1. L, lo sai che gli shinigami mangiano solo mele?  
        Mi trovi su: Homepage #9282166
    [FONT="Arial Black"]DARK SOULS[/FONT]
    Recensione by Alcatraz






    Genere
    GDR/ACTION

    Sviluppatore
    FROM SOFTWARE

    Produttore
    NAMCO BANDAI

    Uscita
    DISPONIBILE

    Prezzo
    69,90€


    Giocatori ¼
    Online: si
    Testi: Italiano
    Parlato: Inglese
    Installazione: 11 MB
    Risoluzione: 720p


    ►[FONT="Arial Black"]C’era una volta, in un regno molto lontano, un eroe…[/FONT]
    2010. Il 25 Giugno del suddetto anno, esce in Europa (dopo aver riscosso grande successo in Giappone), un videogioco “fuori dai canoni” degli standard moderni: Demon’s Souls. Quest’ultimo, si crea immediatamente una folta schiera di “seguaci”, che fin da subito hanno saputo apprezzare il fattore “hardcore” presente in abbondanza nel gioco, mantenendo i nervi saldi. Se il gioco non stupiva per grafica e tecnica (molto semplice la modellazione, con dettagli essenziali, ma comunque ben strutturata), allora trovava i suoi punti di forza in profondità e longevità, offrendo un gioco dai toni adulti, e “maturi”, che non tutti i gamer possono apprezzare. Il gioco infatti si basava su una trama (se si può chiamare così) molto “elementare”, che vedeva un eroe alle prime armi iniziare un cammino verso la distruzione di demoni e creature che si “cibavano” di anime. Il tutto, si svolgeva in un ambiente avvolto da una misteriosa e fitta nebbia, causa di tutto questo. Una storia di sottofondo comunque buona, che funge da prologo, per capire meglio i fatti che (in maniera limitata) avverranno poi durante il corso dell’avventura. Ma la cosa che maggiormente stupì in questo capolavoro dark-fantasy, fu (come già detto in precedenza) l’aspetto “sulla soglia del frustrante”. La particolarità di questo gioco, infatti è la difficoltà nel restare vivi. Difficilmente troverete giochi dello stesso calibro, o quantomeno simili. I giocatori più navigati di questo Action/GDR, sapranno dirvi quante decine di volte è comparsa sullo schermo la scritta “You Died”. Troverete quindi nemici di tutti i tipi (boss in primis), molto ostici, che vi faranno amare/odiare questo gioco. Le difficoltà, non vengono riscontrate solo nel combattimento, ma anche in tutte le piccolezze, che un giocatore “normale”, darebbe per scontate. Citandone alcune, vi posso dire che il gioco offline non si può mettere in pausa, che ad ogni morte le anime acquisite vengono lasciate sul punto in cui l’eroe è stato sconfitto, mettendo a serio rischio l’avanzamento nell’avventura (le anime sono la “moneta” del gioco), che in Demon’s Souls, bisogna stare attenti ad ogni passo che si fa, perché ci potrebbero essere dei tranelli, e potrei andare avanti.
    Dark Souls, non è da meno, presentando addirittura un esperienza di gioco ancora più ostica (ma che di conseguenza offre maggiori soddisfazioni). Analizziamo quindi i punti cardine di questo fantastico gioco, che se saprete apprezzare, diventerà il vostro gioco preferito.


    Poveretto… Mai gioire prima del “dovuto” in Dark Souls.



    ►[FONT="Arial Black"]Un gameplay alla “tactical sword game”[/FONT]
    Considerando che (l’ho detto e ripetuto, ma non mi stancherò mai di urlarlo ai 4 venti) il gioco non va preso sotto gamba, sarà soprattutto nel gameplay che dovremo fare attenzione. Mi preme quindi dire, di scordarsi gli assalti ai nemici in puro stile God of War, per fare gli “eroi”. In Dark Souls, se farete cose di questo tipo, vi ritroverete di continuo la fatidica scritta a schermo. Saranno premiati invece i giocatori che (magari “temprati” dalle sanguinose battaglie di Demon’s Souls) sapranno dare luogo a scontri “ragionati” e ben calibrati, utilizzando scudo e spada nel giusto modo.
    Le principali differenze tra il primo capitolo e il suo sequel spirituale, sono poche, ma comunque ben accette.
    A livello di gameplay, avremo un comparto mosse rinnovato, con un tocco Action che a Demon’s Souls mancava. Oltre ai soliti movimenti (corsa, scatto, guardia, rottura della guardia, parata, attacco poderoso, schivata, rotolata, contrattacco), noteremo con piacere che il nostro personaggio, potrà effettuare anche salti (solo su scatti), attacchi in volo e in caduta. Nei combattimenti “a scudo e spada” con i diversi nemici, sarà molto utile agganciare il bersaglio, in modo tale che ogni azione che noi faremo, sarà rivolta in direzione del nemico selezionato. Fondamentale, se si vuole uscire incolumi dalle numerose carneficine, poiché talvolta la telecamera gioca brutti scherzi. Se non l’avete ancora capito, nel gioco si potranno ovviamente usare una svariata gamma di oggetti: si passa dalle semplici bombe incendiarie, a pietre dagli effetti di ogni genere (ce ne sono alcune anche molto bizzarre e insolite, ma tutte avranno un ruolo ben definito nel gameplay), da anelli di ogni genere che potenzieranno le nostre statistiche o avranno effetti particolari, a erbe e spezie con determinati effetti. Il tutto sarà gestibile da un comodo menù, in cui potremo “inserire” nelle sezioni disponibili, gli oggetti che utilizziamo di più, in modo tale da averle sempre a portata di mano (tasto quadrato per intenderci).


    La vedo un pochino dura… Questo boss va affrontato con colpi di spada ragionati.



    ►[FONT="Arial Black"]I falò (che Dio li benedica…)[/FONT]
    Impossibile negare che un gioco come Dark Souls, sia un avventura frenetica, in cui le battaglie sono all’ordine del giorno (leggi manciata di secondi). Ma è anche vero che saranno presenti momenti, in cui il giocatore potrà riposarsi, e restare in un punto sicuro, per organizzare la sua prossima scia di morti (o del proprio sangue…): tutto questo avverrà attorno ai cosiddetti “falò”. Quando ne troverete uno (sono spade conficcate nel terreno, con della brace attorno), potrete: innanzitutto, tirare un sospiro di sollievo, e in secondo luogo, accenderlo, per usufruire delle funzioni che il falò vi mette a disposizione. Noterete subito che la postazione in cui vi siete seduti, si “illuminerà”, con una scena predominata da colori caldi, che vi rassicurerà (e fidatevi, di autostima ne avrete bisogno). Nel menù che immediatamente si aprirà, potrete scegliere tra diverse opzioni. Analizziamo le principali: Esci, Avanzamento livello, Armonizza magia (solo dopo aver appreso delle magie), Ravviva fiamma, e torna umano. Se nella prima icona, non ci si deve soffermare più di tanto (esci dal falò), merita invece attenzione la sezione dedicata al potenziamento, fulcro della componente GDR presente nel gioco. Potremo migliorare abilità, scelte fra una lista di caratteristiche del nostro personaggio (che in parte verrà richiesto di scegliere a inizio gioco con la creazione del volto del nostro personaggio, la scelta della classe, e il dono di partenza), tenendo presente che però non riscontreremo cambiamenti radicali; bensì, i miglioramenti andranno “coltivati” con pazienza. Non aspettatevi quindi (per esempio) di spendere un piccola parte delle vostre anime e pretendere di diventare degli assi nello scontro all’arma bianca, da una sessione di gioco all’altra. I seguenti miglioramenti potranno darvi un’idea della vasta scelta che andrete a “conoscere” durante il gioco:
    -Vitalità
    -Volontà
    -Stamina
    -Forza
    -Destrezza
    -Resistenza
    -Intelligenza
    -Fede
    Di seguito la lista delle caratteristiche che vi aiuteranno a capire meglio i vari rami di potenziamento. Grazie ad essa, potrete scoprire in cosa siete carenti, o in cosa eccedete (ma ricordatevi che “nulla è mai troppo” in questo gioco):
    -PV
    -Energia
    -Peso equipaggiamento
    -Arma destra 1
    -Arma destra 2
    -Arma sinistra 1
    -Arma sinistra 2
    -Difesa fisica
    -vs colpo
    -vs taglio
    -vs affondo
    -Difesa magica
    -Difesa fuoco
    -Difesa elettricità
    -Equilibrio
    -Resistenza sanguinamento
    -Resistenza veleno
    -Resistenza maledizione
    -Scoperta oggetti
    -Slot armonizzazione
    Nell’icona “Armonizza magia” invece, troverete tutti i vostri incantesimi appresi fino ad ora, e avrete la possibilità di scegliere quali attivare (caratteristica determinata dall’abilità “Slot armonizzazione”). Ci sono una gran varietà di incantesimi, tutti diversi tra loro, e dalle funzionalità molto utili: troverete in giro per il mondo di gioco, mercanti o PNG disposti a insegnarvene alcuni (ovviamente a pagamento). Gli incantesimi spaziano tra i soliti (cura, freccia dell’anima…) ai più “strani” ma che non vengono meno in fatto di utilità (pelle ferrea, piromanzie). Le ultime due funzionalità del falò, sono strettamente legate fra loro, in quanto per ravvivare il falò bisogna essere umani (“Torna umano”, che richiede 1 umanità). I vantaggi, sono essenzialmente il fatto che, invece di ricevere 5 fiaschette aestus (utili per recuperare energia), se ne ricevono 10, e l’essere tornati nuovamente umani (si è sensibilmente più forti). Questo significa aver abbandonato la brutta forma da essere vuoto (praticamente uno zombie), che caratterizzava il nostro personaggio, rendendolo come uno dei tanti nemici base che si incontrano nel gioco: ma attenti, dopo essere morti in forma umana, si ritorna ad essere vuoto. Non sprecate quindi i preziosissimi punti umanità, perché oltre tutto, se ne trovano in scarsa quantità (ma le potete comunque reperire da specifici mercanti al costo di 5000 anime).


    Ecco il nostro eroe immortalato in un momento di pausa, seduto ad un falò in compagnia di un “tale”.



    By Lampo
  2. L, lo sai che gli shinigami mangiano solo mele?  
        Mi trovi su: Homepage #9282167
    ►[FONT="Arial Black"]Comparto tecnico[/FONT]
    -Comparto grafico
    Molti ricorderanno Demon’s Souls, come un gioco spettacolare in ogni punto in cui lo si guardava, meno che nella grafica. Dovuto ad un budget limitato, il gioco presentava per davvero lacune dal punto di vista grafico; ma andandosi poi a sommare con la fisica e a qualche spunto riuscito particolarmente bene, il livello tecnico, si assicuravano comunque una posizione “sicura” nella sufficienza. Ora, in questo sensazionale seguito spirituale, l’aspetto prettamente grafico è stato migliorato, e non poco. Ai modelli poligonali, poco migliorati dal prequel (ma comunque molto buoni), si aggiungono effetti di illuminazione, molto convincenti e realistici, che lasciato il player a bocca aperta. Con texture dettagliate e rifinite, il gioco poi, aggiunge quel poco che mancava alla grafica di Demon’s Souls, per diventare buona. Havok, il pluritestato motore fisico usato dalla maggioranza dei videogiochi, è anch’esso utilizzato da Dark Souls, in modo eccellente (unica pecca, riscontrata anche nel predecessore, è lo strano fatto del “trascinarsi” dietro i nemici incastrati tra le gambe del giocatore, come se non pesassero). Da segnalare purtroppo alcuni sporadici casi di pop up, e cali paurosi di frame. Come se non bastasse, questi ultimi, vi renderanno il gioco più fastidioso e difficile di quello che è (ma non c’è da preoccuparsi più di tanto, poiché basta “incappare” un po’ di volte nei cali di frame, e tutto si “sistemerà” da solo).
    -Comparto sonoro
    Con le sue 23 tracce, tutte realizzate in modo eccezionale, Dark Souls non teme confronti con altri capostipiti del genere e non. Tutte, rendono perfettamente l’idea di base del gioco: lo sfondo medievale. Avremo la possibilità di ascoltare le principali soundtrack, principalmente negli scontri contro i Boss, rendendo il momento ancora più epico e memorabile. Per il resto del gioco, sentiremo prevalentemente lo sferragliare delle armature, le urla dei nemici che muoiono, i gemiti del nostro personaggio, i fendenti delle spade; saremo praticamente circondati dalla guerra in persona, in tutte le sue forme, anche le più inimmaginabili.
    -I.A.
    Alcuni giocatori la potrebbero considerare la parte del gioco riuscita meno bene. E non hanno tutti i torti. Non è sempre facile definire se una intelligenza artificiale è efficiente oppure se presenta lacune imperdonabili, soprattutto se il gioco da analizzare è Dark Souls. Le pecche della (a parere mio) discreta I.A., sono “mascherate” dalla elevata difficoltà del prodotto. Infatti, l’utenza meno esperta in fatto di videogiochi, potrebbe pensare che “se il nemico infligge tanto”, allora il gioco presenta una sviluppata intelligenza artificiale. Ma la dura realtà non è questa; il gioco presenta infatti alcuni difetti riconducibili allo scarso comportamento di alcuni nemici. Facendo un esempio, posso dire che sono presenti nemici, la cui intelligenza artificiale impone di non uscire da una determinata area. Questo, può essere utilizzato per facilitare l’uccisione del personaggio, soprattutto se è un Black Knight o nemici simili. E le cose non migliorano quando il bersaglio, superata la soglia “della sua area”, cerca di tornare indietro: nulla di strano quindi (a parte la strana cosa). Ma se consideriamo che se attacchiamo il nemico, esso, per la maggior parte delle volte, non reagisce. Imbarazzante alla lettera, ma utile alla pratica.


    Da ammirare gli eccellenti effetti di luce e illuminazione. No comment sulla melma gigante…



    ►[FONT="Arial Black"]Modalità online[/FONT]
    Interessante, strano e rivoluzionario, sono le tre parole chiave per definire quello che è l’online di Dark Souls. Impossibile negare che fa piacere “ricevere una ventata d’aria” con modalità online di questo tipo: siamo troppo abituati ai classici deathmatch. Qui le cose cambiano. E non poco.
    Analizziamo le principali funzionalità: in primis, va notato che non avremo nessuna “casella” denominata multiplayer nel menù principale del gioco. La componente multigiocatore, è infatti integrata al 100% con quella single player. Avremo quindi a disposizione (non da subito), degli oggetti che serviranno proprio a “interagire” con altri giocatori. Nel mondo di gioco, si potranno notare certe volte, delle figure azzurre (simili a fantasmi), che rappresentano altri giocatori connessi alla rete. Con essi però, non si potrà interagire. Tra gli oggetti più importanti legati all’online, vanno citate particolari pietre, che serviranno per scrivere e lasciare messaggi per facilitare il percorso ad altri utenti (attenzione ai furbi che scrivono boiate per farvi qualche “scherzetto” poco gradito…), e per farsi evocare nel mondo di un altro giocatore, per aiutarlo (o per essere il suo boss finale, che lo vuole uccidere a tutti i costi).


    Eccola là. Tipica invasione. Quando non siamo noi a trovare l’intruso, è lui a trovare noi…



    ►[FONT="Arial Black"]Longevità[/FONT]
    Soprattutto in questi ultimi tempi, è positivo vedere che un gioco si discosta dalla media: finalmente abbiamo trovato uno dei pochi giochi che vi farà sudare 7 camice (in media una sessantina d’ore). Ad aumentare ulteriormente il “pacchetto di ore” offerte dal gioco, c’è la voglia del player, di salire di livello, scoprire segreti nel mondo di gioco (ce ne sono a vagonate: dai muri illusori che con un colpo di spada, svaniscono, agli oggetti sparsi nei punti più impensabili e nascosti), per semplificarsi la boss fight. Quando infatti non vi riesce di uccidere un boss (attenzione alle finestre: chiudetele immediatamente prima di giocare. Non si sa mai, con uno scatto d’ira il controller potrebbe “accidentalmente” volare giù…), la cosa migliore è quella di tornare indietro, e “livellare”. Questo si traduce in ore extra utilissime per proseguire nel gioco. Personalmente vi posso dire che applicando questo “modo di giocare”, le ore aumentano a dismisura (sono a circa 80 ore di gioco, e non l’ho finito nemmeno. Mi mancano giusto giusto gli ultimi boss). Interessante notare poi, che il livello massimo del nostro alter ego che si può raggiungere è 711. Un dato straordinario se si viene poi a sapere che il gioco si può finire “tranquillamente” ad un Livello pari a 150.


    Un Solare of Astora in una stazione ferroviaria?? Non c’è dubbio, siamo di fronte a un fan.



    ►[FONT="Arial Black"]"Prepare to die"; conviene fare il testamento?[/FONT]
    Dove la pazienza e la costanza vengono premiati, vi è Dark Souls, un GDR action dai toni maturi, in cui “pestare bottoni a manetta” significa suicidio. Serviranno colpi di spada (e non solo) ragionati, per farsi strada tra i numerosi nemici (boss in primis). Incontrerai PNG che ti aiuteranno (o ti ostacoleranno…), diventerai un abile mago, o un guerriero dall’armatura impenetrabile, esplorerai ambienti dark fantasy: a te la scelta di come procedere.

    Ringrazio tutti per l’attenzione.



    Convinti ora , che il gioco è davvero “Prepare to die”?



    PREGI
    +Colonne sonore in perfetta sincronia con l’ambiente di gioco
    +Longevità di gran lunga sopra la media
    +Soddisfazioni ai massimi livelli…

    DIFETTI
    -…ma frustrazione per chi lo prende “alla leggera”
    -Grafica migliorabile, anche se buona
    -Alcune sbavature sul fronte tecnico

    ►[FONT="Arial Black"]Voti finali[/FONT]
    Grafica [FONT="Arial Black"]89[/FONT]: ottima per certi versi (vedi illuminazione), buona ma migliorabile nel complesso.
    Sonoro [FONT="Arial Black"]93[/FONT]: ottime le soundtrack che calzano a pennello con le diverse situazioni del gioco.
    Divertimento [FONT="Arial Black"]95[/FONT]: appagante fino ai massimi livelli. Ottimo il sistema di combattimento.
    Longevità [FONT="Arial Black"]95[/FONT]: con la sua estrema difficoltà il gioco vi terrà impegnati a lungo. Elevata la rigiocabilità.

    VOTO GLOBALE [FONT="Arial Black"]93[/FONT]: un gioco profondo, dove si deve ragionare anche per le piccolezze. Occhio alla difficoltà: sconsigliato ai casual gamer.



    By Lampo
  3.     Mi trovi su: Homepage #9282171
    una rece a dir poco mastodontica, complimenti davvero^^
    concordo sul voto oggettivo, anche se vorrei sapere quello soggettivo:ihih:
    Provate il dolore. Contemplate il dolore. Accettate il dolore. Conoscete il dolore. Coloro che non comprendono il vero dolore, non capiranno mai quale sia la vera pace.
    - I Sei Cammini di Pain, il Dio del Villaggio della Pioggia -



    firma by Krona-san*.*

    Giocando: -- Platinando: --
    Rigiocando(retrò): --
    Prossimi acquisti: Ni No Kuni: Wrath of the White Witch
  4.     Mi trovi su: Homepage #9282173
    Ogni volta che vedo una tua recensione i miei occhi dicono: AWWWWWWWWW YEAAAAAAAAA!!
    Sempre lunghe, dettagliate e precise. Non riprendi elementi da altre recensioni ed hai uno stile tutto tuo. Le recensioni sono perfette, sia dal punto di vista grafico che da quello della grammatica.
    Se non fossi riassuntivo, ma scrivessi come te coltiverei questa dote!!


  5.     Mi trovi su: Homepage #9282175
    davvero bella rece! ;) (un pochino lunga:lol:) comunque a mio parere Dark souls è il miglior gioco che abbia mai provato...mi è piaciuto molto più dei "soliti" Uncharted,Assassin's creed ecc...concordo sul voto della grafica ma per il resto io gli darei 3 punti in più...Devo dire che questo è un Gioco con la G maiuscola^^' il più divertente;il più appagante...insomma per il momento è il mio preferito:lol:

    Quote:
    posted by fedefede46 Originally Lampo, ti nomino ufficialmente grafico da tre sterline e 46 centesimi.
  6.     Mi trovi su: Homepage #9282176
    Mastodontica recensione! Mi tolgo il cappello, davvero bravo.

    Per il gioco, non ho la pazienza necessaria, e per quanto Demon's Souls mi piacesse, questo mio difetto si è fatto sentire e l'ho venduto dopo pochissimo tempo che ci avevo giocato.

    Quindi credo di evitare anche questo!
  7.     Mi trovi su: Homepage #9282177
    Complimenti, davvero un ottimo lavoro . "Lessico appropriato e periodi brevi" come direbbe la mia prof di lettere:lol:
    La recensione, nel suo insieme, è scorrevole nella forma e allo stesso tempo presenta un lessico semplice ma molto funzionale allo scopo.
    Se dovessi dare un voto alla tua recensione, le darei un bel 98:lol:

    Sei stato davvero bravo, complimenti ancora


    Giocando: Assassin's Creed Revelations, Battlefield 3, Call Of Duty: Modern Warfare 2

    Platinando: niente.____________.

    Aspettando: Syndicate


    Citazione:





    Originariamente Scritto da ale_CL-25


    Kingdom_Hearts97 sei un essere imprevedibilmente lolloso





    Citazione:





    Originariamente Scritto da Manuelrallydirt


    o yesssssssss ragazzi KH97 è un grande mastrofigoso di tutto playgen!!!!!1111!!!
    Cazzoso ragazzo,sei un mito nella leggenda di PG




  8.     Mi trovi su: Homepage #9282179
    Ottima rece, molto dettagliata ed esaustiva. :laugh:

    Concordo in pieno su tutto. ^^



    A new legend bound to this great story stands ready to be revealed.
    A legend that will be forged by your own hand.

    The Legend of Zelda Skyward Sword

    Grazie mille a Nero per avatar e firma
  9. L, lo sai che gli shinigami mangiano solo mele?  
        Mi trovi su: Homepage #9282180
    kakashi75802Bellissima rece Alcatrezio! domanda, chi è il boss nella seconda figura? quello tutto blu/nero


    grazie mille!^^

    è il golem di ferro!:ihih: ti prende e ti scaglia giù dalla torre!:ihih:



    io ho la sua armatura.






















    :shame:



    By Lampo

  Dark Souls [Alcatraz]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina