1.     Mi trovi su: Homepage #9344654
    Sappiamo che è un gioco che alle spalle ha già quasi un anno e sopratutto sono io il ritardatario di questa recensione ma per capolavori di questo tipo il tempo non conta.Io sono un fan accanito di questa serie, che ho cominciato da Colin MCrae 2.0, e posso dirvi non esserne rimasto deluso da questo titolo (in parte). Questo titolo vuole riproporre il Rally, inizialmente come uno sport serio e professionistico, ma da DIRT 2 le cose sono cambiate in peggio perchè quel aspetto serio che ci aveva abituato la serie ora è stato rimpiazzato da solo divertimento e cazzeggiamento; per fortuna a DIRT 3 la Codemasters ha fatto un passo indietro, ma non del tutto. Si perchè quella serietà è tornata in parte a prediligere la filosofia del gioco, dico in parte perchè non sento la professionalità di un tempo, per esempio avendo come voce di sottofondo di Ken Block che mi spiega le cose da fare non è semplicemente Colin (chi è fan della saga penso che ha capito il discorso).
    La grafica e il sistema di danneggiamento del veicolo sono un'accoppiata fenomenale che da titolo in titolo migliorano (ma non rivoluzionano). La modalità Carriera mi è sembrata molto moscia perchè ripropone fino allo sfinimento le stesse cose da fare. Mi sono invece piaciute le nuove modalità introdotte che allungano la vita al titolo e danno quel tocco alla Ken più che alla Colin. Infine la varietà e stanata dall'effetto "assaggino" cioè un pò di tutto ma non tutto, quindi un pò di località dove gareggiare con molte varianti e un parco auto povero perchè se vado a vedere categoria di veicoli anni 80 e mi metti quei 4 veicoli allora era meglio che non me la mettevi.
    In conclusione dico che DIRT 3 ha sia pregi e difetti in base a come li vedi e purtroppo si sente la mancanza di Colin nello sviluppo che aveva segnato lo sviluppo di ogni capitolo e che ora è stato sostituito da Ken che ne ha modificato la filosofia.


    VOTO= 90


    PREGI= Grafica, sistema di danni, realismo puro, stiamo tornando ai fasti di un tempo!


    DIFETTI= Effetto assaggino, filosofia mutata, mancanza di Colin...
  2.     Mi trovi su: Homepage #9344923
    DesertEagleNon ho mai giocato a un titolo di questa serie, tuttavia concordo con te sul fatto che un gioco del genere deve avere un gameplay realistico.
    ti dico che se hai GT5, DIRT 3 non è realistico quanto lui ma in fattore danni si, poi ci sono più veicoli da rally, sono gusti e SOLDI
  3.     Mi trovi su: Homepage #9345582
    GABBRER96ti dico che se hai GT5, DIRT 3 non è realistico quanto lui ma in fattore danni si, poi ci sono più veicoli da rally, sono gusti e SOLDI

    Su GT5 i danni ai veicoli ci sono, ma devi raggiungere il livello 40. è una grande cavolata, ma almeno ci sono per gli appasionati del genere come me. :lol:

    Ma con soldi che intendi? :lol:



    Bella rece, anche se corta, ma si esprime bene. Concordo pure col voto. A me sono piaciute anche alcune mod. online come Infetto o come si chiama. :lol:
  4.     Mi trovi su: Homepage #9345691
    ringrazio tutti, devo dire che GT5 il sistema di danni è attivato parzialmente e quando raggiungi il 40 te lo sblocca totalmente (chi ci arriva con la mente intatta senza impazzire), nonostante il sistema di danni avanzato non può reggere il confronto con quello di DIRT 3
  5. Standbyeme  
        Mi trovi su: Homepage #9353765
    GABBRER96Sappiamo che è un gioco che alle spalle ha già quasi un anno e sopratutto sono io il ritardatario di questa recensione ma per capolavori di questo tipo il tempo non conta.Io sono un fan accanito di questa serie, che ho cominciato da Colin MCrae 2.0, e posso dirvi non esserne rimasto deluso da questo titolo (in parte). Questo titolo vuole riproporre il Rally, inizialmente come uno sport serio e professionistico, ma da DIRT 2 le cose sono cambiate in peggio perchè quel aspetto serio che ci aveva abituato la serie ora è stato rimpiazzato da solo divertimento e cazzeggiamento; per fortuna a DIRT 3 la Codemasters ha fatto un passo indietro, ma non del tutto. Si perchè quella serietà è tornata in parte a prediligere la filosofia del gioco, dico in parte perchè non sento la professionalità di un tempo, per esempio avendo come voce di sottofondo di Ken Block che mi spiega le cose da fare non è semplicemente Colin (chi è fan della saga penso che ha capito il discorso).
    La grafica e il sistema di danneggiamento del veicolo sono un'accoppiata fenomenale che da titolo in titolo migliorano (ma non rivoluzionano). La modalità Carriera mi è sembrata molto moscia perchè ripropone fino allo sfinimento le stesse cose da fare. Mi sono invece piaciute le nuove modalità introdotte che allungano la vita al titolo e danno quel tocco alla Ken più che alla Colin. Infine la varietà e stanata dall'effetto "assaggino" cioè un pò di tutto ma non tutto, quindi un pò di località dove gareggiare con molte varianti e un parco auto povero perchè se vado a vedere categoria di veicoli anni 80 e mi metti quei 4 veicoli allora era meglio che non me la mettevi.
    In conclusione dico che DIRT 3 ha sia pregi e difetti in base a come li vedi e purtroppo si sente la mancanza di Colin nello sviluppo che aveva segnato lo sviluppo di ogni capitolo e che ora è stato sostituito da Ken che ne ha modificato la filosofia.


    VOTO= 90


    PREGI= Grafica, sistema di danni, realismo puro, stiamo tornando ai fasti di un tempo!


    DIFETTI= Effetto assaggino, filosofia mutata, mancanza di Colin...
    Bella rece ;)
    Ma gli ultimi 3 dirt non mi sono piaciuti al confronto dei vecchi colin mcrae per ps2

    Thank Lampo1988

    The Best of Manuelrallydirt
    Death note game edizione 3
    Primo Round. Vincitore: Manuelrallydirt

  Mini Recensione di: Colin MCrae DIRT 3

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina