1.     Mi trovi su: Homepage #9222953
    Pelè:« How do you spell Pelé? G-O-D » « Come si scrive Pelé? D-I-O »
    (Titolo del Sunday Times il giorno dopo la finale dei Mondiali 1970)
    Pelé, pseudonimo con cui è universalmente noto Edson Arantes do Nascimento (Três Corações, 23 ottobre 1940), è un ex calciatore e dirigente sportivo brasiliano, considerato da molti esperti e appassionati il miglior calciatore di tutti i tempi.Lo pseudonimo Pelé con cui è universalmente noto nacque dal soprannome che gli fu dato ai tempi della scuola.È anche conosciuto come O Rei (in italiano Il Re),O Rei do Futebol (Il Re del Calcio)o anche Perla Nera (in portoghese Pérola Negra).Fu l'unico calciatore a vincere tre edizioni dell'allora Coppa Rimet,con la Nazionale brasiliana nel 1958, 1962 e 1970. Il suo gol realizzato alla Svezia nella finale del 1958 è considerato il terzo più grande gol nella storia della Coppa del Mondo FIFA e primo tra quelli realizzati in una finale di un campionato del mondo.Detiene il record di reti realizzate in carriera: 1.281 in 1.363 partite.Inoltre è stato nominato Calciatore sudamericano dell'anno nel 1973,"Atleta del Secolo" dal CIO nel 1999 e "Calciatore del Secolo" insieme a Maradona dalla FIFA nel 2000,mentre è stato dichiarato "Tesoro nazionale" dal presidente del Brasile Jânio Quadros.Fa anche parte della National Soccer Hall of Fame ed è stato inserito dal settimanale statunitense TIME nel "TIME 100 Heroes & Icons" del XX secolo.Attualmente è presidente onorario del Santos e presidente del New York Cosmos, sue ex squadre.Pelé fu un calciatore completo, capace di coniugare tecnica e abilità atletiche, intelligenza e velocità, precisione nei passaggi e senso del gol.A tal proposito, si ricorda che segnò cinque reti in un solo incontro in almeno sei occasioni, realizzò quattro gol in una singola partita trenta volte ed aggiunse a ciò novantadue triplette.Il giornalista sportivo Gianni Brera disse che «Pelé vede il gioco suo e dei compagni: lascia duettare in affondo chi assume l'iniziativa dell'attacco e, scattando a fior d'erba, arriva a concludere. Mettete tutti gli assi che volete in negativo, poneteli uno sull'altro: esce una faccia nera, un par di cosce ipertrofiche e un tronco nel quale stanno due polmoni e un cuore perfetti».Il repertorio di dribbling di Pelé includeva una particolare giocata che in Brasile viene chiamata drible da vaca; un esempio di questa si ebbe nella partita contro l'Uruguay del Mondiale del 1970, quando l'attaccante lasciò passare il pallone – senza toccarlo – verso un lato del portiere Ladislao Mazurkiewicz e si lanciò su quello opposto, disorientando l'avversario.Pelé fu anche un eccelso colpitore di testa, nonostante la statura relativamente ridotta; nella finale della citata edizione dei Mondiali di calcio marcò un gol effettuando un balzo da atleta

    Roberto Baggio[/COLOR]:« I rigori li sbagliano soltanto quelli che hanno il coraggio di tirarli. »(Roberto Baggio) Roberto Baggio (Caldogno, 18 febbraio 1967) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, attuale Presidente del Settore tecnico della FIGC.Considerato uno dei migliori giocatori della storia del calcio italiano,occupa la 16ª posizione (primo italiano) nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer, ed è stato inserito da Pelé nel FIFA 100, la lista dei 125 più grandi calciatori viventi divulgata il 4 marzo 2004.Pur non avendo mai vinto la classifica dei marcatori, è il sesto realizzatore di sempre del campionato di Serie A con 205 gol, preceduto da Piola, Nordahl, Meazza, Altafini e Totti.In Nazionale conta 56 presenze e 27 gol, che lo collocano al quarto posto tra i realizzatori in maglia azzurra, a pari merito con Alessandro Del Piero. È l'unico calciatore italiano ad aver segnato in tre diverse edizioni dei Campionati del mondo (1990, 1994 e 1998). È stato vicecampione del Mondo nel 1994 e ha raggiunto il terzo posto ai Mondiali nel 1990.In totale tra club e Nazionale ha giocato 700 partite ufficiali segnando 318 gol.Vincitore di pochi trofei con le squadre di club nelle quali ha militato, a livello individuale ha conseguito numerosi riconoscimenti, aggiudicandosi tra l'altro il Pallone d'oro 1993 (uno dei 5 italiani ad essere stato premiato con il Pallone d'oro assieme a Omar Sivori, Gianni Rivera, Paolo Rossi e Fabio Cannavaro), anno in cui è stato eletto anche FIFA World Player da una giuria composta dai commissari tecnici e dai capitani delle Nazionali di tutti i continenti.È uno dei 5 calciatori (gli altri sono Giovanni Ferrari, Riccardo Toros, Eraldo Mancin e Alessandro Orlando) ad aver vinto due scudetti consecutivi con due differenti squadre in Italia.Soprannominato Divin codino, era un fantasista, adatto anche in fase di trequartista.Nei calci di punizione era uno dei migliori specialisti italiani,abile anche dai tiri dagli 11 metri.Michel Platini lo definì un «nove e mezzo», perché lo vedeva metà attaccante e metà rifinitore.

    [COLOR="red"]Luís Nazário de Lima Ronaldo
    :Ronaldo Luís Nazário de Lima, conosciuto in Europa semplicemente come Ronaldo (Rio de Janeiro, 22 settembre 1976), è un ex calciatore brasiliano, di ruolo attaccante.Soprannominato O Fenômeno (in italiano Il Fenomeno), è considerato uno dei migliori giocatori nella storia del calcio. Inserito da Pelé nel marzo 2004 nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi, con la Nazionale brasiliana vanta 97 presenze e 62 gol e si è laureato per due volte campione del mondo, nel 1994 e nel 2002. È stato eletto per 3 volte FIFA World Player(1996, 1997, 2002) e per 2 volte Pallone d'oro (1997, 2002) ed è anche il miglior marcatore assoluto della storia dei Mondiali con 15 gol in 19 partite, uno in più di Gerd Müller e Miroslav Klose.Ha iniziato la propria carriera professionistica nel 1993 tra le fila del Cruzeiro per poi trasferirsi in Europa al PSV Eindhoven. Dopo due stagioni nei Paesi Bassi, Ronaldo nel 1996 si è trasferito in Spagna, al Barcellona. Nel 1997 è stato ceduto all'Inter dove la sua permanenza è stata condizionato da due gravi infortuni. Dopo cinque anni tra le file dei nerazzurri, il brasiliano è tornato in Spagna, questa volta al Real Madrid. Ha trascorso 4 stagioni e mezza nella squadra madrilena e nel 2007 è passato al Milan, dove ha subito un nuovo grave infortunio. Dal 2009 al 2011, anno del ritiro dal calcio giocato, è tornato in patria giocando per il Corinthians.Ronaldo è stato un giocatore completo,abile con entrambi i piedi, dotato di un gran senso del gol,potente fisicamente e dotato di tecnica e freddezza straordinarie.Nel suo bagaglio tecnico rientravano finte, dribbling e doppi passi.Nel novero delle sue abilità vi erano anche i calci piazzati: è un buon rigorista e tiratore di punizioni. Abile anche di testa, era dotato di una rapidità straordinaria e di un buono scatto.Tuttavia la sua carriera è stata costellata da infortuni, alcuni dei quali molto gravi, che ne hanno in parte limitato velocità e mobilità.


    Gerd Muller:Gerhard Müller detto Gerd (Nördlingen, 3 novembre 1945) è un dirigente sportivo ed ex calciatore tedesco, di ruolo attaccante. Campione del mondo con la sua Nazionale nel 1974 e campione d'Europa sia a livello di nazionale che di club, è considerato uno dei migliori attaccanti della storia del calcio.In ragione della sua prolificità Müller fu ribattezzato Bomber der Nation ("Il cannoniere nazionale") e, vista la sua statura non eccezionale, Kleines dickes Müller ("Il piccolo grasso Müller", con una forzatura alla declinazione dell'aggettivo). Sopperì con un notevole senso del gol ai suoi mezzi tecnici non esattamente raffinati: moltissime delle sue marcature sono "di rapina", realizzate sfruttando la minima incertezza difensiva avversaria.Il ruolino di marcia internazionale di Gerd Müller fu perfettamente in linea con quello del campionato tedesco: con il Bayern Monaco segnò 69 goal in 77 partite ufficiali nelle Coppe Europee (ma la Uefa non computa le sette reti che segnò in Coppa delle Fiere, in quanto competizione non organizzata dalla Uefa) ed è uno tra i pochi calciatori con più di 50 presenze in nazionale a vantare più goal segnati che gettoni di presenza: nelle 62 volte in cui ha vestito la maglia della Germania Ovest ha segnato 69 gol.Nel 1970 gli fu assegnato il Pallone d'oro
    My collectionIl torneo per decidere chi è il miglior calciatore al mondo

    Quote:





    Originally Posted by Kurosaki_Ichigo


    Ok, sei il re delle immagini Onizukiane...





    Quote:





    Originally Posted by Crash_pgl


    Era il perfetto connubio tra uno stupratore e un prof.
    Lo chiamavano...
    LO STUPROF





    Quote:





    Originally Posted by Dragon90


    già tu sei il professore onnipresente, con la f*ga sempre in mente .-.





    Quote:





    Originally Posted by K2Andreas


    Ti nomino primo padre fondatore degli stupratori




  2.     Mi trovi su: Homepage #9222954
    Questo è un girone bello tosto :closedeyes:
    My collectionIl torneo per decidere chi è il miglior calciatore al mondo

    Quote:





    Originally Posted by Kurosaki_Ichigo


    Ok, sei il re delle immagini Onizukiane...





    Quote:





    Originally Posted by Crash_pgl


    Era il perfetto connubio tra uno stupratore e un prof.
    Lo chiamavano...
    LO STUPROF





    Quote:





    Originally Posted by Dragon90


    già tu sei il professore onnipresente, con la f*ga sempre in mente .-.





    Quote:





    Originally Posted by K2Andreas


    Ti nomino primo padre fondatore degli stupratori




  3.     Mi trovi su: Homepage #9222958
    giannj Pelè:« How do you spell Pelé? G-O-D » « Come si scrive Pelé? D-I-O »
    (Titolo del Sunday Times il giorno dopo la finale dei Mondiali 1970)
    Pelé, pseudonimo con cui è universalmente noto Edson Arantes do Nascimento (Três Corações, 23 ottobre 1940), è un ex calciatore e dirigente sportivo brasiliano, considerato da molti esperti e appassionati il miglior calciatore di tutti i tempi.Lo pseudonimo Pelé con cui è universalmente noto nacque dal soprannome che gli fu dato ai tempi della scuola.È anche conosciuto come O Rei (in italiano Il Re),O Rei do Futebol (Il Re del Calcio)o anche Perla Nera (in portoghese Pérola Negra).Fu l'unico calciatore a vincere tre edizioni dell'allora Coppa Rimet,con la Nazionale brasiliana nel 1958, 1962 e 1970. Il suo gol realizzato alla Svezia nella finale del 1958 è considerato il terzo più grande gol nella storia della Coppa del Mondo FIFA e primo tra quelli realizzati in una finale di un campionato del mondo.Detiene il record di reti realizzate in carriera: 1.281 in 1.363 partite.Inoltre è stato nominato Calciatore sudamericano dell'anno nel 1973,"Atleta del Secolo" dal CIO nel 1999 e "Calciatore del Secolo" insieme a Maradona dalla FIFA nel 2000,mentre è stato dichiarato "Tesoro nazionale" dal presidente del Brasile Jânio Quadros.Fa anche parte della National Soccer Hall of Fame ed è stato inserito dal settimanale statunitense TIME nel "TIME 100 Heroes & Icons" del XX secolo.Attualmente è presidente onorario del Santos e presidente del New York Cosmos, sue ex squadre.Pelé fu un calciatore completo, capace di coniugare tecnica e abilità atletiche, intelligenza e velocità, precisione nei passaggi e senso del gol.A tal proposito, si ricorda che segnò cinque reti in un solo incontro in almeno sei occasioni, realizzò quattro gol in una singola partita trenta volte ed aggiunse a ciò novantadue triplette.Il giornalista sportivo Gianni Brera disse che «Pelé vede il gioco suo e dei compagni: lascia duettare in affondo chi assume l'iniziativa dell'attacco e, scattando a fior d'erba, arriva a concludere. Mettete tutti gli assi che volete in negativo, poneteli uno sull'altro: esce una faccia nera, un par di cosce ipertrofiche e un tronco nel quale stanno due polmoni e un cuore perfetti».Il repertorio di dribbling di Pelé includeva una particolare giocata che in Brasile viene chiamata drible da vaca; un esempio di questa si ebbe nella partita contro l'Uruguay del Mondiale del 1970, quando l'attaccante lasciò passare il pallone – senza toccarlo – verso un lato del portiere Ladislao Mazurkiewicz e si lanciò su quello opposto, disorientando l'avversario.Pelé fu anche un eccelso colpitore di testa, nonostante la statura relativamente ridotta; nella finale della citata edizione dei Mondiali di calcio marcò un gol effettuando un balzo da atleta

    Roberto Baggio[/COLOR]:« I rigori li sbagliano soltanto quelli che hanno il coraggio di tirarli. »(Roberto Baggio) Roberto Baggio (Caldogno, 18 febbraio 1967) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, attuale Presidente del Settore tecnico della FIGC.Considerato uno dei migliori giocatori della storia del calcio italiano,occupa la 16ª posizione (primo italiano) nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer, ed è stato inserito da Pelé nel FIFA 100, la lista dei 125 più grandi calciatori viventi divulgata il 4 marzo 2004.Pur non avendo mai vinto la classifica dei marcatori, è il sesto realizzatore di sempre del campionato di Serie A con 205 gol, preceduto da Piola, Nordahl, Meazza, Altafini e Totti.In Nazionale conta 56 presenze e 27 gol, che lo collocano al quarto posto tra i realizzatori in maglia azzurra, a pari merito con Alessandro Del Piero. È l'unico calciatore italiano ad aver segnato in tre diverse edizioni dei Campionati del mondo (1990, 1994 e 1998). È stato vicecampione del Mondo nel 1994 e ha raggiunto il terzo posto ai Mondiali nel 1990.In totale tra club e Nazionale ha giocato 700 partite ufficiali segnando 318 gol.Vincitore di pochi trofei con le squadre di club nelle quali ha militato, a livello individuale ha conseguito numerosi riconoscimenti, aggiudicandosi tra l'altro il Pallone d'oro 1993 (uno dei 5 italiani ad essere stato premiato con il Pallone d'oro assieme a Omar Sivori, Gianni Rivera, Paolo Rossi e Fabio Cannavaro), anno in cui è stato eletto anche FIFA World Player da una giuria composta dai commissari tecnici e dai capitani delle Nazionali di tutti i continenti.È uno dei 5 calciatori (gli altri sono Giovanni Ferrari, Riccardo Toros, Eraldo Mancin e Alessandro Orlando) ad aver vinto due scudetti consecutivi con due differenti squadre in Italia.Soprannominato Divin codino, era un fantasista, adatto anche in fase di trequartista.Nei calci di punizione era uno dei migliori specialisti italiani,abile anche dai tiri dagli 11 metri.Michel Platini lo definì un «nove e mezzo», perché lo vedeva metà attaccante e metà rifinitore.

    [COLOR="red"]Luís Nazário de Lima Ronaldo
    :Ronaldo Luís Nazário de Lima, conosciuto in Europa semplicemente come Ronaldo (Rio de Janeiro, 22 settembre 1976), è un ex calciatore brasiliano, di ruolo attaccante.Soprannominato O Fenômeno (in italiano Il Fenomeno), è considerato uno dei migliori giocatori nella storia del calcio. Inserito da Pelé nel marzo 2004 nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi, con la Nazionale brasiliana vanta 97 presenze e 62 gol e si è laureato per due volte campione del mondo, nel 1994 e nel 2002. È stato eletto per 3 volte FIFA World Player(1996, 1997, 2002) e per 2 volte Pallone d'oro (1997, 2002) ed è anche il miglior marcatore assoluto della storia dei Mondiali con 15 gol in 19 partite, uno in più di Gerd Müller e Miroslav Klose.Ha iniziato la propria carriera professionistica nel 1993 tra le fila del Cruzeiro per poi trasferirsi in Europa al PSV Eindhoven. Dopo due stagioni nei Paesi Bassi, Ronaldo nel 1996 si è trasferito in Spagna, al Barcellona. Nel 1997 è stato ceduto all'Inter dove la sua permanenza è stata condizionato da due gravi infortuni. Dopo cinque anni tra le file dei nerazzurri, il brasiliano è tornato in Spagna, questa volta al Real Madrid. Ha trascorso 4 stagioni e mezza nella squadra madrilena e nel 2007 è passato al Milan, dove ha subito un nuovo grave infortunio. Dal 2009 al 2011, anno del ritiro dal calcio giocato, è tornato in patria giocando per il Corinthians.Ronaldo è stato un giocatore completo,abile con entrambi i piedi, dotato di un gran senso del gol,potente fisicamente e dotato di tecnica e freddezza straordinarie.Nel suo bagaglio tecnico rientravano finte, dribbling e doppi passi.Nel novero delle sue abilità vi erano anche i calci piazzati: è un buon rigorista e tiratore di punizioni. Abile anche di testa, era dotato di una rapidità straordinaria e di un buono scatto.Tuttavia la sua carriera è stata costellata da infortuni, alcuni dei quali molto gravi, che ne hanno in parte limitato velocità e mobilità.


    Gerd Muller:Gerhard Müller detto Gerd (Nördlingen, 3 novembre 1945) è un dirigente sportivo ed ex calciatore tedesco, di ruolo attaccante. Campione del mondo con la sua Nazionale nel 1974 e campione d'Europa sia a livello di nazionale che di club, è considerato uno dei migliori attaccanti della storia del calcio.In ragione della sua prolificità Müller fu ribattezzato Bomber der Nation ("Il cannoniere nazionale") e, vista la sua statura non eccezionale, Kleines dickes Müller ("Il piccolo grasso Müller", con una forzatura alla declinazione dell'aggettivo). Sopperì con un notevole senso del gol ai suoi mezzi tecnici non esattamente raffinati: moltissime delle sue marcature sono "di rapina", realizzate sfruttando la minima incertezza difensiva avversaria.Il ruolino di marcia internazionale di Gerd Müller fu perfettamente in linea con quello del campionato tedesco: con il Bayern Monaco segnò 69 goal in 77 partite ufficiali nelle Coppe Europee (ma la Uefa non computa le sette reti che segnò in Coppa delle Fiere, in quanto competizione non organizzata dalla Uefa) ed è uno tra i pochi calciatori con più di 50 presenze in nazionale a vantare più goal segnati che gettoni di presenza: nelle 62 volte in cui ha vestito la maglia della Germania Ovest ha segnato 69 gol.Nel 1970 gli fu assegnato il Pallone d'oro


    Pelè:closedeyes:
  4.     Mi trovi su: Homepage #9222964
    girone tosto, è vero...
    ma voto senza dubbi ronaldo, che è stato un grandissimo campione, e ha vinto tutto in pochi anni... e se non c' era l' infortunio sarebbe diventato il migliore..
    Grazie mille a Krona per il set :3
    Le mie recensioni
    Dead Island
    Tes v: Skyrim No, il 76 non è l' anno di nascita, ma porco il fritto misto, ho 17 anni -.-"
  5.     Mi trovi su: Homepage #9222967
    Dai cavolo votate! lo sapevo io che si doveva aspettare ancora un pò...non c'è ancora nessuno nel foro,tutti in vacanza...:sadley:
    My collectionIl torneo per decidere chi è il miglior calciatore al mondo

    Quote:





    Originally Posted by Kurosaki_Ichigo


    Ok, sei il re delle immagini Onizukiane...





    Quote:





    Originally Posted by Crash_pgl


    Era il perfetto connubio tra uno stupratore e un prof.
    Lo chiamavano...
    LO STUPROF





    Quote:





    Originally Posted by Dragon90


    già tu sei il professore onnipresente, con la f*ga sempre in mente .-.





    Quote:





    Originally Posted by K2Andreas


    Ti nomino primo padre fondatore degli stupratori




  Il miglior calciatore al mondo(Ottavi di finale) [Girone 10]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina