1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9363301
    Salve a tutti,
    Vorrei iniziare con voi un topic su giochi e videogiochi:
    Allora io inizierei col dire che i videogiochi in quanto giochi sono soprattutto esperienze.

    Con esperienza intendo: cioè
    sperimentare in prima persona quell'ambiente virtuale, quel mondo.
    Sperimentare in prima persona, seppur in un video-gioco virtualmente,
    eventi, sfide e problemi. E quindi essere coinvolto e immerso in quel
    contesto virtuale che io sperimento. E per questo la mente genera
    sensazioni e pensieri che fanno parte della personale esperienza.


    Infatti nel videogioco troviamo innumerevoli media, ma
    il mezzo espressivo (cosi unico da poterlo considerare su un piano
    molto differente) più importante resta il gioco. Che in questo caso
    deriva da un’interazione con un ambiente virtuale 2D o 3D, da regole che
    formano quel sistema, da sfide e problemi che devono essere risolti.

    Il videogioco quindi chiede al giocatore di badare a tutto ciò.
    Quest’ultimo quindi si identifica in quel dato personaggio o qualsiasi
    avatar, e “vive” la propria personale esperienza che deriva dalle
    sensazioni ed emozioni sperimentate in quel sistema, anche se
    virtuale.Questo appare molto evidente in videogiochi come Half Life o
    Skyrim, che fanno percepire al giocatore di essere il vero protagonista
    della vicenda e permettono un’immedesimazione molte forte con il mondo
    di gioco.

    Non solo, ma questo avviene anche in un gioco
    più tradizionale come il calcio. Dove il giocatore ha un ruolo nella
    squadra , delle regole e partecipa attivamente alla partita. Trovandosi
    quindi ad affrontare problemi, elaborare strategie e mettersi alla
    prova. Tutto ciò genera quel mix di emozioni e sensazioni che fanno
    parte della storia personale vissuta in quel gioco, dal quel giocatore.



    Ovviamente in un videogioco le sensazioni sono minori, perchè “vissute”
    davanti a uno schermo, ma comunque importanti e coinvolgenti poichè il
    cervello comunque riesce a farsi coinvolgere da quel ambiente virtuale e
    a farci sentire protagonisti di mille avventure.
    Come scrive anche Ivan Fulco ( importante giornalista, si è dedicato molto a esaminare i videogiochi ):
    “I videogiochi sono altri luoghi in cui
    vivere altre vite. sono uno strumento così flessibile che possono
    assumere forme troppo diverse per essere catalogati. Le storie che si
    vivono nei videogiochi sono così personali, sono le nostre storie,
    brandelli di nostra vita, per quanto virtuale.”


    In definitiva quindi i videogiochi sono dei viaggi, delle esperienze, ma
    più probabilmente potremmo descriverli come dei sogni (poichè tutto
    avviene in un contesto virtuale, simulato, ma molto coinvolgente). Tavolta
    ci permettono addirittura di sperimentare quasi altre vite, in modo
    virtuale, in mondi di fantascienza e fantasy. Mondi impossibili da
    realizzare così, nella realtà.

    Voi cosa ne pensate?
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #9363742
    GordonGiulioSalve a tutti,
    Vorrei iniziare con voi un topic su giochi e videogiochi:
    Allora io inizierei col dire che i videogiochi in quanto giochi sono soprattutto esperienze.

    Con esperienza intendo: cioè
    sperimentare in prima persona quell'ambiente virtuale, quel mondo.
    Sperimentare in prima persona, seppur in un video-gioco virtualmente,
    eventi, sfide e problemi. E quindi essere coinvolto e immerso in quel
    contesto virtuale che io sperimento. E per questo la mente genera
    sensazioni e pensieri che fanno parte della personale esperienza.

    Infatti nel videogioco troviamo innumerevoli media, ma
    il mezzo espressivo (cosi unico da poterlo considerare su un piano
    molto differente) più importante resta il gioco. Che in questo caso
    deriva da un’interazione con un ambiente virtuale 2D o 3D, da regole che
    formano quel sistema, da sfide e problemi che devono essere risolti.

    Il videogioco quindi chiede al giocatore di badare a tutto ciò.
    Quest’ultimo quindi si identifica in quel dato personaggio o qualsiasi
    avatar, e “vive” la propria personale esperienza che deriva dalle
    sensazioni ed emozioni sperimentate in quel sistema, anche se
    virtuale.Questo appare molto evidente in videogiochi come Half Life o
    Skyrim, che fanno percepire al giocatore di essere il vero protagonista
    della vicenda e permettono un’immedesimazione molte forte con il mondo
    di gioco.

    Non solo, ma questo avviene anche in un gioco
    più tradizionale come il calcio. Dove il giocatore ha un ruolo nella
    squadra , delle regole e partecipa attivamente alla partita. Trovandosi
    quindi ad affrontare problemi, elaborare strategie e mettersi alla
    prova. Tutto ciò genera quel mix di emozioni e sensazioni che fanno
    parte della storia personale vissuta in quel gioco, dal quel giocatore.



    Ovviamente in un videogioco le sensazioni sono minori, perchè “vissute”
    davanti a uno schermo, ma comunque importanti e coinvolgenti poichè il
    cervello comunque riesce a farsi coinvolgere da quel ambiente virtuale e
    a farci sentire protagonisti di mille avventure.
    Come scrive anche Ivan Fulco ( importante giornalista, si è dedicato molto a esaminare i videogiochi ):
    “I videogiochi sono altri luoghi in cui
    vivere altre vite. sono uno strumento così flessibile che possono
    assumere forme troppo diverse per essere catalogati. Le storie che si
    vivono nei videogiochi sono così personali, sono le nostre storie,
    brandelli di nostra vita, per quanto virtuale.”


    In definitiva quindi i videogiochi sono dei viaggi, delle esperienze, ma
    più probabilmente potremmo descriverli come dei sogni (poichè tutto
    avviene in un contesto virtuale, simulato, ma molto coinvolgente). Tavolta
    ci permettono addirittura di sperimentare quasi altre vite, in modo
    virtuale, in mondi di fantascienza e fantasy. Mondi impossibili da
    realizzare così, nella realtà.

    Voi cosa ne pensate?
    sono daccordo.è anche la console a fare la differenza,non è solo il gioco se hai una console scadente.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9363772
    verissimo, ma mi ritrovo non del tutto daccordo con quello che ha detto lanterna verde.
    hai ragione sul fatto che anche la console fa la differenza, però non è detto che se io ho una console scadente o di basso livello per forza non possa impersonarmi nel modo migliore con la circostanza del gioco...
    Le decisioni giuste vengono dall'esperienza... il problema è che l'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. [Dylan Dog]

  4.     Mi trovi su: Homepage #9363991
    Sono pienamente d'accordo, un buon gioco riesce a calarti in un determinato contesto con una forza sconosciuta agli altri media. Nella mia "carriera" di giocatore ho avuto modo di provare molti giochi che mi hanno fatto questo effetto: i vari GTA, le saghe Fallout ed Elder Scrols, senza dimenticarsi gli immortali MGS e Final Fantasy. A mio avviso un gioco che mira al massimo grado di immedesimazione deve offrire un mondo (reale o immaginario) ricco di elementi e il più credibile possibile. Un altro elemento fondamentale è un gameplay sufficentemente complesso che non annoi neanche dopo diverse partite.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9364138
    DesertEagle. A mio avviso un gioco che mira al massimo grado di immedesimazione deve offrire un mondo (reale o immaginario) ricco di elementi e il più credibile possibile. Un altro elemento fondamentale è un gameplay sufficentemente complesso che non annoi neanche dopo diverse partite.


    Sono completamente daccordo...


    Personalmente uno dei giochi che mi ha appassionato e mi è piaciuto tantissimo è il capolavoro della rockstar red dead redemption, che a mio avviso da la possibilità al giocatore di immedesimarsi nel protagonista e di interagire, nel miglior modo, con l'ambiente circostante...
    Le decisioni giuste vengono dall'esperienza... il problema è che l'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. [Dylan Dog]

  6. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #9365621
    Non è un discorso sbagliato, anzi soprattutto quando equipari i videogiochi a dei sogni cogli molto nel segno.

    La cosa che mi lascia perplesso è che mai in tutto il tuo discorso hai parlato di "divertimento" dato che ritengo quello sia lo scopo primario di un game, sia nel senso comune del termine, quindi fare qualcosa che piace, di allegro.... appunto "divertente", sia nel senso più tecnico-originario del termine, quindi far volgere ad altro la nostra attenzione, distrarci dal quotidiano.

    Perchè si ok tutto quanto, 2D, 3D, la storia delle regole di gioco, ma prima di tutto il videogame dovrebbe essere sano divertimento, che possa quindi farci (come ben dici) sognare.


    Velo pietoso sugli interventi riguardo le console. Che cavolo c'entra la console? Il discorso di Gordongiulio è valido e applicabile perfino al Jaguar, se ci girano sopra giochi che piacciono.
  7.     Mi trovi su: Homepage Homepage #9365707
    Si hai ragione Atlas!
    Il gioco ha sempre come risultato ( insieme ad altre emozioni, magari anche contrapposte) il divertimento o una gratificazione! Anche questo è molto importante!
    E il riferimento al sogno, l'ho fatto perchè in fondo, dopo aver avuto un'esperienza in un videogioco è come aver sognato! Percepiamo quel mondo, l'ambiente e le nostre azioni come se abbiamo fatto qualcosa nella realtà. Invece si tratta di una dimensione virtuale. Certo poi i mondi dei videogiochi sono più "concreti" e "veri" rispetto a un sogno (Infatti basta rimettere il videogico ed ecco di nuovo catpultati in quel mondo!), però alcune senszioni sono molto simili!

    Inoltre volevo far sapere che sono ormai circa sei mesi che ho iniziato il cosidetto "Games Project" che ha lo scopo di creare articoli e spunti di riflessione sul medium ludico (in generale). Ho già scritto diversi articoli in vari siti, che vanno dalla "Definizione di gioco" fino a "Videogiochi e fantascienza". Tutto ciò l'ho fatto innanzitutto per condividere e scambiare idee, vedere cosa ne pensano gli altri ma anche (e soprattutto) per diffondere una migliore cultura video-ludica. In quanto ho passato circa tre anni (nel tempo libero) a esaminare e informarmi su gioco e videogioco. Alla fine ho rielaborato criticamente tantissimo materiale per riassumerlo in forma più chiara, corretta e ben approfondita per diffonderlo a tutti! Anche perchè più volte mi è capitato di vedere "ignoranza e pregiudizi" su questo tipo di argomenti. L'esempio più vicino è proprio questo: "I Videogiochi sono esperienze", molti lo sanno, ma pochi lo affermano direttamente. Nella critica videoludica (come le recensioni) si usano troppo spesso (e soltanto) termini quali "cinema interattivo" o "racconto interattivo" per descrivere un videogioco. Quando invece abbiamo di fronte un mezzo espressivo cosi unico e speciale (il "gioco" in generale), che dovrebbe essere "catalogato" in maniera ben diversa. Questo è il mio contributo personale nato da una forte passione, e che spero (come sta in parte già avvenendo) continuerà a portare risultati sempre migliori. Ovviamente l'unione fa la forza.
  8.     Mi trovi su: Homepage #9374124
    Io con i videogiochi ho un rapporto antichissimo, videogioco fin dai tempi del vic 20!
    A me e credo a tutti sono serviti come uno svago dalla realtà e come opportunità di un'altra vita,oggi ancor di più.Lavoro e famiglia con 2 creaturine e alla sera,leggi notte, vivo una seconda vita!
    M'immedesimo nei personaggi che diventano miei,a volte durante il giorno penso a come superare un tal punto di gioco!
    A come mi coinvolgono sti giochi!!!
  9.     Mi trovi su: Homepage #9375325
    SCORPION 99per te!a me invece piacciono:gta san andreas perchè è un gioco in cui posso fare quello che voglio e god of war perchè ha una bella trama(e complessa)bei paesaggi e bei personaggi. 8-(
    sinceramente preferisco la trama di killzone, che mi ha stupito molto e per complessità non ha limiti :yaohming:
  10.     Mi trovi su: Homepage #9375343
    SCORPION 99per te!a me invece piacciono:gta san andreas perchè è un gioco in cui posso fare quello che voglio e god of war perchè ha una bella trama(e complessa)bei paesaggi e bei personaggi. 8-(
    Trama complessa?!?! Uccidi chi ti si para davanti, tutto e tutti!! E sarebbe una trama complessa??
    Puoi dire k il gioco tecnicamente è superbo, ma k ha una trama complessa........ :yaohming:

  I Videogiochi sono innazitutto Esperienze

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina