1.     Mi trovi su: Homepage #9100190
    Il protagonista del gioco è Vito Scaletta, un siciliano immigrato da piccolo negli Stati Uniti insieme alla famiglia. Poco più che adolescente Vito conosce il coetaneo Joe Barbaro, con il quale, spinto dalla povertà della propria famiglia, comincia a commettere qualche furtarello. Dopo aver combattuto qualche anno nella Seconda Guerra Mondiale, Vito torna a casa e viene a sapere per caso che il padre, morto poco prima dello scoppio della guerra, aveva contratto un ingente debito con personaggi poco raccomandabili e che la famiglia, allo stato attuale, non è in grado di ripagarlo.
    Decide dunque di darsi da fare ed entrare, grazie all’aiuto del vecchio amico Joe, nel giro della criminalità lavorando per le famiglie mafiose più potenti della città.
    Nel corso dell’avventura Vito entrerà in contatto con il mondo dei soldi facili, delle belle donne, del rispetto e del prestigio, ma anche con quello della violenza, della paura costante per sé e per i propri amici, in un affresco dai toni spesso cupi e malinconici, dove la felicità data dal denaro sarà sempre breve e passeggera ed i problemi costantemente dietro l’angolo.
    Durante il gioco il protagonista incontrerà diversi personaggi, caratterizzati da una profondità psicologica e da un carisma davvero invidiabili. Questo contribuisce a migliorare la già ottima narrazione e a rendere ancor più interessante ed emotivamente coinvolgente la vicenda.
    Eccellente la realizzazione e la caratterizzazione di Empire Bay, la città in cui avranno luogo le vicende.
    Nel gioco sono presenti due diverse epoche storiche: la prima nel corso del secondo dopoguerra, in cui le tonalità spente e le abbondanti nevicate rappresentano la malinconia ed il carattere oppressivo del periodo di un paese ancora non uscito definitivamente dalla “grande depressione” economica .La seconda epoca riprende invece i primi anni ’50, un periodo di forte ripresa economica.
    Ed è così che le persone e le automobili lungo le strade si presentano in maniera totalmente diversa: i lunghi cappotti di prima fanno spazio ad eleganti vestiti ,mentre le utilitarie sono sostituite dalle prime decappottabili.
    Mafia 2 non è un free-roaming ma bensì un vario e complesso action game che proporrà al suo interno molte meccaniche di gioco pur mantenendo nella struttura un unico binario senza possibilità di scelta riguardo alla missione da svolgere o alla famiglia con la quale affiliarsi. Non ci sono missioni secondarie ed il girovagare si limiterà ad attività semplici e fini a se stesse come acquistare vestiti, ritoccare prestazioni ed estetica delle macchine e guadagnare qualche dollaro rivendendo le auto rubate.
    Il comportamento dell’intelligenza artificiale appare di discreto livello: durante le sparatorie, alleati ed avversari si sposteranno spesso di copertura in copertura per evitare di venire presi alla sprovvista e tentare a loro volta di sorprendere.
Buono solo a tratti il comportamento della polizia, che reagirà con aggressività ad un incidente stradale, mentre al semplice superamento del limite di velocità tenterà di raggiungerci in maniera piuttosto blanda per multarci. L’ arsenale a disposizione di Vito, composto da fucili mitragliatori dell’epoca, rivoltelle, fucili a pompa, granate e molotov, è ottimo. Oltre alle sparatorie ci saranno vaste sessioni di guida .Selezionando “simulazione” piuttosto che “normale” nelle impostazioni di guida osserveremo un comportamento fisico dell’autovettura decisamente realistico, capace di mettere in gioco, oltre alla pesantezza e alla potenza del mezzo, persino le condizioni e la composizione del terreno. Da segnalare anche un buon numero di scontri corpo a corpo, con la possibilità di eseguire qualche combo tra colpi più potenti e lenti ed altri leggeri ma più precisi. Dal punto di vista tecnico il gioco non eccelle, ma si attesta comunque su buoni livelli.
    I modelli poligonali sono davvero ben realizzati e ricchi di particolari ma, purtroppo, solo per quanto riguarda i personaggi che avranno un qualche ruolo nello storytelling. Tutti gli altri mostrano una cura ed una quantità di particolari decisamente minore, fino ai passanti/negozianti/poliziotti, realizzati tutti con lo stampino, a volte addirittura vestiti alla stessa identica maniera. Ottima la modellazione dei veicoli che, seppur in quantità non certo elevatissima, riescono a stupire l’osservatore per la cura dei particolari.
    Sempre di buon livello anche le animazioni, che in ogni frangente risultano davvero molto credibili e mostrano di soffrire solo sporadicamente dei classici problemi di collisioni che affliggono ogni titolo particolarmente “affollato” da modelli poligonali in movimento.
    Buona la texturizzazione ambientale. Sono presenti purtroppo alcuni problemi di tearing e pop-up. Per quel che concerne il comparto sonoro il gioco può contare su un’ eccellente serie di brani “d’annata” diffusi tramite le tre stazioni radio a cui potremo accedere guidando un qualsiasi veicolo, nonchè una colonna sonora capace di sottolineare molto bene le sensazioni suscitate dai vari momenti di gioco . Il doppiaggio in italiano è di alto livello e spesso l’ accento siculo dei personaggi e le loro battute sono capaci, nelle molte situazioni goliardiche in cui ci troveremo, di strappare più d’un sorriso sincero. La longevità potrebbe essere vista come un difetto, dato che l’ avventura vi terrà impegnati per circa 12 ore ed il titolo non è molto rigiocabile .Le riviste di Playboy da trovare, i bozzetti da sbloccare ed i tre livelli di difficoltà disponibili sin da subito potrebbero non essere un incentivo abbastanza forte per rigiocarlo.
    Un titolo insomma di ottimo livello, uno dei più validi di questo 2010.
    Gameplay convincente, vario e ben bilanciato, narrazione da Oscar, sonoro eccellente e personaggi carismatici e ben caratterizzati sono i punti forti di questo gioco, che riesce ad emozionare e coinvolgere dall’ inizio alla fine come pochi altri titoli sanno fare.
    Peccato per un comparto tecnico solo buono ed una longevità non eccelsa, ma che comunque rimangono aspetti abbastanza marginali di fronte ai tanti pregi del gioco.

    GRAFICA 85
    SONORO 95
    DIVERTIMENTO 90
    LONGEVITA’ 85
    TOTALE 90
  2.     Mi trovi su: Homepage #9100191
    Ottima recensione,bravo :laugh:

    Concordo con l'IA non proprio eccelsa che non riesce a dare filo da torcere al giocatore anche alle modalità più difficili :sleep:

    Ad ogni modo Mafia II è un buon gioco anche se ha deluso quelle che erano le mie aspettative...

    Ti piacciono gli anime e i manga, la grafica o qualsiasi cosa venga dalla terra del Sol Levante? Passa sul K.O.MA! Forum.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9100194
    ottima recensione, bravo!

    Il gioco non lo gradisco pienamente, ho apprezzato più Il padrino, anche se è un gioco su licenza.

    Sinceramente la cosa bella del gioco sono le riviste di playboy con le donne nude, eheh!
    "Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia." François Truffaut
    "Il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta" Alfred Hitchcok
    "Il cinema è come una vecchia puttana, come il circo e il varietà, e sa come dare molte forme di piacere." Federico Fellini
  4.     Mi trovi su: Homepage #9100195
    Pur trovando questo gioco ben realizzato e con una trama avvincente questo gioco ha un vistoso tallone d'achille. E' troppo corto.
    Io sono...il GdRista!



    Gioco a: The King of fighters XIII (Badass), Legasista.
    Prossimo acquisto: Z.O.E HD Collection, Dead or Alive 5.
    Ho platinato: Hyperdimension Neptunia (25/4/2011) , Dynasty Warriors Gundam 3 (19/9/2011), Last Rebellion (8/5/2012), Tekken 6 (4/8/2012)


    Io NON sto con Anonymous
  5.     Mi trovi su: Homepage #9100197
    bel gioco anche se potevano fare di meglio
    Giocando: Mass Effet 2
    Aspettando:, Sindycate (In Arrivo finalmente), Mass Effect 3, Binary Domain, Bioshock Infinite, Red Dead Redemption GOTY


    Finalmente anche io sul PSN: Gians_88 (MW2, Borderlands e MW3, se però vi serve qualcuno per fare sfide e trofei aggiungetemi e contattatemi )

  6.     Mi trovi su: Homepage #9100198
    è un po' che non vedevo una recensione così completa, esauriente e oggettiva (al contrario di tutte quelle su blakcops :thumbdown: ), all'inizio ho anche pensato che l'avessi presa da qualche altro forum xDxD
    no a parte gli scherzi sulla trama e su come l'hai sviluppata nulla da dire, cosiccome i commenti sulla grafica e sulla gameplay, invece del sonoro hai messo in evidenza solo il soundtrack tralasciando gli effetti;
    hai detto che tecnicamente è mediocre, mah io sono stupito perchè mi aspettavo l'ennesimo tentativo ridicolo di imitare GTA e invece il gioco è stato davvero niente male! la trama è sotto certi aspetti anche migliore di GTA IV (dei personaggi non so se sono meglio Joe oppure Little Jacob, ma aldilà delle loro origini dico comunque Joe, insuperabili alcune scene con lui e anche certe battute), la grafica è sotto molti aspetti migliore in GTA (nonostante sia del 2008) e pure la fisica è più realistica (credo) nel "IV", longevità è maggiore in GTA 4 mentre il divertimento e la varietà di Mafia II sono quasi ineguagliabili;
    scontri a fuoco ben curati, IA dei nemici più che buona, corpo a corpo quasi a livello dei picchiaduro (ma non di quelli eccelsi)
    è comunque centrale l'assenza dell'online in Mafia e anche i DLC sono inferiori rispetto a The Lost & Damned e "the dance of tony the faggot" (è molto vario, ma a me non è granchè piaciuto per via della musica truzza e del gay)
    io dico:
    Grafica 93
    Sonoro 80 (le canzoni anni '50 non sono dei miei gusti)
    Divertimento 97
    Longevità 88

  Recensione Mafia 2

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina