1.     Mi trovi su: Homepage #9388014
    A parte le arrampicate sugli specchi, penso che la frase dove hanno detto tutto sia questa:
    "Noi facciamo giochi, e dobbiamo rivolgerci al grande pubblico se vogliamo sopravvivere".

    Una volta detto questo non ci sono scuse o tentativi di spiegazioni che tengano.
    Personalmente preferivo i vecchi RE, i primi 3 per capirci, con i successivi mi capita spesso di pensare a quello che ho fatto nei primi 3 capitoli coi personaggi che trovo durante il gioco, una sensazione stranissima.
  2.     Mi trovi su: Homepage #9388026
    quoto jet, ho smesso di comprare re dopo il 3° gli altri li ho visti a casa di amici, non avevano atmosfera ed erano noiosi, se hanno compratori gli auguro le migliori fortune, ma per quanto mi riguarda mi chiedo se c'è ancora qualche software house che sviluppi giochi horror, con un minimo di atmosfera.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9388083
    cioè "Per esempio, se realizzassimo più livelli spaventosi, uno dopo l'altro, e li facessimo giocare a un fan di Resident Evil, questi sarebbe felice all'inizio. Ma dopo un po' ci farebbe l'abitudine, e non si spaventerebbe più. A quel punto, mi sa, perderebbe interesse. Lo stesso vale per il giocatore occasionale. Se lo giocasse e lo trovasse troppo spaventoso, non avrebbe voglia di proseguire. Sarebbe troppo per lui, si sentirebbe sopraffatto. Per creare un tipo di esperienza che entrambi questi giocatori possano trovare godibile, bisogna fare un passo indietro." ma che sta dicendo,io l'interesse x la serie l'ho perso proprio perchè non ha piu niente di horror,è diventato un FPS qualsiasi come ce ne sono tanti...CAPCOM,vada via i ciap!
  4. canis canem  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9388314
    Andrea Ravazzolo:
    quoto jet, ho smesso di comprare re dopo il 3° gli altri li ho visti a casa di amici, non avevano atmosfera ed erano noiosi, se hanno compratori gli auguro le migliori fortune, ma per quanto mi riguarda mi chiedo se c'è ancora qualche software house che sviluppi giochi horror, con un minimo di atmosfera.
    Dead Space! Giocando al secondo mi sono reso conto che non mi cagavo così addosso dal primo Silent Hill!

    Comunque quante cazzate in un singolo articolo...
    Ciao,
    Emanuele.

  5. canis canem  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9388385
    ZaibatsuHo "paura" che anche il buon dead space farà la fine di RE. Già il secondo è stato un step forward to the action!
    Boh, prima di giocarci avevo sentito 'sta cosa riguardo l'azione ma non mi pare di aver avuto il senso che si ha in molti giochi, ex survival horror. A parte in alcuni punti, ma questo avviene con tutti i survival quando c'è il "mostro di fine livello", vedi Piramid Head in SH2 o le apparizioni del Tyrant in RE2, così come i bestioni nel primo Dead Space.Personalmente, quel senso d'ansia che ti fa stare di continuo sul chi va là, ce l'ho avuto molto più nel secondo che nel primo ed io è QUESTO che voglio! :)
    Per il terzo, almeno giudicando da quel che s'è visto ora, mi tocca concordare... 8-(
    Ciao,
    Emanuele.

  6. giocando  
        Mi trovi su: Homepage #9388608
    in pratica ha solo ammesso che non segue piu la via dell'horror per motivi di vendita, perche il loro scopo è vendere piu possibile a tutti e non ad un pubblico amante degli horror si sapeva già naturalmente,purtroppo è cosi al giorno d'oggi i giochi o le migliori saghe sono stravolte dal fatto che devono vendere non pensando piu da cosa e da come è nata la saga migliorando gli aspetti del passato per poter fare qualcosa di innovativo con le console di nuova generazione,le software house ormai hanno paura di rschiare,comunque ho provato la demo è un bel gioco senza dubbio ma mi aspettavo come avevano detto loro stesso in varie dichiarazioni di cercar di fare un resident evil con aspetti piu horror, ma niente è solo un gioco d'azione con qualche scena splatter, deluso.
  7.     Mi trovi su: Homepage #9390546
    Questo discorso non ha senso, Mr Kobayashi si è condannato da solo. Ironico! Normalmente avrebbe pure ragione ma proprio su RE6 si sbaglia e questo perchè...
    ...Ma scusate non avete creato 3 storie, no anzi 4 proprio apposta per accontentare un po tutti? E allora perchè non mantenere sul serio queste premesse?

    citazione
    "Per esempio, se realizzassimo più livelli spaventosi, uno dopo l'altro, e li facessimo giocare a un fan di Resident Evil, questi sarebbe felice all'inizio. Ma dopo un po' ci farebbe l'abitudine, e non si spaventerebbe più.
    fine citazione
    questo perchè il gioco sarebbe strutturato a "livelli" lineari e sarebbe prevedibile indovinare quando ci possono attaccare i nemici.
    Prima invece era un'esplorazione di interi edifici e i mostri ci attaccavano improvvisamente in determinate situazioni tipo quando eravamo in possesso di un oggetto chiave o dopo aver compiuto un'azione specifica nella stanza di turno.
    In pratica il gioco prima era più imprevedibile mentre ora è ovvio che se passi per la prima e unica volta in un corridoio o qualsiasi altro luogo diventa prevedibile venire attaccati all'improvviso.

  ► Notizia Resident Evil 6: Resident Evil 6: perché la svolta action

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina