1.     Mi trovi su: Homepage #9205737
    Buongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di GTA IV, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di Oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un VERO assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco Call of Duty: Modern Warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di Halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: in un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della DIS-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?



    PLATINI : Fallout 3 - Battlefield: Bad Company 2 - Borderlands - DirT 2
  2. G.T.O.  
        Mi trovi su: Homepage #9205738
    pathfinderBuongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di GTA IV, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di Oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un VERO assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco Call of Duty: Modern Warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di Halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: in un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della DIS-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?


    Sono d'accordissimo con te dato che per fare un po di notizia i giornali e le tv sparano cazzate sul mondo dei videigiochi.
    Secondo loro tutti i milioni di persone che giocano con i videogames sarebbero
    assassini? Io penso che non è il gioco ma chi ci gioca.
    By Krona
  3.     Mi trovi su: Homepage #9205739
    pathfinderBuongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di GTA IV, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di Oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un VERO assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco Call of Duty: Modern Warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di Halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: in un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della DIS-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?

    A me un po fastidio mi da che chi ci guarda, ci vede come dei pazzi. Però sinceramente, quanto io sto con un amico che ha la mia stessa passione (i videogiochi) capisco che pazzi non siamo, perché quanto lo guardo in faccio, capisco che c'è un altra persona che si intende di videogiochi e console proprio come me, e come tutti voi e di conseguenza una persona che capisce di elettronica può essere considerato pazzo? Certo che no! Quindi ognuno a la sua passione, se ci vedono come delinquenti CAZZI loro!
    Giocando: Final Fantasy XIII- MotorStorm Apoclypse

    By Krona
  4.     Mi trovi su: Homepage #9205740
    pathfinderBuongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di GTA IV, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di Oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un VERO assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco Call of Duty: Modern Warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di Halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: in un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della DIS-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?

    C'è già il topic contro la disinformazione sui videogiochi,con relativa pagina su facebook.

    VOGLIAMO PG NON VG!!!
  5.     Mi trovi su: Homepage #9205742
    pathfinderBuongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di GTA IV, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di Oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un VERO assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco Call of Duty: Modern Warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di Halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: in un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della DIS-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?


    ma quelli sono C-O-G-L-I-O-N-I, io gioco da quando avevo cinque anni, non ho mai ucciso ne violentato ne picchiato qualcuno, e poi quella roba di CoD cosa vuol dire??? se io guardo male qualcuno sono stato incitato da hitman?? no, non credo :winkie2::winkie2:
    NULLA è REALE, TUTTO è LECITO!!!ID PSN: Lory_367

    AVATAR BY KURO!... Torna presto amico!
  6.     Mi trovi su: Homepage #9205743
    pathfinderbuongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di gta iv, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: Prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un vero assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco call of duty: Modern warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: In un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della dis-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?


    non e' il gioco che fa male ma e' la persona che gioca che sta male se fa quelle cose.
  7.     Mi trovi su: Homepage #9205744
    pathfinderBuongiorno a tutti,
    apro questo topic un pò per sfogo, visto che ormai i videogiochi e i videogiocatori sembrano essere considerati delinquenti al pari di ladri e assassini.
    Troppo spesso questo mondo dell'informazione ci etichetta come esaltati per colpa della nostra passione, i videogiochi.
    Era successo (parlando di tempi recenti ) all'uscita di GTA IV, che a detta della tv, dei giornali e dell'informazione, ci avrebbe fatto diventare tutti ladri- criminali - assassini senza cuore.
    Ora la cosa si ripete: prima, una famosa rete televisiva italiana, dice che il mostro di Oslo (quello che ha ucciso 92 persone, un VERO assassino) è stato senza ombra di dubbio ispirato dal videogioco Call of Duty: Modern Warfare 2.
    Poi, notizia recentissima, si viene a sapere che un ragazzo inglese è morto il giorno successivo a una "maratona" di Halo (10 ore di gioco ininterrote?? ) causa trombosi.
    Anche qui i media brittanici hanno attaccato l'industria videoludica, etichettandola come fautrice di giochi "mortali" e di sicuro nocivi per la salute di tutti.

    Ora mi chiedo: in un mondo dove, nonostante vari problemi che ancora sussistono, l'omofobia e il razzismo vi sono ancora è vero ma in misura decisamente minore rispetto al passato, perchè i videogiochi sono considerati un male direi "incurabile" ?

    Di sicuro è colpa della DIS-informazione del mondo dell'informazione (tv-giornali ecc.) e poi? Riusciremo a superare questi pregiudizi o no?


    Di sicuro giocare ai videogiochi fa male alla salute, e starci 10 ore non fa bene
    Io in media gioco 2 ore o meno quando non so cosa fare con varie pause, poi basta.
    Spero di non dover diventare mai un Nerd che gioca solo ai videogiochi fino a diventarne indipendente, perchè mi allontanerei dalle persone che conosco.

    Quindi quando fuori c'è una bella giornata fresca per andare in bici con i miei amici (e non sto dicendo cavolate) mentre ho la partita da finire, una missione, un gioco, un trofeo ecc. scelgo prima di tutto la prima.

    E per la pazzia dipende ovviamente da chi ci gioca.
    Ho appena finito GTA The ballad of gay tony, e devo dire che tratta argomenti pesantissimi e missioni violentissime. Il gioco mi è piaciuto moltissimo, ma non mi invoglia e buttarmi con un paracadute da un elicottero, pilotare una barca, e poi la macchina; o abbattere una nave; uccidere un vecchietto ecc.

    Quindi dipende dalla pazzia di chi ci gioca.

    PS: secondo me, ovviamente credo, la missione da cui è stato ispirato il mostro di OSLO e "Niente Russo" quella d'aeroporto della strage.
    "Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia." François Truffaut
    "Il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta" Alfred Hitchcok
    "Il cinema è come una vecchia puttana, come il circo e il varietà, e sa come dare molte forme di piacere." Federico Fellini
  8. L, lo sai che gli shinigami mangiano solo mele?  
        Mi trovi su: Homepage #9205746
    mattega97Sono d'accordissimo con te dato che per fare un po di notizia i giornali e le tv sparano cazzate sul mondo dei videigiochi.
    Secondo loro tutti i milioni di persone che giocano con i videogames sarebbero
    assassini? Io penso che non è il gioco ma chi ci gioca.

    quoto... io che adoro AC, allora dovrei andare in giro ad uccidere gente di nascosto con un paio di lame celate? non è il videogioco.... ma la mente malata di quello che lo gioca.:closedeyes:



    By Lampo
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #9205747
    mattega97Sono d'accordissimo con te dato che per fare un po di notizia i giornali e le tv sparano cazzate sul mondo dei videigiochi.
    Secondo loro tutti i milioni di persone che giocano con i videogames sarebbero
    assassini? Io penso che non è il gioco ma chi ci gioca.


    straquoto decisamente!!!!!!!!!!!!:closedeyes:
    VOGLIAMO PG NON VG!!!

    CACCIATORE INCALLITO DI TROFEI



    GIOCANDO: LBP 2, RDR GOTY, TES 5 SKYRIM, AC REVELETIONS, GTA 4, FIFA 12
    PLATINATI:ASSASSIN'S CREED 2, INFAMOUS 2, ASSASSIN' CREED BROTHERHOOD, HEAVY RAIN, LITTLE BIG PLANET

    LA MIA RECE DI INFAMOUS 2!!!
    Hai facebook? Si? Fatti conoscere qui!
    <3 19.05.10 <3
  10.     Mi trovi su: Homepage #9205749
    Alcatrazquoto... io che adoro AC, allora dovrei andare in giro ad uccidere gente di nascosto con un paio di lame celate? non è il videogioco.... ma la mente malata di quello che lo gioca.:closedeyes:


    Straquoto!! Solo perché noi giochiamo ai giochi non vuol dire che siamo malati! Se poi uno gioco e dimostra che è fuori di testa, quello è un altro conto, perché ci sono anche quelli che giocano e diventano pazzi, di certo non credo che ce ne siano in questo forum. Invece di preoccuparsi di quelli che si drogano, fumano, fanno cose "scostumate" si preoccupano di noi videogiocatori che non abbiamo mai fatto del male a nessuno.
    Giocando: Final Fantasy XIII- MotorStorm Apoclypse

    By Krona
  11. Ninja della sacra scuola di Playgeneration  
        Mi trovi su: Homepage #9205750
    Alcatrazquoto... io che adoro AC, allora dovrei andare in giro ad uccidere gente di nascosto con un paio di lame celate? non è il videogioco.... ma la mente malata di quello che lo gioca.:closedeyes:


    Quoto, questi casi sono solo presi e fatti diventare notizia da quei volponi dei giornalisti... l'informazione dei tg & co. ormai è più una disinformzione, ormai i tg mi fanno ribbrezzo, solo a parlare di cronaca nera, stupide congetture sui giorni d'oggi, retorica, populismo :closedeyes:... o nel meglio delle ipotesi servizi osè come quelli di Studio aperto :lol:
    Comunque chiudo con questo sfogo :D

  Il videogioco:fa male e incita alla violenza

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina