1. skydrift  
        Mi trovi su: Homepage #9342890
    Come pensavo...alla fine ci obbligeranno ad andare tutti al digital delivery ma alle loro condizioni,cioè...io non posseggo un supporto fisico,manuali,custodie e altro,sono limitato da vari drm all'utilizzo su determinate piattafrme da LORO scelte per usufruire dei contenuti che HO acquistato...e mi fanno pagare come se avessi acquistato capre e cavoli...io non ci guadagno una mazza,anzi solo rotture e limitazioni,LORO,aumentano i margini di guadagno eliminado le spese fisse come costo di supporto,packcage,distribuzione e varie altre legate ai venditori ecc ecc. Per fortuna che con il DD i prezzi dovevano essere inferiori alle controparti retail..ma M$ prima con il suo Live Arcade e Nintendo ora...fanno ben capire che la favoletta non è come la raccontano e il futuro è molto molto poco roseo per gli onesti acquirenti di software
  2.     Mi trovi su: Homepage #9343016
    Steam? Quel posto dove i titoli tripla A costano esattamente come in negozio? No, la risposta semmai è da seguire nell'Appstore. Nintendo non è nuova a queste furberie, basta guardare il servizio Virtual Console. E basta guardare i prezzi a cui vengono venduti, ancora oggi, i suoi best seller di 4-5 anni fa. Certo, mi si potrà dire che Nintendo ha tutto l'interesse a guadagnarci, ma ricordo che quando Sony era nelle loro stesse posizioni, cioè dominante, se ne uscì comunque fuori con la brillante idea dei Platinum: una linea che, come sapete, raccoglie tutti i titoli che, dopo diversi mesi dall'uscita, hanno raccolto un certo venduto. Da questo punto di vista Sony ha dimostrato più rispetto verso i consumatori di quanto non abbia mai fatto Nintendo. Francamente da Iwata non mi aspettavo niente di meglio, degne dichiarazioni di chi è troppo impegnato a grufolare tra i soldi come un maiale. Dei 3 servizi di download il meno peggio, a livello di prezzi, è il PSN ma anche lì ci sono diverse ombre, come la vaccata dei giochi PSP in digitale allo stesso prezzo di quelli pacchettizzati. Proprio vero, tutto il mondo è paese. Ragazzi sveglia, cerchiamo di non fare la figura dei fessi, la risposta sta nel non farci abbindolare da questi pagliacci. Per quanto mi riguarda se il futuro del videogioco significa solo digital delivery a prezzi da negozio, beh, retrogaming a manetta, e parallelamente si passa ad altri interessi. Cerchiamo di svegliarci
  3.     Mi trovi su: Homepage #9343129
    @littleangel: In realtà no, NINTENDO ha introdotto la PLAYER'S CHOICE nel lontano 1996 su SNES, ti basta fare una veloce ricerca su wikipedia per scoprirne le origini, è da noi in Italia che tutto viene bistrattato visto il popolo del terzo mondo che rappresentiamo...fatta questa piccola quanto inutile precisazione NINTENDO/IWATA stavolta l'ha sparata grossa, in pratica ha detto che le terze parti decideranno i prezzi che vorranno, massima libertà, quindi anche vendere la versione DD di meno rispetto a quella RETAIL ma loro no, non lo faranno, risparmiano su tutto proprio come scritto poco fa stesso da te ma loro se ne escono che non vogliono svalorizzare il prodotto, ma caz*o c'entraaaaaa? Non ho nulla in mano, il NULLA TOTALE e non mi fai risparmiare, certo, nessun Dio ha scritto da nessuna parte che te società a scopo di lucro devi abbassare i prezzi poiché ottimizzi i costi e quindi mi devi far risparmiare non guadagnando di più - anzi da un punto di vista commerciale è una gran bella trovata, è l'evoluzione di un mercato e delle sue tecnologie e come società chi cacchio gli da torto, altri soldi puliti nelle tasche. Dopotutto il ragionamento "te guadagni di più quindi fammi risparmiare" è sbagliato - però che ca**o, se lo fanno tutti te non ci metti tanto beatamente la faccia...parole di un fan, questa proprio non l'ho capita.
    "Lascia la fortuna al cielo."
  4. Pappapishu  
        Mi trovi su: Homepage #9343156
    littleangel non so dove tu viva, ma sicuramente non dove vivo io.

    Il PSN è pessimo. Giochi a prezzo pieno ad infinitum, sconti fasulli e promozioni all'acqua di rose. Su Steam trovi giochi tripla A a 5 euro, e su quelli usciti da pochi mesi sconti del 25 e 50% se si ha la pazienza di aspettare.

    Poi è ovvio che per questioni commerciali il gioco appena uscito venga prezzato nello stesso identico modo su supporto fisico o DD.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9343384
    @Schaty: grazie per la precisazione, non ne ero a conoscenza, non si finisce mai di imparare! Comunque se Nintendo facesse uscire qualche Player's Choice in più anche adesso (mi pare che ora si chiamino Nintendo Selects, se non erro) schifo non farebbe. Capito Iwata-grufola-soldi?
    @Tharonno: concordo, ma mi riferivo ai titoli only-PSN, bene o male una buona parte ha costi abbordabili. Che su Steam chi ha pazienza di aspettare venga premiato è vero, ma ormai lo è altrettanto anche nei grossi centri commerciali (Rayman Origins per PS3 pagato 29,90 da Mediaworld a 2-3 mesi dall'uscita). Che il gioco appena uscito costi allo stesso modo pacchettizzato o in DD per ragioni commerciali è una grossa inculata (a nostro danno), sarebbe ora che si capisse. I produttori meriterebbero qualche conto in rosso, ogni tanto
  6.     Mi trovi su: Homepage #9343567
    Ma scherzi? Concordo in pieno, fatto sta che è l'unica cosa che odio della GRANDE N, sto intestardirsi con proporre lo stesso prezzo dopo 5 anni di uscita sul mercato. Aspetto ancora che metta MARIO GALAXY 2 tra i NINTENDO SELECTS, per non parlare di molti altri titoli anche terze parti...tuttavia è una battaglia persa sin dall'inizio, ha cominciato con proporre i 5 titoli e poi boh, ha lasciato perdere, chi cacchio la capisce. Le speranze sono vane con lei a riguardo, mort*cci!
    "Lascia la fortuna al cielo."
  7.     Mi trovi su: Homepage #9345704
    Il DD allo stesso prezzo del prodotto fisico è praticamente chiederti di metterti a 90°, cacciare i soldi e poi dire pure grazie.
    Il prodotto fisico lo puoi prestare, rivendere, metterlo sullo scaffale e ammirarlo di tanto in tanto oppure buttarlo. Tutte cose che col DD non puoi fare.
    In pratica: paghi uguale per avere di meno. Ma se propongono entrambe le opzioni alla fine sarà il mercato a decidere, vediamo quanto è fessa davvero la gente.

  ► Notizia Nintendo: Nintendo: niente sconti "in digitale"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina