1.     Mi trovi su: Homepage #9084385
    Come sapete sulle console di nuova generazione PS3, X-BOX 360 e PC i Survival Horror sono praticamente morti eccezzion fatta per Dead Space 1 e 2. Secondo una mia teoria (non voglio farela parte dello scenziato parlando in questo modo :sleep:) la causa potrebbe essere proprio le console di nuova generazione.

    Per farvi capire meglio quello che voglio dire mi concentro su quello che è stato uno dei migliori del genere e cioè Resident Evil parlando di com'era prima e di com'è diventato oggi e perchè. Molte cose valgono anche per gli altri survival horror.

    Telecamere e ambientazione
    IERI
    1) Spazi stretti con telecamere fisse creavano grande tensione psicologica e potevano esserci facilmente ingressi improvvisi dei mostri in un lungo e stretto corridoio.
    OGGI
    1) Oggi la telecamera è posta alle spalle del personaggio ed è orientabile dove vogliamo noi e questo crea molta meno tensione. Gli scenari sono ampi e molto larghi. Prima mentre passavi vicino alla finestra di uno stretto corridoio te la trovavi sfondatta dal mostro ma oggi non è detto che passi per forza li, e in oltre troppi spazi in un gioco di questo genere oggi non vanno bene.

    Gameplay e nemici
    IERI
    2) I nemici erano pochi ma potenti anche se lenti come lento era anche il nostro personaggi, cosa che anche se involontariamente faceva comunque sembrare vero i limiti fisici del protagonista e del mostro e cioè un umano contro un mostro. Le munizione erano in quantità giusta per sopravvivere, poi i salvataggi erano limitati e non c'erano check point quindi giocavi anche con piu paura di morire perchè sapevi che se schiattavi dovevi rifare una marea di cose per arrivare di nuovo in quel punto.
    OGGI
    2) I nemici sono molto numerosi e la maggior parte di questi giochi sono diventati per metà sparatutto in terza persona quindi è logica una maggior presenza di munizioni che si converte in una maggior quantità d'azione. I personaggi sono più veloci e ben armati sia per qualità che per quantità d'armi e munizioni e possono sparare piu velocemente emirare dove vogliono, cosa che rompe la barriera che faceva sembrare misero l'umano che se la vedeva contro il mostro e anzi! ora sembra che siamo dei soldati inviati apposta per ripulire la zona.
    Questo anche perchè oggi quando abbattiamo un mostro' il poveretto lascia cadere munizioni o altro e questo richiama piu azione metre se cosi non fosse non elimineremmo tutti i nemici ma che incontriamo perchè sarebbe un'inutile spreco e ci sarebbe meno azione.
    Inoltre oggi ci sono i check point che ti fanno ripartire nel punto appena prima che eri morto. (oddio! non è che mi sto lamentando di questo. Sto solo dicendo che prima creava piu tensione).

    Ansia e Tensione
    Questo potrebbe sorprendervi! Una delle cause che involontariamente erano dei vantaggi per i survival horror era uno piu scarso potenziale tecnico delle vecchie console
    IERI
    3) Gli scenari erano piu piccoli non solo di dimensione ma anche per la presenza del nostro personaggio. Spiego meglio: prima per andare da una stanza all'altra c'era quel caricamento che ti creava piu ansia mentre oggi no.
    Sempre sugli scenari, prima erano anche in quantità minore ed il gioco invece che essere strutturato a livelli (come gli attuali RE5 e Dead Space 1 e 2) erano un avanti e indietro per lo stesso posto dove ad ogni passaggio in quel corridoio, in ogni entrata in quella stanza succedeva sempre qualcosa di diverso e non sapevi mai cosa aspettarti.
    OGGI
    3) Al contrario oggi gli scenari sono più ampi e sono accompagnati da musiche d'azione in presenza di nemici o di sottofondo in assenza di essi cosa che spesso invece di creare l'atmosfera adatta ci fa capire se ci sono o meno dei nemici.
    Per l'altra cosa non c'à niente da dire, se prima passavi da uno stesso punto 2 volte e no succedeva nulla la terza ti ritrovavi un mostro che ti piombava addosso dal nulla mentre con una struttura a livelli o succede subito o mai.


    Con questo non sto dicendo che odio ne nuove generazioni di console ma solo chei survival horror stanno avendo molte difficoltà per questi motivi.

    In ogni caso mi piacerebbe sapere che ne pensate :bye:
  2.     Mi trovi su: Homepage #9084387
    Dovresti parlare pure del ruolo fondamentale della colonna sonora, del "far saltare in aria" e del fatto che uno che ha un fucile d'assalto / a pompa non si può mai spaventare. Comunque hai avuto un ottima idea, pensavo pure io di farvi un thread.

    Thanks to KronaPlaying: CoD: MW3; Uncharted 3
    Batman: AACall of Duty: Black Ops
  3.     Mi trovi su: Homepage #9084388
    Do-You.Frankper resident evil hai perfettamente ragione... comunque io aspetterei dead island... chissà


    Quoto. RE i primi episodi facevano paura ma gli ultimo episodio, ovvero RE 5, non è che faccia così paura.:sleep:

    Ma è in arrivo anche un nuovo SH e c'è F.3.A.R. quindi il mondo sei giochi horror non è ancora finito.:D
  4.     Mi trovi su: Homepage #9084389
    Do-You.Frankper resident evil hai perfettamente ragione... comunque io aspetterei dead island... chissà

    Però RE era unico perchè anche essendo un survival horror combattevi principalmente con armi da fuoco ed era anzi è per questo che lo amavo mentre negli altri usavi tubi di ferro e simili (vedi Silent Hill).
    Anche in questo Dead Island sembra che userai oggetto di uso comune come armi, tranne qualche piccola eccezzione a quanto pare.

    SpecserDovresti parlare pure del ruolo fondamentale della colonna sonora, del "far saltare in aria" e del fatto che uno che ha un fucile d'assalto / a pompa non si può mai spaventare. Comunque hai avuto un ottima idea, pensavo pure io di farvi un thread.


    Si hai ragione però poi quello che ho scritto diventava ancora piu lungo di quello che è e finiva per non leggerlo nessuno.
    Cmq in alcune parti entrambe le cose le ho un po accennate:
    Ho detto che oggi oltre alle musiche di sottofondo ci sono quelle d'azione che ti fanno capire se ci sono ancora dei nemici.
    E ho detto che a sparare i personaggi sono piu veloci, possono sparare dove vogliono e hanno piu munizioni.
    Forse avrei dovuto approfondire un po di piu.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9084392
    i primi 2 resident evil erano veramente fatti bene e una buona dose di tensione c era sempre anche secondo me silent hill aveva un pizzico in piu di tensione poi si perso tutto per strada per esempio resident evil5 a me sempre uno sparatutto in 3 persona enigmi 1 quello degli specchi un enigma buttato li ...anche dead space 1 tensione a mio parere 0 ormai vedo che che si punta tutto sull online che sulla storia vera e propio che a mio parere quello deve esse il punto di forza speriamo che f3ar e dead island ci ridanno quella voglia di paura che c era sulla mitica ps one


  6.     Mi trovi su: Homepage #9084393
    Cloud StrifeL'ultimo RE l'ho trovato più "arcade" rispetto al 4; poi è vero io da piccolo con RE1 avevo una fifa tremenda anche a girare l'angolo... mentre con l'ultimo RE neanche un minimo di tensione...


    Evvero RE1 era mitico..la notte che facevo i brutti sogni, non aveva prezzo:lol:

    Krona, sei la migliore! ^^
    You are a pirate!!!!

    Quote:





    Originally Posted by RoSSoNeRa_1996


    TU!
    Sei ufficialmente il mio cronista di PG durante le partite del Milan





    Quote:





    Originally Posted by johnmarston98


    tu ritorni sempre ma nessuno sa mai da dove




  7.     Mi trovi su: Homepage #9084394
    Da un lato hai ragione, dall'altro no... Ora mi spiego.
    Tutto ciò che hai detto nel primo post lo trovo corretto, tranne che per un piccolo particolare: hai dato la colpa alle console next gen.
    La colpa, in realtà, è la nostra e delle case produttrice.
    Quest'ultime, d'altronde giustamente, per far soldi non fanno altro che seguire "la moda"... La maggior parte di noi non vuole altro che prendere in mano il telecomandino e far fuoco a qualsiasi cosa, dove conta solo il graficone e le teste che partono.
    Sono rimasti in pochi i fan dell'horror vero... Che non vuol dire combattere con tubi o vanghe ^^''

    Un po come il motivo per cui gli sparatutto, oggi, hanno sempre campagna scialbe e brevi, tanto tutti si fiondano sul multiplayer...

    Fortunatamente stanno rimasterizzando in HD Resident Evil: Code Veronica ed il 4... Senza contare la produzione di un capitolo tutto nuovo che sembra tornare alle origine.




  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9084397
    Bene,ti dico che ne penso io da ultra appassionato ai survival.
    Parto dicendo che i miei preferiti sono RE3,Alone in the dark:the new nightmare,FEAR,Penumbra e Dead space. (sono tanti lo so,ma...sono fantastici diamine D: )

    Seguo i punti che hai delinato tu :

    prima di tutto...i paragoni con oggi e ieri che hai fatto tu sono tutti incentrati sul gioco RE5 e con qualcosa di Dead space e i primi survival per consolle playstation,dovresti prendere tutti i giochi come esempio.

    1)Innanzitutto a me non facevano poi tutta questa paura per le telecamere,anzi,le trovavo fastidiose gia' allora.
    La cosa che davvero faceva paura erano le ambientazioni opprimenti che un minuto prima erano calme e un minuto dopo ripiene di mostri.(o di uno solo,Nemesis era il mio terrore da piccolo)
    Nel caso di Alone in the dark invece,non era la quantita' dei mostri,ma solo l'ambientazione.
    Il fatto di essere soli in una villa enorme con dei mostri che appaiono nel buio mi metteva davvero in soggezione.

    La scelta della telecamera e' stata fatta per rendere i giochi piu' realistici e per farti sentire davvero nei panni del protagonista della paurosa vicenda.
    Sinceramente preferisco che questo genere di videogiochi sia piu' realistico possibile...cavolate come telecamere fisse non fanno paura per niente.
    Forse quando ero piccolo,ora mi metterei solo a bestemmiare dicendo che non posso prendere bene la mira...magari il mostro e' li che arriva fuori dalla telecamera ma io non posso vederlo,quindi non posso ucciderlo prima che arrivi a due metri da me...ti sembra divertente? o.O
    Oggi esistono anche giochi come Fear e Amnesia (dai creatori di penumbra) che hanno una telecamera orientabile.
    Tu provali,poi vieni a dirmi quale fa piu' paura fra questi e quelli di un tempo.
    Ah,ovviamente giocali da solo e al buio...magari con le cuffie se li giochi sul pc.
    I giochi un po' vecchiotti che ancora fanno paura davvero sono Doom 3 e Alone in the dark.

    2)I mostri erano lenti solo in RE.
    I mostri oscuri che uscivano dalle tenebre in Alone in the dark o i dinosauri di Dino crisis non lo erano affatto.
    I personaggi sono sempre stati goffi e quindi tutt'altro che realistici.
    Per girarti e cambiare direzione ci mettevi 1850195810 anni,giusto il tempo per diventare un lauto pasto.
    Poi non era sempre un umano contro un mostro,magari era un umano contro un umano che ha il cervello staccato(uno zombi).
    Non e' molto piu' forte,e' un umano come te,solo che non sente il dolore,un po' come i berserk vichinghi.
    Dopo due colpi di magnum vai giu' e non ti muovi piu'...con una spinta vai comunque per terra.
    Il fatto dei salvataggi lo hanno ripreso poco ed e' una delle poche cose di cui mi dispiaccio.
    E' vero,metteva molta fifa il fatto di non poter salvare sempre.
    In dead space 2 a difficolta' massima puoi salvare massimo 3 volte,poi basta.
    Cioe',se salvi una volta per livello dall'inizio,dopo tre livelli ti devi fare tutti gli altri senza salvare mai XD
    2-2)Di nuovo prendi in considerazione solo RE.
    Fear 1 e 2 sono sparatutto in prima persona,i nemici non sempre sono numerosi (e meno male,l'IA e' altissima e incredibilmente realistica)...l'armamentario e' sofisticato perche' ti trovi a combattere soldati oltre che a creature orrende.
    Ma mette comunque una paura fottuta.
    Per inciso,sia nei giochi di prima che in quelli di adesso sei quasi sempre una persona assoldata per risolvere il casino,quindi,appunto come dici tu,un soldato inviato apposta per ripulire la zona.
    E' vero,i giochi horror survival farebbero piu' paura se tu fossi una mezza calzetta prima di ogni tipo di arma (e infatti e' cosi') ma dopo che provi giochi del genere (Penumbra,Amnesia)ti ritrovi a pensare che un arma da fuoco ci sta sempre.
    Sia il fatto di avere poche munizioni che il fatto di averne troppe sono cose che si legano alla realta' del gioco.
    Se sei un soldato sei ben armato,ma finchè possiedi munizioni,se sei un normale cittadino devi trovarti pure l'arma...e dai,se ti trovi in una citta' vuoi che non ci sia un'armeria?
    Il fatto che i mostri lascino cadere le munizioni fa un po' ridere,scelte idiote degli sviluppatori...
    La velocita' e la goffaggine dei personaggi in RE e' rimasta la stessa...e' impossibile che un soldato scelto non sia in grado di sparare e mirare allo stesso tempo,che idiozia tremenda.
    Poi,non hanno una torcia dietro,no,devono usare una torcia gigante messa li apposta all'inizio della grotta [Piccolo scatto d'ira contro RE:5]
    Un essere umano non e' lento e sinceramente nemmeno goffo.
    Sentirmi libero di agire come voglio mi da sicurezza e comunque la liberta' del personaggio in se non influisce sul livello di paura e tensione che trasmette il gioco,al massimo sulle bestemmie che i giocatori lanciano agli sviluppatori.
    Per far aumentare la tensione mantenendo i personaggi agili basta inserire ambientazioni grigie,piu' strade percorribili,vicoli ciechi,luoghi bui,mostri che arrivano random.
    Un audio curato e musiche che si attivano al momento giusto (e composte con toni azzeccati) aiutano sicuramente.

    3)Il caricamento da una stanza all'altra creava tensione,questo e' vero,ma ripeto,solo un tempo.
    Adesso che e' possibile fare dei giochi molto realistici e' giusto farli cosi'.
    Il fatto di dover aprire la porta puoi farlo diventare cosi':
    "ti avvicini alla porta, premi un tasto per far interagire il personaggio(mano sulla porta/maniglia),poi con la levetta (o il mouse) muovi per aprirla alla velocita' che vuoi tu,anche solo per dare una sbirciata.
    Magari dentro ci sono dei mostri che si accorgono della tua presenza per colpa della luce della torcia o che entra da fuori e cosi' ti ritrovi a correre via per trovare un nascondiglio.
    (Penumbra e Amnesia sono cosi'.)
    Per l'ambientazione,io lo dico sempre,dovrebbero fare un suvival horror free roaming...con una mappa anche grande come meta' di Algonquin di GTA IV,ma con appartamenti e case esplorabili completamente.
    Riguardo al fatto del passaggio nei corridoio con eventi sempre diversi,beh,non e' vero.
    Prima i giochi erano quasi totalmente scriptati,quindi quando il nostro personaggio passava per un determinato punto potevano accadere massimo 1 o due cose.(infatti riuscivo a memorizzarmi tutti i luoghi dal quale uscivano i mostri)
    Adesso si utilizzano di meno gli script (che sono per roba poco complessa)ma sono comunque molto migliorati rispetto ad allora e riescono ad implementare nei giochi programmi che sono in grado di calcolare molte piu' variabili (tipo il creatore di armi di Borderlands).
    Dovrebbero fare un gioco che ha milioni di variabili possibili...ma in questo caso ci vorrebbe una mappa abbastanza vasta e un clock di gioco.
    3-2)Ancora RE5 come esempio,in tutti gli altri survival di questi tempi (o quasi) non e' cosi'.
    Anzi,gli scenari sono piccoli e lineari,cosa che mi da parecchio fastidio...voglio poterlo rigiocare con lo stesso livello di tensione un survival horror cavolo!
    Le musichette che cambiano ci sono sempre state e sempre ci saranno,perche' fanno parte del gioco.
    La musicalita' e' molto importante,non ci starebbe mai un sottofondo tranquillo durante una scena d'azione...e sinceramente un gioco completamente privo di audio farebbe schifo quasi a tutti.(le eccezioni mettiamole sempre!)

    Per finire:

    Le nuove generazioni di consolle,come hanno gia' scritto,non hanno colpa.
    Gli sviluppatori puntano su altro...anzi,puntano a rendere questo genere di giochi piu' realistici (e fanno bene!) solo che a volte deragliano un attimo dai binari.
    Speriamo in una ripresa della saga di RE...per tutto il resto sono abbastanza soddisfatto.
    A parte giochi come L4D e Dead rising sono tutti sviluppati bene con idee geniali!
    Sono ancora in attesa di vedere il "mio" survival...ma sono sicuro che prima o poi lo vedro'.

    Credo di essermi dilungato troppo,ma quando si tratta di parlare del genere survival non riesco a dire poco,e' tra i miei preferiti e sempre lo sara'.
    La paura che provi nel dover andare con una torcia scarica montata su un fucile in mezzo a un corridoio completamente buio,con una musichetta da pelle d'oca di sottofondo e' una sensazione che non ha eguali.
    L'adrenalina a mille anche se tu sei seduto nella tua comoda poltrona.
    Sottolineo che non voglio fare il saputello o il maestro di nessuno con questo mega discorso,anzi,voglio condividere il mio pensiero come hai chiesto tu.
    Poi tra compari,amanti di survival ci si capisce subito :coool:

    Bella! in attesa di risposte! :shiny:
    http://devious-92.deviantart.com/ Deviant Art

    Attualmente gioco a:
    http://www.playgen.it/showthread.php...20#post1068320
  9.     Mi trovi su: Homepage #9084398
    bravo!!! bel thread:)

    silent hill
    resident evil 1,2
    dead space...

    con questi giochi...un po di tensione l ho avuta!!!!


    sto giocando a:
    skyrim

    postazione e collezione
    http://www.playgen.it/showthread.php?t=20597
    videogiochi per me perfetti!!!
    civilization II - metal gear solid - dragon age origins - age of empire III - uncharted 2
  10.     Mi trovi su: Homepage #9084399
    Per REDignis36

    All'inizio hai detto:

    prima di tutto...i paragoni con oggi e ieri che hai fatto tu sono tutti incentrati sul gioco RE5 e con qualcosa di Dead space e i primi survival per consolle playstation,dovresti prendere tutti i giochi come esempio.

    Che ho preso solo RE è veroperò come ho detto nel main post molte cose valgono per tutti però non le dico ora se no le dovrei ripetere ma lo farò man mano che rispondo ai tuoi punti.

    1) Le telecamere fisse forse non sono una cosa principale ma cmq fanno la loro piccola parte, poi ogni giocatore è diverso. Inoltre non è che oggi le hanno fatte orientabili per la realisticità, (si vabbè anche per qusto) ma è che prima non le potevano fare perchè non credo che le console di allora erano in grado di gestirle, senza contare che nel caso della psx gli analogici erano usciti dopo quindi il 90% dei giochi (ho datu un numero a caso) non li sfruttava anche se questo potevano sempre usare R2 o L2 ma solo per destra e sinistra e non su e giù. Poi l'hai detto stesso tu, servivano per non farti vedere cosa c'è dietro l'angolo ed è questo il contributo, anche piccolo che davano.

    2) In Dino Crisis i nemici sono i Dinosauri quindi è naturale che siano veloci mentre in RE dovevano per forza essere lenti perchè i nemigi (per la maggior parte zombie) erano tanti e c'era il puntamento automatico, cosa che se farebbero su PS3, 360 e PC farebbe stizzare l'occhio quindi RE non poteva fare altro che diventare un ibrido tra survival horror e sparatutto in terza persona.
    Ah con "mostri" intendevo tutti i nemici dei vecchi RE in generale, quindi zombi e altri.
    La questione salvataggi/check point oggi è una cosa obbligatoria e che prima non era prevista come una parte del gameplay ma faceva involontariamente la sua parte. Ripeto che questo cambiamento non lo rimpiango.

    2-2) All'inizio di questo punto hai detto che prendo di nuovo solo in considerazione RE e di nuovo non posso darti torto, però come ho detto in un'altro post l'ho fatto perche se no diventava tutto molto piu lungo di quando non lo fosse già e rischiava di non leggere nessuno.
    Qui mi dai la possibilità di dire qualcosa che non ho detto.
    Il paragone con RE lo fai perchè mi riferisco al fatto di essere quasi un soltato mega armato inviato li per pulire la zona.
    Nel caso di Silent Hill mentre su ps2 col tubo di metallo davi 1 massimo facevi una combo da 3, in homecoming su ps3 c'è un vero e proprio sistema di combattimento che da quello che ho sentito una volta che riesci a padroneggiarlo sistemare i mostri sono uno scherzo e automaticamente non ti fano paura ne in battaglia e ne a incontrarli. Parlo cosi perchè io SHH l'ho finito solo una volta e non ero riuscito a comprenderlo appieno (mi riferisco sempre al sistema di combattimento).
    Con questo voglio dire che oggi non ci puo essere un survival horror senza essere un po spatatutto o quasi un picchiaduro a scorrimento e che per questo motivo rischiano di concentrarsi piu su questi secondi aspetti che per quelli primari.
    Su FEAR, mi è bastato vedere un attimo un video su you tube per capire che gli sviluppatori hanno giocato sul fatto che stesso il gioco essendo come uno sparatutto in prima persona ti offre meno visibilità e stai sempre col pensiero che puo succedere qualcosa dove non stai guardando, poi ricordo che quando lessi la recensione (ma anche vedendo il video) mi pare che protagonista soffre di un disturbo che gli fa avere allucinazioni quindi stesso il giocatore quando incontra un nemico nei primi istanti ha anche il dubbio se quella cosa sia reale o no. Con questo non voglio dire di essere diventato un esperto di questo gioco guardandone un solo video ma ho solo espresso una prima impressione da quel poco che ho visto.
    Sempre sul soldato mega armato, io mi riferisco a come diventa il gameplay con tutte quelle armi e non alla trama.
    Nel primo RE ad es guardando la trama vediamo che i personaggi sono proprio in missione quindi li potevano anche partire con piu della semplice pistola. Nel 2 Leon è un poliziotto e anche se non è un normale civile i poliziotti hanno in dotazione solo la pistola mentre Claire è una persona normale che ha preso la pistolo si un poliziotto. Nel 3 Jill anche se fa parte di una squadra speciale è comunque fuori servizio e dovrebbe avere solo la pistola e così è se giochi a difficile mentre se metti facile hai anche il mitra. Questi sono i cambiamenti che potevano esserci basandosi sulla trama.

    Un ultimo discorso sulla tensione che creano le telecamere: come abbiamo detto prima Fear è in prima persona quindi guardi in un unica direzione mentre con RE5 anche il 4 e altri con telecamera roteabile tu puoi anche correre diritto e guardare a destra tenendo d'occhi 2 direzioni, quella dove guardi perchè... guardi e quella dove sei rivolto perche sei subito pronto ad agire in quella direzione.

    3) Il caricamento tra una porta e l'altra c'era in tutti i giochi di questo genere di vecchia generazione ed è una di quelle cose che sto quasi chiamando "involontariamente facevano il loro effetto".
    Perchè hai detto che non è vero che ad ogni passaggio succedeva sempre qualcosa di diverso? Per "sempre" intendo 2 o 3 volte (come tu hai detto 1 o 2) e non davvero ad ogni passaggio e poi non nel 100% dei posti che c'erano. Quel "sempre" l'hai preso alla lettera!

    3-2) In effetti gli scenari sono sempre lineari ma ci sono molte zone dove non lo sono. Prima se c'era uno scenario largo o era un salone o era un'arena per il boss di turno c'erano. Adesso possiamo dire che le zone sono come prima ma un po piu grandi con l'aggiunta di qualche area piu grande in piu rispetto a prima.
    Sul combiamento delle musiche intendevo dire che spesso è fatto male. Dovrebbe cambiare solo se il nemico è ad una certa distanza da te ma non se in una zona ci sono 10 nemici e dopo averne fatti fuori 9 la musica d'azione continua anche se questo si trova nella parte opposta della zona dove vi trovate tu e lo zombie o mostro in questione.

    Concludo con una cosa quasi a parte. Grazie a questa conversazione ho capito che se i nemici sono mostri allora devono essere numericamente molto inferiori rispetto ai giochi con gli zombie dove combatti principalmente con armi da fuoco e poi non possono avere scenari bui se no mirare diventa un'impresa almenochè non riducono il numero di zombie e anche per questo si sta preferendo fare giochi dove combatti i zombi con oggetti normali (vedi dead rising 2 e questo dead island) anche se RE non ha mai puntato su scenari poco luminosi.

    Adesso invertiamo i ruoli e sono io ad essere in attesa delle tue risposte.
    Cmq Fear lo devo provare, anche perchè caxxo è da tempo che voglio provare un survival horror in stile sparatutto in prima persona.

  Il decadimento die Survival Horror (secondo me!)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina