1.     Mi trovi su: Homepage #9061797
    Buonasera a tutti!! A scuola ci è stato chiesto di scrivere un articolo, in vista del 150esimo dell'Unità d'Italia, riguardo i giovani e il loro rapporto con la patria, ovvero come sentono i giovani questa Unità, e l'Italia in generale...Per evitare di scadere nell'ipocrisia, ho pensato di aprire una discussione su un forum frequentatissimo da noi ragazzi, per vedere quale sia la reale ed effettiva opinione di giovani provenienti da innumerevoli regioni...Vi prego, però, di mantenerci nei limiti dell'educazione, ordine e civiltà, evitando di scadere nella sterile difesa di partiti politici, o peggio, di umiliare e offendere la nostra dignità di esseri umani, denigrando ragazzi appartenenti a regioni diverse dalla nostra.
    PS.Se il 3d dovesse contravvenire alle regole del forum, o dovesse degenerare, vi prego di segnalarlo immediatamente e farlo chiudere. Non era mia intenzione creare una discussione a sfondo politico, bensì a sfondo sociale.
  2.     Mi trovi su: Homepage #9061798
    Sarò breve e sincero, come piace a me e come chiunque dovrebbe essere.

    Io guardo me, guardo i miei amici, guardo la gente della mia età e i ragazzi più giovani, e il messaggio è uno, unico e chiaro: il patriottismo è morto e sepolto.
    Mi spiace dover essere così diretto, ma è la pura verità (almeno nella mia realtà); ormai l'unica Nazione che resta, da proteggere e onorare, è casa tua (se hai la fortuna di averla)


    NON C'E' FORUM SENZA KURO
  3.     Mi trovi su: Homepage #9061799
    AlessandraBuonasera a tutti!! A scuola ci è stato chiesto di scrivere un articolo, in vista del 150esimo dell'Unità d'Italia, riguardo i giovani e il loro rapporto con la patria, ovvero come sentono i giovani questa Unità, e l'Italia in generale...Per evitare di scadere nell'ipocrisia, ho pensato di aprire una discussione su un forum frequentatissimo da noi ragazzi, per vedere quale sia la reale ed effettiva opinione di giovani provenienti da innumerevoli regioni...Vi prego, però, di mantenerci nei limiti dell'educazione, ordine e civiltà, evitando di scadere nella sterile difesa di partiti politici, o peggio, di umiliare e offendere la nostra dignità di esseri umani, denigrando ragazzi appartenenti a regioni diverse dalla nostra.
    PS.Se il 3d dovesse contravvenire alle regole del forum, o dovesse degenerare, vi prego di segnalarlo immediatamente e farlo chiudere. Non era mia intenzione creare una discussione a sfondo politico, bensì a sfondo sociale.


    io per l'italia darei la vita, combatterei per renderla migliore... non per denaro non per notorietà ma per noi per la nostra patria.
    non guardate i militari italiani o i poliziotti che servono l'italia per solo vile denaro. il futuro dell'italia siamo noi facciamo valere i nostri diritti!!!!!!
    stop agli stranieri in italia stop ai politici ladri stop alla mafia stop alla prostituzione stop alla droga al alcol stop alla violenza. e più lavoro per tutti... ragazzi combattiamo per la nostra italia non facciamo sprofondare questa nazione nell'abisso della corruzione ormai per lavorare o sei raccomandato o sei 1 donna e la dai a qualcuno. quest'italia non mi piace... aiutiamola a migliorare tutti insieme in un clan solo cosi con la pace e la fratellanza e l'uguaglianza potremmo cambiare il nostro futuro. per renderlo sicuro!!!!
    guarda qui:http://www.youtube.com/watch?v=LRpWv2ueUog



  4.     Mi trovi su: Homepage #9061800
    Crash_pglSarò breve e sincero, come piace a me e come chiunque dovrebbe essere.

    Io guardo me, guardo i miei amici, guardo la gente della mia età e i ragazzi più giovani, e il messaggio è uno, unico e chiaro: il patriottismo è morto e sepolto.
    Mi spiace dover essere così diretto, ma è la pura verità (almeno nella mia realtà); ormai l'unica Nazione che resta, da proteggere e onorare, è casa tua (se hai la fortuna di averla)


    Sono d'accordissimo, su questo argomento si sarebbe tanto da dire.
    Il problema, fondamentalmente, è che se non ci rispettiamo noi stessi come possiamo pretendere che ci rispettino gli altri?

    Le leggi le abbiamo, ma non le seguiamo... Ed è facile accorgersene persino con le cose più piccole: sigarette e cartacce varie gettate ovunque, manifesti affissi dove vi è divieto, scritte sui muri... Senza citare le cose più gravi.
    Sono stato in Svizzera e in Austria, sono anni luce più avanti... Lì le rispettano le regole.

    Poi ci offendiamo quando gli immigrati (che d'altronde non sappiamo neanche gestire) non rispettano le nostre usanze... Ma che possiamo pretendere quando non le rispettiamo neanche noi ^^




  5. felice  
        Mi trovi su: Homepage #9061801
    Crash_pglSarò breve e sincero, come piace a me e come chiunque dovrebbe essere.

    Io guardo me, guardo i miei amici, guardo la gente della mia età e i ragazzi più giovani, e il messaggio è uno, unico e chiaro: il patriottismo è morto e sepolto.
    Mi spiace dover essere così diretto, ma è la pura verità (almeno nella mia realtà); ormai l'unica Nazione che resta, da proteggere e onorare, è casa tua (se hai la fortuna di averla)


    Stra quoto, purtroppo...
    Io ho 16 anni, quindi faccio parte dei giovani, e vedo che il patriottismo è praticamente inesistente....
    Guardate i video della mia cocorita parlante, e molto divertente, parla, ride, tossisce ecc. vi divertirà molto.:
    http://www.youtube.com/watch?v=4zWjWMUugBw
    http://www.youtube.com/watch?v=vHDzNZC1Eu4
    http://www.youtube.com/watch?v=KXQkLyb7c_U

    ID Play: Francy995
  6. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9061803
    junglemanmi viene in mente la canzone "inno nazionale" di Carboni che consiglio di ascoltare il resto no comment


    A me viene in mente ''non è un paese per giovani'' di mondo marcio.. se vi và ascoltatela, lo sò che cade sul discorso della politica, ma dice cose giuste..

    Poi per il resto non c'è molto da dire..


    _Gianluca_sigarette e cartacce varie gettate ovunque


    Mi sento colpito :D
  7. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #9061804
    Purtroppo ai giorni nostri l'idea di patriottismo è solo un vago ricordo di tempi che furono. La societa' odierna è imperniata di discriminazione e relativismo, il concetto di unita' è andato perduto e non credo che possa essere recuperato tanto facilmente. Eppure c'è chi è morto in nome di uno Stato finalmente libero e sovrano; chi ha combattuto con tutte le sue forze per gridare al mondo la propria natura di italiano; chi ha passato un'intera esistenza da straniero in patria sognando un futuro che non arrivava mai.

    L'Italia non è un insieme di citta' forzatamente unite sotto un'unica bandiera, ne' tantomeno un popolo che convive entro confini geografici : è il compimento di un processo durato secoli, processo che ha visto tanti uomini comuni unirsi alla ricerca di un obiettivo da raggiungere.

    Ed oggi che ci resta dei loro sforzi ? Nulla ! Ci ricordiamo di essere italiani solo durante i mondiali di calcio o le olimpiadi ( benche' alcuni riescano a polemizzare anche in quelle occasioni ), o quando ci sentiamo ingiustamente ( a volte anche giustamente ) additati da qualche straniero evidentemente geloso del bel paese.

    Naturalmente ribadire l'orgoglio di essere italiano non significa chiudere gli occhi di fronte ai problemi che affliggono l'Italia, partendo da una classe dirigente elitaria e corrotta per arrivare alle infinite contraddizioni che quotidianamente osserviamo intorno a noi. Significa semplicemente cercare di superare questi problemi tutti insieme, ben consci delle diversita' che ci caratterizzano, ma ancor di piu' delle tante cose che ci accomunano. Dobbiamo essere uniti nelle diversita' non divisi nell'uguaglianza.
  8.     Mi trovi su: Homepage #9061805
    _Gianluca_

    sigarette e cartacce varie gettate ovunque,


    Mi sento chiamato in causa ^^'

    Apparte questo sono d'accordo con tutti gli altri sopra,da quello che vedo i giovani se ne strafregano del patriottismo e tutto il resto e questo è un vero peccato.
    Bisogna dire però che gran parte della colpa è anche dei media e soprattutto dei loro genitori.
    Cioè quando stavo alle medie sentivo di ragazzi che stavano in giro con gli amici a fare cavolate di vario genere anche per due giorni interi e i ai genitori non glie ne fregava una mazza :nosmile:
    Ok questo riguarda un numero ristretto di persone,ma dove sono finiti i nostri valori?
    Senza parlare il fatto del razzismo e peggio ancora secondo me:
    Discriminare gente che viene DAL NOSTRO STESSO PAESE.
    Sono senza parole bisognerebbe solo vergognarsi :nosmile:

    By kratosdestroy citazione lollosa del momento:

    Quote:





    Originally Posted by Nick


    Rimane il fatto che per convincere qualcuno a capire la situazione di Uncharted non basterebbe neanche Gesù col move in mano mentre spara ad un helgast




  9.     Mi trovi su: Homepage #9061806
    A molti giovani (non mi sento di dire TUTTI perché non è così) non interessa più la patria per svariati motivi, forse perché non gli offre più niente, o forse perché non se la sentono di combattere per qualcosa che in futuro verrà di nuovo perso.
    Anni fa, quelli che ora sono genitori, nonni, zii, erano dei giovani che sognavano un' italia migliore... Molta gente è morta per darci quello che abbia adesso, un qualcosa che si sta distruggendo man mano che i giorni passano. E forse sì, i giovani non hanno il senso della patria per paura... per paura di combattere per una causa che verrà vinta non in modo permanente, per una causa che un giorno verrà messa in pericolo dal solito "genio" che comanda.
    Sinceramente, io mi sento di quei giovani che vogliono cambiare le cose... ma in fin dei conti, chi me lo fa fare di farmi un mazzo così, o addirittura di rischiare la vita per un futuro che non ci sarà, o che magari esisterà, ma che serà sempre in pericolo?

  10.     Mi trovi su: Homepage #9061808
    Si può rinascere solo dopo aver toccato il fondo.

    Dopo l'unità d'Italia (seguito da un periodo in cui il patriottismo era, se vogliamo, ancor meno sentito di oggi) ci siamo messi d'impegno, tanto che l'Italia nella sua interezza aveva raggiunto notevoli livelli economici.
    Inutile dire che ciò che ci ha più uniti sono state le guerre mondiali, e soprattutto quello che è avvenuto dopo. Il boom economico è frutto, più che di politiche economiche manovrate (come avvenuto negli altri paesi), della spensieratezza dell'unità e dell'italianità (passatemi il termine) che ci hanno contraddistinto nel mondo. Tutti volevano creare qualcosa, mettevano a frutto le loro idee, e i giovani apprezzavano gli sforzi dei genitori che col loro lavoro gli offrivano la possibilità di studiare.

    Ora, tutto ciò è stato dimenticato. Le guerre, che persistono ancora oggi, noi le viviamo 5 minuti al TG. Non come le hanno vissute i nostri nonni, o bisnonni. Non sappiamo che significa ritrovarsi tutti UNITI dopo che il nostro paese era rimasto diviso a metà, e noi in mezzo al fuoco incrociato. Non lo sanno che i partigiani , non sono uomini di politica, ma uomini che per la patria combattevano, con poche armi e senza organizzazione; per scacciare gli invasori.

    Bene tornando alla prima frase, io credo che ormai siamo giunti quasi al fondo.. ma non ho idea di come potremo risorgere.
    I veri valori ormai sono andati persi, mentre quelli nuovi.. frutto della società dei consumi avanzano.. ora pensiamo solo all'IPhone e al vestito di marca, al posto che alla bandiera e alla nostra famiglia.
    NUOVO REGOLAMENTO, COMMENTARE QUI:
    http://www.playgen.it/showthread.php?t=1434




    BFP:8°

    La mia collezione QUI, commentate!!
  11.     Mi trovi su: Homepage #9061809
    spero di non andare contro il regolamento, ma io penso questo:
    l'italia è un paese tutto sbagliato...il 90% dei giovani dice di amare sto paese, ma di fatto non gliene frega niente...ci vorrano altri 150 anni forse perchè l'italia acquisti una mentalità da paese unito...ora come ora non c'è minima prospettiva per il futuro...dal politico più influente al ragazzino delle elementari prevale sempre l'idea del "frego te prima che tu freghi me"...e tutto ciò è probabilmente il risultato di un paese nato su fondamenta di menzogne e raggiri...tutte ste celebrazioni sono una farsa, l'apoteosi dell'ipocrisia!!! ovviamente molti di voi diranno "non è vero! io non sono così"...in quel caso le cose sono due: o fate parte di quel 10% che ci crede davvero, oppure non ve ne siete ancora resi conto...se volete le prove di quanto siamo un paese vuoto, andate a vedere qualche paese del nord europa, o il giappone...

    XII
  12.     Mi trovi su: Homepage #9061811
    Io non mi sento appartenere a nessuna nazione tanto meno a qualche partito... :nosmile:
    " tutta d'oro la gente luccica
    mentre osserva le anatre inventandosi la felicità
    la sorvolo e capisco che maledice la mia diversità
    ma nel parco ci abito è la vita mia esser simbolo
    di paura e di morte, sono tenebre i miei abiti"

    "Ma vi perdono
    perchè in fondo portate nel cuore
    sangue che è destinato a seccare
    vivete a morire"

  La forza dei Giovani

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina