1.     Mi trovi su: Homepage #9227054
    Questa che leggerete non è una vera e propria recensione. Più che altro, mi sento l'obbligo di chiamarla "Critica". E' la prima che faccio, e molto probabilmente non sarà l'ultima. Non è una critica verso un gioco non piaciuto, ma verso un gioco conosciuto. Non darò voti numerici, ma solo consigli e qualche spunto su questo gioco, che molti, l'hanno sottovalutato... ma anche sopravvalutato...

    L.A. Noir è uno di quei giochi, o meglio, è l'ultimo gioco uscito dalla testa di quel gruppo di tizi chiamati "Rockstar".
    E come ogni gioco marcato Rockstar, questo si presenta come gioco unico, gioco anormale, gioco fuori dalle linee. Insomma, un gioco unico nel suo genere. Un gioco che potrà essere preso come esempio per i giochi futuri.
    Ma L.A. Noir non è solo un gioco, è un'idea. Un nuovo modo di sfruttare un Blu-Ray Disc che ruota all'interno della PS3. Basta con l'azione sfrenata, basta con il platform, l'avventura, l'horror, gli zombie e tutta la giostra. Basta. Ora si da il via ad un nuovo modo di giocare. Gira in giro, cercando oggetti che sembrano un niente, e invece sono tutto. Parla con persone sconosciute che sembrano scollegate, ma che invece fanno parte di un'insieme molto grande.
    L.A. Noir è questo. Un nuovo modo di giocare.
    Ed è qui che i videogiocatori formano due fazioni diverse. Se da una parte molti pensano che sia il massimo dei giochi (o quasi), dall'altra c'è chi dice che non è tutto questo grande giocone, anzi, per molti risulta bruttino e ripetitivo.
    Ma in mezzo a queste due fazioni, ci sono dei pochi soggetti che sono in accordo e in disaccordo con i videogiocatori che li circondano.
    E io penso di essere uno quelli.
    Il gioco si presenta bene, molto bene. A primo impatto, sembra proprio quel gioco di cui molti parlano, questa gran figata che supera tutti e tutto. Ma proprio quando il gioco sembra perfetto, quando arriva quel momento in cui dici "E' incredibilmente quasi perfetto", ecco che ti arriva la batosta.
    Questa batosta può arrivare a inizio, metà o fine gioco. Perché finito l'effetto sorpresa, il cervello non si fa più entusiasmare e capta anche i piccoli difetti.
    E forse un grande neo di questo gioco, è che è come un palloncino troppo gronfiato da troppa gente.
    Alcune volte la guida del partner non è veritiera, visto che sbatte a destra e a manca. Alcuni casi troppo semplici, e le menti più sveglie capiranno tutto solo con uno sguardo. Alcuni atteggiamenti dei pg non sono veritieri (prendi in esempio lo psicologo ed Elsa verso il finale. Non dico altro!!!). Scordatevi di poter fermare un sospetto sparandogli alla gamba, perché non sei così "libero".
    Chi mastica un po' di inglese, noterà che la traduzione a volte non è il massimo. Impossibile intraprendere un inseguimento in macchina e sparare alle gomme, visto che è il partner che (di tanto in tanto) lo può fare. E per molti, la trama verso il finale sarà scontata e deludente.
    Piccoli difetti, ovvio, coperti da grandi pregi come il Motion Capture, ultima trovata di casa Rockstar. Ma per noi italiani fortunati, è difficile godersi filmati ben fatti e leggere i sottotitoli contemporaneamente, anche perché alcuni sottotitoli non durano abbastanza tempo.
    Forse questo, questo è il difetto più grosso. E inoltre, la rigiocabilità è altrettanto scarsetta.
    L.A. Noir, a conti fatti, è un gioco, un grande gioco. Un grande giocone. Ma è come quei quadri, libri, film, canzoni che sono bellI da godersi una volta, e poi basta.

    Risultato.
    Questo è un gioco che deve entrare nella tua collezione... ma non ad ogni costo.

  2.     Mi trovi su: Homepage #9227055
    Buona rece, concordo su quasi tutto ma.....

    Dragon90
    L.A. Noir, a conti fatti, è un gioco, un grande gioco. Un grande giocone. Ma è come quei quadri, libri, film, canzoni che sono bellI da godersi una volta, e poi basta.

    Non sò di cosa tu stia parlando qui. :lol:
    Kid Icarus: Uprising Music - The War's End/Final Boss Theme (Chapter 25)


    "Il mio Fan Club Preferito" [Rocco Siffredi]
    "Un vero capolavoro di grafica. 100/100" [Playgen]
    "Un gruppo per veri duri" [Trentalance]
    "Altro che Elena e Chloe, questo è il gruppo che fa per me" [Nathan Drake]
    "Questo club è persino migliore del POLLOOOOOOO" [Richard Benson]
    E tu che aspetti? Entra subito nel Misa Campo Fan Club!
  3.     Mi trovi su: Homepage #9227056
    Dragon90E per molti, la trama verso il finale sarà scontata e deludente.


    Eh, sì, come no...è una delle migliori trame videoludiche e me la sminuisci così?? ._.

    E in ogni caso è possibile ripetere le domande agli interrogati, al fine di concentrarsi meglio.

    La guida del partner finisce dopo il dialogo di base (che a volte non c'è anche, figurarsi) e inoltre non mi sembrà un super difetto.

    In ogni caso è una bella recensione, scritta bene, complimenti. :laugh:
  4.     Mi trovi su: Homepage #9227058
    Concordo con te. L.A. Noire è senza dubbio un ottimo gioco, ma di sicuro non un capolavoro. Anch'io mi sono accorto che può risultare ripetitivo. Senza spoilerare niente, sono arrivato alla sezione Omicidi e i casi sono molto simili tra loro e alla fine rischiano di annoiare: interroga questo, cerca quell'altro, vai di qua, trova di la...è sempre la solita solfa.
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9227059
    Personalmente condivido tutto. Anche se mi diverto anche a rigiocarlo questo gioco. Comunque L.A.Noire era quello che mi aspettavo, un ottimo gioco molto originale ma non quello che tutti credevano ovvero un GTA ambientato negli anni 40'.
    Per chi vuole giocare qualche partitina su Xbox Live

    Stò giocando: Rage
    GIAN_LORENZO97 COLLECTIONFINALMENTE CON LE FOTO
  6.     Mi trovi su: Homepage #9227060
    Concordo pienamente, io la prima volta che l'ho fatto mi ha divertito tantissimo, ma ora il fatto di rigiocarlo lo rende meno divertente, perchè una volta che sai i misteri e le indagini non c'è più gusto... ma rimane sempre un capolavoro; se ci sarà un prossimo L.A. Noire, vogliono che lo rendino più Sanbox è più alla GTA, anche se sappiamo benissimo che GTA non ha assolutamente a che fare con L.A. Noire... con qualcosa di più insomma. :shiny:

    Ringrazio Gianlorenzo97 per la firma
    La Mia Collezione: http://www.playgen.it/showthread.php?t=17508
    Sto Giocando A: Duke Nukem Forever - Mafia II
    A VOLTE LA PRESUNZIONE E' LA VERITA'.
  7.     Mi trovi su: Homepage #9227063
    Dragon90e io non riesco a capire la tua confusione XD

    ps: bella firma :lol:

    Non esistono canzoni da essere ascoltate una volta o quadri da guardare una sola volta.
    Però per il resto concordo. :lol:


    P.S.
    Se ti piace aderisci al gruppo, clicca il link sulla scritta. :ihih:
    Kid Icarus: Uprising Music - The War's End/Final Boss Theme (Chapter 25)


    "Il mio Fan Club Preferito" [Rocco Siffredi]
    "Un vero capolavoro di grafica. 100/100" [Playgen]
    "Un gruppo per veri duri" [Trentalance]
    "Altro che Elena e Chloe, questo è il gruppo che fa per me" [Nathan Drake]
    "Questo club è persino migliore del POLLOOOOOOO" [Richard Benson]
    E tu che aspetti? Entra subito nel Misa Campo Fan Club!
  8.     Mi trovi su: Homepage #9227064
    Altair97Eh, sì, come no...è una delle migliori trame videoludiche e me la sminuisci così?? ._.

    E in ogni caso è possibile ripetere le domande agli interrogati, al fine di concentrarsi meglio.

    La guida del partner finisce dopo il dialogo di base (che a volte non c'è anche, figurarsi) e inoltre non mi sembrà un super difetto.

    In ogni caso è una bella recensione, scritta bene, complimenti. :laugh:


    la trama non l'ho sminuita XD ho detto solo che il finale è scontato.

    ma non ho detto che la guida del partner è un super difetto XD

    non ho capito quella roba degli interrogatori. su quello non ho detto niente .-.

    grazie :lol:

  9.     Mi trovi su: Homepage #9227065
    Dragon90la trama non l'ho sminuita XD ho detto solo che il finale è scontato.

    Scontato non tanto, un bel pò di gente credeva che
    morisse Kelso e non Cole
    e il
    funerale è l'angolo degli stronzi di merda, con Petersen che tradisce Kelso prima e poi crea un impero più corrotto di prima, alla fine è la metafora dei tempi di oggi


    non ho capito quella roba degli interrogatori. su quello non ho detto niente .-.

    Hai detto che i sottotitoli erano troppi veloci, e ho implicato il fatto degli interrogatori ^^ :lol:

    grazie :lol:


    Di niente ^^

  L.A. Noir: Quando un palloncino viene gonfiato troppo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina