1.     Mi trovi su: Homepage #9250024



    Titolo: Enslaved: Odissey to the West
    Distributore: Namco Bandai
    Sviluppatore: Ninja Theory
    Genere: Action – Adventure
    Numero max giocatori: 1
    Online: no
    Data uscita: 7 ottobre 2010
    Pegi: 16
    Prezzo consigliato: 29.99€

    L’estate è per antonomasia la stagione più povera per quanto riguarda le uscite videoludiche. Quella del 2011 non si è distinta dalle precedenti. In attesa di quello che promette di essere uno degli autunni più prolifici di sempre (non voglio nemmeno nominare tutti i blockbuster pronti a esaurire ogni nostra liquidità), quest’estate mi ha permesso di rigiocare giochi che ho adorato (Red Dead Redemption) e di giocarne di nuovi che, per un motivo o per un altro, mi ero perso. Uno di questi è proprio Enslaved: Odissey to the West, che mi appresto a recensire. Spero apprezzerete.


    STORIA:


    Enslaved: Odissey to the West è una visione distopica del nostro mondo, in cui le macchine regnano ormai incontrastate su tutto. La storia inizia su una nave che trasporta schiavi e subito facciamo la conoscenza di quello che sarà il character che controlleremo, vale a dire Monkey. Il background di Monkey è oscuro allo stesso personaggio; man mano che il gioco prosegue otterremo qualche informazione circa il suo (sconosciuto) passato ma non voglio certo rovinarvi la sorpresa. Passano pochi minuti e faremo conoscenza dell’altro personaggio che ci accompagnerà lungo questo entusiasmante viaggio: Trip, i cui occhi verdi sono di una bellezza magnetica. Senza scendere in dettagli troppo particolari, possiamo dire che la nave subisce un guasto e si schianta in una versione totalmente distopica di New York. Poco prima dell’impatto però Trip e Monkey riescono a mettersi in salvo grazie a una navicella d’emergenza. Subito dopo il non esattamente confortevole atterraggio, veniamo a conoscenza di quello che sarà il fulcro della trama. Trip ha posto attorno alla testa di Monkey una fascia, la quale rende Monkey suo schiavo. Egli è infatti obbligato a eseguire ogni ordine impostogli da Trip e, soprattutto, è obbligato a proteggerla. Questo perchè se il cuore di Trip dovesse smettere di battere, la fascia rilascerebbe una dose letale di una sostanza che ucciderebbe Monkey. Tutto questo perché? Perché Trip vuole che egli la accompagni a casa e la protegga lungo il viaggio. Qui mi fermo per evitare spoiler. Ma sappiate che il plot non è banale come può sembrare leggendo questo breve riassunto. Ci saranno molti colpi di scena e faremo la conoscenza di un ulteriore personaggio alquanto strano. La trama è uno dei punti di forza del gioco e uno dei motivi che deve spingervi a giocarlo. Se volete divertirvi e commuovervi, è il gioco che fa per voi.


    Come si potrebbe non innamorarsi di questi occhi?


    GAMEPLAY:


    Il gameplay di Enslaved non apporta nulla di rivoluzionario al panorama videoludico, tuttavia riesce a divertire e a farsi apprezzare alternando molto saggiamente fasi action con fasi platform. Queste ultime sono facilitate all’inverosimile, gli appigli a cui dovremo aggrapparci infatti si illuminano ad intermittenza segnalandoci il percorso senza lasciarci alcun margine d’errore. Da questo punto di vista quindi il gioco non concede un alto livello di sfida, ma a me personalmente ciò non tange; le fasi platform sono comunque molto belle stilisticamente e anche se sono guidate si fanno apprezzare lo stesso. La parte action è fattibile a livello “normale” e piuttosto impegnativa (dall’ottavo livello circa in poi) a livello “difficile”. Dal livello citato in poi, infatti, vi troverete a scontrarvi con orde piuttosto numerose di diversi tipi di robot, ognuno dei quali richiede un diverso approccio per essere sconfitto. Dimenticatevi i combattimenti alla Assassin’s Creed, qui i robot vi attaccheranno contemporaneamente e dovrete di volta in volta pensare a una tecnica di combattimento tale da consentirvi di sconfiggere i nemici che man mano vi si contrapporranno. Fulcro del gameplay è l’interazione fra Monkey e Trip, fondamentale per condurre a compimento le varie missioni. Premendo il tasto “L1” ci si aprirà una schermata (secondo lo script viene visualizzata nella testa di Monkey ed è opera della fascia) che vi permetterà di impartire dei comandi (muoviti, crea un diversivo ecc.) di volta in volta diversi a seconda del contesto. Assieme a questi vi è un’ulteriore opzione che vi consente di spendere delle sfere rosse che troverete nei vari livelli, al fine di acquistare diversi potenziamenti. L’arsenale a disposizione di Monkey è abbastanza composito, ma niente di eccezionale. Egli possiede un bastone che può sferrare attacchi rapidi (tasto quadrato) o potenti (tasto triangolo). Tenendo premuto il tasto quadrato invece il bastone si “carica” e consente di sferrare attacchi che annulleranno gli scudi dei nemici. Oltre a ciò, può fungere anche da arma da fuoco e sparare colpi stordenti oppure offendenti, a seconda delle cartucce utilizzate. In alcune missione Monkey potrà ricorrere all’uso di una nuvola (stile nuvola speedey di Goku) per spostarsi più in fretta. Come si può vedere, e come già accennato, il gameplay di Enslaved non introduce nulla di nuovo, ma è capace di fondere assennatamente aspetti presi da giochi differenti per creare un prodotto interessante e divertente.

    COMPARTO TECNICO:


    Il comparto tecnico non è il non plus ultra di questa gen, però è più che buono. La palette di colori, come si può notare subito, predilige i colori caldi (tantissimo verde, tanto rosso) e crea un’atmosfera da “Le mille e una notte”. Per certi aspetti inoltre, personalmente, alcune ambientazioni mi hanno in parte ricordato Uncharted. Si possono notare in alcuni frangenti dei problemi di aliasing, nulla che però vada ad inficiare la bontà del gioco. Alcuni paesaggi sono piuttosto ben fatti, nulla però che mi abbia sorpreso come quando giocai a Castlevania (cito il gioco di Mercury steam perché in nessun sito era stata enfatizzata l’effettiva bellezza dei paesaggi). La realizzazione dei personaggi è ottima; le espressioni facciali in particolare sono davvero ben fatte grazie alla tecnica di motion scan. Se giocato in inglese ci si può accorgere di come il labiale sia perfettamente sincronizzato. Per quanto riguarda il sonoro, il doppiaggio in italiano a mio parere è fatto molto bene (in riferimento alla maggior parte dei doppiaggi italiani). In alcune scene si verifica un problema che riguarda il volume del parlato: per non so quale motivo infatti, gli effetti sonori tendono a prevalere sulla voce dei personaggi, rendendo di difficile interpretazione ciò che dicono. Questo però accade piuttosto raramente. Le musiche invece non regalano particolari emozioni, anzi… Servono a collegare vari momenti del gioco ma sono assolutamente di basso livello. Questo secondo me è l’unico vero difetto del gioco.


    Uno scorcio regalatoci dal gioco



    COMMENTO FINALE:


    Enslaved: Odissey to the West non è un capolavoro e non anela ad esserlo. E’ però un ottimo gioco, capace di intrattenere, di divertire e, grazie al plot, di coinvolgere ed intrigare. Il prezzo al quale lo si trova adesso, in particolare, lo rende a mio avviso un MUST HAVE. Certo, il periodo non è dei migliori, videoludicamente parlando questo autunno promette di essere uno dei più ricchi e soddisfacenti di sempre. Ma se come me fino a fine ottobre (Batman Arkham City) non avete nessun acquisto pianificato e nessun gioco da finire, fateci un pensierino e compratelo. Questo è un gioco che va assolutamente giocato. Peccato sia passato in sordina e non abbia conquistato il favore di critica e pubblico; molto difficilmente vedremo un seguito. A maggior ragione, quindi, Enslaved va giocato. Lasciatevi trasportare da Monkey e Trip nella loro Odissea verso l’Ovest.

    VOTI:


    STORIA: 93
    GAMEPLAY: 90
    COMPARTO TECNICO: 88
    LONGEVITA’: 90
    DIVERTIMENTO: 92
    VOTO FINALE:90
    People fake a lot of human interactions, but I feel like I fake them all,
    and I fake them very well. That's my burden, I guess. [Dexter Morgan]


    Platinati: Uncharted 2
    Trepidante attesa per: Mass Effect 3
    Playing: Alan Wake (pc) e FIFA 12
    La mia recensione di Castlevania
    La mia recensione di Enslaved
  2.     Mi trovi su: Homepage #9250025
    urca che recensione, good :thumbsup: il gioco è carino
    "Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia." François Truffaut
    "Il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta" Alfred Hitchcok
    "Il cinema è come una vecchia puttana, come il circo e il varietà, e sa come dare molte forme di piacere." Federico Fellini
  3.     Mi trovi su: Homepage #9250027
    Allora, la recensione è ottima, molto ben fatta, e avendo giocato questo piccolo gioiello, posso concordare con te. Sono soprattutto le ambientazioni che affascinano e il legame che si instaura tra i due, una cooperazione forzata!
    Un gioco di ottimo livello, consigliato!!! :D
    COLLEZIONE





    Quando gli altri uomini seguono ciecamente la verità, ricorda: Nulla è reale...Quando gli altri uomini sono limitati da moralità o legge, ricorda: Tutto è lecito. Agiamo nell'ombra, per servire la luce. Siamo assassini."
    H£ARTLE$$17
  4.     Mi trovi su: Homepage #9250028
    emi4everurca che recensione, good :thumbsup: il gioco è carino


    Per me è più che "carino" ma meno che "capolavoro":laugh:Comunque grazie:thumbup:
    People fake a lot of human interactions, but I feel like I fake them all,
    and I fake them very well. That's my burden, I guess. [Dexter Morgan]


    Platinati: Uncharted 2
    Trepidante attesa per: Mass Effect 3
    Playing: Alan Wake (pc) e FIFA 12
    La mia recensione di Castlevania
    La mia recensione di Enslaved
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9250029
    Bella recensione, lunga e dettagliata! Anche a me il gioco è piaciuto molto. Peccato che da poco hanno detto che non avrà un seguito, a causa delle sue poche vendite. Peccato che giochi come Dead Rising 2 meritano molto di meno e vendono molto di più:steam:
    Per chi vuole giocare qualche partitina su Xbox Live

    Stò giocando: Rage
    GIAN_LORENZO97 COLLECTIONFINALMENTE CON LE FOTO
  6.     Mi trovi su: Homepage #9250030
    Rik_drakePer me è più che "carino" ma meno che "capolavoro":laugh:Comunque grazie:thumbup:


    Scusa, non volevo contraddire, e infatti mi son spiegato male, volevo dire che il gioco mi è sembrato molto carino.
    "Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia." François Truffaut
    "Il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta" Alfred Hitchcok
    "Il cinema è come una vecchia puttana, come il circo e il varietà, e sa come dare molte forme di piacere." Federico Fellini
  7.     Mi trovi su: Homepage #9250031
    Gian_lorenzo97Bella recensione, lunga e dettagliata! Anche a me il gioco è piaciuto molto. Peccato che da poco hanno detto che non avrà un seguito, a causa delle sue poche vendite. Peccato che giochi come Dead Rising 2 meritano molto di meno e vendono molto di più:steam:


    Già, come ho detto nella rece purtroppo il basso numero di vendita impedisce un seguito. Davvero un peccato!
    People fake a lot of human interactions, but I feel like I fake them all,
    and I fake them very well. That's my burden, I guess. [Dexter Morgan]


    Platinati: Uncharted 2
    Trepidante attesa per: Mass Effect 3
    Playing: Alan Wake (pc) e FIFA 12
    La mia recensione di Castlevania
    La mia recensione di Enslaved
  8.     Mi trovi su: Homepage #9250032
    Ottima rece anche se avrei abbassato il voto finale di 2 o 3 voti :laugh:


    Platini: Assassin's Creed II, Assassin's Creed: Brotherhood, Assassin's Creed: Revelations, Borderlands, Darksiders, God of War III, inFamous, Jak 1, Jak 2: Renegade, Jak 3, Ratchet & Clank, Ratchet & Clank 2, Ratchet & Clank 3, Resistance 3, Uncharted, Uncharted 2, Uncharted 3, WWE‘ 12.

    Una volta l'online era un extra per il single player. Ora il single player è un extra per l'online.
  9.     Mi trovi su: Homepage #9250033
    RED_KiLLeR_XDOttima rece anche se avrei abbassato il voto finale di 2 o 3 voti :laugh:


    Punti di vista:laugh: Grazie comunque:thumbup:
    People fake a lot of human interactions, but I feel like I fake them all,
    and I fake them very well. That's my burden, I guess. [Dexter Morgan]


    Platinati: Uncharted 2
    Trepidante attesa per: Mass Effect 3
    Playing: Alan Wake (pc) e FIFA 12
    La mia recensione di Castlevania
    La mia recensione di Enslaved
  10.     Mi trovi su: Homepage #9250035
    OlympusUna bella recensione. peccato che non ho il gioco e non posso dirti nulla.


    Se hai occasione fallo tuo:laugh:
    People fake a lot of human interactions, but I feel like I fake them all,
    and I fake them very well. That's my burden, I guess. [Dexter Morgan]


    Platinati: Uncharted 2
    Trepidante attesa per: Mass Effect 3
    Playing: Alan Wake (pc) e FIFA 12
    La mia recensione di Castlevania
    La mia recensione di Enslaved

  La bella (dagli occhi verdi) e la bestia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina