1.     Mi trovi su: Homepage #9307190
    Ar Tonelico Qoga è il terzo e ultimo capitolo della serie partita su PS2 (e che non ho giocato, quindi perdonatemi se soprattutto sulla trama sarò breve e impreciso). Il protagonista è Aoto, il quale insieme ad altri personaggi ancompagnerà le due "reyvateil" nella classica avventura per salvare il mondo. Le reivateil sono una specie di maghe (almeno per come le intendiamo nei GDR) che basano il loro potere sul canto e che adeguatamente potenziate lanciano attacchi devastanti. Così devastanti che quasi subito ci si rende ben conto che nei combattimenti basta restare in vita e lanciare qualche colpo in attesa che l'attacco della maga sia caricato al massimo. Infatti il party si compone di Aoto, altri due combattenti in stile Tales of (che vanno per conto loro: è possibile switchare quello controllato ma non dare indicazioni agli altri due) e di una delle due (poi tre) maghe che vanno protette.
    Oltre alla parte del combattimento ovviamente c'è unalunga parte di esplorazione, raccolta di oggetti, combinazione dei medesimi con "ricette" trovate lungo la strada che permettono di crearne di nuovi e dialoghi.
    Ecco, i dialoghi. Ogni JRPG sappiamo ne ha una marea, con le tipiche immagini 2D e i fumetti sotto. Questo però penso batta tutti i record, anche perché un aspetto fondamentale è il "dive" di Aoto nel subconscio delle reyvateil con un gameplay che ricorda molti i giochi di simulazione di appuntamenti e di vita adolescenziale tanto cari ai nostri amici dagli occhi a mandorla. Facendo le scelte giuste (a mio avviso spesso casuali) si completa il persocorso e si potenziano le maghe aumentando il rapporto simbiotico e quasi erotico/carnale tra i personaggi, scoprendo diverse personalita - e aspetto - delle signorine. Sì erotico, perché Ar Tonelico (non so i precedenti) è la festa dei doppi sensi, immagini ammiccanti, battutine da prima media. Così come nei combattimenti gli attacchi delle maghe di cui sopra si concretizzano spogliandole fino a lasciarle in mutandine e reggiseno. Così come i guerrieri quando lanceranno a loro volta la mossa speciale, in costume da bagno (loro sono più dignitosi).
    Il gioco in sé è non è troppo lungo ma prevede diversi finali legati alle scelte di Aoto nei confronti delle maghette. Un gamethrough si finisce in circa 45 ore (dipende quanti dialoghi si skippano) ed è possibile ricominciare con il game+ mantenendo il livello raggiunto (la mia stima a chi l'ha fatto).
    Voti:

    Grafica: 65. Da PS2, però, anche se un po' angolose, le donnine che si denudano sono graziose.
    Gameplay: 75. Il gioco a livello normale è estremamente facile e non si muore mai. Una cosa furba però l'hanno messa. Nelle aree che si esplora gli incontri casuali sono limitati (c'è una barra che lo segnala). Esauriti quelli si può girovagare a fondo senza impazzire. Chi invece vollesse potenziarsi combattendo può escire e rientrare nella zona e gli incontri ricominciano.
    Divertimento: 70. Mah.. senza infamia e senza lode. Come ho detto non c'è molto di stimolante in questo gioco anche se i tantissimi oggetti, armi e relative ricette da trovare e combinare possono essere divertenti.
    Nel complesso 70. Dopo tanto tempo avevo voglia di un JRPG leggero e alla fine sono soddisfatto. Purtroppo non ero preparato alla parte così lunga di interazione tra i personaggi e dopo un po' ho smesso di seguirla. Se vi piace il genere, avete pazienza e una buona conoscienza dell'inglese, potete farci un giro.


  2.     Mi trovi su: Homepage #9307192
    DaveAr Tonelico Qoga è il terzo e ultimo capitolo della serie partita su PS2 (e che non ho giocato, quindi perdonatemi se soprattutto sulla trama sarò breve e impreciso). Il protagonista è Aoto, il quale insieme ad altri personaggi ancompagnerà le due "reyvateil" nella classica avventura per salvare il mondo. Le reivateil sono una specie di maghe (almeno per come le intendiamo nei GDR) che basano il loro potere sul canto e che adeguatamente potenziate lanciano attacchi devastanti. Così devastanti che quasi subito ci si rende ben conto che nei combattimenti basta restare in vita e lanciare qualche colpo in attesa che l'attacco della maga sia caricato al massimo. Infatti il party si compone di Aoto, altri due combattenti in stile Tales of (che vanno per conto loro: è possibile switchare quello controllato ma non dare indicazioni agli altri due) e di una delle due (poi tre) maghe che vanno protette.
    Oltre alla parte del combattimento ovviamente c'è unalunga parte di esplorazione, raccolta di oggetti, combinazione dei medesimi con "ricette" trovate lungo la strada che permettono di crearne di nuovi e dialoghi.
    Ecco, i dialoghi. Ogni JRPG sappiamo ne ha una marea, con le tipiche immagini 2D e i fumetti sotto. Questo però penso batta tutti i record, anche perché un aspetto fondamentale è il "dive" di Aoto nel subconscio delle reyvateil con un gameplay che ricorda molti i giochi di simulazione di appuntamenti e di vita adolescenziale tanto cari ai nostri amici dagli occhi a mandorla. Facendo le scelte giuste (a mio avviso spesso casuali) si completa il persocorso e si potenziano le maghe aumentando il rapporto simbiotico e quasi erotico/carnale tra i personaggi, scoprendo diverse personalita - e aspetto - delle signorine. Sì erotico, perché Ar Tonelico (non so i precedenti) è la festa dei doppi sensi, immagini ammiccanti, battutine da prima media. Così come nei combattimenti gli attacchi delle maghe di cui sopra si concretizzano spogliandole fino a lasciarle in mutandine e reggiseno. Così come i guerrieri quando lanceranno a loro volta la mossa speciale, in costume da bagno (loro sono più dignitosi).
    Il gioco in sé è non è troppo lungo ma prevede diversi finali legati alle scelte di Aoto nei confronti delle maghette. Un gamethrough si finisce in circa 45 ore (dipende quanti dialoghi si skippano) ed è possibile ricominciare con il game+ mantenendo il livello raggiunto (la mia stima a chi l'ha fatto).
    Voti:

    Grafica: 65. Da PS2, però, anche se un po' angolose, le donnine che si denudano sono graziose.
    Gameplay: 75. Il gioco a livello normale è estremamente facile e non si muore mai. Una cosa furba però l'hanno messa. Nelle aree che si esplora gli incontri casuali sono limitati (c'è una barra che lo segnala). Esauriti quelli si può girovagare a fondo senza impazzire. Chi invece vollesse potenziarsi combattendo può escire e rientrare nella zona e gli incontri ricominciano.
    Divertimento: 70. Mah.. senza infamia e senza lode. Come ho detto non c'è molto di stimolante in questo gioco anche se i tantissimi oggetti, armi e relative ricette da trovare e combinare possono essere divertenti.
    Nel complesso 70. Dopo tanto tempo avevo voglia di un JRPG leggero e alla fine sono soddisfatto. Purtroppo non ero preparato alla parte così lunga di interazione tra i personaggi e dopo un po' ho smesso di seguirla. Se vi piace il genere, avete pazienza e una buona conoscienza dell'inglese, potete farci un giro.


    Io lo presi, inquanto giocai al primo e pensai (ingenuamente) che il gioco fosse rimasto invariato sulle meccaniche di gioco. Quando vidi che questo elemento non solo era peggiorato (mai visto un sistema action più confusionario di questo) ma che avevano introdotto la possibilità per le protagoniste di denudarsi cantando (nel primo non succedeva, si stancavano e basta) mi sono cadute le braccia.
    Io sono...il GdRista!



    Gioco a: The King of fighters XIII (Badass), Legasista.
    Prossimo acquisto: Z.O.E HD Collection, Dead or Alive 5.
    Ho platinato: Hyperdimension Neptunia (25/4/2011) , Dynasty Warriors Gundam 3 (19/9/2011), Last Rebellion (8/5/2012), Tekken 6 (4/8/2012)


    Io NON sto con Anonymous
  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #9307193
    DaveAr Tonelico Qoga è il terzo e ultimo capitolo della serie partita su PS2 (e che non ho giocato, quindi perdonatemi se soprattutto sulla trama sarò breve e impreciso). Il protagonista è Aoto, il quale insieme ad altri personaggi ancompagnerà le due "reyvateil" nella classica avventura per salvare il mondo. Le reivateil sono una specie di maghe (almeno per come le intendiamo nei GDR) che basano il loro potere sul canto e che adeguatamente potenziate lanciano attacchi devastanti. Così devastanti che quasi subito ci si rende ben conto che nei combattimenti basta restare in vita e lanciare qualche colpo in attesa che l'attacco della maga sia caricato al massimo. Infatti il party si compone di Aoto, altri due combattenti in stile Tales of (che vanno per conto loro: è possibile switchare quello controllato ma non dare indicazioni agli altri due) e di una delle due (poi tre) maghe che vanno protette.
    Oltre alla parte del combattimento ovviamente c'è unalunga parte di esplorazione, raccolta di oggetti, combinazione dei medesimi con "ricette" trovate lungo la strada che permettono di crearne di nuovi e dialoghi.
    Ecco, i dialoghi. Ogni JRPG sappiamo ne ha una marea, con le tipiche immagini 2D e i fumetti sotto. Questo però penso batta tutti i record, anche perché un aspetto fondamentale è il "dive" di Aoto nel subconscio delle reyvateil con un gameplay che ricorda molti i giochi di simulazione di appuntamenti e di vita adolescenziale tanto cari ai nostri amici dagli occhi a mandorla. Facendo le scelte giuste (a mio avviso spesso casuali) si completa il persocorso e si potenziano le maghe aumentando il rapporto simbiotico e quasi erotico/carnale tra i personaggi, scoprendo diverse personalita - e aspetto - delle signorine. Sì erotico, perché Ar Tonelico (non so i precedenti) è la festa dei doppi sensi, immagini ammiccanti, battutine da prima media. Così come nei combattimenti gli attacchi delle maghe di cui sopra si concretizzano spogliandole fino a lasciarle in mutandine e reggiseno. Così come i guerrieri quando lanceranno a loro volta la mossa speciale, in costume da bagno (loro sono più dignitosi).
    Il gioco in sé è non è troppo lungo ma prevede diversi finali legati alle scelte di Aoto nei confronti delle maghette. Un gamethrough si finisce in circa 45 ore (dipende quanti dialoghi si skippano) ed è possibile ricominciare con il game+ mantenendo il livello raggiunto (la mia stima a chi l'ha fatto).
    Voti:

    Grafica: 65. Da PS2, però, anche se un po' angolose, le donnine che si denudano sono graziose.
    Gameplay: 75. Il gioco a livello normale è estremamente facile e non si muore mai. Una cosa furba però l'hanno messa. Nelle aree che si esplora gli incontri casuali sono limitati (c'è una barra che lo segnala). Esauriti quelli si può girovagare a fondo senza impazzire. Chi invece vollesse potenziarsi combattendo può escire e rientrare nella zona e gli incontri ricominciano.
    Divertimento: 70. Mah.. senza infamia e senza lode. Come ho detto non c'è molto di stimolante in questo gioco anche se i tantissimi oggetti, armi e relative ricette da trovare e combinare possono essere divertenti.
    Nel complesso 70. Dopo tanto tempo avevo voglia di un JRPG leggero e alla fine sono soddisfatto. Purtroppo non ero preparato alla parte così lunga di interazione tra i personaggi e dopo un po' ho smesso di seguirla. Se vi piace il genere, avete pazienza e una buona conoscienza dell'inglese, potete farci un giro.


    Dovrei comprarmelo....
























  4. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9307194
    DaveAr Tonelico Qoga è il terzo e ultimo capitolo della serie partita su PS2 (e che non ho giocato, quindi perdonatemi se soprattutto sulla trama sarò breve e impreciso). Il protagonista è Aoto, il quale insieme ad altri personaggi ancompagnerà le due "reyvateil" nella classica avventura per salvare il mondo. Le reivateil sono una specie di maghe (almeno per come le intendiamo nei GDR) che basano il loro potere sul canto e che adeguatamente potenziate lanciano attacchi devastanti. Così devastanti che quasi subito ci si rende ben conto che nei combattimenti basta restare in vita e lanciare qualche colpo in attesa che l'attacco della maga sia caricato al massimo. Infatti il party si compone di Aoto, altri due combattenti in stile Tales of (che vanno per conto loro: è possibile switchare quello controllato ma non dare indicazioni agli altri due) e di una delle due (poi tre) maghe che vanno protette.
    Oltre alla parte del combattimento ovviamente c'è unalunga parte di esplorazione, raccolta di oggetti, combinazione dei medesimi con "ricette" trovate lungo la strada che permettono di crearne di nuovi e dialoghi.
    Ecco, i dialoghi. Ogni JRPG sappiamo ne ha una marea, con le tipiche immagini 2D e i fumetti sotto. Questo però penso batta tutti i record, anche perché un aspetto fondamentale è il "dive" di Aoto nel subconscio delle reyvateil con un gameplay che ricorda molti i giochi di simulazione di appuntamenti e di vita adolescenziale tanto cari ai nostri amici dagli occhi a mandorla. Facendo le scelte giuste (a mio avviso spesso casuali) si completa il persocorso e si potenziano le maghe aumentando il rapporto simbiotico e quasi erotico/carnale tra i personaggi, scoprendo diverse personalita - e aspetto - delle signorine. Sì erotico, perché Ar Tonelico (non so i precedenti) è la festa dei doppi sensi, immagini ammiccanti, battutine da prima media. Così come nei combattimenti gli attacchi delle maghe di cui sopra si concretizzano spogliandole fino a lasciarle in mutandine e reggiseno. Così come i guerrieri quando lanceranno a loro volta la mossa speciale, in costume da bagno (loro sono più dignitosi).
    Il gioco in sé è non è troppo lungo ma prevede diversi finali legati alle scelte di Aoto nei confronti delle maghette. Un gamethrough si finisce in circa 45 ore (dipende quanti dialoghi si skippano) ed è possibile ricominciare con il game+ mantenendo il livello raggiunto (la mia stima a chi l'ha fatto).
    Voti:

    Grafica: 65. Da PS2, però, anche se un po' angolose, le donnine che si denudano sono graziose.
    Gameplay: 75. Il gioco a livello normale è estremamente facile e non si muore mai. Una cosa furba però l'hanno messa. Nelle aree che si esplora gli incontri casuali sono limitati (c'è una barra che lo segnala). Esauriti quelli si può girovagare a fondo senza impazzire. Chi invece vollesse potenziarsi combattendo può escire e rientrare nella zona e gli incontri ricominciano.
    Divertimento: 70. Mah.. senza infamia e senza lode. Come ho detto non c'è molto di stimolante in questo gioco anche se i tantissimi oggetti, armi e relative ricette da trovare e combinare possono essere divertenti.
    Nel complesso 70. Dopo tanto tempo avevo voglia di un JRPG leggero e alla fine sono soddisfatto. Purtroppo non ero preparato alla parte così lunga di interazione tra i personaggi e dopo un po' ho smesso di seguirla. Se vi piace il genere, avete pazienza e una buona conoscienza dell'inglese, potete farci un giro.


    ...Vesperia? Cioè intendi Hack'n'Slash?



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #9307196
    DaveNon ti aspettare niente di sconvolgente eh? Però rispetto al panorama degli altri giochi è sicuramente molto più orientato in quel senso.

    Ovviamente scherzavo :lol: Mi sono visto un video e non mi è piaciuto molto. Comunque mettici qualche immagine, molte persone(io lol) all'inizio non sanno nemmeno di che gioco parli :lol:
  6.     Mi trovi su: Homepage #9307199
    ryonarushimaDave non ti facevo un appassionato di JRPG.
    Conoscendo i tuoi gusti pensavo che i giochi molto lunghi e con molti dialoghi non ti piacessero.


    In gioventù ho fatto tanti RPG, poi in effetti negli ultimi anni mi hanno un po' annoiato. Poi dopo aver ripreso e finito FFXIII mi è venuta voglia di provare questo (amo molto le anime e lo stile manga) anche se ovviamente temevo la parte "verbosa". E nonostante mi fossi ripromesso di seguire tutti i dialoghi dopo un po' proprio non ce l'ho fatta. :lol:
    Fra un po mi arriva Atelier 3 in giapponese così non mi sento più in colpa a skippare i dialoghi!! :laugh:


  7.     Mi trovi su: Homepage #9307200
    ale_CL-25...Vesperia? Cioè intendi Hack'n'Slash?


    Sì, dopo l'incontro casuale inizia il combattimento nel quale tu vai di spada con uno dei tre personaggi che combattono mentre gli altri 2 fanno da soli. Volendo puoi solo cambiare quello che comandi ma non dare indicazioni agli altri che se la cavano benone. A un certo punto la maghetta che sta in disparte (ma che devi cmq proteggere) può o scagliare un attacco, oppure lanciare degli incantesimi sul party (tipo attacco/difesa +, resistenza veleno/paralisi). Più aspetti e più l'attacco diventa devastante (e lei nuda! :laugh:)


  8. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9307201
    DaveSì, dopo l'incontro casuale inizia il combattimento nel quale tu vai di spada con uno dei tre personaggi che combattono mentre gli altri 2 fanno da soli. Volendo puoi solo cambiare quello che comandi ma non dare indicazioni agli altri che se la cavano benone. A un certo punto la maghetta che sta in disparte (ma che devi cmq proteggere) può o scagliare un attacco, oppure lanciare degli incantesimi sul party (tipo attacco/difesa +, resistenza veleno/paralisi). Più aspetti e più l'attacco diventa devastante (e lei nuda! :laugh:)


    TROLOLOLOL :lol:



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME

  Ar Tonelico Qoga: ovvero, nudi (o quasi) alla meta!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina