1.     Mi trovi su: Homepage #8943646
    Scrivo in preda alla felicità per ciò che sta avvenendo in Maghreb e nel Medio Oriente, ovvero le rivolte contro i despoti, che arrivano perfino a vietare diritti fondamentali come internet, l'opposizione politica, molti mezzi di comunicazione.
    Dopo Albania e Tunisia, ora le rivolte divampano pure in Egitto, dove un altro despota sembra destinato a lasciare. Ed ora anche lo Yemen intravede spazi di libertà.
    Voi che ne pensate, naturalmente senza entrar troppo nell'ambito politico?
    Parla dei tuoi libri preferiti, informati sui libri che ti possono interessare, leggi e scrivi le recensioni per dare un'impressione completa del titolo! Vai QUI!


    Di fronte ad una situazione anormale
    ci può solo un Napolitano
    che avvolto da un mare di tonti
    è finalmente giunto ai giusti Monti!
  2. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8943648
    wewishScrivo in preda alla felicità per ciò che sta avvenendo in Maghreb e nel Medio Oriente, ovvero le rivolte contro i despoti, che arrivano perfino a vietare diritti fondamentali come internet, l'opposizione politica, molti mezzi di comunicazione.
    Dopo Albania e Tunisia, ora le rivolte divampano pure in Egitto, dove un altro despota sembra destinato a lasciare. Ed ora anche lo Yemen intravede spazi di libertà.
    Voi che ne pensate, naturalmente senza entrar troppo nell'ambito politico?


    Dubito che si possa discutere di una cosa del genere senza sforare nella politica, ma vediamo.

    In ogni caso, mi sento di condividere sia il tuo entusiasmo che la preoccupazione di altri. Certamente è un punto di svolta della Storia. Ma verso dove non si sa. In ogni caso, osservatelo bene. Perchè i vostri figli, questo momento lo studieranno a scuola.

    Vedere folle di ragazzi, ragazze, universitari, la classe media, folle oceaniche, il cuore e l'anima di un paese, che si riprendono la loro libertà... beh, è una roba entusiasmante. Solo un paese giovane può fare cose del genere. Il tutto mostra anche come la libertà e la democrazia siano qualcosa di contagioso.

    Ah, e comunque:



    Alice Melchiott e Isara Welkin approvano questo 3d :)
  3.     Mi trovi su: Homepage #8943649
    wewishScrivo in preda alla felicità per ciò che sta avvenendo in Maghreb e nel Medio Oriente, ovvero le rivolte contro i despoti, che arrivano perfino a vietare diritti fondamentali come internet, l'opposizione politica, molti mezzi di comunicazione.
    Dopo Albania e Tunisia, ora le rivolte divampano pure in Egitto, dove un altro despota sembra destinato a lasciare. Ed ora anche lo Yemen intravede spazi di libertà.
    Voi che ne pensate, naturalmente senza entrar troppo nell'ambito politico?


    Mah, non saprei.. da un lato come dici tu c'è da esser felici, ma dall' altro c'è da dire che le rivolte di questa portata son causate da rabbia e disperazione, che son morte molte persone e adesso mentre noi parliamo forse ne stanno morendo ancora. Per questo non so se esser completamente felice per quello che sta accadendo laggiù.
    Le fanfiction che scrivo:
    Freya ( Assassin' s Creed)
    I Leggendari 4 Guerrieri
    Prince of Persia: Dream of Revenge
    Il mio gruppo per i fan di Prince of Persia!

    The veil of my dreams
    deceive all I have seen
    Forgive me for what I have been
    Forgive me my sins.
  4.     Mi trovi su: Homepage #8943650
    io spero davvevo con tutto il cuore che si riesca a cambiare qualcosa per loro, ma basta che lo facciano in fretta..la situazione sta diventando pesante e i costi diventano sempre più altri, e chi ne subisce siamo anche noi ma credo che ce la possano fare, d'altronde il popolo è sempre molto più potente del più potente
  5.     Mi trovi su: Homepage #8943652
    DuffmanDubito che si possa discutere di una cosa del genere senza sforare nella politica, ma vediamo.

    In ogni caso, mi sento di condividere sia il tuo entusiasmo che la preoccupazione di altri. Certamente è un punto di svolta della Storia. Ma verso dove non si sa. In ogni caso, osservatelo bene. Perchè i vostri figli, questo momento lo studieranno a scuola.

    Vedere folle di ragazzi, ragazze, universitari, la classe media, folle oceaniche, il cuore e l'anima di un paese, che si riprendono la loro libertà... beh, è una roba entusiasmante. Solo un paese giovane può fare cose del genere. Il tutto mostra anche come la libertà e la democrazia siano qualcosa di contagioso.


    Verissimo.
    Quote:





    Originally Posted by detto da solid93 in una partita di kino der toten


    Niko ti nomino ufficialmente secchione della worst






    Quote:





    Originally Posted by Ogihci Shirosaki


    Finalmente cominci a ragionare come un vero scrittore! Bravo Niko! Ti meriti proprio un Bel 10 e lode!





    KURO TORNA PRESTO NOI TI ASPETTIAMO
    grazie mille a krona per la firma^^


  6.     Mi trovi su: Homepage #8943653
    DuffmanVedere folle di ragazzi, ragazze, universitari, la classe media, folle oceaniche, il cuore e l'anima di un paese, che si riprendono la loro libertà... beh, è una roba entusiasmante. Solo un paese giovane può fare cose del genere. Il tutto mostra anche come la libertà e la democrazia siano qualcosa di contagioso.


    il problema però è...è davvero la guerra civile il modo giusto? a me la guerra piace moltissimo alla play, ma credo debba rimanere lì e basta...e penso che Gandhi e il Dalai Lama lo abbiano provato a far capire in tutti i modi...non so...è una brutta questione la guerra...e mai mi convincerò che sia la soluzione giusta... :closedeyes:

    XII
  7.     Mi trovi su: Homepage #8943654
    DuffmanDubito che si possa discutere di una cosa del genere senza sforare nella politica, ma vediamo.

    In ogni caso, mi sento di condividere sia il tuo entusiasmo che la preoccupazione di altri. Certamente è un punto di svolta della Storia. Ma verso dove non si sa. In ogni caso, osservatelo bene. Perchè i vostri figli, questo momento lo studieranno a scuola.

    Vedere folle di ragazzi, ragazze, universitari, la classe media, folle oceaniche, il cuore e l'anima di un paese, che si riprendono la loro libertà... beh, è una roba entusiasmante. Solo un paese giovane può fare cose del genere. Il tutto mostra anche come la libertà e la democrazia siano qualcosa di contagioso.

    Eh sì vabbè... Il motore di questa rivoluzione sono stati gli US, che tramite infiltrazioni nei militari hanno potuto assicurare che una parte di essi, se fosse scoppiata una rivoluzione, avrebbe ammutinato il governo. Poi certo eh, il coraggio degli egiziani è tanto, ma non si può fare finta di non capire questo. Anche perchè, gli USA non sono mai stati così risoluti nel accettare un cambiamento nello schema internazionele e proporre il "rapido inizio di una nuova fase" come questa voltà, chissà mai. Il vero pericolo, delle due, è che l'Egitto diventi una nuova colonia per gli investimenti americani, che lo deruberebbero, ancora, delle richezze che ha. Gli egiziani devono mostrare i denti in questo, fondamentalisti, musulmani, laici o qualsiasi cosa siano.

    Che poi, la mia personale lista di despoti che vorrei vedere fuggire a questo punto diventa:
    1 - Mugabe (Zimbabwe)
    2 - Berlusconi (Italia)
    3 - Gheddafi (Libia)
    Chissà...
  8.     Mi trovi su: Homepage #8943655
    d'accordissimo sul fare una rivoluzione x ottenere la libertà...ma se questa rivoluzione si trasformasse in anarchia (come sta succedendo in egitto) dove come protesta distruggono i beni che hanno reso grande l'egitto (l'assalto al museo del cairo)...la cosa non mi sta bene...e se continuerà così, lo dico in modo obbiettivo, sarà necessario l'interbento dell'esercito...perchè sennò il paese collasserà nella sua anarchia
  9.     Mi trovi su: Homepage #8943656
    Mr.Jayil problema però è...è davvero la guerra civile il modo giusto? a me la guerra piace moltissimo alla play, ma credo debba rimanere lì e basta...e penso che Gandhi e il Dalai Lama lo abbiano provato a far capire in tutti i modi...non so...è una brutta questione la guerra...e mai mi convincerò che sia la soluzione giusta... :closedeyes:


    sono pienamente daccordo con te..però alcune volte sembra l'unico modo per risolvere queste questioni politiche...che altrimenti rimarebbero invariate..cosi facendo il popolo continuerebbe sempre di più ad essere scontento di questa situazione..e quindi..si arriverebbe sempre alla guerra civile...dato che il loro premier non vuole scendere dal suo incarico con le "buone"


  10.     Mi trovi su: Homepage #8943657
    xx_cole_xxNon vorrei deluderti..ma c'è il rischio che quei paesi passino in mano ai fondamentalisti islamici (esempio l'Iran).

    In questo caso..sono cavoli..


    Però la rivoluzione era necessaria, sono paesi oppressi, non potevano continuare così per sempre.

    DuffmanDubito che si possa discutere di una cosa del genere senza sforare nella politica, ma vediamo.

    In ogni caso, mi sento di condividere sia il tuo entusiasmo che la preoccupazione di altri. Certamente è un punto di svolta della Storia. Ma verso dove non si sa. In ogni caso, osservatelo bene. Perchè i vostri figli, questo momento lo studieranno a scuola.

    Vedere folle di ragazzi, ragazze, universitari, la classe media, folle oceaniche, il cuore e l'anima di un paese, che si riprendono la loro libertà... beh, è una roba entusiasmante. Solo un paese giovane può fare cose del genere. Il tutto mostra anche come la libertà e la democrazia siano qualcosa di contagioso.

    Ah, e comunque:



    Alice Melchiott e Isara Welkin approvano questo 3d :)


    Belle parole le tue.
    Certamente ci sono molti rischi, ma, come già detto, un popolo deve manifestare e combattere, se necessario, contro i tiranni oppressivi. I giornali erano filogovernativi, alcune parti di internet venivano vietate...
    Speriamo che non si finisca nell'estremismo, ma la cosa positiva, come hai detto, è che la forza motrice della rivoluzione sono i giovani, che in occidente invece, mi pare abbiano gli occhi pieni di prosciutto, ormai faticano a capire se si rischia la libertà nel proprio paese...
    PS: Che significa che il thread è approvato da Alice ed Isara?


    Mr.Jayil problema però è...è davvero la guerra civile il modo giusto? a me la guerra piace moltissimo alla play, ma credo debba rimanere lì e basta...e penso che Gandhi e il Dalai Lama lo abbiano provato a far capire in tutti i modi...non so...è una brutta questione la guerra...e mai mi convincerò che sia la soluzione giusta... :closedeyes:


    La stessa cosa che mi disse un mio amico; gli risposi che io reprimo le guerre, ma alcune, come questa o come i moti che portarono nel 1861 alla nostra libertà, sono necessarie. Se non avessimo fatto una rivolta contro gli Austriaci, ancor oggi, anche se mi pare difficile, avremmo potuto ritrovarci nelle stesse condizioni del Maghreb.

    demonlordd'accordissimo sul fare una rivoluzione x ottenere la libertà...ma se questa rivoluzione si trasformasse in anarchia (come sta succedendo in egitto) dove come protesta distruggono i beni che hanno reso grande l'egitto (l'assalto al museo del cairo)...la cosa non mi sta bene...e se continuerà così, lo dico in modo obbiettivo, sarà necessario l'interbento dell'esercito...perchè sennò il paese collasserà nella sua anarchia


    In ogni cosa positiva ci sono purtroppo i rompi che ti fanno vedere i lati negativi; è stato quello successo a Roma a dicembre, quando ai molti studenti che manifestavano pacificamente si sono aggiunti balordi che hanno distrutto mezza città, o come in questo caso, quando c'è caos (vedi i terremoti) i balordi si approfittano della debolezza della gente.
    Ah, e comunque l'esercito solidarizza con i manifestanti.
    Parla dei tuoi libri preferiti, informati sui libri che ti possono interessare, leggi e scrivi le recensioni per dare un'impressione completa del titolo! Vai QUI!


    Di fronte ad una situazione anormale
    ci può solo un Napolitano
    che avvolto da un mare di tonti
    è finalmente giunto ai giusti Monti!
  11.     Mi trovi su: Homepage #8943658
    wewish
    In ogni cosa positiva ci sono purtroppo i rompi che ti fanno vedere i lati negativi; è stato quello successo a Roma a dicembre, quando ai molti studenti che manifestavano pacificamente si sono aggiunti balordi che hanno distrutto mezza città, o come in questo caso, quando c'è caos (vedi i terremoti) i balordi si approfittano della debolezza della gente.
    Ah, e comunque l'esercito solidarizza con i manifestanti.


    forse non mi sono spiegato in modo chiaro...nel momento stesso in cui Mubaraq (spero si scriva così) lascierà il potere...se non ci sarà qualcuno pronto a prendere il suo posto, l'esercito non saprà cosa fare, le diverse fazioni del popolo comincieranno ad uccidersi a vicenda e il paese cadrà nel caos più completo...e a quel punto ci sono 3 possibilità:
    1-un colpo di stato da parte dell'esercito e soppressione armata della rivolta
    2- sale al potere qualcun'altro e immagino sarà come il suo predecessore
    3-nessuno fa niente, intervengono gli stati esteri, addio all'Egitto
    questa almeno è la mia visione
  12.     Mi trovi su: Homepage #8943659
    wewish
    La stessa cosa che mi disse un mio amico; gli risposi che io reprimo le guerre, ma alcune, come questa o come i moti che portarono nel 1861 alla nostra libertà, sono necessarie. Se non avessimo fatto una rivolta contro gli Austriaci, ancor oggi, anche se mi pare difficile, avremmo potuto ritrovarci nelle stesse condizioni del Maghreb.


    Anche io approvo, se così si può dire, le nostre guerre di indipendenza che ci hanno portato all'unità che avevamo agognato fino a quel momento tuttavia la guerra non è mai necessaria in nessun caso.

    demonlordforse non mi sono spiegato in modo chiaro...nel momento stesso in cui Mubaraq (spero si scriva così) lascierà il potere...se non ci sarà qualcuno pronto a prendere il suo posto, l'esercito non saprà cosa fare, le diverse fazioni del popolo comincieranno ad uccidersi a vicenda e il paese cadrà nel caos più completo...e a quel punto ci sono 3 possibilità:
    1-un colpo di stato da parte dell'esercito e soppressione armata della rivolta
    2- sale al potere qualcun'altro e immagino sarà come il suo predecessore
    3-nessuno fa niente, intervengono gli stati esteri, addio all'Egitto
    questa almeno è la mia visione


    Bisogna sperare che avvengano elezioni libere.
    Quote:





    Originally Posted by detto da solid93 in una partita di kino der toten


    Niko ti nomino ufficialmente secchione della worst






    Quote:





    Originally Posted by Ogihci Shirosaki


    Finalmente cominci a ragionare come un vero scrittore! Bravo Niko! Ti meriti proprio un Bel 10 e lode!





    KURO TORNA PRESTO NOI TI ASPETTIAMO
    grazie mille a krona per la firma^^


  13. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #8943660
    Mr.Jayil problema però è...è davvero la guerra civile il modo giusto? a me la guerra piace moltissimo alla play, ma credo debba rimanere lì e basta...e penso che Gandhi e il Dalai Lama lo abbiano provato a far capire in tutti i modi...non so...è una brutta questione la guerra...e mai mi convincerò che sia la soluzione giusta... :closedeyes:


    Con tutta l'ammirazione per i due personaggi che citi penso che sì, ci voleva una rivolta, con tutto quello che ne sta seguendo. Ci sono situazioni, regimi, dittatori, che non si possono scalzare in altro modo che con oceaniche proteste di piazza, pur con tutti i problemi che ne conseguono. D'altro canto, devi pensare che non ci sono discorsi di calcolo politico dietro. E' in ballo roba semplicissima come il pane, il diritto di parola, la libertà.

    demonlordd'accordissimo sul fare una rivoluzione x ottenere la libertà...ma se questa rivoluzione si trasformasse in anarchia (come sta succedendo in egitto) dove come protesta distruggono i beni che hanno reso grande l'egitto (l'assalto al museo del cairo)...la cosa non mi sta bene...e se continuerà così, lo dico in modo obbiettivo, sarà necessario l'interbento dell'esercito...perchè sennò il paese collasserà nella sua anarchia


    Il sospetto, e forte, è che dietro questi episodi ci siano proprio uomini di Mubarak, e gli episodi del Museo Egizio siano stati organizzati per far salire la tensione e giustificare il pugno di ferro. D'altro canto, se posso dire una cosa brutale, messo davanti a una scelta tra una democrazia disordinata e un regime autoritario, non sacrificherei il mio futuro per difendere il mio passato. Magari "quando c'era lui" i treni arrivavano in orario, ma se dicevi il contrario andavi al confino.

    demonlordforse non mi sono spiegato in modo chiaro...nel momento stesso in cui Mubaraq (spero si scriva così) lascierà il potere...se non ci sarà qualcuno pronto a prendere il suo posto, l'esercito non saprà cosa fare, le diverse fazioni del popolo comincieranno ad uccidersi a vicenda e il paese cadrà nel caos più completo...e a quel punto ci sono 3 possibilità:
    1-un colpo di stato da parte dell'esercito e soppressione armata della rivolta
    2- sale al potere qualcun'altro e immagino sarà come il suo predecessore
    3-nessuno fa niente, intervengono gli stati esteri, addio all'Egitto
    questa almeno è la mia visione


    Non sarei così pessimista. L'Egitto, come gli altri paesi del bacino del Mediterraneo, ha una classe dirigente abbastanza sviluppata da cui estrarre forza democratica e uomini capaci. Per ora l'esercito si è tenuto fuori dalla questione, quindi se la situazione si sviluppa senza colpi di coda, i margini perchè la cosa si stabilizzi secondo me ci sono. Poi chiaro, fare previsioni in una situazione così fluida è utile quanto fare l'oroscopo.

  Nuova primavera dei popoli?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina