1.     Mi trovi su: Homepage #9159792
    Comincio questa recensione facendo un ringraziamento speciale a mio fratello per avermi aiutato a finire questo gioco(in sintesi:io la mente, lui il joystick).
    L.A. noire è un thriller poliziesco sviluppato da team bondi e ambientato a los angeles negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, piu' precisamente a los angeles, in California( per chi non lo sapesse); mentre il resto del mondo subisce le conseguenze della guerra, gli stati uniti attraversano un periodo di splendore, in particolare los angeles grazie allo svilluppo del cinema e quindi di hollywood.
    In questa vicenda si inserisce perfettamente la storia di Cole Phelps, un reduce della guerra e decorato con la massima onorificenza( la silver star) che decide di entrare in polizia e fare carriera come detective; tuttavia, all'inizio del gioco no verrano rivelati molti dettagli sul suo passato in guerra, ma niente paura: il passato di Phelps in guerra verrà svelato attraverso numerosi flashback e andrà inevitabilmente a influire sulla sua carriera da detective e su alcuni casi.
    Durante il gioco, il detective Phelps dovrà risolvere i numerosi casi in base al dipartimento in cui lavora, che sono cinque: pattuglia( che serve soltanto da tutorial e può essere tranquillamente tralasciato), traffico, omicidi, narcotici e infine incendi dolosi; durante tutti i casi Phelps sarà accompagnato da un partner(diverso in base al dipartimento in cui si trova) che gli fornira' aiuto durante le sezioni di sparatorie, gli offrirà consigli durante le fasi di ricerca degli indizi e potrà trasportare Phelps a ogni destinazione attraverso i veicoli.
    Il gioco alterna sezioni di sparatorie, ricerca degli indizi, dialoghi, inseguimenti e esplorazione; la grafica e' incredibilmente dettagliata, soprattutto per i volti degli attori, anche se le texture non sono il massimo.
    I 21 casi, i crimini di strada, e i trofei garantiscono una buona longevità, e non si sente mai la ripetitività dei casi o dei crimini di strada.
    Anche se non mancano sezioni di sparatorie e inseguimenti(sia a piedi che su veicoli), il gioco non conserva l'immediatezza e l'azione che caratterizza la serie GTA, saga sfornata peraltro dalla stessa rockstar; il che non è necessariamente un difetto, ma per chi cerca l'azione pura e immediata gli conviene girare altrove.
    La colonna sonora è ottima e riesce a creare l'atmosfera giusta in ogni momento.
    In sostanza, L.A. noire, è un ottimo gioco, che magari non potrà piacere a tutti ma che nonostante tutto riesce a soddisfare chiunque cerchi un gioco che gli offra un'ottima trama, una grafica dettagliata e una superba ricostruzione della Los Angeles degli anni 40.
    VOTI
    Grafica 96- ottima in ogni aspetti, tranne forse per qualche texture non proprio perfetta.
    Sonoro 90- ottimo il doppiaggio( in inglese) e la colonna sonora, che riesce a ricreare l'atmosfera della Los Angeles degli anni 40.
    Divertimento 90- potrebbe deludere chi è cresciuto a pane e GTA, ma riesce comunque a divertire.
    Longevità 95- davvero ottima, visto la buona quantità di casi e gli obiettivi secondari.
    Pregi: la trama, l'ottima grafica e la longevità.
    Difetti- chi è abituato a GTA potrebbe rimanare deluso dalla poca azione.
    Giudizio complessivo: 95
    Spero vi sia piacuta la mia recensione e mi raccomando commentatela in tanti.

  L.A. noire recensione by simone97

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina