1.     Mi trovi su: Homepage #9179716
    Introduzione
    Brink è l’ultima fatica di Splash damage e il suo principale obiettivo è abbattere le barriere tra singolo operativa e multiplayer,ci riuscirà?Scopriamolo insieme.
    Una città che vola
    L’Arca, la città che fa da sfondo al gioco è stata costruita per far sopravvivere l’umanità all’innalzamento del livello del mare,ma dopo molti flussi migratori è diventata il centro delle battaglie fra 2 gruppi, la sicurezza che vuole mantenere l’ordine e la resistenza che vuole abbandonare l’Arca per cercare di aiutare le persone che non l’hanno raggiunta in tempo. Dopo questa premessa voi sarete chiamati a scegliere se salvare o abbandonare l’Arca scelta che influenzerà il gruppo a cui apparterrete.
    La moda dell’Arca
    Dopo aver selezionato la fazione a cui volete appartenere verrete portati nel potente editor dove sceglierete non solo le caratteristiche fisiche del vostro personaggio ma anche il suo abbigliamento e i suoi tatuaggi. Qui sarete chiamati a fare anche una scelta molto importante e cioè se il vostro personaggio dovrà essere agile e veloce o muscoloso ma lento. Questa scelta è importante perché se sarete agili avrete un approccio più alla Mirror’s edge con salti e piroette,mentre nel secondo caso non potrete fare molti salti ma sarete più resistenti ai colpi.
    Bot tante botte ora vi do’
    Come dice il titolo vi ritroverete in singolo a combattere con e contro i bot controllati dall’IA. Questi però a differenza di altri sparatutto non vi metteranno mai in difficoltà,anzi saranno i vostri compagni a farlo dato che molto spesso vi daranno in pasto ai lupi .Naturalmente la situazione migliora in multiplayer dove soprattutto con gli amici potrete fare delle azioni di guerriglia davvero ben cordinate e potrete sfruttare al meglio le abilità delle 4 classi a cui ho dedicato un intero paragrafo più avanti nella recensione. Concludo con la modalità operativa dove voi e sette amici sfiderete la IA in match poco divertenti.
    Lo stile conta…
    Splash damage come dice il titolo voleva dare al suo gioco uno stile unico ispirato a giochi come Borderlands, e la missione possiamo considerarla riuscita.Brink infatti offre dei personaggi e delle ambientazioni dallo stile davvero unico mischiando realtà e stile un po’ cartoon, cosa molto bella e davvero ben riuscita. Un altro pregio del comparto grafico è il frame rate incollato a 60fps,anche se per mantenerlo tale la risoluzione è impostata ad un livello basso. Cocludo col dire che nonostante la loro complessità le mappe di Brink tendono a ripetersi cambiando soltanto il vostro punto di vista,o resistenza o sicurezza,e quindi a stancare almeno fino all’uscita di qualche DLC con nuove mappe oltre quello gratuito già uscito a giugno.
    Il concerto dell’Arca
    L’Arca non vi offrirà un concerto musicale normale,ma uno fatto di colpi di fucile,di mitra ed esplosioni,più una serie di canzoni nei menù divertenti all’inizio che però diventano anonime e a tratti anche fastidiose dopo qualche ora. Un altro difetto sonoro sono le voci in battaglia che tendono a ripetersi sempre uguali in brevi lassi di tempo.
    … Ma anche la classe
    Come in ogni FPS in multiplayer,ma in questo caso anche in singolo,sarete chiamati a scegliere la vostra classe che a differenza di altri sparatutto non influenzerà soltanto le armi con le quali sterminare gli altri giocatori,bensì creerà una particolare situazione in cui ogni classe è indispensabile per portare la missione,con la possibilità di cambiarla durante la stessa a seconda del momento.
    Le 4 classi in questione sono:Soldato,medico ingegnere ed agente. Ogni classe ha una sua specialità che è:
    Soldato:Si occupa delle battaglie in prima linea,può distruggere gli oggetti fondamentali e rifornire di munizioni i compagni.
    Medico:Il medico come in ogni sparatutto aiuta i compagni in difficoltà e salendo di livello può sia resuscitare compagni caduti sia rendere invincibili temporaneamente.
    Ingegnere:L’ingegnere è colui che deve individuare le trappole nemiche e fare in modo che i nemici non individuino le sue. Inoltre può posizionare delle torrette automatiche ed è in grado di riparare i terminali.
    Agente:Gli agenti sono delle spie,infatti possono rubare i vestiti di un cadavere nemico ed infiltrarsi nelle loro file. Ciò è particolarmente importante soprattutto quando si deve hackerare un teminale nemico,anche se ogni volta che spara la sua copertura sparisce.
    SMART
    Smart questa parola racchiude in se il principale obiettivo di Brink e cioè fondere Mirror’s edge con CoD. Questa idea ha portato alla possibilità di percorrere gli scenari in lungo e in largo,anche se alla fine nonostante la bellezza il vantaggio pratico sia ben poco perché,soprattutto online, prima di raggiungere una posizione vantaggiosa verrete quasi sicuramente uccisi.
    La mia arma è più figa della tua
    Oltre al proprio personaggio anche le numerose bocche da fuoco presenti possono essere sottoposte ad una lunga serie di modifiche come mirini laser o altre cose simili. Le possibilità sono numerosissime ma purtroppo le armi non lo sono altrettanto.Per prima cosa le armi possono essere divise in 3 gruppi,pistole fucili d’assalto e fucili a pompa,ma difetto più grave hanno un bilanciamento dei danni completamente sbagliato,infatti che voi colpiate un nemico al petto o al piede non farà differenza e per questo si spera che gli sviluppatori intervengano con una patch.
    Conclusione
    Come avete letto nella recensione Brink è un titolo innovativo e divertente ma presenta troppi difetti per valorizzare i suoi numerosi pregi. Insomma un amante degli sparatutto online lo amerà mentre per i lupi solitari meglio astenersi.Come risposta alla domanda iniziale voglio dire sì Brink riesce nel obiettivo che si era prefissato,cioè abbattere le barriere tra singolo e multi.
    Pregi:
    -Lo stile,davvero unico
    -Il frame rate stabile a 60fps
    -Il multiplayer che affrontato con degli amici diventa molto divertente
    Difetti:
    -La campagna in singolo inesistente
    -La mancanza di una vera storia
    -La bassa risoluzione del gioco
    -I bot che rendono noiosa ogni missione in singolo.
    Voti:
    Grafica:82
    Sonoro:80
    Divertimento:89
    Longevità:92
    Globale:88

  Brink

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina