1.     Mi trovi su: Homepage #9268870
    L'alba delle Ere
    Era una notte di agosto, il mare era leggermente increspato. Un ragazzo era seduto sulla sabbia, ad osservare l'orizzonte. Era stanco. Stanco di tutto quello che gli era successo in quei giorni, stanco di non avere un motivo per vivere, stanco di non avere un passato. Il suo migliore amico lo aveva abbandonato, solo perché non voleva rivelargli alcune cose, cose segrete, apprese da un uomo che stava fuggendo.
    Volse lo sguardo all'oggetto che gli era stato affidato da quell'uomo . Si perse in quel bagliore giallo.
    “Giallo, che bel colore...” pensò. Abbassò lo sguardo, come se per lui non ci fosse più speranza, come se quel mondo non fosse degno.
    Per un attimo intravide un'ombra alle sue spalle. Si girò di scatto, facendo una capriola all'indietro e cacciò dalla tasca il suo fidato coltello, intagliato in pietra.
    Quella visione gli raggelò il sangue. Il suo amico, colui che poco tempo prima era stato l'unica persona che lo aveva aiutato nei momenti di difficoltà, era tornato da lui.
    > disse il ragazzo.
    >.
    Il ragazzo sgranò gli occhi. >. Il ragazzo tremò per un'istante, la rabbia in corpo.
    > Yusuf, il nome che Idowu gli aveva dato, l'unica cosa che lo rendeva umano. Idowu riprese: > disse Idowu cacciando la sua spada. Un dono dei padroni.
    Yusuf scattò in avanti accecato dalla rabbia, cercando invano di colpire il suo nemico. Yusuf tentò di sbatterlo per terra con un pugno, ma Idowu schivo il colpo e tentò a sua volta un affondo verso il petto del nemico. Yusuf si buttò di lato... Una fitta al braccio lo fece cadere per terra, il suo pugnale ruzzolò a mezzo metro di distanza. La lama aveva colpito il braccio, il sangue gli scese verso le mani. Urlò di dolore.
    > disse freddo Idowu. Si scaraventò contro il nemico per finirlo. Yusuf raccolse velocemente il pugnale e ferì la gamba del nemico. Idowu cadde sulla propria spada. Tossendo sangue si accasciò lentamente al suolo, inerme. Yusuf gli mise una mano dietro la testa e lo prese con l'altra al fianco destro.
    > disse con le lacrime agli occhi.
    > sogghignò Idowu.
    >
    Yusuf aveva gli occhi colmi di odio. >
    Idowu scoppiò a ridere. Non aveva quasi più forze, il petto insanguinato. > Idowu tossì affannosamente e si lasciò andare. Era morto. Yusuf pianse.
    >. Si alzò e iniziò a camminare, ma dove andare?
    Trovò subito la risposta. Andare in tante città, a cercare gli uomini più valorosi per rovesciare gli dei ed ucciderli definitivamente. La sua ira si sarebbe abbattuta sugli dei con la stessa intensità di mille soli.


  2.     Mi trovi su: Homepage #9268873
    Nick L'alba delle Ere
    Era una notte di agosto, il mare era leggermente increspato. Un ragazzo era seduto sulla sabbia, ad osservare l'orizzonte. Era stanco. Stanco di tutto quello che gli era successo in quei giorni, stanco di non avere un motivo per vivere, stanco di non avere un passato. Il suo migliore amico lo aveva abbandonato, solo perché non voleva rivelargli alcune cose, cose segrete, apprese da un uomo che stava fuggendo.
    Volse lo sguardo all'oggetto che gli era stato affidato da quell'uomo . Si perse in quel bagliore giallo.
    “Giallo, che bel colore...” pensò. Abbassò lo sguardo, come se per lui non ci fosse più speranza, come se quel mondo non fosse degno.
    Per un attimo intravide un'ombra alle sue spalle. Si girò di scatto, facendo una capriola all'indietro e cacciò dalla tasca il suo fidato coltello, intagliato in pietra.
    Quella visione gli raggelò il sangue. Il suo amico, colui che poco tempo prima era stato l'unica persona che lo aveva aiutato nei momenti di difficoltà, era tornato da lui.
    > disse il ragazzo.
    >.
    Il ragazzo sgranò gli occhi. >. Il ragazzo tremò per un'istante, la rabbia in corpo.
    > Yusuf, il nome che Idowu gli aveva dato, l'unica cosa che lo rendeva umano. Idowu riprese: > disse Idowu cacciando la sua spada. Un dono dei padroni.
    Yusuf scattò in avanti accecato dalla rabbia, cercando invano di colpire il suo nemico. Yusuf tentò di sbatterlo per terra con un pugno, ma Idowu schivo il colpo e tentò a sua volta un affondo verso il petto del nemico. Yusuf si buttò di lato... Una fitta al braccio lo fece cadere per terra, il suo pugnale ruzzolò a mezzo metro di distanza. La lama aveva colpito il braccio, il sangue gli scese verso le mani. Urlò di dolore.
    > disse freddo Idowu. Si scaraventò contro il nemico per finirlo. Yusuf raccolse velocemente il pugnale e ferì la gamba del nemico. Idowu cadde sulla propria spada. Tossendo sangue si accasciò lentamente al suolo, inerme. Yusuf gli mise una mano dietro la testa e lo prese con l'altra al fianco destro.
    > disse con le lacrime agli occhi.
    > sogghignò Idowu.
    >
    Yusuf aveva gli occhi colmi di odio. >
    Idowu scoppiò a ridere. Non aveva quasi più forze, il petto insanguinato. > Idowu tossì affannosamente e si lasciò andare. Era morto. Yusuf pianse.
    >. Si alzò e iniziò a camminare, ma dove andare?
    Trovò subito la risposta. Andare in tante città, a cercare gli uomini più valorosi per rovesciare gli dei ed ucciderli definitivamente. La sua ira si sarebbe abbattuta sugli dei con la stessa intensità di mille soli.


    Allora.. questa è una piccola recensione non richiesta.
    Vorrei farti notare alcune cose: innanzitutto. Non so se sia una one-shot, una long, una short MIO DIO COS'E'.
    Poi, se metti così tanti nomi.. caspita i pronomi. Usali.(Nota: egli è pronome maschile singolare. Forse intendevi "essi"...)
    Lo stile è molto semplice.. troppo.. penso che dovresti tentare di fare periodi più complessi.
    Le descrizioni?
    I dialoghi.. davvero scontati.

    Ok ho cercato di essere il meno crudele possibile. ç_ç



    Quote:





    Originally Posted by Crash_pgl


    La bisbetica guastafeste colpisce ancora!





    Quote:





    Originally Posted by giannj


    Così mi piaci bambola





    Quote:





    Originally Posted by daniel10000


    la mia grammatica e pulita!





    Ammiraglio fapslashes on me.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9268874
    Nick L'alba delle Ere
    Era una notte di agosto, il mare era leggermente increspato. Un ragazzo era seduto sulla sabbia, ad osservare l'orizzonte. Era stanco. Stanco di tutto quello che gli era successo in quei giorni, stanco di non avere un motivo per vivere, stanco di non avere un passato. Il suo migliore amico lo aveva abbandonato, solo perché non voleva rivelargli alcune cose, cose segrete, apprese da un uomo che stava fuggendo.
    Volse lo sguardo all'oggetto che gli era stato affidato da quell'uomo . Si perse in quel bagliore giallo.
    “Giallo, che bel colore...” pensò. Abbassò lo sguardo, come se per lui non ci fosse più speranza, come se quel mondo non fosse degno.
    Per un attimo intravide un'ombra alle sue spalle. Si girò di scatto, facendo una capriola all'indietro e cacciò dalla tasca il suo fidato coltello, intagliato in pietra.
    Quella visione gli raggelò il sangue. Il suo amico, colui che poco tempo prima era stato l'unica persona che lo aveva aiutato nei momenti di difficoltà, era tornato da lui.
    > disse il ragazzo.
    >.
    Il ragazzo sgranò gli occhi. >. Il ragazzo tremò per un'istante, la rabbia in corpo.
    > Yusuf, il nome che Idowu gli aveva dato, l'unica cosa che lo rendeva umano. Idowu riprese: > disse Idowu cacciando la sua spada. Un dono dei padroni.
    Yusuf scattò in avanti accecato dalla rabbia, scagliando rapidi fendenti al petto del suo nemico. Idowu li schivò tutti. Yusuf affondò, ma Idowu schivo il colpo e puntò la lama alla gola del nemico.
    > disse freddo. A quel punto Yusuf cacciò dalle sue vesti traslucide un pugnale più piccolo e lo ficcò dritto nel petto del nemico.
    Idowu, si accasciò lentamente al suolo, inerme. Yusuf gli mise una mano dietro la testa e lo prese con l'altra al fianco destro.
    > disse con le lacrime agli occhi.
    > sogghignò Idowu.
    >
    Yusuf aveva gli occhi colmi di odio. >
    Idowu scoppiò a ridere. Non aveva quasi più forze, il petto insanguinato. > Idowu tossì affannosamente e si lasciò andare. Era morto. Yusuf pianse.
    >. Si alzò e iniziò a camminare, ma dove andare?
    Trovò subito la risposta. Andare in tante città, a cercare gli uomini più valorosi per rovesciare gli dei ed ucciderli definitivamente. La sua ira si sarebbe abbattuta sugli dei con la stessa intensità di mille soli.


    NickNessuno commenta? :crying: Mi sento offeso :sadley:
    :lol:


    No dai poverello...la commento io...fa schifo:biggrin:!!!

    No dai seriamente...il modo in cui scrivi nn è male però per essere una one shot nomini troppe cose e troppi personaggi di cui non puoi spiegare nulla...chi sono Giove Mienerva Adamo Eva Mosè? (WTF?)...anche se magari potrbbero essere presentati nel gioco a cui ti ispiri, in quel caso potrebbe anche andare!!!
    Però secondo me avresti potuto fare meglio...anche la scena della lotta è un po strana...insomma il tipo con la spada non fa nulla...e quello col coltellino affonda come un dannato...poi Idowu gli punta la spada al collo e Yusuf ha tutto il tempo di estrarre un coltello e colpirlo senza che l'altro reagisca...è un stranuccio



    Citazione:
    Originariamente Scritto da The Hero 96...su di noi!!!
    Agiamo nella pirlaggine, per servire l'allegria...siamo dei cretini.

  4.     Mi trovi su: Homepage #9268875
    Monkey D. RufyNo dai poverello...la commento io...fa schifo:biggrin:!!!

    No dai seriamente...il modo in cui scrivi nn è male però per essere una one shot nomini troppe cose e troppi personaggi di cui non puoi spiegare nulla...chi sono Giove Mienerva Adamo Eva Mosè? (WTF?)...anche se magari potrbbero essere presentati nel gioco a cui ti ispiri, in quel caso potrebbe anche andare!!!
    Però secondo me avresti potuto fare meglio...anche la scena della lotta è un po strana...insomma il tio con la spada non fa nulla...e quello col coltellino affonda come un dannato...poi Idowu gli punta la spada al collo e Yusuf ha tutto il tempo di estrarre un coltello e colpirlo senza che l'altro reagisca...è un stranuccio


    Ma infatti se hai giocato il gioco (sia il 2 che Brotherhood) capisci di cosa parlo :lol:
    Comunque ora cerco di rendere migliore il combattimento.
    Avevo scritto anche un libricino di circa venti capitoli, ma per sbaglio l'ho cancellato :crying:


  5.     Mi trovi su: Homepage #9268876
    ...
    Non mi convince, scusami.
    Narrazione troppo veloce, descrizioni semi assenti e, se ci sono, mezze inutili e dialoghi troppo scialbi.
    Troppi personaggi per una One shot e trama leggermente ovvia, che urla alla continuazione ^^"
    Scusa ma non mi ha preso molto ^^"
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  6.     Mi trovi su: Homepage #9268877
    NickMa infatti se hai giocato il gioco (sia il 2 che Brotherhood) capisci di cosa parlo :lol:
    Comunque ora cerco di rendere migliore il combattimento.
    Avevo scritto anche un libricino di circa venti capitoli, ma per sbaglio l'ho cancellato :crying:


    Ok...però così togli un po il gusto a chi non gli conosce...ma è normale!!!

    No che disastro...poveretto TT.TT!!!



    Citazione:
    Originariamente Scritto da The Hero 96...su di noi!!!
    Agiamo nella pirlaggine, per servire l'allegria...siamo dei cretini.

  7.     Mi trovi su: Homepage #9268878
    Krona...
    Non mi convince, scusami.
    Narrazione troppo veloce, descrizioni semi assenti e, se ci sono, mezze inutili e dialoghi troppo scialbi.
    Troppi personaggi per una One shot e trama leggermente ovvia, che urla alla continuazione ^^"
    Scusa ma non mi ha preso molto ^^"


    Cercherò di riscriverla allora :yes:


  8.     Mi trovi su: Homepage #9268880
    NickCercherò di riscriverla allora :yes:


    No.
    Devi scrivere qualcosa di meglio senza riusare le stesse idee, così hai una base da dove ripartire ^^"
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  9.     Mi trovi su: Homepage #9268881
    Monkey D. RufyBravissimo così si fa...accetta le critiche e migliorerai sempre ^^!!!

    Grazie :laugh:
    KronaNo.
    Devi scrivere qualcosa di meglio senza riusare le stesse idee, così hai una base da dove ripartire ^^"


    Ma...
    Io volevo già scrivere qualcosa di diverso :lol:
    Forse mi sono espresso male prima :laugh:


  10.     Mi trovi su: Homepage #9268882
    Nick
    Ma...
    Io volevo già scrivere qualcosa di diverso :lol:
    Forse mi sono espresso male prima :laugh:


    Ah bene :lol:
    Ti consiglio di ampliare il lessico e di non accontentarti di una fraseologia semplice.
    Ricerca delle parole carine, adatte ma specifiche ma senza cadere nell'alterità ^^"
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  11.     Mi trovi su: Homepage #9268883
    NickVolevo utilizzare parole come cingere, plenilunio o scartare, ma non riuscivo a decidermi se erano adatte, così ho optato per una frase semplice :laugh:


    Intendo in generale ^^"

    Comunque se il contesto lo richiede usale ^^"
    The moment man devoured the fruit of knowledge, he sealed his fate... Entrusting his future to the cards, man clings to a dim hope. Yet, the Arcana is the means by which all is revealed. Beyond the beaten path lies the absolute end. It matters not who you are... Death awaits you.
  12.     Mi trovi su: Homepage #9268884
    NickVolevo utilizzare parole come cingere, plenilunio o scartare, ma non riuscivo a decidermi se erano adatte, così ho optato per una frase semplice :laugh:


    Si ma non dire cose del genere altrimenti dimostri di non essere adatto a scrivere!!!



    Citazione:
    Originariamente Scritto da The Hero 96...su di noi!!!
    Agiamo nella pirlaggine, per servire l'allegria...siamo dei cretini.

  L'Alba delle Ere [AC FF (One-Shot)]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina