1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9296975


    Ieri ho acquistato Brink, gioco di Splash Damage pubblicato da Bethesda. In questa recensione che ho fatto piuttosto velocemente non tratterò il multiplayer perchè non ho l'online e quindi mi concentrerò solo sulle 2 campagne in singolo.

    Storia: Brink ha un incipit piuttosto interessante infatti nel 2045 l'uomo ha fondato una città di nome Arc, una città-arca indipendente. Inizialmente vive un periodo molto florido sotto il profilo economico ma con il passare del tempo il mondo entra in una crisi economica ed energetica e molti si trasferiscono su questa città. La popolazione così diventa eccessiva e molti sono costretti a vivere in Baraccopoli. Così comincierà la rivoluzione. Noi potremo scegliere se essere dalla parte della Resistenza e quindi cercare di scappare da Arc oppure dalla parte della Sicurezza e scegliere quindi di salvare Arc. Come dicevo prima ha un INCIPIT piuttosto, ma la storia si ferma quì. Infatti le missioni sono inframezzate da piccoli filmati in cui ci sono personaggi carismatici quanto un mulo che parlano di cosa li sarebbe piaciuto fare al posto di stare a combattere la rivoluzione.

    Gameplay: Fin dal suo annuncio Brink cercavo di essere rivoluzionario per questo genere, e infatti i suoi gameplay di 1 anno e mezzo fa erano molto interessanti. Ma Brink sarà riuscito davvero a rivoluzionare il genere?
    Le missioni saranno 8 per fazione(più 4 che non sono vere missioni) e in queste avremo vari obiettivi come scortare qualcosa, far saltare una porta, difendere una postazione ecc. Il gioco non è ripetitivo ma purtroppo giocando in singolo si sente di partita multiplayer contro dei bot. Questi obiettivi richiederanno la cooperazione della squadra, ma ovviamente i nostri compagni ci porteranno più di una volta al Game over visto che sono molto occupati a farsi una passeggiata nella mappa. Al contrario i nemici saranno molto dinamici e avranno una buonissima mira. Il vero nemico però sarà il tempo, infatti avremo un tot di minuti disponibili per ogni obiettivo e se andremo oltre tempo dovremo rifare tutta la missione da capo. Al posto dei classici Checkpoint avremo gli avamposti, dove cambiare armi e classe. Se moriremo potremo aspettare un medico che ci aiuti oppure rinascere all'avamposto. Anche i nemici cadranno a terra e potranno essere anche loro aiutati dai loro compagni di squadra.
    Una delle capacità distintive a disposizione di questo gioco è SMART, ovvero un sistema di movimento del personaggio dinamico della mappa, simile a quello visto in Mirror's Edge.Potremo scavalcare ostacoli, da un tetto all'altro tenendo premuto un tasto. Peccato che poteva essere sfruttato maggiormente.
    Ogni obiettivo sarà affidato a una diversa classe. Avremo la classe soldato, tecnico, agente e medico, ognuna di esse caraterizzata da particolari abilità.
    Soldato: Ha il bonus di poter ricaricare di munizioni le proprie armi e quelle della squadra e posizionare delle mine a delle pareti.
    Tecnico: Potrà potenziare le armi e riparare o costruire vari elementi.
    Agente: Può travestirsi da nemico e hackerare vari dispositivi.
    Medico: Curare i compagni e curarsi più velocemente.
    Insomma ogni giocatore avrà un compito diverso.
    Brink proponeva fin da subito una vasta personalizzazione del personaggio e delle armi, che sinceramente è uno degli elementi meglio riusciti del gioco. Potremo cambiare capelli, naso, occhi, pelle e corporatura cambiando anche i vestiti e il loro colore. Anche le armi possono essere potenziate con accessori di vario tipo. Tutto questo ben di dio però dovrà essere sbloccato attraverso punti esperienza, guadagnabili uccidendo nemici, compiendo i vari obiettivi secondari e primari e portando a termine le sfide che ci faranno guadagnare punti da spendere direttamente con il personaggio come la possibilità di ricaricare mentre si corre ecc.

    Longevità: Ieri pomeriggio ho cominciato a giocare a Brink e ci ho giocato in totale al massimo per 2 ore. Oggi in un'altra ora di gioco ho finito la prima campagna a livello normale. Quindi sommando 3 ore a campagna ci vogliono circa 6 ore per 2 campagne che non hanno momenti spettacolari, momenti che distinguono realmente le 2 campagna o quantomeno un'IA amica degna di nota. Davvero vergognoso.

    Grafica & Sonoro: Quest'anno siamo stati abituati a dei giochi con una grafica davvero buona(Batman, Crysis, Uncharted, Gears of War 3, Revelations o titoli anche più vecchioti come FFXIII ecc.)o comunque a una grafica quantomeno decente. Sinceramente la grafica di Brink potrebbe essere benissimo scambiata per quella di una PS2: Texture lente a caricare e in bassa definizione, scatti, frame-rate ballerino, sfondi totalmente in 2d. Insomma anche questo un elemento mediocre. Il doppiaggio fa anch'esso piuttosto schifo con delle voci mai sentite prima. Solo gli effetti delle armi sono buoni.

    Storia: 7, poteva essere sfruttata 10 volte meglio.

    Gameplay:7.5, gli dò un voto buono solo perchè mi piacciono gli sparatutto.

    Longevità: 5, sono stato pure troppo buono.

    Grafica & Sonoro: 5.5, buona gli effetti del sonoro. Il resto da PS2.

    Commento finale: Brink è un gioco che poteva essere davvero interessante. Una storia buona ma sfruttata male. Elemento cooperativo essenziale ma I.A. paragonabile a un bradipo, stile grafico accattivante ma realizzazione schifosa e 2 campagne di cui cambia solo il colore dei vestiti. Insomma tutto poteva essere ottimo ma il tutto è stato deludente. Il gioco non lo sconsiglio, sopratutto per chi gioca con gli amici online sopratutto al prezzo che si ritrova ora(12, 98€ da GS)può essere interessante, ma per il resto se non siete appassionati al genere non compratelo. P.S: Scusate se ho dimenticato qualcosa ma volevo essere sbrigativo per un gioco così.
    [LEFT]PRO:
    VOTO FINALE: 6

    -Editor ricco
    -Molti elementi da sbloccare
    -Cooperativa fondamentale
    -Buona campionatura delle armi [/LEFT]
    [RIGHT]CONTRO:
    -Storia poco interessante
    - I.A deficitaria
    -Grafica inguardabile
    -Doppiaggio insufficiente
    -Un'occasione sprecata... [/RIGHT]
    Per chi vuole giocare qualche partitina su Xbox Live

    Stò giocando: Rage
    GIAN_LORENZO97 COLLECTIONFINALMENTE CON LE FOTO
  2.     Mi trovi su: Homepage #9296977
    Anche io ho Brink, e anche io non l'ho ancora provato online. Non tanto perché non ci posso giocare, ma più che altro perché ogni volta che sono connesso Brink si freeza! Online non ci si può giocare, si blocca sempre! E poi subito, addirittura nel menù di selezione del personaggio!

    Bah.

    Quindi gioco solo online: gioco divertente, nonostante le fastidiosissime texture che si caricano FISSE in ritardo, sempre, e il doppiaggio terribile, con voci fastidiosissime.

    La storia è anonima, ma il gameplay è molto divertente. Però io l'ho comprato per l'online, non per la (scialba e brevissima) campagna!

    PS: Per la cronaca, io ho finito il singolo (entrambe le campagne) in 4 ore.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9296979
    Brink ha un unico vero pregio. Un gameplay dinamico mai visto in altri FPS e sparatutto in generale. Del resto avete parlato voi e ho poco da aggiungere. Non so se stiano pensando a un Brink 2, ma ci sono le basi per sviluppare un ottimo gioco, certo non si devono accontentare di sfornare un altro prodotto così mediocre.


  Brink Recensione

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina