1.     Mi trovi su: Homepage #9238125

    I cyborg sono tra noi. Rob Spence, canadese di 35 anni, ha installato una videocamera all’interno del bulbo oculare dopo aver perso un occhio da bambino. Ora, grazie al suo occhio bionico, registra ciò che vede e ha realizzato un documentario dedicato a coloro che, in seguito a incidenti, hanno deciso di rivolgersi alla tecnologia: “E’ solo l’inizio – racconta Spence – ''In futuro ci saranno sempre più cyborg”.
    Diciannove anni fa, a causa di un incidente con un fucile, Rob ha perso l’uso dell’occhio destro. Sei anni fa, in seguito al peggioramento delle condizioni del bulbo, i medici hanno deciso di rimuoverlo. “Chiunque perda un occhio non pensa ad altro che a come sostituirlo, a come riaverlo. Così ho iniziato a contattare scienziati e ingegneri e, due anni fa, ho avuto tra le mani per la prima volta il prototipo del mio nuovo occhio. Time Magazine l’ha inserito tra le migliori invenzioni dell’anno”.
    La curiosità è da sempre il motore di Rob Spence. “Sono un regista di documentari e questo mi porta a pensare continuamente a nuove idee, innovative. Il nostro mondo è pieno di videocamere, anche minuscole. E’ sufficiente guardare il proprio cellulare per rendersene conto. Da qui è nata l’idea di inserirne una nel nostro occhio.
    Giunto a Milano in qualità di testimonial del nuovo capitolo della saga video ludica “Deus Ex: Human revolution”, Rob Spence ha anche presentato il suo ultimo lavoro, realizzato in collaborazione con la casa di produzione Eidos del videogame. “Nel film incontro persone speciali che, come me, hanno perso parti del corpo e le hanno rimpiazzate con la tecnologia. Credo siano pionieri che anticipano un mondo che, certamente, verrà. Forse in futuro ci sarà chi, al fine di migliorare le proprie prestazioni, deciderà di tagliarsi un braccio o di rimuovere il proprio occhio…”.
    Il documentario costringe a una riflessione sul ruolo sempre più preponderante che la tecnologia, oggi, riveste nella nostra vita. “I cyborg esistono già: sono esseri umani che, mediante l’utilizzo della scienza, aumentano le proprie capacità. Certo, il mio caso regala maggiore clamore perché, soprattutto sul web, è accostato alla fantascienza, a Star Trek. Se ci pensiamo, però, non siamo di fronte a una rivoluzione. Anche i nostri vestiti, di fatto, ci rendono cyborg: rispetto a quelli che indossavano i nostri avi, infatti, ci proteggono sempre meglio dal freddo. Discorso simile anche per le scarpe che indossiamo. Tutto questo grazie alla tecnologia".
    Rob Spence non è in grado di "vedere" con il suo nuovo occhio ma può solo registrare quello che inquadra. Una carta magnetica aziona la videocamera mentre le immagini vengono inviate a un ricevitore esterno dotato di tecnologia wireless. Rob può poi scaricare dal dispositivo le immagini, salvate su hard-disk, e utilizzarle sul computer.
    Nel mondo Rob è conosciuto come Eyeborg, un soprannome che ha scelto lui stesso: “Penso funzioni, mischia la parola occhio con il termine cyborg. E’ facile da ricordare ma l'ho scelto soprattutto perché è cool”.

    Allora... Cosa avete da dire in proposito???

    Ringrazio Gianlorenzo97 per la firma
    La Mia Collezione: http://www.playgen.it/showthread.php?t=17508
    Sto Giocando A: Duke Nukem Forever - Mafia II
    A VOLTE LA PRESUNZIONE E' LA VERITA'.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9238127
    Il futuro di Deus Ex???!!! Che cavolo centra!!!11!!! Quì si parla di realtà, io che pensavo fosse il prossimo Deus Ex:mad2: Comunque... Non credo che nel futuro saremo tutti macchine. Un conto è avere delle proprie braccia un conto è quello di avere arti sintetiche. Questo però potrebbe essere utile per qualcuno(come il tizio) che ha avuto incidenti ecc...
    P.S: Lo sò che in Deus Ex si parla di arti meccanici ecc... Però dal titolo si capisce come se fosse un seguito. Inoltre quì si parla di persone, non di Adam Jensen...
    Per chi vuole giocare qualche partitina su Xbox Live

    Stò giocando: Rage
    GIAN_LORENZO97 COLLECTIONFINALMENTE CON LE FOTO
  3.     Mi trovi su: Homepage #9238128
    Entony_The_BestDico che e mitico sto qui con la telecamerina infilata in un'occhio :nosmile:


    In che senso???

    Ringrazio Gianlorenzo97 per la firma
    La Mia Collezione: http://www.playgen.it/showthread.php?t=17508
    Sto Giocando A: Duke Nukem Forever - Mafia II
    A VOLTE LA PRESUNZIONE E' LA VERITA'.
  4.     Mi trovi su: Homepage #9238130
    E' mitico, ho sempre sognato di essere un cyborg!

    BuGGia

    :lol:


    Platini: Assassin's Creed II, Assassin's Creed: Brotherhood, Assassin's Creed: Revelations, Borderlands, Darksiders, God of War III, inFamous, Jak 1, Jak 2: Renegade, Jak 3, Ratchet & Clank, Ratchet & Clank 2, Ratchet & Clank 3, Resistance 3, Uncharted, Uncharted 2, Uncharted 3, WWE‘ 12.

    Una volta l'online era un extra per il single player. Ora il single player è un extra per l'online.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9238134
    mattega97Posso dire che la tecnologia fa passi da gigante:laugh:


    Credo proprio di sì... ;)

    Ringrazio Gianlorenzo97 per la firma
    La Mia Collezione: http://www.playgen.it/showthread.php?t=17508
    Sto Giocando A: Duke Nukem Forever - Mafia II
    A VOLTE LA PRESUNZIONE E' LA VERITA'.
  6. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #9238135
    Valerio95Non c'è da meravigliarsi, i progressi in quest'ambito sono assai sviluppati. C'è anche chi riesce a governare un braccio meccanico con la mente, come potete vedere qui (tra l'altro, il tipo del video, che è pure italiano, non è l'unico ad aver sperimentato una cosa del genere).


    Il ragazzo di quel video è un italiano :lol:
    Si puo sentire ''Ho avuto un incidente nel 2006'' a 0.19.
    Che figata la tecnologia Italiana.

  Eyeborg: Il futuro di Deus Ex è possibile...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina