1.     Mi trovi su: Homepage #9171238
    God Of War:Ghost of Sparta


    L'ultima opera di Ready At Dawn porta Kratos in una nuova,mirabolante avventura!


    Sono passati più di cinque anni dall'uscita del primo God Of War su PS2,ma la formula sanguinaria dei giochi con protagonista il massacratore spartano Kratos continua a spopolare ad ogni nuova uscita. Sarà per la grafica mirabolante che esalta al massimo i campi di battaglia del gioco e i suoi personaggi,sarà per la colonna sonora dal respiro epico e stimolante,sarà per il suo gameplay solidissimo ed eccezionalmente funzionale,ma ogni capitolo di God Of War crea un nuovo cult nella storia dei videogiochi.

    Il team Ready At Dawn,autore del già lodatissimo Chains Of Olympus,cronologicamente posto addirittura prima del primo episodio,si cimenta questa volta con un'altra avventura dello spartano,ambientata tra il primo e il secondo capitolo della saga principale,ovvero nel periodo in cui Kratos ha appena sconfitto Ares e ottenuto il titolo di Dio della Guerra. Una visione porta Kratos ad imbarcarsi per la leggendaria città di Atlantide,dove scoprirà qualcosa che riaprirà una profonda ferita mai rimarginata totalmente: la morte di suo fratello Deimos,che,a quanto una familiare figura gli rivela,è ancora vivo da qualche parte. Kratos parte quindi per un viaggio che,come sempre,lo porterà a vagabondare per molti luoghi del mondo greco,e a massacrare ovviamente nemici a iosa.

    Come ogni nuovo capitolo della serie impone,Kratos rinnova il suo arsenale con armi e magie trovate lungo il cammino,le quali gli permettono di fare sfoggio in battaglia dei suoi poteri sovrumani e di distruggere chiunque intralci il suo viaggio. Il battle system non innova particolarmente quello tradizionale della saga,che rimane sempre ancorato ai vari comandi di attacchi,prese e parate,ma apporta una sostanziale novità: premendo L e O Kratos si lancia di corsa contro il nemico,sbattendolo a terra per prenderlo poi a pugni o testate. Una trovata semplice quanto efficace,che si sposa benissimo anche con l'altro potenziamento acquisito dal guerriero,ovvero le Fiamme di Thera. Trattasi di una coltre di fiamme che avvolgono le Lame Del Caos e gli conferiscono maggior potenza. Il resto del gameplay del gioco è rappresentato da semplici enigmi,presenti in minima quantità,e da corpose sezioni platform iper-esaltanti,senza dimenticare i fantasmagorici combattimenti con i boss,che riescono ad iniettare in corpo una scarica di adrenalina corposa con i suoi QTE frenetici e sanguinari.

    Le azioni di gioco sono accompagnate come da competenza da una colonna sonora epica e drammatica,che riesce a dare atmosfera a qualunque momento del viaggio di Kratos. Ma il vero punto forte di Ghost of Sparta,oltre ai pregi sopra menzionati,è la grafica: mai su psp si era visto un motore capace di flettere i muscoli della portatile sony così tanto,raggiungendo picchi di assoluta eccellenza in alcuni passaggi,come la parte ambientata nel vulcano di Atlantide,che oltre ad offrire adrenalina allo stato puro per continui attacchi di nemici ed eventi fantastici,vanta un sistema di illuminazione assolutamente distruttivo.

    Le peripezie di Kratos stavolta raggiungono livelli di longevità più che buoni,che vanno ben oltre l'abbastanza breve Chains Of Olympus: l'avventura può essere finita tranquillamente in un lasso di tempo che va dalle 5 alle 10 ore,ma se il gioco sarà goduto pienamente la voglia di sbloccare tutto lo sbloccabile al Tempio di Zeus (che,tra l'altro,offre anche un piccolo segreto) e di spolpare per bene gallery,video,sfide extra e modalità arena sarà molto alta.

    In conclusione,i Ready At Dawn si sono superati ancora: probabilmente,questo capitolo di God of War si merita il titolo di miglior gioco della serie insieme all'insuperabile God Of War III: una grafica assolutamente spaccamascella,una colonna sonora immersiva e perfettamente azzeccata,un gameplay solidissimo che trasuda adrenalina e fibrillazione da tutti i pori e una buona longevità sono solo alcuni dei pregi che portano questo titolo a divenire uno dei migliori giochi disponibile su PSP.

    Verdetto:


    + Tecnicamente MOSTRUOSO
    + Battaglie all'insegna del gore e dell'esaltazione
    + Longevo ed appassionante nella storia!
    + I Boss sono un concentrato di adrenalina ed epicità pura
    + Tanta roba da sbloccare!

    _______________________________________________

    - Molto facile e breve per i veterani della saga (Difetto assolutamente insignificante per i più)

    Voto:

    Grafica: 9,75
    Sonoro: 9,5
    Giocabilità: 10
    Longevità: 9
    Divertimento: 10

    FINALE: 9,5 - Kratos si supera ancora. Probabilmente un giorno i God Of War ci stancheranno,ma fino a quell'evento speriamo di poterci ancora godere altre avventure dello spartano,magari allo stesso livello di questa
    È nell'indifferenza che un uomo,un uomo vero,muore davvero.
    Sto giocando Valkyria Chronicles,Valkyria Chronicles II,Corpse Party,Tactics Ogre LUCT

  Bloody murder we will scream! [Recensione God Of War - Ghost of Sparta]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina