare cosa succede, permettendo cosi al giocatore di sfruttare diversivi per poter almeno superare l'estrrema quantità di nemici.
    La tuta, elemento importantissimo del gioco, viene sfruttata quasi sempre per ciò che può offrire al giocatore. i potenziamenti sono: L'occultamento, l'aumento di forza o velocità e la classica armatura che assorbe i colpi..Tuttavia, non sempre se ne apprezzano le caratteristiche offerte, dato che nella maggior parte del tempo si rimmarrà nascosti con l'occultamnto o si correrà a gambe levate grazie all'iper-velocità.Ripeto che l'ho giocato solo in Massima difficoltà, quindi non so se a livelli più bassi sia cosi, me ne scuso.
    La delusione più grande l'ho ricevuto dalla superforza, utile per lo più quando si vuole essere sadici gettando con forza un nemico dalla scogliera, e dalla corazza, che nonostante "dovesse assorbire una marea di colpi", quando ci si ritrova contro più di un nemico in campo aperto,quasi sempre si dovrà ricominciare a causa di una triste morte.Anche se non privo di difetti, è comunque molto divertente, sopratutto per le scelte che si possono compiere (Solo dal punto di vista della giocabilità, sia chiaro), decicendo se far saltare un auto di pattuglia o rimanere tra le frasche e aspettare che si allontani, o far saltar il cancelllo di un accampamento e caricare a testa bassa o saltare una barricata indifesa e trovare scampo in un edificio, da cui poi fare il massacro.Insoma, un gioco che può essere diverso ogni volta e quindi molto rigiocabile.
    Anche la varietà delle situazioni è increidbilmente varia, passando da combattimenti su binari a voli con aerei, da viaggi a gravità zero a a scontri in campo aperto a cavallo di carri armati, da tattiche di guerriglia a massacro totale.
    Si lascia giocare Molto bene, dura abbastanza a lungo per il target del genere e diverte per tutto il tempo senza mai frustrare.
    Multiplayer non provato causa assenza linea adatta (chiavetta :sadley:)V

    Grafica: 95
    Estremamente dettagliata, eccellenti gli effetti particellari, cosi come i modelli di personaggi.
    Sonoro: 90
    Molto realistic i suoni "Naturali"(il suono della foresta), cosi come buono il doppiaggio, particolarmente buono quellio dei soldati nemici
    Divertimento:96
    Le scelte per affrontare i livelli permettono una grande libertà e un immmersione nel gioco fantastica
    Longevità:89
    Si lascia giocare molto piacevolmente per tutta la durata, peccato che duri proprio come gli altri sparatutto

    TOTALE: 95
    Prim recensione, andateci piano, vi prego
    Meglio regnare all' Inferno che servire un Paradiso...

    Era un oggetto troppo grande per chiamarlo spada. Troppo spesso, troppo pesante e troppo grezzo. Non era altro che un blocco di ferro

    La postazione più odiata del forumhttp://www.playgen.it/showthread.php?t=8828

    I AM...REBORN


    Sanita Mentale? mai avuto un simile fastidio!-Kenpachi Zaraki
  2.     Mi trovi su: Homepage #8918124
    la recensione è buona e dettagliata...semmai per completarla ulteriormente aggiungi i voti che daresti ad ogni caratteristica (longevità, divertimento ecc.):biggrin:
    PS: parla anche del sonoro!!;)
    Provate il dolore. Contemplate il dolore. Accettate il dolore. Conoscete il dolore. Coloro che non comprendono il vero dolore, non capiranno mai quale sia la vera pace.
    - I Sei Cammini di Pain, il Dio del Villaggio della Pioggia -



    firma by Krona-san*.*

    Giocando: -- Platinando: --
    Rigiocando(retrò): --
    Prossimi acquisti: Ni No Kuni: Wrath of the White Witch
  3.     Mi trovi su: Homepage #8918126
    Aggiornato, Grazie del consiglio
    Meglio regnare all' Inferno che servire un Paradiso...

    Era un oggetto troppo grande per chiamarlo spada. Troppo spesso, troppo pesante e troppo grezzo. Non era altro che un blocco di ferro

    La postazione più odiata del forumhttp://www.playgen.it/showthread.php?t=8828

    I AM...REBORN


    Sanita Mentale? mai avuto un simile fastidio!-Kenpachi Zaraki

  Crysis

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina