1.     Mi trovi su: Homepage #8928983
    Ragazzi...A volte vi capita di pensare che forse stiamo sbagliando tutto...Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci...Teneramente eclissati nell'immenso...Vi è mai capitato di non riuscire più a pensare, a sentire la parte più profonda del nostro essere, che lentamente affiora, lieve, in quei pochi attimi in cui ci sentiamo realmente vivi, essenzialmente vivi...Pensiamoci...Ci alziamo la mattina, magari con i nostri genitori che ascoltano la tv, poi andiamo a scuola e ci confondiamo negli altri, con gli altri, nelle parole e nei pensieri degli altri...Ma quante volte ci confondiamo in noi? Confondiamo noi? Poi prendiamo l'autobus...Ma quante volte vi è capitato di abbracciare e sfiorare con lo sguardo la gente presente? Ma ci pensate che ognuno di loro, nel loro piccolo è un universo,immenso, che non conosciamo, che neanche immaginiamo, ma che vive e respira con noi, che magari potrebbe arricchirci come non mai, che potrebbe crescere e crescerci, che condivide con noi lo stesso autobus e lo stesso essere...Immaginate se potessimo amare e regalare sorrisi, calore, tenerezza a chi magari incontriamo per caso nelle scale del palazzo, nelle strade, nel tempo di un tempo che ormai non ha neanche più tempo per noi...Noi non abbiamo più tempo per noi stessi...Un universo che incontriamo, che riscopriamo e ricordiamo, forse per caso, dietro l'angolo...Ma esiste il caso? E la realtà? E il caso della realtà, o la realtà del caso? E se Leopardi avesse ragione, l'immaginazione è ciò che rende l'uomo realmente tale...L'immaginario che sottentra al reale...Ma se il sentire fosse più reale della realtà stessa? Vi è mai capitato di pensare che mentre noi giochiamo alla play, magari vicino,magari lontano c'è qualcuno che nasce, qualcuno che soffre, qualcuno che ride, qualcuno che si commuove, qualcuno che lotta, qualcuno che ha il coraggio di affermarsi in tutto e per tutto senza alcun compromesso, e qualcun'altro che il compromesso forse l'ha già dimenticato? Ci pensate che mentre io scrivo qualcuno di voi magari studia, un altro gioca, ride, scherza o forse piange...Eppure stiamo tutti provando emozioni nel medesimo, statico ed effimero istante...Ci pensate che viviamo insieme, che guardiamo lo stesso cielo, profondamente intessuti dello stesso cielo, con occhi affini ma dissimili allo stesso tempo...Vi è mai capitato? Vi è mai capitato pensare e aver paura di non pensare? Di non pensare veramente? Di pensare nei limiti e nelle sfibrati circoscrizioni degli sterili, stemperati attimi che la realtà troppo spesso ci offre? Avete mai amato il tramonto, l'aurora con la dolcezza delle lacrime che sfumano, lievi ed eteree la tempera dell'essere?
  2.     Mi trovi su: Homepage #8928985
    AlessandraRagazzi...A volte vi capita di pensare che forse stiamo sbagliando tutto...Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci...Teneramente eclissati nell'immenso...Vi è mai capitato di non riuscire più a pensare, a sentire la parte più profonda del nostro essere, che lentamente affiora, lieve, in quei pochi attimi in cui ci sentiamo realmente vivi, essenzialmente vivi...Pensiamoci...Ci alziamo la mattina, magari con i nostri genitori che ascoltano la tv, poi andiamo a scuola e ci confondiamo negli altri, con gli altri, nelle parole e nei pensieri degli altri...Ma quante volte ci confondiamo in noi? Confondiamo noi? Poi prendiamo l'autobus...Ma quante volte vi è capitato di abbracciare e sfiorare con lo sguardo la gente presente? Ma ci pensate che ognuno di loro, nel loro piccolo è un universo,immenso, che non conosciamo, che neanche immaginiamo, ma che vive e respira con noi, che magari potrebbe arricchirci come non mai, che potrebbe crescere e crescerci, che condivide con noi lo stesso autobus e lo stesso essere...Immaginate se potessimo amare e regalare sorrisi, calore, tenerezza a chi magari incontriamo per caso nelle scale del palazzo, nelle strade, nel tempo di un tempo che ormai non ha neanche più tempo per noi...Noi non abbiamo più tempo per noi stessi...Un universo che incontriamo, che riscopriamo e ricordiamo, forse per caso, dietro l'angolo...Ma esiste il caso? E la realtà? E il caso della realtà, o la realtà del caso? E se Leopardi avesse ragione, l'immaginazione è ciò che rende l'uomo realmente tale...L'immaginario che sottentra al reale...Ma se il sentire fosse più reale della realtà stessa? Vi è mai capitato di pensare che mentre noi giochiamo alla play, magari vicino,magari lontano c'è qualcuno che nasce, qualcuno che soffre, qualcuno che ride, qualcuno che si commuove, qualcuno che lotta, qualcuno che ha il coraggio di affermarsi in tutto e per tutto senza alcun compromesso, e qualcun'altro che il compromesso forse l'ha già dimenticato? Ci pensate che mentre io scrivo qualcuno di voi magari studia, un altro gioca, ride, scherza o forse piange...Eppure stiamo tutti provando emozioni nel medesimo, statico ed effimero istante...Ci pensate che viviamo insieme, che guardiamo lo stesso cielo, profondamente intessuti dello stesso cielo, con occhi affini ma dissimili allo stesso tempo...Vi è mai capitato? Vi è mai capitato pensare e aver paura di non pensare? Di non pensare veramente? Di pensare nei limiti e nelle sfibrati circoscrizioni degli sterili, stemperati attimi che la realtà troppo spesso ci offre? Avete mai amato il tramonto, l'aurora con la dolcezza delle lacrime che sfumano, lievi ed eteree la tempera dell'essere?


    vivi e lascia vivere
    guarda qui:http://www.youtube.com/watch?v=LRpWv2ueUog



  3.     Mi trovi su: Homepage #8928986
    wow che profondità... hai tutta la mia stima alessandra...
    a me spesso capita di sentirmi troppo oppresso nella routine quotidiana e mi ritrovo a pensare quante persone stanno facendo mille cose diverse dalla mia in quel medesimo istante...
    ti ripeto, hai la mia completa stima anche solo per aver espresso un tuo intimo pensiero in un forum di videogame, brava!
    Provate il dolore. Contemplate il dolore. Accettate il dolore. Conoscete il dolore. Coloro che non comprendono il vero dolore, non capiranno mai quale sia la vera pace.
    - I Sei Cammini di Pain, il Dio del Villaggio della Pioggia -



    firma by Krona-san*.*

    Giocando: -- Platinando: --
    Rigiocando(retrò): --
    Prossimi acquisti: Ni No Kuni: Wrath of the White Witch
  4.     Mi trovi su: Homepage #8928987
    AlessandraRagazzi...A volte vi capita di pensare che forse stiamo sbagliando tutto...Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci...Teneramente eclissati nell'immenso...Vi è mai capitato di non riuscire più a pensare, a sentire la parte più profonda del nostro essere, che lentamente affiora, lieve, in quei pochi attimi in cui ci sentiamo realmente vivi, essenzialmente vivi...Pensiamoci...Ci alziamo la mattina, magari con i nostri genitori che ascoltano la tv, poi andiamo a scuola e ci confondiamo negli altri, con gli altri, nelle parole e nei pensieri degli altri...Ma quante volte ci confondiamo in noi? Confondiamo noi? Poi prendiamo l'autobus...Ma quante volte vi è capitato di abbracciare e sfiorare con lo sguardo la gente presente? Ma ci pensate che ognuno di loro, nel loro piccolo è un universo,immenso, che non conosciamo, che neanche immaginiamo, ma che vive e respira con noi, che magari potrebbe arricchirci come non mai, che potrebbe crescere e crescerci, che condivide con noi lo stesso autobus e lo stesso essere...Immaginate se potessimo amare e regalare sorrisi, calore, tenerezza a chi magari incontriamo per caso nelle scale del palazzo, nelle strade, nel tempo di un tempo che ormai non ha neanche più tempo per noi...Noi non abbiamo più tempo per noi stessi...Un universo che incontriamo, che riscopriamo e ricordiamo, forse per caso, dietro l'angolo...Ma esiste il caso? E la realtà? E il caso della realtà, o la realtà del caso? E se Leopardi avesse ragione, l'immaginazione è ciò che rende l'uomo realmente tale...L'immaginario che sottentra al reale...Ma se il sentire fosse più reale della realtà stessa? Vi è mai capitato di pensare che mentre noi giochiamo alla play, magari vicino,magari lontano c'è qualcuno che nasce, qualcuno che soffre, qualcuno che ride, qualcuno che si commuove, qualcuno che lotta, qualcuno che ha il coraggio di affermarsi in tutto e per tutto senza alcun compromesso, e qualcun'altro che il compromesso forse l'ha già dimenticato? Ci pensate che mentre io scrivo qualcuno di voi magari studia, un altro gioca, ride, scherza o forse piange...Eppure stiamo tutti provando emozioni nel medesimo, statico ed effimero istante...Ci pensate che viviamo insieme, che guardiamo lo stesso cielo, profondamente intessuti dello stesso cielo, con occhi affini ma dissimili allo stesso tempo...Vi è mai capitato? Vi è mai capitato pensare e aver paura di non pensare? Di non pensare veramente? Di pensare nei limiti e nelle sfibrati circoscrizioni degli sterili, stemperati attimi che la realtà troppo spesso ci offre? Avete mai amato il tramonto, l'aurora con la dolcezza delle lacrime che sfumano, lievi ed eteree la tempera dell'essere?


    bei pensieri si potrebbe discutere sopra:D
    Quote:





    Originally Posted by detto da solid93 in una partita di kino der toten


    Niko ti nomino ufficialmente secchione della worst






    Quote:





    Originally Posted by Ogihci Shirosaki


    Finalmente cominci a ragionare come un vero scrittore! Bravo Niko! Ti meriti proprio un Bel 10 e lode!





    KURO TORNA PRESTO NOI TI ASPETTIAMO
    grazie mille a krona per la firma^^


  5.     Mi trovi su: Homepage #8928988
    AlessandraRagazzi...A volte vi capita di pensare che forse stiamo sbagliando tutto...Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci...Teneramente eclissati nell'immenso...Vi è mai capitato di non riuscire più a pensare, a sentire la parte più profonda del nostro essere, che lentamente affiora, lieve, in quei pochi attimi in cui ci sentiamo realmente vivi, essenzialmente vivi...Pensiamoci...Ci alziamo la mattina, magari con i nostri genitori che ascoltano la tv, poi andiamo a scuola e ci confondiamo negli altri, con gli altri, nelle parole e nei pensieri degli altri...Ma quante volte ci confondiamo in noi? Confondiamo noi? Poi prendiamo l'autobus...Ma quante volte vi è capitato di abbracciare e sfiorare con lo sguardo la gente presente? Ma ci pensate che ognuno di loro, nel loro piccolo è un universo,immenso, che non conosciamo, che neanche immaginiamo, ma che vive e respira con noi, che magari potrebbe arricchirci come non mai, che potrebbe crescere e crescerci, che condivide con noi lo stesso autobus e lo stesso essere...Immaginate se potessimo amare e regalare sorrisi, calore, tenerezza a chi magari incontriamo per caso nelle scale del palazzo, nelle strade, nel tempo di un tempo che ormai non ha neanche più tempo per noi...Noi non abbiamo più tempo per noi stessi...Un universo che incontriamo, che riscopriamo e ricordiamo, forse per caso, dietro l'angolo...Ma esiste il caso? E la realtà? E il caso della realtà, o la realtà del caso? E se Leopardi avesse ragione, l'immaginazione è ciò che rende l'uomo realmente tale...L'immaginario che sottentra al reale...Ma se il sentire fosse più reale della realtà stessa? Vi è mai capitato di pensare che mentre noi giochiamo alla play, magari vicino,magari lontano c'è qualcuno che nasce, qualcuno che soffre, qualcuno che ride, qualcuno che si commuove, qualcuno che lotta, qualcuno che ha il coraggio di affermarsi in tutto e per tutto senza alcun compromesso, e qualcun'altro che il compromesso forse l'ha già dimenticato? Ci pensate che mentre io scrivo qualcuno di voi magari studia, un altro gioca, ride, scherza o forse piange...Eppure stiamo tutti provando emozioni nel medesimo, statico ed effimero istante...Ci pensate che viviamo insieme, che guardiamo lo stesso cielo, profondamente intessuti dello stesso cielo, con occhi affini ma dissimili allo stesso tempo...Vi è mai capitato? Vi è mai capitato pensare e aver paura di non pensare? Di non pensare veramente? Di pensare nei limiti e nelle sfibrati circoscrizioni degli sterili, stemperati attimi che la realtà troppo spesso ci offre? Avete mai amato il tramonto, l'aurora con la dolcezza delle lacrime che sfumano, lievi ed eteree la tempera dell'essere?


    direi decisamente quando sono in botta:nosmile:
  6.     Mi trovi su: Homepage #8928989
    AlessandraRagazzi...A volte vi capita di pensare che forse stiamo sbagliando tutto...Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci...Teneramente eclissati nell'immenso...Vi è mai capitato di non riuscire più a pensare, a sentire la parte più profonda del nostro essere, che lentamente affiora, lieve, in quei pochi attimi in cui ci sentiamo realmente vivi, essenzialmente vivi...Pensiamoci...Ci alziamo la mattina, magari con i nostri genitori che ascoltano la tv, poi andiamo a scuola e ci confondiamo negli altri, con gli altri, nelle parole e nei pensieri degli altri...Ma quante volte ci confondiamo in noi? Confondiamo noi? Poi prendiamo l'autobus...Ma quante volte vi è capitato di abbracciare e sfiorare con lo sguardo la gente presente? Ma ci pensate che ognuno di loro, nel loro piccolo è un universo,immenso, che non conosciamo, che neanche immaginiamo, ma che vive e respira con noi, che magari potrebbe arricchirci come non mai, che potrebbe crescere e crescerci, che condivide con noi lo stesso autobus e lo stesso essere...Immaginate se potessimo amare e regalare sorrisi, calore, tenerezza a chi magari incontriamo per caso nelle scale del palazzo, nelle strade, nel tempo di un tempo che ormai non ha neanche più tempo per noi...Noi non abbiamo più tempo per noi stessi...Un universo che incontriamo, che riscopriamo e ricordiamo, forse per caso, dietro l'angolo...Ma esiste il caso? E la realtà? E il caso della realtà, o la realtà del caso? E se Leopardi avesse ragione, l'immaginazione è ciò che rende l'uomo realmente tale...L'immaginario che sottentra al reale...Ma se il sentire fosse più reale della realtà stessa? Vi è mai capitato di pensare che mentre noi giochiamo alla play, magari vicino,magari lontano c'è qualcuno che nasce, qualcuno che soffre, qualcuno che ride, qualcuno che si commuove, qualcuno che lotta, qualcuno che ha il coraggio di affermarsi in tutto e per tutto senza alcun compromesso, e qualcun'altro che il compromesso forse l'ha già dimenticato? Ci pensate che mentre io scrivo qualcuno di voi magari studia, un altro gioca, ride, scherza o forse piange...Eppure stiamo tutti provando emozioni nel medesimo, statico ed effimero istante...Ci pensate che viviamo insieme, che guardiamo lo stesso cielo, profondamente intessuti dello stesso cielo, con occhi affini ma dissimili allo stesso tempo...Vi è mai capitato? Vi è mai capitato pensare e aver paura di non pensare? Di non pensare veramente? Di pensare nei limiti e nelle sfibrati circoscrizioni degli sterili, stemperati attimi che la realtà troppo spesso ci offre? Avete mai amato il tramonto, l'aurora con la dolcezza delle lacrime che sfumano, lievi ed eteree la tempera dell'essere?


    Oh che musica per le orecchie.. bei pensieri. Io penso molto e se ci sono cose che amo fare è proprio ammirar l' aurora o il tramonto, o un panorama naturale.. sarò forse l' unica a stupirsi di fronte al sole che sorge?
    Le fanfiction che scrivo:
    Freya ( Assassin' s Creed)
    I Leggendari 4 Guerrieri
    Prince of Persia: Dream of Revenge
    Il mio gruppo per i fan di Prince of Persia!

    The veil of my dreams
    deceive all I have seen
    Forgive me for what I have been
    Forgive me my sins.
  7.     Mi trovi su: Homepage #8928990
    AlessandraRagazzi...A volte vi capita di pensare che forse stiamo sbagliando tutto...Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci...Teneramente eclissati nell'immenso...Vi è mai capitato di non riuscire più a pensare, a sentire la parte più profonda del nostro essere, che lentamente affiora, lieve, in quei pochi attimi in cui ci sentiamo realmente vivi, essenzialmente vivi...Pensiamoci...Ci alziamo la mattina, magari con i nostri genitori che ascoltano la tv, poi andiamo a scuola e ci confondiamo negli altri, con gli altri, nelle parole e nei pensieri degli altri...Ma quante volte ci confondiamo in noi? Confondiamo noi? Poi prendiamo l'autobus...Ma quante volte vi è capitato di abbracciare e sfiorare con lo sguardo la gente presente? Ma ci pensate che ognuno di loro, nel loro piccolo è un universo,immenso, che non conosciamo, che neanche immaginiamo, ma che vive e respira con noi, che magari potrebbe arricchirci come non mai, che potrebbe crescere e crescerci, che condivide con noi lo stesso autobus e lo stesso essere...Immaginate se potessimo amare e regalare sorrisi, calore, tenerezza a chi magari incontriamo per caso nelle scale del palazzo, nelle strade, nel tempo di un tempo che ormai non ha neanche più tempo per noi...Noi non abbiamo più tempo per noi stessi...Un universo che incontriamo, che riscopriamo e ricordiamo, forse per caso, dietro l'angolo...Ma esiste il caso? E la realtà? E il caso della realtà, o la realtà del caso? E se Leopardi avesse ragione, l'immaginazione è ciò che rende l'uomo realmente tale...L'immaginario che sottentra al reale...Ma se il sentire fosse più reale della realtà stessa? Vi è mai capitato di pensare che mentre noi giochiamo alla play, magari vicino,magari lontano c'è qualcuno che nasce, qualcuno che soffre, qualcuno che ride, qualcuno che si commuove, qualcuno che lotta, qualcuno che ha il coraggio di affermarsi in tutto e per tutto senza alcun compromesso, e qualcun'altro che il compromesso forse l'ha già dimenticato? Ci pensate che mentre io scrivo qualcuno di voi magari studia, un altro gioca, ride, scherza o forse piange...Eppure stiamo tutti provando emozioni nel medesimo, statico ed effimero istante...Ci pensate che viviamo insieme, che guardiamo lo stesso cielo, profondamente intessuti dello stesso cielo, con occhi affini ma dissimili allo stesso tempo...Vi è mai capitato? Vi è mai capitato pensare e aver paura di non pensare? Di non pensare veramente? Di pensare nei limiti e nelle sfibrati circoscrizioni degli sterili, stemperati attimi che la realtà troppo spesso ci offre? Avete mai amato il tramonto, l'aurora con la dolcezza delle lacrime che sfumano, lievi ed eteree la tempera dell'essere?


    si anche io lo penso :yes:
    forse.........
    http://www.playgen.it/showthread.php?t=40562

    qual' è il significato della vita?
    non lo so,forse continuare a vivere senza farsi domande.
    [auto.cit]
  8.     Mi trovi su: Homepage #8928993
    junglemancome ho detto in un altro 3ad nn ho piu queste crisi esistenziali dall'adolescenza :bonk:


    se è per questo non ce le ho neanche io che sono un adolescente tuttavia credo sia gradevole parlare di tali argomenti:D
    Quote:





    Originally Posted by detto da solid93 in una partita di kino der toten


    Niko ti nomino ufficialmente secchione della worst






    Quote:





    Originally Posted by Ogihci Shirosaki


    Finalmente cominci a ragionare come un vero scrittore! Bravo Niko! Ti meriti proprio un Bel 10 e lode!





    KURO TORNA PRESTO NOI TI ASPETTIAMO
    grazie mille a krona per la firma^^


  9.     Mi trovi su: Homepage #8928994
    Alessandra.Che forse non riusciamo più a pensare, a pensarci, liberi...Senza schemi mentali, a pensarci fuori dal tempo, a pensare il tempo fuori da noi...Semplicemente a pensarci..

    quoto ._.
    a volte mi sembra quasi di non riuscire nemmeno a pensare "con me stessa" escludendo le varie imposizioni/moralismi della società.. mi sembra quasi di non essere libera nememno nell'intimità della mia mente .-.
    junglemancome ho detto in un altro 3ad nn ho piu queste crisi esistenziali dall'adolescenza :bonk:


    vai via vecchiaccio :lol:
    :lol:
    LA MIA COLLEZIONE!!1!1!!1!!Grazie al mio Nipotazzo Nero :3

    Quote:





    Originally Posted by Genesis_94


    Ecco la dea, suprema spargitrice di flood dove ce n'è bisogno.





    Quote:





    Originally Posted by Nero1010100


    Giulietta e Manuelo: la storia d'amore (o meglio il porno) che ha fatto piangere [venire] moltissime persone.





    Quote:





    Originally Posted by Chisnef


    adesso dovremo chiamarti giulia passione recensioni. LOL




  10.     Mi trovi su: Homepage #8928995
    daniel97non ho capito il motivo per cui hai aperto il thread;queste discussioni andrebbero bene per un forum che tratta di filosofia...:confused1:

    si, probabilmente hai ragione ^^ però siamo in zona OT, magari tutti noi, a volte, abbiamo bisogno di ascoltare gli altri e i pensieri degli altri tutti insieme...Per vedere la stessa realtà che ci accomuna da diversi punti di vista...Magari una cosa che è considerata da me banale, per te non lo è, e se tu riesci a farmi capire perchè per te non è banale, magari possiamo crescere e arricchirci insieme, non trovi? ^^' Dato che non ho trovato un 3d simile ho pensato di aprire uno...Sia chiaro se ho violato qualche regola del forum senza rendermene conto vi prego avvisatemi, o segnalate il 3d, fatelo chiudere, vedete voi che siete più esperti di me...Io pensavo soltanto che forse poteva essere una cosa arina per tutti estraniarci a tratti dalla realtà...Magari riusciamo anche a conoscere nuovi lati di noi stessi attraverso il confronto con gli altri...
    Tommykairavivi e lascia vivere

    XD xD XD c'è mio fratello che me lo ripete in continuazione
    Marchio9395wow che profondità... hai tutta la mia stima alessandra...
    a me spesso capita di sentirmi troppo oppresso nella routine quotidiana e mi ritrovo a pensare quante persone stanno facendo mille cose diverse dalla mia in quel medesimo istante...
    ti ripeto, hai la mia completa stima anche solo per aver espresso un tuo intimo pensiero in un forum di videogame, brava!

    Grazie a te per avermi dato la gioia e l'armonia di queste tue righe, non sai come mi rende felice condividere con te queste mie emozioni, grazie :)
    Niko Petrenko 94bei pensieri si potrebbe discutere sopra:D

    Grazie Niko, mi piacerebbe tanto poter confrontarmi con te e i tuoi pensieri, magari impariamo qualcosa di nuovo entrambi!!
    junglemancome ho detto in un altro 3ad nn ho piu queste crisi esistenziali dall'adolescenza :bonk:

    XD io ho sempre avuto la convinzione ( da ignorante, forse) che l'adoloscenza sia un periodo mentale più che fisico...A volte puoi avere reazioni da adolescente anche a quarantanni...
  11.     Mi trovi su: Homepage Homepage #8928996
    Goddess of warquoto ._.
    a volte mi sembra quasi di non riuscire nemmeno a pensare "con me stessa" escludendo le varie imposizioni/moralismi della società.. mi sembra quasi di non essere libera nememno nell'intimità della mia mente .-.


    vai via vecchiaccio :lol:
    :lol:


    taci nonna:biggrin:

    Firma by Krona

    Mercatino
    SIAMO PG ,NON VG ID PSN:RHCP-ITALY
  12.     Mi trovi su: Homepage #8928997
    [QUOTE=Goddess of war;604996]quoto ._.
    a volte mi sembra quasi di non riuscire nemmeno a pensare "con me stessa" escludendo le varie imposizioni/moralismi della società.. mi sembra quasi di non essere libera nememno nell'intimità della mia mente .-.


    Hai colto la principale essenza delle mie righe, pensavo esattamente questo...Sono felice e mi conforta anche sapere che siamo in due :)

  Pensieri...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina